Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «abitazione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Abitazione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate abitazione

Foto 403666002

La finestra aperta
 
Giochi di Parole
La parola abitazione è formata da dieci lettere, sei vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: a-bi-ta-zió-ne. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
abitazione si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): ozi + [abetina]; zito + baiane; zioni + [abate]; zie + [abatino]; zinie + abato; bio + anziate; bonzi + aiate; [beo] + [anziati]; izbe + [atonia]; bite + aziona; beni + oziata; zia + [abetino]; zita + baione; ozia + [beanti]; azoti + ebani; [anzi] + boiate; [anzio] + [abeti]; zonati + [baie]; tizia + [beano]; [zaini] + [beato]; azioni + [beat]; [notizia] + bea; ozena + [abiti]; [atonie] + izba.
Componendo le lettere di abitazione con quelle di un'altra parola si ottiene: +gli = negoziabilità; +gros = abrogazioniste; +[cefi, feci] = beatificazione; +lini = inabilitazione; +ulcero = autocelebrazioni; +scrollo = collaborazioniste; +[grintosa, ristagno, sognarti] = antiabrogazioniste.
Vedi anche: Anagrammi per abitazione
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: abitazioni, agitazione.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: abitai, abiti, abitone, abito, aione, atone, bite, baione, baio, baie, bone, tane, zone.
Parole con "abitazione"
Finiscono con "abitazione": coabitazione.
Parole contenute in "abitazione"
bit, zio, ione, abita, zione, azione. Contenute all'inverso: noi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "abitazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: abc/citazione, abitavi/aviazione, abitano/nozione.
Usando "abitazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: moabita * = mozione.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "abitazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: abitai/iattazione.
Lucchetti Alterni
Usando "abitazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nozione = abitano; * aviazione = abitavi; mozione * = moabita.
Sciarade e composizione
"abitazione" è formata da: abita+zione.
Sciarade incatenate
La parola "abitazione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: abita+azione.
Intarsi e sciarade alterne
"abitazione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: abitai/zone.
Frasi con "abitazione"
»» Vedi anche la pagina frasi con abitazione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La casa usata come prima abitazione dovrebbe godere di alcune agevolazioni fiscali.
  • L'abitazione dove abito è in una zona di case popolari.
  • La mia abitazione è stata ristrutturata due anni fa ed è di colore rosso.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Casa, Stanza, Abitazione - Un edifizio murato, diviso in compartimenti, a due o più piani, ed anche a un piano solo, quello è la Casa. In alcuni paesi si fanno anche di legno, ma sono generalmente assai basse, a due soli piani, e si chiamano sempre Case di legno. - Ciascun compartimento di essa Casa si chiama Stanza, dal potervi stare con qualche agio: la qual voce, nel linguaggio scelto, si usa per qualunque luogo dove altri sta. - Abitazione è anch'essa generico, e vale il luogo dove si abita, ed alcuni lo trasportano anche a significare Casa. [immagine]
Abitazione, Casa - Tanto l'uno che l'altro di questi vocaboli esprimono l'idea d'un domicilio, d'un ricovero, salvo che Abitazione può essere una spelonca, un fienile, mentre la Casa è l'edificio murato a posta per abitarvi. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Abitazione, Casa, Domicilio, Alloggio, Albergo, Abitacolo, Ospizio, Ricettacolo, Residenza, Dimora - L'abitazione è il luogo qualunque ove uno dimora; la casa è anche l'abitazione, ma più l'edifizio. Domicilio è il sito ove civilmente o commercialmente si dichiara aver residenza.

« Residenza è il luogo dove l'uomo si sa che risiede, è dimora stabile. Si può bene avere residenza in un luogo, il domicilio in altro, la dimora in un terzo. La residenza d'un giudice di villaggio può essere in un paese, il suo domicilio nel paese vicino, la dimora in una delle circostanti campagne ». Robaud.

« Abitacolo è quasi disusato tranne nello stile biblico o giocoso. Albergo è luogo pubblico a ricovero de' viaggiatori che pagano. Alloggio è propriamente de' militari; ma dicesi anco degli altri. L'ospizio è ordinariamente gratuito, e accoglie poveri e viandanti. Ricettacolo è qualunque sia luogo ricevente persona o cosa ». Gatti. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Abitazione - e meno comun. ABITAGIONE. S. f. Da ABITARE. Aff. al lat. Habitatio. Lo Abitare, Abitamento, Dimora. Vill. G. 29. (C) Romani e Fiesolani insieme rimasero alla abitazione di quella (città). E 50. Dicesi che in quel tempo intorno li anni di Cristo 740 fu il cominciamento della abitazione del luogo e sito, dove è oggi la città di Siena, per la gente vecchia e non sana, che passò con Carlo Martello. [Camp.] Volg. Bib. Esod. 12. L'abitazione de' figliuoli d'Isdrael che feciono in Egitto, fue di quattrocento trent'anni. = Instr. Cancell. 26. (C) Potesteria, dove ciascuno di essi avrà acquistato il domicilio, con l'abitazione d'un anno. Mach. Ist. 8. 440. (M.) Il conte Giovanni della Mirandola…, pose la sua abitazione a Firenze.

2. In generale, Luogo dove si abita. [Cam.] Intell. 387. E i Sienofisti (Sinnosofisti) sanz' (senza) abitazioni. = Gell. Circ. 22. (C) La natura… oltre al farvi nascere ignudi, non vi ha fatto ancora casa o abitazione alcuna propria. Grazz. Nov. 2. 4. Elessela (Pisa) per sua abitazione. Memor. Bell. Art. 3. 63. Quantunque io vi accordi che da queste informi abitazioni sia nata l'Architettura, son però persuaso… Marrin. Spieg. Baldov. Dramm. 122. Nelle parti estreme delle città veniva assegnata l'abitazione alle donne che vendevano la loro onestà. Stat. Mercanz. Nella casa dell'abitagione del detto uficiale. Targ. Viagg. 9. 113. Certe altre abitazioni temporarie si trovano nelle Maremme, vale a dire, certe capanne e tettoie… dove si ricoverano in casi di pioggia gli operai…, e dove alcuni di essi pernottano.

3. Nel signif. più comune di casa. Bocc. Decam. 8. 230. (C) Ivi forse una balestrata rimosso dall'altre abitazioni della terra… comperò una possessione. Zibald. Andr. 39. Conducevasi ad abitare in picciole abitazioni. [Cam.] G. B. Gell. 225. L'abitazione che tu hai, è assai buona ed agiata a un tuo pari. = Giambull. Stor. Europ. 1. 70. (C) Avanti a questa (casa) passando… Re Roderico, dimandò di chi fosse l'abitazione. Ammir. Stor. 3. 83. Ad un contadino, il quale avea in casa parecchie moggia di grano, fu portato via tutto (dal turbine) per una finestra serrata, senza avere fatto nocumento alcuno all'abitazione. Tass. Lett. 5. 171. Regía non vuol dir città, ma abitazione reale. Bart. Dan. Vit. Borgh. 21. 2. 27. Accettar per albergo la lor abitazione. Salvin. Lament. volg. 37. Disse il Signore, L'abitazioni tutte di Giacobbe. Crudel. Pros. 166. L'amante… non passerà dall'abitazione della sua donna. Targ. Alimurg. 258. Gli uccelli godendo del vantaggio del volo, se non hanno ricovero nelle abitazioni degli uomini come le passere…, al comparir del freddo e al mancar dell'alimento sloggiano. Lastr. Agric. 5. 105. La montagna è assai popolata e ripiena d'abitazioni. Magal. Lett. Scient. 118. Per quel che riguarda all'abitazione, tanto nel di fuori, che nel di dentro, d'un gusto all'antica.

4. E per parte di casa dove uno abiti. [M.F.] Donn. Attav. 29. Di sopra a questa vôlta… ci sieno le camere solamente e abitazioni della famiglia, sì delle donne, come degli uomini. [Cam.] Magal. Lett. Scient. 121. E sulla stalla, abitazione per servitù bassa, che torna al pari della vigna. = Targ. Viagg. 9. 108. (C) Il piano di sopra è l'abitazione del padrone.

T. Casa d'abitazione, per distinguerla da altre che il padrone abbia, ma non ci stia. C'è degli usurai che appigionano palazzi, e la casa loro d'abitazione è d'antica semplicità.

5. Per luogo abitato. [Camp.] Avv. Cicil. 23. Questi quattro sono i quattro venti, che dalle quattro parti del secolo (cielo) in tutte le abitazioni dell'universo ventano.

† Marc. Pol. Mil. 40. (C) Quando l'uomo si parte di questa provincia, va dieci giornate tra greco e levante, e in tutto questo non si trova se non poca abitazione.

6. Riferito a qualunque ente che abbia vita. V. ABITARE, § 9. Bons. Lez. 2. 2. 141. (C) È (la terra) l'abitazione e la stanza principale dell'uomo, e poi degli altri animali, che a lui soggiacciono. Galil. Sist. 395. Per terra che cosa intendete voi? forse questa…, che insomma è l'abitazione di tutti gli animali, e la matrice di tutti i vegetabili? Magal. Relaz. 54. È quest'isola… abitazione maravigliosa per uccelli da acqua. Targ. Viagg. 10. 76. Questi animaletti simili a lombrichi… furono costretti a scavarsi nei corpi duri tali cavernette o celle, che furono la loro ordinaria abitazione. Lastr. Agric. 3. 186. Linneo… costituisce la sua naturale abitazione (del bufalo) nell'Asia.

7. Detto degli enti incorporei. V. ABITARE, § 14. Bons. Lez. 2. 2. 140. (C) La più degna e più perfetta parte di esso universo, la quale sono i cieli, è la stanza e l'abitazione principalmente di Dio ottimo e grandissimo, e poi delle altre intelligenze che a lui servono. Fortig. Ricciard. 4. 24. Se questo fosse, in ciel solo una sede Vi sarebbe e sol una abitazione.

8. Trasl. Albertan. Tratt. volg. 147. (C) Nella pace, dice lo Profeta, è santo luogo e magione, e la sua abitazione è in Sionne. Comm. Dant. 2. 252. Bagnacavallo, Castrocaro e Conio, tutti e tre furono abitazione di cortesia e d'onore. Varch. Lez. Pros. var. 2. 55. Gli occhi… sono la stanza e l'abitazione dell'anima.

9. Chiamano così i Leg. quella servitù mista, ossia dovuta dalla cosa alla persona, cui si concede d'abitar gratuitamente nell'altrui casa. E Diritto d'abitazione è una prestazione dovuta ad un signore, o ad un Comune, per dimorar nel suo territorio.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: abitatrici, abitava, abitavamo, abitavano, abitavate, abitavi, abitavo « abitazione » abitazioni, abiterà, abiterai, abiteranno, abiterebbe, abiterebbero, abiterei
Parole di dieci lettere: abitatrici « abitazione » abitazioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): superfetazione, vegetazione, espletazione, castrametazione, decretazione, interpretazione, reinterpretazione « abitazione (enoizatiba) » coabitazione, citazione, placitazione, eccitazione, autoeccitazione, sollecitazione, recitazione
Indice parole che: iniziano con A, con AB, iniziano con ABI, finiscono con E

Commenti sulla voce «abitazione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze