Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «accusa», il significato, curiosità, forma del verbo «accusare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Accusa

Forma verbale
Accusa è una forma del verbo accusare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di accusare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
difesa (33%), infondata (7%), colpa (6%), avvocato (5%), pubblica (4%), infamante (3%), reato (2%), sotto (2%), imputazione (2%), condanna (2%), colpevole (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola accusa è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: ac-cù-sa. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di accusa con quelle di un'altra parola si ottiene: +mio = accusiamo; +noi = acuiscano; +bis = bassuccia; +[tar, tra] = cascatura; +tre = cascature; +[ciò, coi] = caucasico; +nel = claunesca; +bit = sbucciata; +tre = seccatura; +hit = succhiata; +hiv = succhiava; +[pilo, poli] = capiscuola; +[loop, polo, pool] = caposcuola; +echi = caucasiche; +ideo = caucasoide; +[noti, tino, toni] = causticano; +[erti, irte, iter, ...] = causticare; +[atti, tait] = causticata; +etti = causticate; +itti = causticati; +itto = causticato; ...
Vedi anche: Anagrammi per accusa
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: accasa, accesa, accisa, accuse, accusi, accuso.
Con il cambio di doppia si ha: annusa.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: acca.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: acclusa, accusai.
Parole con "accusa"
Iniziano con "accusa": accusai, accusano, accusare, accusata, accusate, accusati, accusato, accusava, accusavi, accusavo, accusammo, accusando, accusante, accusanti, accusarci, accusarla, accusarle, accusarli, accusarlo, accusarmi, accusarsi, accusarti, accusarvi, accusasse, accusassi, accusaste, accusasti, accusabile, accusabili, accusarono, ...
Finiscono con "accusa": riaccusa, autoaccusa, contraccusa.
Contengono "accusa": riaccusai, riaccusano, riaccusare, riaccusata, riaccusate, riaccusati, riaccusato, riaccusava, riaccusavi, riaccusavo, riaccusammo, riaccusando, riaccusante, riaccusanti, riaccusasse, riaccusassi, riaccusaste, riaccusasti, inaccusabile, inaccusabili, riaccusarono, riaccusavamo, riaccusavano, riaccusavate, riaccusassero, riaccusassimo.
»» Vedi parole che contengono accusa per la lista completa
Parole contenute in "accusa"
usa.
Incastri
Inserito nella parola rii dà RIaccusaI; in rita dà RIaccusaTA; in riti dà RIaccusaTI; in rito dà RIaccusaTO; in riva dà RIaccusaVA; in rivo dà RIaccusaVO; in risse dà RIaccusaSSE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "accusa" si può ottenere dalle seguenti coppie: acri/ricusa, accudisce/discesa, accudiste/distesa, accudivi/divisa.
Usando "accusa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aera = accuserà; * aero = accuserò; * aerai = accuserai; * aerei = accuserei; * aiate = accusiate.
Lucchetti Riflessi
Usando "accusa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cacca * = causa; pacca * = pausa; ricca * = riusa; chicca * = chiusa.
Lucchetti Alterni
Usando "accusa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * divisa = accudivi; * area = accusare; * atea = accusate; * discesa = accudisce; * distesa = accudiste.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "accusa" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eri = accuserai.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "accusa"
»» Vedi anche la pagina frasi con accusa per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Questo signore mi accusa di aver fatto una cosa proibita, ma non è vero!
Proverbi
  • Scusa non richiesta, accusa manifesta.
  • Chi si scusa si accusa.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Accusa - [T.] S. f. Atto pubblico, il più, con cui apponesi ad altri cosa che meriti pena o ammenda. [Can.] Atto col quale il Pubblico Ministero, nei procedimenti criminali, espone la natura del reato che forma la base dell'accusa, il fatto e tutte le circostanze che possono aggravare o diminuire la pena, perchè serva di base ai pubblici dibattimenti. T. Accusa pubblica, segreta, capitale, più o meno grave; vera, falsa, calunniosa. = Mach. Nè può essere miglior ordine a tor via (le calunnie), che aprire assai luoghi alle accuse; perchè, quanto le accuse giovano alle repubbliche, tanto le calunnie nuocono… Hanno le accuse bisogno di riscontri veri e di circostanze che ne dimostrino la verità. Varch. Stor. 2. 292. (C) L'accuse si debbono fare a viso aperto, e non di nascoso, acciò sieno accuse e non calunnie. Ar. Sat. 300. Accuse e liti sempre, e gridi ascolto, Furti, omicidii. E Fur. 5. 70. Cerca (il re) di sapere Per altra prova, che per arme, Se sono queste accuse o false o vere. Corsin. Stor. Mess. 610. Per vedere che discarico davano circa alle accuse, che risultavano contro di essi. Salvin. Pros. Rim. 170. Approvare l'accusa, condannar la difesa. Dant. Purg. 31. Di', di', se quest'è vero: a tanta accusa Tua confession conviene esser congiunta. Varch. Stor. 4. 77. (Man.) Scrivere in sur un libro nuovo… tutte le accuse, le quali… fatte fossero. E Senec. Benef. volg. 80. Se tu non giuri di abbandonare l'accusa di mio padre… T. Dare un'accusa, in modo espresso dinanzi a' giudici. Anco dell'Accagionare in genere privatamente direbbesi Dare accusa; ma una assol. ha il primo senso.

T. Portare un'accusa contro uno. Presentare, Movere. Intentare, Ordire, Congegnare l'accusa. Mettere addosso un'accusa.
T. Mettere in accusa altrui. Essere sotto un'accusa, in istato d'accusa. Avere accusa, essere accusato. Ha avuto accusa di lesa maestà da chi, coll'accusarlo, lo ledeva ben peggio.
T. Dibattersi, Cadere sotto il peso dell'accusa; Rilevarsi dall'accusa più puro e più grande.
T. Provare, Comprovare, Confermare, Sostenere, Ritrattare, Smettere l'accusa, Desisterne.
T. Prevenire, Evitare, Fuggire, Ribattere, Smentire, Confutare, Dileguare, Ritorcere l'accusa. V. in ACCUSAZIONE altri modi che, applicati ad Accusa, si fanno più vivi.)
T. Assistere all'accusa, come uditore, o prendendovi parte.
T. Col Di, e non per primo il nome della colpa, ma del soggetto d'essa colpa. Accusa di danno dato.
T. Un'accusa giudiziale può comprendere più accuse, cioè, più punti ne' quali l'imputato vuolsi dimostrare reo.
T. Atto d'accusa, quello in cui presentansi le ragioni dell'accusare uno e del doverlo il giudice condannare.
T. Capi d'accusa, i punti principali, sui quali l'accusa versa, pe' quali l'accusato vuolsi meritevole di condanna.

2. T. Lo scritto stesso col quale s'accusa. Stendere, Leggere, Sentire l'accusa.

3. T. Il Ministero Pubblico accusatore in nome della legge. L'accusa argomenta. Io rispondo all'accusa (al Procuratore Regio). (Cotesta personificazione dà luogo a facezie in materie dove ne andrebbe la testa.)

4. Per estens. Del giudizio divino. Segner. Mann. Marz. 1. 2. (C) Si mirerà quasi innanzi l'irato giudice, vedrà gli accusatori, udirà le accuse.

T. E anco di giudizi o censure letterarie. Ma le censure talvolta e de' liberali e de' loro avversarii sono davvero accuse politiche e morali.

5. D'incolpazione non giudiciaria. Vill. G. 1. 126. (C) Il dispuosono (deposero) dello 'mperio per certe false accuse fatte contra lui. [Cam.] Adr. Plut. Op. 2. 28. Leggendo (Alessandro) una lettera di sua madre contenente segrete accuse e colpe di Antipatro…

Giacomell. S. Gris. Sac. volg. 23. (C) Dicono che, vago di una gloria vana, ricusi questo ministero, nè vi è chi sia per liberarti da questa accusa. T. Dare un'accusa, più propr. di quella in giudizio; Moverla, di quelle e d'ogni incolpazione morale o pur letteraria.

6. Fig. Di cose. Red. Cons. 1. 126. (C) Potrebbe la polpa della cassia esser accusata da alcuni come flatuosa, ma che questa sia un'accusa ingiusta, si conoscerà facilmente.

7. Del confessare il proprio fallo, dell'incolpare se stesso, espressamente o involontariamente. Dant. Purg. 31. (C) Quando scoppia dalla propria gota L'accusa del peccato (l'uomo di bocca sua lo confessa). Borghin. R. Rip. 194. La scusa non chiesta è un'accusa manifesta. (È anche prov.) Dant. Inf. 28. Indugiar d'ire alla pena, Ch'è giudicata in su le tue accuse. (Perchè il dannato s'accusa a Minos da sè, e quegli lo condanna con la coda che talvolta ne sa più della testa.) Qui tue accuse, non vale tanto fatte a te, quanto da te fatte a te stesso. E Giudicare, Condannare sopra le accuse, e sim., è da prescegliere al barbaro in base.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: accurata, accuratamente, accurate, accuratezza, accuratezze, accurati, accurato « accusa » accusabile, accusabili, accusabilità, accusai, accusammo, accusando, accusandoci
Parole di sei lettere: accudì « accusa » accuse
Vocabolario inverso (per trovare le rime): andropausa, mesopausa, stratopausa, magnetopausa, abusa, cambusa, siracusa « accusa (asucca) » riaccusa, autoaccusa, contraccusa, ricusa, scusa, adusa, medusa
Indice parole che: iniziano con A, con AC, iniziano con ACC, finiscono con A

Commenti sulla voce «accusa» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze