Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «adorazione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Adorazione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola adorazione è formata da dieci lettere, sei vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: a-do-ra-zió-ne. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
adorazione si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): oro + azienda; orzo + [adenia]; ozi + aerando; ozio + [andare]; [ozino] + ardea; zie + adorano; odo + nazirea; odino + azera; ode + raziona; [orde] + aziona; odierò + zana; idoneo + zara; zona + [odiare]; zia + erodano; ozia + [adorne]; [anzio] + eroda; ronzai + aedo; [aziono] + [arde]; raziono + dea; [era] + oziando; zoea + [adorni]; azero + [adoni]; zane + odorai; ozena + [adirò]; [areno] + dazio; azeri + [anodo]; [oziare] + [andò]; ...
Componendo le lettere di adorazione con quelle di un'altra parola si ottiene: +liti = dilazionatorie; +udii = radioaudizione; +[lutei, ulite, utile] = autodirezionale; +[liuti, uliti, utili] = autodirezionali; +[ameni, anime, emani, ...] = radioemanazione; +[animi, minai, minia] = radioemanazioni; +attivi = radioattivazione; +ignavi = radionavigazione; +[riapri, ripari] = radioriparazione; +minuetti = autodeterminazioni; +cuminico = radiocomunicazione; +[conservi, conversi] = radioconversazione; +inscrivo = radioconversazioni; +rintocchi = controdichiarazione; +canalizzi = radiocanalizzazione; +contamini = radiocontaminazione; +scintilli = radioscintillazione.
Vedi anche: Anagrammi per adorazione
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: adorazioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: adorai, adori, adoro, adorne, adozione, adone, adrone, arai, arie, aione, dorai, dorio, dori, doro, drin, drone, dazio, dazi, dine, orzo, orione, ozio, rane, rione, zone.
Parole contenute in "adorazione"
ora, zio, dora, ione, adora, zione, azione, orazio, razione, orazione. Contenute all'inverso: aro, noi, oda, zar, roda.
Incastri
Si può ottenere da azione e dora (AdoraZIONE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "adorazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: adopero/perorazione, adoravi/aviazione, adorano/nozione.
Usando "adorazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: contado * = contrazione; sua * = sudorazione.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "adorazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: adotta/attrazione, adorni/inazione.
Usando "adorazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: monda * = monorazione; perda * = perorazione.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "adorazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: adora/razionerà, adorai/razionerai, adoro/razionerò.
Usando "adorazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nozione = adorano; * aviazione = adoravi; contrazione * = contado; * adora = razionerà; * adoro = razionerò; * adorai = razionerai.
Sciarade e composizione
"adorazione" è formata da: adora+zione.
Sciarade incatenate
La parola "adorazione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: adora+azione, adora+razione, adora+orazione.
Intarsi e sciarade alterne
"adorazione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: adorai/zone.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "adorazione"
»» Vedi anche la pagina frasi con adorazione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'adorazione delle madri per i figli non ha limiti.
  • Ho una spiccata adorazione per alcune colleghe di lavoro.
  • Ho una certa adorazione per alcune razze di cavalli.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Culto, Adorazione - Culto sono le cerimonie, quasi sempre esteriori, con le quali si rende onore a Dio e si eseguiscono gli ufficii divini; e si riferisce anche a ogni atto o cerimonia, sia pur privata, colla quale si rende tal onore. - L'Adorazione sta, più che altro, nella orazione o mentale o orale, e negli atti interni o esterni, di affetto e di compunzione. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Adorazione - Quando gli antichi volevano adorare i loro Idoli, si cuoprivano il capo con un velo, che scendeva sul viso. Dopo aver girato a diritta intorno alle loro Statue, e ai loro Altari, si prostravano, e s'inginocchiavano ed in questa positura abbassando l'indice sul pollice, che tenevano elevato come gli altri diti, si accostavano la mano alla bocca.
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Adorazione - [T.] S. f. Verb. da ADORARE. T. Dice e gli atti esteriori e un atto solo, e l'insieme delle pratiche e delle cerimonie, e la religione che le ordina, e la fede che le ispira, e il sentimento abituale. [Rosm.] L'Adorazione è il riconoscimento dell'unico, assoluto dominio dell'Ente supremo, col quale la creatura volontariamente gli si sommette. [Cam.] Cecch. Comm. 1. 574. Così come l'anima nostra è più degna del corpo, così l'interna adorazione più vale che l'esterna. Magal. Lett. fam. par. I. c. 1. Avreste voi a sorte nuovamente ritrovato qualche dimostrazione geometrica della non esistenza di Dio, o della sua noncuranza dell'adorazione degli uomini? = Libr. Pred. (C) Predicano l'adorazione sola del sommo, trino e unico Dio.

Fr. Giord. Pred. R. Costumavan per legge l'adorazione degl'idoli. Car. Apol. 67. Bart. Dan. As. 5. 121. (Gh.) Fare innanzi ai pagodi nè ragunanza, nè segno di pubblica adorazione.

2. L'adorazione de' magi, l'Atto nel quale i tre pellegrini s'inchinarono e fecero offerta al Redentore aspettato. Anco l'opera d'arte che la rappresenta. Vasar. Vit. 6. 154. (Gh.) Tavoletta… ed evvi dentro l'Adorazione de' Magi.

3. Adorazione del Sacramento. C'è delle religiose del titolo dell'Adorazione Perpetua. Le quarant' ore sono lo spazio di tempo in ciascuna chiesa destinato a speciale adorazione del Sacramento. Assol. (Gh.) Adorazione perpetua.

Adorazione delle ore. Un certo numero di genuflessioni per ciascun'ora imposto ai penitenti.

4. De' luoghi delle imagini e cose consacrate al culto. Belc. Feo. Prat. Spirit. volg. 5. 150. (C) Entrata nella santa Città, dopo l'adorazione de' santi luoghi…

T. Adorazione degli altari nel Giovedì santo.

T. Adorazione della Croce. Atto speciale di culto, come nelle stazioni a certi altari, o a certi luoghi determinati. Quindi Andare all'adorazione; Farla o Farle; Essere, Mettersi, Stare in adorazione.

T. In questo senso, come in altri, comporta il pl. perchè possono essere più atti ripetuti o di filo, o a riprese. Fare tre adorazioni. Adorazioni solennemente fatte da ciascuna confraternita.

[Cam.] Borgh. Selv. Tert. 64. Si sa a chi infine giungano coteste adorazioni sotto la prostituzione di imagini e la deificazione di nomi umani.

5. T. L'adorazione può essere un atto interiore; così come l'uomo può colla mente inchinarsi, e col desiderio umiliandosi ascendere. E gli atti esteriori di carità anco civile, se a fine religioso, son a qualche modo atti d'adorazione.

6. Nel senso storico dell'inchinarsi a persona venerata o che fingasi, o credasi inevitabile far le viste di venerare. [F.] Panciat. Scritt. rar. 158. La regina Caterina sovra il soglio reale, che riceva l'adorazione de' suoi sudditi. [Val.] Bart. Cin. 2. 87. Quanto all'insegnare, accettò in più scienze discepoli; ma non già quelle mezze adorazioni, e molto meno lo stipendio, con che si premia il maestro. [Cam.] Salvin. Disc. 1. 58. O curvae in terras animae, et coelestium inanes, esclamerò col satirico che costituendo in loro per forza d'una falsa immaginazione un'aerea divinità, pretendono dagli altri le adorazioni. = Corsin. Stor. Mess. volg. 115. (C) Per quelli che erano ammessi alla sua presenza, inventò (Montezuma) nuove riverenze e cerimonie, estendendo il rispetto insino all'adorazione.

7. Adorazione del papa, fatta da' cardinali a riconoscerlo eletto. E adorazione per elezione, quando con quest'atto lo eleggono senza scrutinio. D'altri che s'inchinano al papa se usa dire Adorare, non usa Adorazione; e molto meno Fare l'adorazione. C'è una ragione provvida di cotesto.

8. Fig. Bentiv. Lett. 154. (Gh.) Adorazione non si rende agli idoli del favore. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 183. Adorare con quelle mani, che fuori son causa di adorazioni contrarie a Dio.

9. T. Di donna, Amare con adorazione, Con soverchio o affettato ossequio e desiderio, e sovente ben altro da riverenza.

T. In questo senso Essere, Stare, Tenersi in adorazione, anco d'inesperta e goffa timidità.

10. L'oggetto dell'adorazione; come diciamo di pers. o di cosa che è in nostro desiderio, e sim. Bellin. Disc. Anat. 2. 358. (C) E tu (Alchimia) divenuta il desiderio e l'oracolo e l'adorazione dell'universa terra.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: adoratrici, adorava, adoravamo, adoravano, adoravate, adoravi, adoravo « adorazione » adorazioni, adorerà, adorerai, adoreranno, adorerebbe, adorerebbero, adorerei
Parole di dieci lettere: adoratrici « adorazione » adorazioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): orazione, elaborazione, teleelaborazione, rielaborazione, collaborazione, decorazione, edulcorazione « adorazione (enoizaroda) » sudorazione, traforazione, solforazione, desolforazione, perforazione, imperforazione, folgorazione
Indice parole che: iniziano con A, con AD, iniziano con ADO, finiscono con E

Commenti sulla voce «adorazione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze