Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «arrischiare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Arrischiare

Verbo
Arrischiare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è arrischiato. Il gerundio è arrischiando. Il participio presente è arrischiante. Vedi: coniugazione del verbo arrischiare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola arrischiare è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr. Lettera maggiormente presente: erre (tre).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: arrischierà (scambio di vocali), rischiarare, rischiarerà.
arrischiare si può ottenere combinando le lettere di: erri + [raschia, sarchia]; serri + chiara; cerri + sharia; [rechi, reich] + riarsa; schieri + [arra, rara]; ras + chiarire; [arsi, rais, rasi, ...] + arrechi; rari + [esarchi, schiera]; [arrisi, irrisa, riarsi] + arche; [arre, erra, rare] + schiarì; serra + chiari; errai + [raschi, sarchi]; [arresi, arrise, riarse, ...] + archi.
Componendo le lettere di arrischiare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = arrischiassero; +non = arrischieranno; +sos = rischiarassero; +non = rischiareranno; +papesco = riapparecchiassero.
Vedi anche: Anagrammi per arrischiare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: arrischiate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: arrisi, arrise, arra, arre, aria, arie, arsi, arsa, arse, archi, arche, arca, arare, aschi, ascia, asce, asia, acre, ahia, risi, risa, rise, rare, sciare, scia, scie, share, sire, care.
Parole contenute in "arrischiare"
chi, ischi, chiare, ischia, rischi, rischia, arrischi, arrischia, rischiare. Contenute all'inverso: csi, era, sir.
Incastri
Si può ottenere da arare e rischi (ARrischiARE); da arre e rischia (ARrischiaRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "arrischiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: arrischiai/ire, arrischiamo/more, arrischiata/tare.
Usando "arrischiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rischiareresti = arresti; * areno = arrischino; * remo = arrischiamo; * areata = arrischiata; * areate = arrischiate; * areati = arrischiati; * areato = arrischiato; * rendo = arrischiando; * resse = arrischiasse; * ressi = arrischiassi; * reste = arrischiaste; * resti = arrischiasti; * ressero = arrischiassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "arrischiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: arrischierà/areare, arrischiata/atre, arrischiato/otre.
Usando "arrischiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = arrischino; * ermo = arrischiamo; * erta = arrischiata; * erte = arrischiate; * erti = arrischiati; * erto = arrischiato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "arrischiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: arra/rischiarerà, arresti/rischiareresti, arrischia/area, arrischiata/areata, arrischiate/areate, arrischiati/areati, arrischiato/areato, arrischino/areno, arrischiai/rei, arrischiamo/remo, arrischiando/rendo, arrischiasse/resse, arrischiassero/ressero, arrischiassi/ressi, arrischiaste/reste, arrischiasti/resti, arrischiate/rete, arrischiati/reti.
Usando "arrischiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * more = arrischiamo; * arra = rischiarerà; * arresti = rischiareresti.
Sciarade incatenate
La parola "arrischiare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: arrischi+chiare, arrischi+rischiare, arrischia+chiare, arrischia+rischiare.
Frasi con "arrischiare"
»» Vedi anche la pagina frasi con arrischiare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non puoi arrischiare la tua vita mettendoti alla guida in quello stato.
  • Come fai ad arrischiare così, per nulla, la tua vita?
  • Non era il caso di arrischiare quella grossa somma giocando a poker, ma lui volle provare e vinse!
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cimentarsi, Risicarsi, Arrischiare - Si arrischia cosa propria, o altrui: il risicarsi è invece della persona propria; risicare la vita; mi risico a malincuore. Cimentarsi è porsi in impresa non solo dubbia, ma ardua e difficile. Cimentare o cimentarsi con chi vale molto più di noi è imprudenza e stoltezza. Nel risico è più pericolo: nel cimento più audacia; nell'arrischiare più avventatezza e inesperienza. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Arrischiare - e ARRISICARE e † ARRISCARE e † ARRISTIARE. [T.] V. a. e Neutr. e Rifless. Mettere o Mettersi a rischio, Fare rischio o risico. Il più com. è Arrischiare; ma Arrisicato, Agg., e Risico hanno usi proprii che noteremo a suo luogo. Arrischiare porta l'Att. meglio che Rischiare; e ha sensi talvolta più gravi, cioè vicini a Pericolo. Spagn. Arriesco per Risico. [Cam.] Salvin. Disc. vol. 2. 41. Questa vita che sembra a noi così cara, pure il mercante per un vil guadagno sopra una nave l'arrischia, il soldato talora per piccolo soldo la sprezza. = Rucell. V. Tib. 2. 11. 233. (Man.) Per la salvezza… (della patria), per nulla tenendo la propria vita, arrischiala di buona voglia. Bocc. Filoc. 2. 370. (C) E in ciò arrischierò la persona e la vita. T. Giamb. 249. Non voleva arrischiare le genti inesperte a battaglia sì disuguale. = Cas. Lett. 58. (Man.) La feci (di scrittura), e diedila loro mezzo abbozzata, come cosa che arristiava l'onor d'altrui, non il mio. Segn. Stor. 7. 185. Parea cosa empia aver fatto un'impresa sì grande, ed arristiato tanto onore de' Cristiani per mettere in istato un Re nimico della fede di Cristo.Segner. Pred. 1. Vi perdono che arrischiate la roba, che avventuriate la riputazione. (Arrischiareriguarda segnatam. le cose materiali, Avventurare anco le altre: poi nell'Avventurare può essere più spensierataggine.)

Segner. Pred. 1. 9. (M.) Se un agricoltore arrischia molte moggia di grano nella sementa, e se un banchiere avventura qualche numero di danaro ne' cambi… ciascuno il fa perchè molto più è quello che spera, che non è quello che arrischia. [Cam.] Malisc. Ass. 50. Ho buono in mano, Ma una carta mi dà perso il giuoco E a arristiarla vogl'andar pian piano (qui figurat.). [Val.] Ros. Sat. 4. Enormi stravaganze Alle vicissitudini d'un osso (il giuoco de' dadi) Il nervo arrisicar delle sostanze.

Mess. Cin. Son. 12. p. 274. (Gh.) Chi a falsi sembianti il core arrisca, Vedendo essere amato, e s'innamora, Tanto diletto non sente in quell'ora, Che appresso, di penar più non languisca.

2. Arrischiare una battaglia, un'impresa, Prendere a farla con risico.

3. Arrischiare il danno stesso, Mettersi a risico di patirlo; non com. Rucell. V. Tib. 12. 137. (C) Arrisica il principe con impegni non necessari la diminuzione del proprio rispetto.

4. Rifless. riguardando quasi la pers. che mette a risico tutta se stessa; ed è proprio, in quanto sottintende nella pers. umana la spirituale unità. Ar. Fur. 38. 51. Porsi incontra ogni dì per te s'arrisca A qualunque di Francia più nome have (ha). Bocc. Nov. 69. 2. (C) Non consiglierei io alcuno che dietro alle pedate di colei… s'arrischiasse d'andare. Red. Ditir. 44. (Man.) T. Magal. Lett. fam. 2. 95. Si sarebbe (S. Francesco di Sales) facilmente arrisicato a chiedergli di morire d'un'infermità lunga e penosa. [Val.]Tansill. Vendemm. 74. Che, s'alma mai d'entrarvi s'arrischiava, O il ponea ratto in fuga o 'l divorava.

5. In atti men gravi. Dell'affacciarsi, del dire. [Val.] Cur. Lett. fam. 2. 79. Perchè non ha fatto studio nel toscanesimo, non mi par che s'arrischi di dispondervi. = Buon. Fier. 2. 3. 8. (C) Oimè, oh guarda un poco, S'a tempo nostro una giovane mai Si sarebbe arristiata d'aprir bocca! [Cam.] Cecch. Dissim. 5. 8. I' sono mandato a voi ambasciadore da Federigo, il quale è qua in casa, nè si arrischia a venir a parlarvi. = Ar. Fur. 44. 39. (Gh.) Sta Bradamante tacita, nè al detto Della madre s'arrisca a contraddire.

Non solo, dunque, dove c'è risico, ma dovunque richiedasi ardire e coraggio. T. Arrischiarsi a parlare in mezzo a gente che forse ne sa più di voi (anche qui è sottint. un risico di biasimo, che dovrebbe anzi essere riguardato come il più grave de' pericoli).

6. Del giudizio, dell'opinione e del sentimento. Anguill. Metam. 6. 12. (Gh.) Che con parole indebite s'arrisca Di chiamarsi agli Dei celesti eguale.

Bocc. Nov. 27. 42. (C) Avanti che alcuna s'arrischiasse a credere che 'l fosse desso. T. Certuni s'arrischiano a dubitare asseverantemente innanzi che abbiano esaminate le ragioni del dubbio, anzi sentendone l'impossibilità nella propria coscienza e esperienza; e con pudore d'ipocriti ripetono: Non mi arrischio a pensare.

7. Coll'Inf. senza partic. Cont. Bell. man. 56. (Gh.) Io non m'arrisco Posar.

T. Abbiam veduto Arrischiarsi a col nome e coll'Inf. Ma si può dire Arrischiarsi in un'impresa, e dice più che A.

T. Anche: Arrischiarsi con uno, cioè a aver che fare seco, in modo e amico e inimichevole; ma allora il verbo prende uso assol., come negli es. seg.

8. Assol. Petr. son. 63. (C) Securo non sarò, bench'io m'arrischi Talora ove Amor l'arco tira… Bocc. Nov. 19. 16. Avendo udito di lei, esser così cruda e alpestra intorno a quelle novelle, non s'arrischiò.

Chi non s'arrischia, non acquista. (C)

T. Così assol. Bisogna arrischiare. – Non mi arrischio. – Non v'arrischiate.

9. Nel seg. non è tanto ell. quanto neutr. assol. Cas. Lett. Caraff. 93. (Gh.) Credo che anche S. M. Cristianissima non possa sperare d'avere mai una porta aperta per entrare in Italia, come aveva ora; anzi credo che S. M. se l'abbia serrata per sempre, perchè niuno vorrà più arrischiare a fidarsi, acciocchè non intervenga a lui quel che è intervenuto a noi.

10. Arrisicare ha un uso suo prop. a modo d'impers. [A.Con.] A chi dicesse: Badate che quella ragazza non v'innamori colla sua dote, risponderebbesi: Arrisica! (In senso iron., come dire: Non c'è pericolo.)[G.M.] In altri luoghi di Tosc. e segnatam. in Firenze: A risico!
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: arrischiandoci, arrischiandomi, arrischiandosi, arrischiandoti, arrischiandovi, arrischiano, arrischiante « arrischiare » arrischiarono, arrischiarsi, arrischiasse, arrischiassero, arrischiassi, arrischiassimo, arrischiaste
Parole di undici lettere: arrischiano « arrischiare » arrischiata
Lista Verbi: arridere, arringare « arrischiare » arrivare, arroccare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cincischiare, fischiare, rifischiare, mischiare, frammischiare, immischiare, rischiare « arrischiare (eraihcsirra) » nevischiare, invischiare, mugghiare, ringhiare, avvinghiare, ammaliare, obliare
Indice parole che: iniziano con A, con AR, iniziano con ARR, finiscono con E

Commenti sulla voce «arrischiare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze