Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «assumere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Assumere

Verbo
Assumere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è assunto. Il gerundio è assumendo. Il participio presente è assumente. Vedi: coniugazione del verbo assumere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di assumere (accollarsi, caricarsi, accettare, addossarsi, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola assumere è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
Anagrammi
assumere si può ottenere combinando le lettere di: sms + auree; emù + ressa; muse + [arse, rase, resa, ...]; mure + [asse, essa]; esse + mura; [erse, rese, sere] + musa.
Componendo le lettere di assumere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = assumessero; +ito = autorimesse; +tot = umettassero; +[ciro, cori, irco, ...] = assicureremo; +[nato, nota, onta] = aumentassero; +[nati, tina] = entusiasmare; +[nati, tina] = entusiasmerà; +[noti, tino, toni] = entusiasmerò; +nero = enumerassero; +[mino, nomi] = enumerassimo; +vita = riassumevate; +[orsi, riso, rosi] = riesumassero; +cormi = assicureremmo; +dingo = dissangueremo; +natii = entusiasmerai; +[etini, tieni] = entusiasmerei; +[lesto, stelo, stole, ...] = metrosessuale; +[listo, stilo, tolsi] = metrosessuali; ...
Vedi anche: Anagrammi per assumere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: assumerà, assumerò, assumete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: asse, aure, sere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: assumerei, assumerle, assumerne.
Parole con "assumere"
Iniziano con "assumere": assumerei, assumeremo, assumerete, assumerebbe, assumeremmo, assumereste, assumeresti, assumerebbero.
Finiscono con "assumere": riassumere.
Contengono "assumere": riassumerei, riassumeremo, riassumerete, riassumerebbe, riassumeremmo, riassumereste, riassumeresti, riassumerebbero.
»» Vedi parole che contengono assumere per la lista completa
Parole contenute in "assumere"
ere, mere, assume, sumere. Contenute all'inverso: emù.
Incastri
Inserito nella parola rii dà RIassumereI; in rimo dà RIassumereMO.
Inserendo al suo interno est si ha ASSUMERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "assumere" si può ottenere dalle seguenti coppie: aspre/presumere.
Usando "assumere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rete = assumete; * rendo = assumendo; * evi = assumervi; * resse = assumesse; * ressi = assumessi; * reste = assumeste; * resti = assumesti; sua * = sussumere; * ressero = assumessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "assumere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = assumete; * errai = assumerai; presa * = presumere.
Lucchetti Alterni
Usando "assumere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * presumere = aspre; * aie = assumerai; * mie = assumermi; * vie = assumervi; * remore = assumeremo.
Sciarade incatenate
La parola "assumere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: assume+ere, assume+mere, assume+sumere.
Frasi con "assumere"
»» Vedi anche la pagina frasi con assumere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per le aziende è difficile assumere personale in mancanza di commesse.
  • E' difficile assumere del personale se le tasse per le aziende non diminuiscono.
  • La modella dovette assumere diverse pose per un servizio fotografico.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Assumere - e in certe forme † ASSUMMERE. [T.] V. a. Prendere a sè: in senso per lo più d'onore e d'obbligo, secondo il valore dell'Agg. congiunto a Sumo.

T. Assumere al consorzio delle fatiche e delle cure, Plin. Assumere a collega, Svet. = Car. En. 2. 489. (Man.) Eleno… figlio di Priamo era a quel regno, Di greca terra, assunto. [Cam.] Gian. Op. 2. 32. Andrea Dandolo, Doge LIV; il quale fu assunto al supremo magistrato l'anno della salute MCCCXLII. = Bocc. Com. Dant. 13. 124. (Man.) Per questa sua scienza fu assunto (Pier delle Vigne) in cancelliere di Federico II. T. Assumere in, come Eleggere in, e sim., può dire qualcosa più che A. [Val.]Ros. Sat. 1. Che nelle Corti, a' primi onori, assunti Da un influsso bestial sono i somari. = Petr. Vit. Imp. Pont. 144. (C) Fu da Crescenzio Romano, al papato, assunto.

2. Per estens. [M.F.] Ar. Orl. 6. 50. Un nuovo amante al loco mio fu assunto.

T. Dav. Mon. 109. Fu adoperato il rame dall'antichità, e da tutte le genti fu assunto a sì alto ufficio per legge accordata.

3. Segnatam. nel senso relig. secondo le forme bibliche. Assumpsisti me de aquis multis. – Beatus quem elegisti et assumpsisti. Nel Vang., nel campo, alla macine, nel letto: Unus assumetur, alter relinquetur.

Segner. Mann. Lugl. 2. 1. (C) Essere stata assunta alla dignità di madre di Dio. T. Dio assume alla Gloria; e per preparare alla gloria può dirsi che Assuma alla Grazia.

Per cel. [Val.] Fag. Rim. 2. 200. O Bertuccia mirabile, tu i lumi Rischiari della mente a noi mortali Ed a sì gran contemplazion gli assumi.

Dant. Par. 21. (Gh.) La mente che qui luce in terra fumma Onde riguarda come può laggiùe Quel che non puote perchè il ciel l'assumma. (Se certi arcani di Dio non si veggono neppure in cielo, or pensa se in terra!) E 9. (C) Pria ch'altr'alma Del trionfo di Cristo fu assunta. (Raab salì al cielo dal limbo; secondo il detto che le meretrici e i pubblicani dalla virtù del pentimento rigeneratrice avranno maggiore misericordia.) Vit. SS. Pad. 1. 146. Fu da lui posto in quel medesimo luogo onde gli altri due primi erano assunti, e menati di questa vita.

[M.F.] Bocc. Com. D. 4. 314. La sua cetra (d'Orfeo) fu assunta in cielo.

4. T. Assumere, Assumersi, Assumere a sè, sopra sè un obbligo, un incarico, una cura, dicesi di cosa d'ordinario più importante che Prendere; e, se talvolta meno spontaneo quanto a sè, men violento rispetto ad altrui che Pigliare. Ma si può anco Presuntuosamente assumere, come dice la comune orig. delle due voci Sumo.

T. Il sempl. Assumere può dire meno impegno che Assumersi. Assumere a sè, determinando rinforza. Sopra sè, può denotare soma più ponderosa. In sè, più intima cura, e che più è di coscienza.

Dant. Par. 32. (Man.) Libero uffizio di dottore assunse, E cominciò queste parole sante (S. Bernardo in mostrare al P. i Beati). Car. En. l. 11. v. 700. (Gh.) Io solamente assumo Sopra me quest'impresa. [M.F.] E 23. Poi ch'avea pur la mala impresa assunta. = E 4. 168. (Gh.) Ed io (soggiunse Giunone) sopra di me l'incarco assumo Ch'ei nol consenta.

T. Assumere, Assumersi col Di e l'Inf., sottint. l'obbligo, l'impresa, o sim. Si è assunto di liberare l'Italia co' dispacci e co' manifesti. = Ar. Fur. 5. 55. (C) Assunto Avea già di morir.

T. Assumere impegno; Assumere la mallevadoria.

A modo assol. T. Ar. Rim. 199. Sapete adunque se avría male assunto Chi negasse seguir quel ch'egli accenna, Quando n'ha sotto il giogo il collo aggiunto. (Potrebbesi leggere Mal assunto, Cattivo assunto, Sost.)

5. T. Assumere una parte da rappresentare sopra uno de' tanti teatri privati e pubblici, in cui si comparte questo teatrino del nostro povero mondo. In senso sim. fig. Assumere una veste.

Assumere una causa altrui da difendere. [Cors.] Pallav. Stor. Conc. 10. 13. 10. Assumeva a sè tutta quella causa.

T. Assumere le altrui ragioni.

6. T. Assumere un titolo, un nome. – Nome d'amico, Cic. – Dant. Ep. a Cane. Amici nomen assumens. = Guicc. Stor. 6. 271. (Man.) Per rinnovare la memoria di Pio II suo zio, assunse il nome di Pio III.

7. In senso relig. [Cam.] Cecch. Com. 1. 507. Quel Verbo eterno, che, la carne assumendo, dee farsi uomo. T. Tomm. Assumendo a sè l'umana natura. [Camp.] Pist. S. Gir. 295. Il Salvatore si degnò di assumere l'uomo, e venne.

Mor. S. Greg. (C) Il Redentor nostro si fece una persona colla Chiesa, la quale assunse. (Qui può in parte darglisi il senso del § 1.)

8. T. In senso che s'approssima a presunzione. Cic. Assumere lode da cosa. = Ar. Fur. 12. (C) Vedi se, in me, venuto era arrogante, Se imperio nel mio cor s'aveva assunto.

9. In senso aff. a Prendere, ma sempre con maggiore efficacia. T. Assumere il comando. = Menz. Op. 2. 297. (Gh.) Per lui il grado primier di nuovo assunse Minerva invitta. E 284. L'aura che da Amor sua forza assume. T. Assumere forza, Ov. Ardimento. – Che dalle circostanze varie assunse importanza. [Cam.] Gian. Op. 2. 178. Girolamo, a guisa che le api sogliono da molti fiori raccogliere il miele, così da tutti gl'illustri suoi progenitori assunse i fiori della virtù che adornano l'uomo in pace ed in guerra. (A questo modo non com.; ma com. la locuz. fig. non solo di pers., ma di cosa.)

10. Assumere abiti, costumi, opinioni, dice il prenderli con riflessione e per assunto.

T. Un tono, uno stile, una maniera. – Genus orationis, Cic.

11. Assol. Del porre l'assunto e del riassumere le ragioni. Cratippo assume così, Cic. V. ASSUNTO, Sost. e ASSUNZIONE.

Altri usi filos. (Rosm.) Sorite dicesi quell'argomentazione in cui si assumono, in luogo di uno, più termini medii ad esso equipollenti, il primo dei quali s'identifichi col soggetto, e l'ultimo col predicato della tesi che si vuol dimostrare.

(Rosm.) Proposizione media dicesi quella che si assume tra due qual mezzo per conoscere come l'una sia contenuta nell'altra.

T. Assumere alla spiegazione de' fatti nè più nè meno di quel bisogna.

12. Del prendere per testo e quasi assunto al dire, o conferma all'assunto. T. Sav. p. 5. 1494. Io ho assunto questa mattina le parole: sacrificate sacrificium justitiae et sperate in Domino… perchè lui è benigno e pietoso.

[Camp.] † Volg. De Monarch. Dant. 3. Assumono anco dalla lettera di Santo Matteo l'offerta de' Magi, dicendo… (Assumunt de litera Mathaei).

13. T. Assumere testimoni, in giudizio, Prendere a esaminarli, e tenere di conto del detto loro o trascrivendolo o riassumendolo.

T. Assumere le testimonianze stesse, in giudizio.

Più in gen. T. Assumere le testimonianze, le autorità, le ragioni degli scrittori; Prendere a notarle per farne disamina, e vedere il pro e il contro.

14. Del Prendere per bocca, nel senso liturgico, che dicono Sumere. [Cors.] Bart. Vit. Caraf. 2. 12. Nell'assumere il sangue, si vedeva succiare il calice.

Nel passato il com. è Assunse; ma dissero, secondo l'anal. d'altri sim., Assumette e Assumè.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: assumendo, assumente, assumenti, assumerà, assumerai, assumeranno, assumerci « assumere » assumerebbe, assumerebbero, assumerei, assumeremmo, assumeremo, assumereste, assumeresti
Parole di otto lettere: assumerà « assumere » assumerò
Lista Verbi: assortire, assottigliare « assumere » assurgere, astenere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): tautomere, vomere, bivomere, polivomere, sumere, desumere, presumere « assumere (eremussa) » riassumere, sussumere, nere, habanere, rimanere, permanere, avanere
Indice parole che: iniziano con A, con AS, iniziano con ASS, finiscono con E

Commenti sulla voce «assumere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze