Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «avanti», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Avanti

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
indietro (32%), tutta (15%), dietro (12%), altro (3%), guardare (3%), sempre (3%), dritto (3%), popolo (2%), proseguire (2%), diritto (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola avanti è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: a-vàn-ti. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: nativa, vanità, vantai (spostamento di una lettera), vinata.
avanti si può ottenere combinando le lettere di: tav + ani; tan + [avi, iva, vai, ...].
Componendo le lettere di avanti con quelle di un'altra parola si ottiene: +boa = abitavano; +due = adiuvante; +udì = adiuvanti; +ago = agitavano; +[lao, ola] = alitavano; +une = annuivate; +tue = attenuavi; +emù = aumentavi; +ton = avannotti; +set = avantesti; +sob = bastonavi; +toc = cattivona; +che = chinavate; +con = cintavano; +eco = coniavate; +[del, led] = dilavante; +ode = editavano; +osé = esitavano; +[evo, ove] = evitavano; +ufo = fiutavano; +mio = imitavano; +alé = inalavate; +con = incantavo; +cra = incartava; ...
Vedi anche: Anagrammi per avanti
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: acanti, amanti, aranti, avanzi, aventi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: vanti.
Altri scarti con resto non consecutivo: vani.
Scavalco
Spostando la prima lettera al posto dell'ultima si ha: vanta.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: davanti.
Parole con "avanti"
Iniziano con "avanti": avantieri, avantielenco, avantielenchi, avantilettera.
Finiscono con "avanti": davanti, gravanti, sbavanti, scavanti, dilavanti, ricavanti, rilavanti, sgravanti, aggravanti, centravanti, riaggravanti.
Contengono "avanti": davantini, davantino.
»» Vedi parole che contengono avanti per la lista completa
Parole contenute in "avanti"
ava, van, vanti.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha AVANTestI; con vamp si ha AVvampANTI; con vantaggi si ha AVvantaggiANTI.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "avanti" si può ottenere dalle seguenti coppie: avide/ideanti, avancarica/caricati, avance/ceti, avania/iati, avanscorta/scortati, avanzi/ziti.
Usando "avanti" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tizi = avanzi; proava * = pronti; spiava * = spinti; alleava * = allenti; avviava * = avvinti; * antiveleni = avveleni; * antiveleno = avveleno; cura * = curvanti; elea * = elevanti; stia * = stivanti; allea * = allevanti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "avanti" si può ottenere dalle seguenti coppie: avida/adianti, avido/odianti, avrà/aranti, avrò/oranti.
Usando "avanti" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cenava * = ceti; donava * = doti; minava * = miti; ornava * = orti; penava * = peti; franava * = frati; spanava * = spati; stanava * = stati; tornava * = torti; beva * = beanti; cucinava * = cuciti; diva * = dianti; geminava * = gemiti; marinava * = mariti; ordinava * = orditi; osannava * = osanti; piva * = pianti; rapinava * = rapiti; salinava * = saliti; seminava * = semiti; ...
Cerniere
Usando "avanti" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * atea = vantiate.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "avanti" si può ottenere dalle seguenti coppie: avveleni/antiveleni, avveleno/antiveleno, avanzi/tizi, tav/tanti.
Usando "avanti" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ideanti = avide; * ceti = avance; * iati = avania; * ziti = avanzi; pronti * = proava; spinti * = spiava; allenti * = alleava; avvinti * = avviava; * renii = avantreni; * caricati = avancarica; * scortati = avanscorta.
Sciarade incatenate
La parola "avanti" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: ava+vanti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "avanti" (*) con un'altra parola si può ottenere: re * = ravaneti; * verme = avveramenti; ritti * = riattivanti.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "avanti"
»» Vedi anche la pagina frasi con avanti per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Avevamo sete ed eravamo in una zona deserta, sapevamo che più avanti c'era un'oasi che dovevamo per forza raggiungere.
  • Nella vita bisogna sempre impegnarsi con fiducia per andare avanti e progredire.
  • Se corri, lungo quella strada, riuscirai a raggiungerla più avanti!
Proverbi
  • Accetta mille consigli, ma il tuo portalo avanti.
Espressioni e Modi di Dire
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Avanti, Davanti, Dinanzi - Avanti indica propriamente moto: Andare avanti. Significa altresì tempo, e si riferisce ad anteriorità di tempo già decorso, e anche a un tempo futuro. - « Queste cose avvennero avanti il Quarantotto - Sarò a Firenze avanti Pasqua ». - La voce Davanti significa l'esser posto, o lo stare più o meno presso alla fronte di una casa, di muro, o simili. - Dinanzi è lo stesso che Avanti, salvo che si usa più specialmente per significare Alla presenza o Al cospetto di una persona. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Davanti, Dinanzi, Innanzi, Avanti, Oltre - « Davanti e dinanzi ora più comunemente dicesi del luogo: innanzi e avanti e del luogo e del tempo. Innanzi e avanti vagliono pure oltre, sopra, piuttosto: bensì non proprii degli altri due ». Bembo e Cioni.

« Chi siede avanti volta le spalle all'altro: chi davanti, lo guarda in faccia ». A.

Venite oltre vale avvicinatevi, avanzatevi; è modo popolare (in Toscana), o poetico; cosa più ammirabile che strana: andate oltre vale continuate ad andare, seguite il vostro cammino. Venir, e così andare davanti vale in faccia, al cospetto; venir condotto davanti al giudice: innanzi significa soltanto non essere di dietro nè da fianco; e così dinanzi. Venite avanti è modo più urbano di dire, che non venite oltre o fatevi in qua. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Avanti - Prep. di luogo, che serve al terzo ed al quarto caso, e talora anche al secondo ed al sesto. Bocc. Nov. 13. 11. (C) Camminando adunque il novello Abate ora avanti e ora appresso alla sua famiglia,…, gli venne nel cammino presso di sè veduto Alessandro. E Filoc. 1. E che ciò che t'ho contato sia vero, manifestaloti il sangue mio, lo quale per tante ferite puoi vedere avanti da te spandere. E 4. Poco avanti da sè vide le ceneri rimase d'Attila flagello di Dio.

T. Chi siede avanti volta le spalle all'altro; chi davanti, lo guarda in faccia.

2. Trasl. T. Avanti agli occhi miei, vale anco Nella mia opinione, Nel mio sentimento.

T. Avanti a Dio, Nel giudizio di lui, o in paragone dell'esser suo. Ps. Mille anni avanti agli occhi suoi, come il dì d'ieri che passò.

3. E Prep. di tempo, e vale Prima. Bocc. Nov. 7. 8. (C) Avanti ora di mangiare pervenne là ove l'Abate era. E 7. 387. Andò al diserto, ove Giovanni avanti di lui era venuto per annunziarlo. E appresso: Due fratelli solamente, nati avanti di lei, lasciò nel suo partire. [Val.] Mach. Lett. Corazz. 112. Levossi il campo la mattina avanti giorno.

T. Di tempo coll'A. Giamb. 305. Poco tempo avanti alla morte.

4. Avv. T. Contr. d'Indietro, e nel pr. e nel trasl. dice progresso.

T. Anco ass. a modo di esclamazione: Avanti! e ripetuto: Avanti avanti. Anco chi sta di fronte dice perchè altri venga a lui: Avanti! O chi è entro in un luogo a chi è fuori perch'entri.

T. E Avanti! Iron. Di chi vuol reprimere l'altrui arroganza o stoltezza: o di chi ha da dolersi delle avversità, ma celiando le sfida.

[Gar.] Avanti in quattro, in due, e Indietro, sono parole che nel ballo usano i nostri contadiní invece delle francesi Avant-quatre, En arrière.

5. (Mar.) [Fin.] Avanti. Si sottintende voga avanti, ed è voce di comando per far cominciare la voga.

[Cont.] Pant. Nav. Voc. Avanti significa vogate.

6. Come Avv. di tempo. Bocc. g. 1. f. 1. (C) Chi alquanto non prende di tempo avanti, non par che ben si possa provvedere per l'avvenire. E Nov. 15. 1. E perciò, quantunque gran cose dette ne sieno avanti, io intendo di raccontarne una novella, non meno vera che pietosa.

T. L'anno avanti.

T. D. 3. 29. (Di Dio), Uno manendo in sè come d'avanti (la creazione). Credo sia da scrivere così, non Davanti, sull'anal. di Di prima, giacchè si toglie l'equivoco con Davanti in senso di Rimpetto o Della parte dinanzi.

T. Prov. Tosc. 276. Pensarci avanti, per non pentirsi poi.

7. [Val.] Anco preceduto dalla Prep. Per. Per avanti, che vale lo stesso che Avanti, ma è modo da non imitarsi, perchè non nostrano. Salvin. Annot. Ros. 74. Censurando l'orazione per avanti composta da Policrate.

8. T. Avv. di tempo accanto a altro Avv. Vas. 1. 201. Valentiano, stato ammazzato poco avanti da' suoi soldati (e di pochi momenti prima, e anco d'anni, secondo che l'animo misura il tempo). Bocc. Nov. di Natan. Come poco avanti faceva.

9. E come Avv. di luogo. Bocc. Nov. 15. 6. (C) Or via mettiti avanti; io ti verrò appresso. Dant. Inf. 21. Perch'io mi mossi, e a lui ne venni ratto, E i diavoli si fecer tutti avanti.

T. Ogni calcio manda avanti. (Tutto è progresso a chi vuole e sa; anco le spinte ingrate.)

10. T. Modo d'invitare e di provocare. A. Cam. P. Arl. 37. Chi sa ben giudicar si faccia avanti.

11. Avanti seguito dal Che vale Piuttosto. Bocc. Nov. 13. 18. (C) Io ho deliberato di voler te, avanti che alcun altro, per marito. E Nov. 34. 16. Il condannò nella testa,…, volendo avanti senza nipote rimanere, che esser tenuto Re senza fede.

12. Avanti per Avantichè. Segr. Fior. Disc. 1. 2. (Mt.) Solone… per ordinarvi (in Atene) solo lo stato popolare, lo fece di sì breve vita, che, avanti morisse, vi vide nata la tirannide di Pisistrato.

13. T. In senso di Davanti. Car. En. VI. Avanti, di marmo ornato e d'oro, Il bel tempio si vide.

14. Più avanti vale Più oltre. Bocc. Introd. 2. (C) Non voglio perciò che questo di più avanti leggere vi spaventi. E 7. E più avanti ancora ebbe di male. E Nov. 11. 8. Come costoro ebbero udito questo, non bisognò più avanti. E g. 5. n. 3. (Mt.) Già per lo gridare, e per lo piagnere, e per paura, e per lo lungo digiuno era sì vinto, che più avanti non poteva. E g. 2. n. 2. Anzi vi voglio dire più avanti.

15. Si usa anche con relazione al tempo futuro. Bocc. Filoc. 3. 103. (Man.) Non pensa il misero che allora che ella morrà, io non viverò più avanti.

16. [Val.] Tutto avanti. Anzi o Innanzi tutto. Lett. Feder. Il. Corazz. 23. Dicea che noi non potremo aver pace colla Chiesa, se non tutto avanti non vendessimo certe terre della Chiesa.

17. Da qui avanti, vale In seguito. T. Vas. VII. 3. Di che noi ragioneremo da qui avanti.

E per [Val.] D'ora in poi, In avvenire. B. Tass. Lett. 1. 253. Io da qui avanti vi terrò per padrone. Corsin. Torracch. 14. 8. Va da qui avanti A guerreggiar fra i delicati amanti.

18. [Val.] Da quinci in avanti, e più com. Da qui in avanti. In avvenire, Da ora in poi, Da qui in poi. Bart. Cin. 3. 76. Era egli altresì un de' presi, e avrem che dire assai da quinci in avanti.

19. Da ora in avanti. Per l'avvenire, Da ora in poi. [Val.] Bart. Cin. 2. 163. Niun professore di lettere da ora in avanti parli… degl'idoli.

20. [Val.] Per l'avanti. Pel passato, In passato, Nel tempo passato. Cocch. Bagn. Dedic. La Toscana ben riconosce il benefizio che la Cesarea Maestà Vostra le fa col rinnovarle anco questo notabile pregio, per l'avanti negletto e quasi estinto.

21. [Val.] Più avanti. Di più. Bart. Cin. 2. 107. Il Presidente Guân, risaputo ch'egli per istrettezza di danaro non poteva ora più avanti che tôr casa a pigione, per più risparmio gli offersero…

22. [Sav.] Il non più avanti. Il non plus ultra. Corsin. Torracch. 8. 50. Sono a dir molti e cavalieri e fanti, Qui d'Abila e di Calpe è il non più avanti.

23. Avanti, in forza d'Agg. per Antecedente, Anteriore. Filoc. (C) Avendo il giorno avanti celebrato i sacrificii di Bacco. [Val.] Fag. Rim. 6. 114. Ma in quei secoli avanti Gli lasciò tutti chi 'l volea seguire.

24. [Val.] Andare avanti. Nel prop. Continuare il viaggio. Car. Lett. 1. 23. Se domattina sarà tale (il dolore per un calcio ricevuto), che, stringendo i denti, si possa tollerare, non si mancherà d'andare avanti. T. Bocc. Nov. di Ghino. Ma ch'egli andrebbe avanti, e vorrebbe vedere chi l'andar gli vietasse.

E per Avanzar cammino. T. Prov. Tosc. 117. Per andare avanti bisogna voltarsi addietro. (Senza la memoria dell'esperienza non c'è progresso.)

[Val.] Precedere, Avere la preminenza, Primeggiare. Car. Lett. fam. 2. 248. La vostra (tragedia) va di gran lunga avanti e di numero e di maestà e di stile poetico.

[Val.] Continuare, Proseguire in una incominciata impresa. Ricciard. Fortig. 18. 81. Ma per tant'anni, quanti si provaro Chiari nell'arme cavalieri e fanti, Nelle prime avventure o ci restaro, O sbigottiti non andâr più avanti.

[Val.] Prevalere. Car. Lett. 1. 186. Con la vostra lettera in mano io sarò con Madama, e sono sicuro che la vostra opinione andrà avanti.

Andare avanti vale anche Inoltrasi nell'età, negli anni, e se di giovanetto, Crescere. [Val.] Ricciard. Fortig. 20. 76. Sempre peggior, quanto più vai avanti.

T. Andando avanti l'età. Arist. προούσης τῆς ἡλικίας. È avanti con gli anni, con gli studi, col lavoro. Con dice meglio che In la compagnia dell'uomo con l'atto o con lo stato; In dipinge lo spazio ch'esso percorre.

[G.M.] Una donna è avanti con la gravidanza, quando le manca poco a partorire.

T. I bachi sono avanti (nel lavoro).

[G.M.] La stagione, la campagna, l'uva, il grano, le olive sono avanti.

Andare avanti, trat'andosi di favellare, vale Seguitare il ragionamento. Bocc. Nov. 16. 22. (C) Il valente uomo, senza più avanti andare,…, questo raccontò a Currado.

T. Perch'altri segua a parlare: Andate, Tirate avanti. O ass. Avanti.

[G.M.] Colla negativa acquista in certi casi sens. partic. Non si può andare avanti così (non è possibile che le cose seguitino a questo modo). – Con voi non si va avanti. – Con quel governo non si va avanti.

25. Essere avanti, fig. per Essere in alto stato, in fortuna e sim. Guitt. Lett. 1. 3. (Mt.) Quale maggiormente credemo essere avanti, di essi baroni, troveremo in lui via più di povertà che ricchezza?

26. Essere la cosa avanti, vale Essere vicina al conchiudersi, Esser a buon termine. Bocc. Nov. 98. 14. (C) Se tanto fosse la cosa avanti, che altramenti esser non potesse.

27. Esser messo avanti. Esser promosso ad alcun grado o dignità. T. Bocc. Com. Dant. 12. 134. Nelle corti de' gran principi ha (c'è) sempre di quelli che sono messi avanti, o degni o non degni che sieno.

28. [Val.] Farsi avanti. Presentarsi, Inoltrarsi. Franc. Sacch. Batt. 2. 5. Sotto la insegna del dorato pome Si fece avanti il valoroso duca. Ricciard. Fortig. 4. 82. Alardo e Ricciardetto, disperati, Si fanno avanti, e Ferraù si lagna.

E per Avanzarsi, Prender campo. [Val.] Pulc. Morg. 21. 6. Se vuoi giostrar con meco, fatti avanti.

E per Presentarsi, Prodursi a far checchessia. [Val.] Diodat. S. Matt. 26. 60. Eziandio dopo che molti falsi testimoni si furono fatti avanti, non ne trovarono però alcuna (falsa testimonianza).

Farsi avanti. T. Ass. senza nome dietro. S'è fatto avanti; con un'arme.

T. Trasl. Farsi avanti, per Difendere o per Assalire l'onore altrui.

29. Intendere o Sentire avanti in o di checchessia, vale Intendere o Sapere assai in checchessia. Bocc. Nov. 3. 4. (C) Tu sei savissimo, e nelle cose d'Iddio senti molto avanti. Borgh. Mon. 222. (M.) Giovan Villani, il quale intese di questa materia molto avanti.

30. [Val.] Mandare avanti. Continuare, Compiere, Effettuare. Car. Lett. 1. 161. Non ci è altro modo che ci accerti che gl'Imperiali sieno per mandare avanti l'impresa cominciata.

31. Non essere da niuna cosa più avanti, vale Non esser buono ad altro. Inusit. Bocc. Nov. 23. 4. (C) Veggendo lui…, da niun'altra cosa esser più avanti, che da saper divisare un mescolato.

32. [Val.] Non pensar più avanti. Non fare altra considerazione, Non perder più tempo. Fortig. Ricciard. 14. 40. Ma Naldin disse: Non pensiam più avanti, E a pigliar terra ognun di noi si affretti.

33. Passare avanti. T. Del procedere del discorso sia argomentazione, o sia narrazione. Segner. pr. 6. Passiamo avanti.

E per Superare. T. Prov. Tosc. 246. Chi va dietro agli altri non passa mai avanti. (D'imitatori servili, non i docili e affettuosi seguaci.)

34. [Val.] Portare avanti. Favorire, Proteggere, Sollevare ad onore o stato. Ros. Sat. 1. E nondimeno son portati avanti, E favoriti dalla sorte instabile, Per la dolce malia di suoni e canti.

35. [M.F.] Tirare avanti la famiglia. Provvedere alla meglio al suo campamento.

36. Tirare avanti, ass. Continuare il cammino. [Val.] Ricciard. Fortig. 1. 45. Tira avanti la donna e non risponde.

[G.M.] Si tira avanti, a parlare, a leggere, a scrivere, o altro, quando non si smette l'operazione.

37. [M.F.] Tirarsi avanti. Provvedere alla meglio alle cose sue.

38. [M.F.] Tirarsi avanti per una professione, per un mestiere. Fare le sue pratiche in quella professione o mestiere. Zannon. Scherz. Comic. Si tirava avanti per gli studii.

39. [Val.] Venire avanti a uno. Presentarglisi. Car. Lett. fam. 1. 209. Venendole avanti con questa, la prego ch'ella non mi dimentichi.

40. Venire e Tornare avanti, vale Sovvenire, Tornar in memoria. Bocc. Nov. 3. 5. (C) Gli venne prestamente avanti quello che dir dovesse. Petr. Son. 231. Tornami avanti, s'alcun dolce mai Ebbe il cuor tristo.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Avanti in avanti - avv. En avant. Voce di comando di prevenzione nel comandare le diverse marce tanto nell'istruzione, che nelle evoluzioni di truppe sì a piedi che a cavallo, e si eseguisce colla voce di marcia. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: avanscoperte, avanscorta, avanscorte, avanspettacoli, avanspettacolo, avantesti, avantesto « avanti » avantielenchi, avantielenco, avantieri, avantilettera, avantreni, avantreno, avanza
Parole di sei lettere: avanie « avanti » avanza
Vocabolario inverso (per trovare le rime): disabituanti, situanti, accentuanti, questuanti, eccettuanti, fluttuanti, vanti « avanti (itnava) » sbavanti, ricavanti, scavanti, davanti, dilavanti, rilavanti, gravanti
Indice parole che: iniziano con A, con AV, iniziano con AVA, finiscono con I

Commenti sulla voce «avanti» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze