Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ballo», il significato, curiosità, forma del verbo «ballare» sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ballo

Forma verbale
Ballo è una forma del verbo ballare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di ballare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate ballo

Al teatro

Foto 689236001

G9
Tag correlati: danza, donne, scarpe
Giochi di Parole
La parola ballo è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (olla).
Divisione in sillabe: bàl-lo. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: ballò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: bolla (scambio di vocali).
Componendo le lettere di ballo con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ari, ira, ria] = abolirla; +[eri, ire, rei] = abolirle; +rii = abolirli; +[ori, rio] = abolirlo; +[dan, dna] = ballando; +tai = ballatoi; +[ami, mai, mia] = balliamo; +cra = barcolla; +don = bollando; +[est, set] = bollaste; +[ire, rei] = bollerai; +mio = bolliamo; +rii = bollirai; +tir = brillato; +uni = bullonai; +ace = ecoballa; +dei = lodabile; +idi = lodabili; ...
Vedi anche: Anagrammi per ballo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: baldo, balla, balle, balli, balzo, bello, bollo, bullo, callo, dallo, fallo, gallo, hallo, mallo, tallo, vallo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: calla, calle, calli, dalla, dalle, falla, falle, falli, fallì, galla, galle, galli, palla, palle, palli, ralla, ralle, rally, talli, valle, valli.
Con il cambio di doppia si ha: babbo, bacco, baffo, banno, barro, basso, batto.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: allo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: sballo.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: bolla, colla, folla, iolla, molla, polla, rolla, tolla, zolla.
Parole con "ballo"
Iniziano con "ballo": ballone, balloni, balloon, ballotta, ballotti, ballotto, ballonzola, ballonzoli, ballonzolo, ballonzolò, ballonzolai, ballottaggi, ballonzolano, ballonzolare, ballonzolata, ballonzolate, ballonzolati, ballonzolato, ballonzolava, ballonzolavi, ballonzolavo, ballonzolerà, ballonzolerò, ballonzolino, ballottaggio, ballonzolammo, ballonzolando, ballonzolante, ballonzolanti, ballonzolasse, ...
Finiscono con "ballo": sballo, sballò, imballo, imballò, riballo, riballò, timballo, traballo, traballò, disimballo, disimballò.
Contengono "ballo": sballona, sballone, sballoni, sballotta, sballotti, sballotto, sballottò, sballonata, sballonate, sballottai, traballone, traballoni, sballottano, sballottare, sballottata, sballottate, sballottati, sballottato, sballottava, sballottavi, sballottavo, sballotterà, sballotterò, sballottino, sballottammo, sballottando, sballottante, sballottanti, sballottasse, sballottassi, ...
»» Vedi parole che contengono ballo per la lista completa
Parole contenute in "ballo"
allo. Contenute all'inverso: olla.
Incastri
Inserito nella parola trani dà TRAballoNI.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ballo" si può ottenere dalle seguenti coppie: baco/collo, bada/dallo, badi/dillo, baro/rollo, basasse/sassello, basato/satollo, basco/scollo, base/sello, basta/stallo, basti/stillo, bava/vallo, bave/vello, baldo/dolo, baleno/enolo, balì/ilo, balsa/salo.
Usando "ballo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * loda = balda; * lode = balde; * lodi = baldi; * lodo = baldo; cuba * = cullo; roba * = rollo; ruba * = rullo.
Lucchetti Riflessi
Usando "ballo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * olia = balia; * olivi = balivi; * olivo = balivo; * oleari = baleari; * olioso = balioso; * olistica = balistica; * olistici = balistici; * olistico = balistico; * olistiche = balistiche.
Cerniere
Usando "ballo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cab = alloca.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ballo" si può ottenere dalle seguenti coppie: balda/loda, balde/lode, baldi/lodi, baldo/lodo.
Usando "ballo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * collo = baco; * dillo = badi; * rollo = baro; * vello = bave; cullo * = cuba; rollo * = roba; rullo * = ruba; * dolo = baldo; * salo = balsa; * scollo = basco; * stillo = basti; * enolo = baleno; * satollo = basato; * ateo = ballate; * avio = ballavi; * sassello = basasse; * astio = ballasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ballo" (*) con un'altra parola si può ottenere: san * = sballano; * arno = ballarono; iman * = imballano; siam * = sballiamo; sarno * = sballarono; colici * = colibacillo; tratte * = trabattello; uriche * = ubriachello.
Frasi con "ballo"
»» Vedi anche la pagina frasi con ballo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il vento era impetuoso, il mare si era ingrossato già dal primo mattino...sulla nave era iniziato un imprevisto e grande ballo.
  • Sulla pista da ballo rimasero solo due coppie, apparentemente instancabili.
  • Da giovane aspettavo con ansia il primo sabato sera di agosto perché c'era in paese la gara di ballo.
Proverbi
  • Quando si è in ballo bisogna ballare.
Libri
  • Ballo di famiglia (Scritto da: David Leavitt; Anno 1984)
  • Il ballo della sposa (Scritto da: Luigi Santucci; Anno 1986)
Titoli di Film
  • Ballroom - Gara di ballo (Regia di Baz Luhrmann; Anno 1992)
Canzoni
  • Il ballo dei fiori (Cantata da: Giuliano; Anno 1970)
  • Se questo ballo non finisse mai (Cantata da: John Foster e Paola Bertoni; Anno 1966)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Danza, Ballo, Ballabile, Ridda, Festa da ballo, Due salti, Un po’ di chiasso - Danza è ballo ordinato con più arte e con maggior gravità, e sta tutta nei passi misurati così o così, e negli atti temperati della persona. - Ballo comprende anche la parte mimica, si fa in più persone, e spesso rappresenta mimicamente qualche azione o comica o tragica. Un Ballo di quelli che si fanno a' teatri, ha delle parti dove i primi ballerini danzano, e quelle si chiamano Ballabili: ma si potrebbero chiamare Danze: «Nel ballo Flik Flok ci sono molte danze.» - [Ridda fu già ballo tondo accompagnato dal canto, ma oggi non s'usa che in mal senso parlando di spiriti maligni, di streghe e simili, o in traslato. - «Ridde infernali. - Ridde oscene. - Il Carducci ha ridde paurose.» - Festa da ballo è quella fatta in tutte le regole con sfarzo d'addobbi, di lumi, di vesti, di rinfreschi. - «Festa da ballo a Corte - dal Prefetto - al Casino.» - Delle festicciuole da ballo alla buona in famiglia, col pianoforte o un par di violini, e magari coll'organino, si dice, specialmente nell'atto d'invitarvi gli amici, Un po' di chiasso o Due salti. - «Venga domani sera a casa mia: faremo un po' di chiasso e mangeremo due ballotte col vin nuovo.» - «Il dottor V. m'ha invitato con le figliuole a far due salti nella sua villa.» - «M'ha detto faremo due salti; ma ho paura che ci prepari una festa da ballo in tutte le forme.» G.F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ballo, Danza, Carola, Cordace, Scinnide - «Danza è ballo ordinato con più arte: ma il mimico dicesi ballo; e comunemente, ballerino, festa da ballo. Ma in un ballo comico o tragico, quello che chiamiamo volgarmente ballabile, sono appunto le danze. Carola era ballo tondo con canto». Gatti.

«Cordace era ai Greci una specie di ballo comico e lascivo; il scinnide, altro ballo usato in quelle rappresentazioni che avevano nome da satiri». Tommaseo. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Festa di ballo - Riunione per la danza. E' antichissimo quest'uso. Presso i Greci, Socrate fu lodato dai filosofi per aver ballato nelle feste di cerimonia d'Atene. Platone venne biasimato della condotta opposta tenuta in quella che diede il re di Siracusa, e si narra che Catone fu costretto ad imparare la danza all'età di 59 anni. In Francia, le feste da ballo erano in voga sino dai primi secoli della monarchia. Quelle con le maschere vengono dai Romani, i quali si divertivano nella celebrazione delle Saturnali con mille diversi travestimenti; quelle pubbliche sono d'istituzione moderna francese; ed un'ordinanza del 1715 le permise tre volte per settimana. [immagine]
Ballo di cavalli - Leggesi in Plinio, che ai Sibariti si deve l'invenzione del ballo dei cavalli. Secondo Aristotele, Ateneo ci dice che i Crotoniati, i quali facevano la guerra a quel popolo, essendosi accorti dell'attenzione che da essi si dava ad ammaestrare i cavalli, fecero segretamente imparare alle loro trombette le arie dei balli che i Sibariti facevano eseguire da quei docili animali. Nel momento della carica, quando si mosse la loro cavalleria, i Crotoniati suonarono tutte quelle arie diverse, ed allora i cavalli sibariti invece di seguitare i movimenti che da loro volevano i cavalieri che avevano addosso, si misero a ballare, e i Crotoniati li fecero a pezzi. Queste sorta di balli si sono rinnovate nei tempi della cavalleria, ed in quasi tutti i carroselli vi erano balli di cavalli che formavano parte di quei magnifici spettacoli. I due più bei balli di tal genere di cui s'abbia cognizione, furono quelli eseguiti in Firenze, il primo nel 1608 e l'altro nel 1613. [immagine]
Opera (Ballo dell’) - Il cavaliere di Bouillon, che si faceva chiamare il principe d'Alvernia, diede il progetto di questo ballo, ed ebbe seimila franchi di pensione per tale oggetto. Il primo ballo dell'Opera in Parigi fu dato a dì 2 gennajo 1716. [immagine]
Mattaccini (Ballo dei) - E' un ballo imitato dalla danza armata degli antichi: aveva luogo in Francia anche alla metà del secolo scorso in certe città dov'erano truppe in quartiere da inverno. Tale spettacolo si dava in pubblico ordinariamente dai soldati più belli e svelti di tutta la guarnigione. Essi ballavano, con la spada nuda in pugno, e facevano con quell'arme dei giuochi di destrezza al suono dei violini e benissimo a tempo. Si battevano, si attaccavano colle spade, in modo che avreste detto fossero per ammazzarsi, e quantunque in numero di ventiquattro, nessuno n'esciva col più piccolo sgraffio. Al principio del balletto ch'è alla fine del primo atto di Pourceaugnac, si parla di una danza di mattaccini; e Bret nel suo commentario fa su quel passaggio la seguente osservazione: «Il ballo ed il vocabolo sono spagnuoli. (Vedasi il tesoro della lingua castigliana, alla parola matachain.» «E' una danza vivace e pazzesca, ed in Francia si chiamavano ugualmente mataccino e il ballo e colui che lo eseguiva.» [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Ballo - Questo esercizio del corpo è sì antico che non si può stabilirne l'origine se non che nella inclinazione, che sempre hanno avuto gli uomini di manifestare gli affetti ed i sentimenti del cuore, non solo col mezzo della parola, ma ancora con quello del gesto e dei moti del corpo. In effetto la danza, che Simonide chiama una Poesia muta, è come la Musica e la Pittura l'espressione della Natura, senza lo studio e l'imitazion della quale è impossibile di riuscirvi. Le più antiche traccie, che si trovin del ballo, sono in onor della Religione; e ciò non sembrerà meraviglioso se si pensa, come tutto porta a crederlo, che non fu da principio che l'effetto di un santo entusiasmo, nel quale entravano gli uomini penetrati dalla gratitudine per i benefizj del Creatore, e dall'ammirazione per le stupende opere del suo potere. Tale fu la danza di David intorno all'Arca Santa; danza grave, maestosa, e modesta, che presto degenerò, e non fu più che un divertimento profano affatto, e pericoloso. Molto tempo avanti David era stato prostituito il ballo al Culto degl'Idoli, e fu sempre dipoi una parte essenziale delle Feste Pagane; ed ecco perchè gli spettacoli, che traevano la loro origine dalle danze, come si può vedere all'articolo Coro, erano consacrati al Culto idolatra. I Greci facevano molto caso del Ballo, nel quale si piccavano d'essere eccellenti; ma lo snervarono colla mollezza e colla voluttà, in guisa che facendo arrossire la virtù, non fu più che la scuola del vizio, e l'arte di corrompere i costumi. Non saremmo noi in questo troppo fedeli imitatori dei Greci, e non abbiamo noi luogo di temere che eredi del loro gusto squisito nelle Belle Arti, non lo siamo altresì del pericoloso abuso, che poi ne fecero?

I Romani pensavano molto differentemente sul ballo, che non fu per lungo tempo da essi conosciuto se non che per il primo suo oggetto, cioè nelle cerimonie religiose: fuori di là eglino lo disprezzavan talmente, che Cicerone disse che per ballare bisognava o essere adulterato dal vino, o aver perduta la ragione. In seguito si dipartirono un poco da questa severità; ma quantunque la Nobiltà Romana facesse insegnare il Ballo ai suoi figli, le persone gravi, e serie condannavano questo costume, che si era convertito in abuso fino dai tempi di Orazio. Forse i Romani ad esempio degli Spartani non disapprovavano se non se i balli molli ed effemminati, che erano proprj a corrompere la gioventù.

Ciò, che Platone ha scritto ne' suoi Libri della Repubblica circa ai balli degli Antichi, potrebbe riportarsi a quello che oggi si dice ballo alto e ballo basso. Grazie modeste; un gesto moderato, un corpo ben atteggiato, passi giusti caratterizzavano il primo; e questo Filosofo lo chiamò orchestrico: moti di fuoco, vivi, rapidi, ondeggianti distinguevano il secondo; e lo chiamava palestrico. Serviva questo a render pieghevoli e forti le membra per gli esercizj della guerra. Tra sì fatti balli di esercizio violento il cibistico sembra un de' più antichi. (V. Cibistico).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: balli, balliamo, balliate, ballino, ballista, balliste, ballisti « ballo » ballone, balloni, ballonzola, ballonzolai, ballonzolammo, ballonzolando, ballonzolano
Parole di cinque lettere: balli « ballo » balsa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): nautilo, mutilò, mutilo, bevilo, assolvilo, monoxilo, allo « ballo (ollab) » traballo, traballò, riballo, riballò, imballo, imballò, disimballo
Indice parole che: iniziano con B, con BA, iniziano con BAL, finiscono con O

Commenti sulla voce «ballo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze