Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «banco», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Banco

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Tipi di Negozi [Autosalone « * » Bar]

Foto taggate banco

Trecce d'aglio

Ciabattino

Bulbi
Tag correlati: mercato, frutta, bancarella
Giochi di Parole
La parola banco è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: bàn-co. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: bacon (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di banco con quelle di un'altra parola si ottiene: +bar = abbranco; +[adì, dai, dia] = abdicano; +[eri, ire, rei] = acerbino; +[ahi, hai] = bachiano; +[adì, dai, dia] = baciando; +[ira, ria] = bancario; +dei = beandoci; +zie = benzoica; +nei = biancone; +rii = biancori; +rii = bicornia; +sei = bisecano; +sii = bisonica; +col = bloccano; +[ciò, coi] = bocciano; +[sai, sia] = bosniaca; +sii = bosniaci; +osi = bosniaco; +tai = botanica; +ito = botanico; +cra = braccano; +uri = bruciano; +uro = bucarono; ...
Vedi anche: Anagrammi per banco
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bacco, banca, bando, banjo, banno, basco, manco.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: ganci, lance, lanci, manca, mance, panca, pance, ranch, sancì, zanca.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: baco.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: bianco, branco, sbanco.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: ancor.
Parole con "banco"
Iniziano con "banco": bancone, banconi, bancomat, bancogiri, bancogiro, banconota, banconote, banconiera, banconiere, banconieri, banconista, banconiste, banconisti, bancoposta.
Finiscono con "banco": sbanco, sbancò, sottobanco, cantambanco, saltimbanco.
»» Vedi parole che contengono banco per la lista completa
Incastri
Inserendo al suo interno ari si ha BANCariO; con disti si ha BANdistiCO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "banco" si può ottenere dalle seguenti coppie: basta/stanco, basti/stinco, banda/daco, bandi/dico, bandisti/distico, bandoli/dolico, bannasti/nastico.
Usando "banco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * coda = banda; * code = bande; * coni = banni; * cono = banno; * coana = banana; * coane = banane; * ohe = banche; * ohi = banchi; fiaba * = fianco; * codata = bandata; * codate = bandate; * codoli = bandoli; * codolo = bandolo; * codone = bandone; * codoni = bandoni; * conati = bannati; * conato = bannato; * conino = bannino; * coniamo = banniamo; * coniate = banniate; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "banco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * occhi = banchi; * occhiera = banchiera; * occhiere = banchiere.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "banco" si può ottenere dalle seguenti coppie: taliban/cotali.
Usando "banco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * taliban = cotali; cotali * = taliban.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "banco" si può ottenere dalle seguenti coppie: banalizza/coalizza, banalizzai/coalizzai, banalizzammo/coalizzammo, banalizzando/coalizzando, banalizzano/coalizzano, banalizzante/coalizzante, banalizzanti/coalizzanti, banalizzare/coalizzare, banalizzarono/coalizzarono, banalizzarsi/coalizzarsi, banalizzasse/coalizzasse, banalizzassero/coalizzassero, banalizzassi/coalizzassi, banalizzassimo/coalizzassimo, banalizzaste/coalizzaste, banalizzasti/coalizzasti, banalizzata/coalizzata, banalizzate/coalizzate, banalizzati/coalizzati, banalizzato/coalizzato, banalizzava/coalizzava...
Usando "banco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * daco = banda; * dico = bandi; * stinco = basti; banconi * = conico; * carico = bancari; * ateo = bancate; * conico = banconi; * dolico = bandoli; baffi * = affianco; * distico = bandisti; * nastico = bannasti; banchieri * = chierico; * chierico = banchieri.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "banco" (*) con un'altra parola si può ottenere: si * = sbianco; * lai = balanico; * ire = biancore; * ili = bilancio; san * = sbancano; * alci = balcanico; culi * = culbianco; mali * = malbianco; rimi * = rimbianco; sarno * = sbancarono.
Frasi con "banco"
»» Vedi anche la pagina frasi con banco per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il banco, ai tempi delle mie elementari, aveva un foro in cui era inserito il calamaio di vetro ed una scanalatura per poggiarvi la penna.
  • Il banco della frutta che si trova al mercato ha prezzi vantaggiosi.
  • Un ragazzino, con handicap cognitivo, era posto nel primo banco. Chiese di spostarsi nell’ultima fila: il risultato fu un aumento della comprensione.
Espressioni e Modi di Dire
  • Far saltare il banco
  • Tener banco
  • Prodotti da banco
Titoli di Film
  • L'uomo del banco dei pegni (Regia di Sidney Lumet; Anno 1964)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Desco, Banco, Banca, Pancone - Desco è voce propria dei macellari, che chiamano così quel grosso banco, sul quale spezzano la carne. Anticamente, e i poeti e i pedanti lo dicono tuttora, si disse per Tavola da mangiare. - Il Banco è generico, e tanto si dice quello dove il negoziante sta a vender la sua merce, quanto quello dove si sta a scrivere, o quello dove siedono i ragionieri di un istituto di credito, il quale istituto pure si chiama Banco, come il Banco di Napoli; ma più spesso Banca, come la Banca toscana, ecc. - Pancone, oltre i significati diversi registrati da' vocabolarii, ha lo speciale di quella grossa e massiccia tavola su cui i legnajuoli piallano e lavorano il legname. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Bottega, Fondaco, Magazzino, Studio, Banco, Negozio, Banca - Bottega è il luogo ove si vende a ritaglio merce qualunque; ma d'ordinario s'intende più di comestibili o di minuterie: nel fondaco invece si vendono merci di maggior valore, come panni, drappi di seta e simili; il fondaco, come suona in parte la parola, suppone un fondo di mercanzie non lieve. Magazzino è il luogo ove si ripone il soprappiù della roba che non puossi in una sol volta esporre in vendita; il magazzino fornisce il fondaco e la bottega: ne' magazzini si puonno fare vendite in digrosso ai piccoli mercanti: mette ne' magazzini il fabbricante, il manifatturiere, il produttore insomma, e quivi la merce o il genere attende il momento propizio per la vendita.

« I nostri antichi pittori e statuarii chiamavano bottega il luogo ove lavoravano; oggi è chiamato studio ». Cioni.

Oggi la parola bottega par divenuta ignobile, e perciò ogni mediocre negoziante dirà: vo al negozio; ogni fabbricantuccio o magro uomo d'affari dirà: vo al banco. Studio dicesi anche quello degli avvocati, de' procuratori, de' letterati, quando questi ultimi sono assai ricchi da avere uno studiuolo a sè, ove non abbiano ad essere ogni tratto disturbati per faccende estranee allo studiare. Banca, quella de' banchieri, ove di cambiali, di sete, di metalli fini e di carte pubbliche si negozia. Le pubbliche banche sono quelle che scontano cambiali con biglietti proprii al portatore, a ciò autorizzate dal governo: Banca di Francia, Banca Nazionale da noi. Anticamente dicevansi banchi questi pubblici stabilimenti: Banco di San Giorgio [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Banco del re - o Curia Domini Regis. Questa corte di Londra, composta di quattro giudici, decide di tutte le faccende che interessano il principe. Fu detta così, perchè il re vi presiedeva, assiso sopra un banco assai alto. [immagine]
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Banco di quarto o di guardia - Banc de quart. È un banco con ischienale e bracci d'appoggio posto sul cassero, avanti alla guardia della scala, che serve all'uffiziale del quarto ossia di guardia: non è però in uso nelle navi inglesi; e fu soppresso anche nelle navi da guerra francesi nel 1786. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: banchinamento, banchine, banchisa, banchise, banchista, banchiste, banchisti « banco » bancogiri, bancogiro, bancomat, bancone, banconi, banconiera, banconiere
Parole di cinque lettere: banca « banco » banda
Vocabolario inverso (per trovare le rime): solco, microsolco, inculcò, inculco, conculcò, conculco, acapulco « banco (ocnab) » cantambanco, saltimbanco, sottobanco, sbanco, sbancò, bianco, montebianco
Indice parole che: iniziano con B, con BA, iniziano con BAN, finiscono con O

Commenti sulla voce «banco» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze