Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «benché», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Benché

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Terminanti con "e" con l'accento acuto [Batté « * » Bouclé]
Parole Monovocaliche [Ben « * » Bende]
Giochi di Parole
La parola benché è formata da sei lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: ben-ché. È un bisillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di benché con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ari, ira, ria] = banchiere; +[ozi, zio] = benzoiche; +sir = berneschi; +ito = betoniche; +[arso, orsa, raso, ...] = baronesche; +[noti, tino] = bentoniche; +itto = bettoniche; +riai = biancherie; +[atti, tait] = bianchette; +[apri, pari, pira, ...] = brachipnee; +[arti, atri, irta, ...] = brechtiane; +[liso, silo, soli] = nobilesche; +[arsi, rais, rasi, ...] = sbancherei; +città = bacchettine; +cotta = bacchettone; +ratta = banchettare; +ratta = banchetterà; +[ratto, rotta, torta, ...] = banchetterò; +[dista, stadi] = banditesche; ...
Vedi anche: Anagrammi per benché
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: banche.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: bene.
Parole contenute in "benche"
ben, che.
Incastri
Inserendo al suo interno toni si ha BENtoniCHE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "benché" si può ottenere dalle seguenti coppie: bea/anche, benda/dache, beninformati/informatiche, bentos/tosche.
Usando "benché" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: robe * = ronche; * chetonica = bentonica; * chetonici = bentonici; * chetonico = bentonico; * chetoniche = bentoniche.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "benché" si può ottenere dalle seguenti coppie: benito/otiche, benna/anche.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "benché" si può ottenere dalle seguenti coppie: bentonica/chetonica, bentoniche/chetoniche, bentonici/chetonici, bentonico/chetonico.
Usando "benché" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ronche * = robe; * dache = benda; * tosche = bentos; * informatiche = beninformati.
Sciarade e composizione
"benché" è formata da: ben+che.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "benché" (*) con un'altra parola si può ottenere: peristi * = perbenistiche.
Frasi con "benché"
»» Vedi anche la pagina frasi con benché per una lista di esempi.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Quantunque, Benchè, Con tutto che - Poco divario c'è tra queste voci. Il Quantunque piglia il suo significato da Quantità, indicando quel più di essa che si può supporre; il perchè non si usa con tutta proprietà per congiunzione avversativa. - Benchè, è assolutamente avversativo, e accenna sforzo, o intensità di opera. - Con tutto che è del linguaggio più scelto, e accenna semplicemente a tentativi, a modi usati per venire a capo di una cosa. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Tuttoche, Benchè, Quantunque, Avvegnachè - Tuttochè eccettua cosa o particolarità speciale dal tutto: tuttochè i più accertassero la cosa, ei non voleva crederla; tuttochè l'amicizia sia vincolo fortissimo tra uomo e uomo, le turpitudini, gl'inganni replicati valgono a scioglierla. Il benchè indica eccettuazione alle premesse concedute: benchè quel sistema sia vero sulle generali, se ne possono trarre conseguenze fallaci. Il quantunque segna bene le opposizioni: quantunque ricco è spilorcio e gretto; quantunque istruito non ha esperienza delle pratiche più ovvie della società. L'avvegnachè considera l'eccezione o l'opposizione fra il passato e l'avvenire; avvegnachè i tempi cambiano, i sentimenti variano come le mode, e l'uomo senza smettere delle sue passioni diversamente le modifica o le avvia secondo i tempi. L'avvegnachè sta molte volte invece di ma, di perchè, o è un mero riempitivo: avvegnachè l'uomo che è membro della società crede avere un tenue interesse al buon incamminamento di essa, e ne ravvisa un maggiore nell'utile suo particolare; questa è la cagione delle ingiustizie tutte e de' delitti in ogni tempo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Benché - e † BENECHÈ e † BENCHED, che scrivevano seguendo vocale, come Ed e Od. [T.] Partic. che corrisponde al Quamvis lat. e altre sim., da usarsi più propriam. dov'è idea di bene o di molto o d'assai; idee dall' Avv. BENE significate. Sebbene può avere più efficacia, per apparirvi il suono di Bene in maggiore risalto; ma poi cade più proprio laddove nell'idea è qualcosa di condizionale o di dubitativo. Benchè è da prescegliere d'ordinario a Abbenchè. Nov. ant. 100. 1. (C) Benched io sia giovane. Dant. Par. 2. Dial. S. Greg. Vit. 342. ll corpo nostro quando sarà alzato in quella immortale gloria, benchè 'l sia sottile, ma, per potenza divina, sarà impalpabile. Amet. 41. Benechè mutasse abito. Petr. canz. 4. 4. Della dolce ed acerba mia nemica È bisogno ch'io dica, Benchè sia tal, ch'ogni parlare avanzi. But. Inf. 1. Benchè dica: Là dove terminava quella valle… non si de' intendere che la via manca, de' vizi, sempre termini a questo calle delle virtù.

T. Forma di chi concede una cosa in idea o in fatto, e un'altra ne nega, o detrae in qualche parte al detto di sopra: Benchè io t'ami, non vo' compiacerti.

Coll'Agg. Buon. Rim. 26. (C) Nè schivar, benchè bassi, i merti nostri.

Coll'Indic. men com. Petr. cap. 11. (C) Benchè la gente ciò non sa nè crede.

Dalle cose not. apparisce che col Non di rado può cadere d'usarlo propriam.; contraddicendosi le idee di negazione e d'un positivo anco sufficiente.

2. Assol. a modo di ritrattazione. T. Noi chiamiamo Dio padre nostro; benchè, a certi segni, direbbesi che noi non vogliamo essere de' suoi figli. A questo modo assol. può anco incominciarsi un nuovo costrutto. Questo a un dipresso pare il senso del Bocc. (g. 7. nov. 10. (C)), che altri intende giacchè. E partendosi Tingoccio da lui… Meuccio disse: benchè mi ricorda. = Bocc. Nov. 20. 15. (C) Benchè, a me non parve mai che voi giudice foste. T. Vig. Quamquam, o si solitae quidquam virtutis adesset, Ille mihi ante omnes fortunatusque laborum… qui… Procubuit moriens.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: benaugurose, benaugurosi, benauguroso, benavveduta, benavvedute, benavveduti, benavveduto « benché » benchmark, benda, bendaggi, bendaggio, bendai, bendammo, bendando
Parole di sei lettere: beluga « benché » bendai
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cassepanche, branche, franche, granché, tranche, stanche, zanche « benché (ehcneb) » bilenche, sbilenche, finche, finché, affinché, trinche, sinché
Indice parole che: iniziano con B, con BE, iniziano con BEN, finiscono con E

Commenti sulla voce «benché» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze