Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «blocco», il significato, curiosità, forma del verbo «bloccare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Blocco

Forma verbale
Blocco è una forma del verbo bloccare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di bloccare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Blitz « * » Bloccò]
Giochi di Parole
La parola blocco è formata da sei lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: blòc-co. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: bloccò.
Anagrammi
Componendo le lettere di blocco con quelle di un'altra parola si ottiene: +ava = baloccavo; +[ile, lei] = belloccio; +[dan, dna] = bloccando; +[agi, gai, già] = boccaglio; +ani = boccalino; +ani = boccaloni; +[ari, ira, ria] = bocciarlo; +[ari, ira, ria] = bracciolo; +[ari, ira, ria] = carbolico; +sta = sbloccato; +gaia = bacologica; +agii = bacologici; +[agio, gaio, ioga] = bacologico; +[anni, nani] = balconcino; +[neri, reni] = bernoccoli; +nero = bernoccolo; +ioni = bioccolino; +[iuta, tuia] = bioccoluta; +[iute, tuie] = bioccolute; +tuoi = bioccoluto; +[alte, tale, tela] = bloccatelo; +vana = bloccavano; ...
Vedi anche: Anagrammi per blocco
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: blocca, brocco.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: loco.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: balocco, sblocco.
Parole con "blocco"
Finiscono con "blocco": sblocco, sbloccò, antiblocco, monoblocco, interblocco, stenoblocco, controblocco.
Parole contenute in "blocco"
Contenute all'inverso: col.
Lucchetti
Usando "blocco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ohi = blocchi.
Lucchetti Alterni
Usando "blocco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bloccanti * = cantico; bloccarsi * = carsico; * ateo = bloccate; * avio = bloccavi; * aggio = bloccaggi; * cantico = bloccanti; * carsico = bloccarsi; * astio = bloccasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "blocco" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ani = balocconi; san * = sbloccano; * arno = bloccarono; sarno * = sbloccarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "blocco"
»» Vedi anche la pagina frasi con blocco per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il blocco della circolazione è usato come misura anti inquinamento.
  • Dal ghiacciaio se ne staccò un grosso blocco, che precipitò giù a valle.
  • Il blocco del motore non ci ha permesso di partire con la macchina.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Blocco - s. m. Blocus. È l'assedio d'una piazza o città che si vuol prendere per fame, occupando tutti i passaggi e gli aditi, per ove possono pervenirle dei viveri e tutt'altro necessario alla vita. Il blocco si forma ordinariamente colla cavalleria: dicesi, è deciso il blocco d'una città, si è cominciato il blocco, si è tolto il blocco, l'assedio si è convertito in blocco, ecc.

Sotto la voce di blocco s'intende ancora, quando al principio d'un assedio s'inviano truppe per occupare i principali sbocchi ed istabilirvi quartieri: questa è una precauzione necessaria prima di cominciare l'assedio.

Il blocco comincia ordinariamente durante l'inverno, per essere in istato di far l'assedio nel mese di maggio, che è il tempo favorevole pei foraggi della cavalleria. Esso lo fa eseguire da un piccolo corpo di truppe situato su tutt'i punti, per ove possano passare viveri o altri mezzi di soccorsi ad una piazza.

Il blocco si forma di due differenti maniere: la prima è di fortificare ed occupare posti a qualche distanza dalla piazza, principalmente sulle rive dei fiumi al di sopra ed al di sotto di esse, e sulle grandi strade e sbocchi; nei quali posti vi si situa l'infanteria e la cavalleria, che comunichino fra loro per invigilare che non entrino viveri nella piazza bloccata, nella quale i bisogni, aumentando ogni giorno, cagionino malcontenti fra gli abitanti, e promuovino la diserzione della truppa; il che obbliga la stessa ad arrendersi per capitolazione. La seconda specie di blocco si fa più da vicino, impiegandosi altre volte linee di
circonvallazioni e controvallazioni, oggi in disuso per le immense spese ed infiniti travagli che vi abbisognavano, e rimpiazzate da altri lavori d'artiglieria e di attacco meno costosi e più solleciti ad eseguirsi.

L'avvedutezza di un Generale che s'impegna a bloccare una piazza in paese nemico, dev'esser quella di non lasciare alcuna altra piazza alle sue spalle, di cui non siasi reso padrone, a meno che non si giudichi da esso di non essere la stessa in istato di attraversare le sue operazioni, per la sua piccolezza e poca importanza: in caso diverso sarebbe della massima imprudenza di assediare una piazza nelle forme ordinarie, mentre l'inimico fosse tuttavia padrone dei suoi castelli, e di altre posizioni interessanti. che lo priverebbero della libertà della campagna

Ma allorchè le piazze da assediarsi fossero nell'interno d'uno Stato, fa d'uopo che un Generale, informatosi della posizioni di esse, consideri se è meglio attaccarle di viva forza, o pure per lunghi assedi, e se possono esse confidare nelle proprie risorse, o pure nei soccorsi di altri alleati. Assicuratosi di ciò, e persuaso di non poter le stesse ricevere alcun altro soccorso al di fuori, ma che tutte le loro forze consistessero nella ostinatezza della propria difesa, nella profondità dei loro fossati, e nell'altezza delle loro mura, allora potrà esso contentarsi di vincerle per la fame, formando un blocco secondo le regole.

Il blocco secondo le regole non consiste in altro, che nella maniera di distribuire le truppe nei diversi villaggi, castelli ed altre posizioni in guisa da conservare una esatta e scrupolosa osservanza a non far penetrare nella piazza bloccata mezzo veruno di sussistenza. Il successo di questa specie di blocco si fa aspettare lungamente, poichè è impossibile che una piazza forte, per quanto sprovvista ella fosse, non conservi provvigioni almeno per qualche tempo. Questo però può preparare ad un Generale, deciso d'impadronirsi di una piazza, l'agio di formare un assedio in seguito con miglior risultato, poichè dopo un lungo blocco, consumate le provvigioni di viveri e molte altre risorse, si troverà la piazza poco disposta a resistere ad un forte assedio.

Un blocco semplice a qualche distanza, di rado costringe una piazza forte ad arrendersi; ma precedendo questo l'assedio, ne affretta la resa per la mancanza di molte cose necessarie alla sussistenza ed alla difesa. Bal. [immagine]
Blocco d'un porto - Bloc d'un port. Assedio per mare col mezzo di cui si proibisce l'entrata o l'uscita dei bastimenti del porto bloccato. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: blocchiate, blocchiera, blocchiere, blocchino, blocchista, blocchiste, blocchisti « blocco » blog, blogger, blogosfera, blogosfere, blu, bluastra, bluastre
Parole di sei lettere: blocca « blocco » bluffa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): fioccò, fiocco, controfiocco, schioccò, schiocco, baloccò, balocco « blocco (occolb) » antiblocco, stenoblocco, monoblocco, controblocco, interblocco, sblocco, sbloccò
Indice parole che: iniziano con B, con BL, iniziano con BLO, finiscono con O

Commenti sulla voce «blocco» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze