Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «bordo», il significato, curiosità, forma del verbo «bordare» associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Bordo

Forma verbale
Bordo è una forma del verbo bordare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di bordare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
nave (15%), orlo (11%), piscina (7%), campo (5%), fuori (4%), vasca (4%), lato (4%), limite (4%), alto (3%), cornice (3%), margine (2%), barca (2%), diario (2%), salire (2%), tutti (2%), perimetro (2%), ciglio (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Borbottò « * » Bordò]
Giochi di Parole
La parola bordo è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti.
Divisione in sillabe: bór-do. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: bordò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: brodo (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di bordo con quelle di un'altra parola si ottiene: +nei = bidonerò; +dna = bordando; +[ami, mai, mia] = bordiamo; +une = eurobond; +fai = idrofoba; +mal = lombardo; +bei = obbedirò; +mie = romboide; +sol = sbrodolo; +[sua, usa] = subodora; +[sui, usi] = subodori; +[suo, uso] = subodoro; +bava = abbordavo; +[bare, erba] = abborderò; +[nera, rane, rena] = aborrendo; +[ante, etna, nate, ...] = abortendo; +[arem, arme, erma, ...] = adombrerò; +[iman, mani, mina] = adombrino; ...
Vedi anche: Anagrammi per bordo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bardo, boldo, borda, borde, bordi, borgo, borio, borro, lordo, mordo, sordo, tordo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: corda, corde, lorda, lorde, lordi, morda, morde, mordi, sorda, sorde, sordi, tordi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: boro.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: godrò.
Parole con "bordo"
Iniziano con "bordo": bordone, bordoni, bordolese, bordolesi.
Finiscono con "bordo": abbordo, abbordò, babordo, debordo, debordò, tribordo, parabordo, sciabordo, sciabordò, trasbordo, trasbordò, entrobordo, fuoribordo, sottobordo, controbordo, tagliabordo.
»» Vedi parole che contengono bordo per la lista completa
Incastri
Inserendo al suo interno dan si ha BORdanDO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "bordo" si può ottenere dalle seguenti coppie: boa/ardo, bolo/lordo, bona/nardo, borico/ricordo, bosco/scordo, boraci/acido, borasso/assodo, borchie/chiedo, borgo/godo, boro/odo, borra/rado, borro/rodo, borse/sedo, borsino/sinodo, borsucce/succedo.
Usando "bordo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dora = borra; * doro = borro; * dosa = borsa; * dose = borse; cubo * = curdo; lobo * = lordo; * dosino = borsino.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "bordo" si può ottenere dalle seguenti coppie: boom/mordo, borea/aedo, borra/ardo.
Usando "bordo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * odia = boria; * odio = borio; * odiosa = boriosa; * odiose = boriose; * odiosi = boriosi; * odioso = borioso; * odiosità = boriosità; * odiosamente = boriosamente.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "bordo" si può ottenere dalle seguenti coppie: borra/dora, borro/doro, borsa/dosa, borse/dose, borsino/dosino.
Usando "bordo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nardo = bona; curdo * = cubo; * godo = borgo; * rado = borra; * rodo = borro; * sedo = borse; * acido = boraci; * assodo = borasso; * chiedo = borchie; * ateo = bordate; * avio = bordavi; * ureo = bordure; * sinodo = borsino; borico * = ricordo; * astio = bordasti; * succedo = borsucce.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "bordo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = bordarono; * atre = bordatore; * atri = bordatori; * unga = buongrado; sciai * = sciabordio.
Frasi con "bordo"
»» Vedi anche la pagina frasi con bordo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Attenzione. Non stare troppo vicino al bordo della piscina. Potresti cadere.
  • Guardando oltre il bordo fui assalito dalle vertigini.
  • Con questa frase troppo lunga sei uscito dal bordo del foglio.
Canzoni
  • Giornale di bordo (Cantata da: Dik Dik; Anno 1982)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Lembo, Orlo, Bordo, Fimbria, Falda, Pistagna, Tesa, Golino, Solino - «Lembo, la parte estrema del vestimento dappiedi. Orlo, l’estremità qualunque di panno cucito. S’usano ambedue nel traslato: ma lembo indica estremità più lata che orlo. Orlo significa, d’ordinario, estremità rilevata, rimboccata. Bordo, la parte estrema del vascello che dai fianchi sta fuor dell’acqua. Usato per estremità in genere è gallicismo. Fimbria è parola d’erudizione: ed era orlo con incisioni e frastagli o ricami. Falda è più che gli altri: parlando di giubba, vale quella parte che dalle anche scende fin presso la gamba; parlando di cappello, è l’ala di quello, che più comunemente dicesi tesa. E falda può dirsi qualunque parte del vestito sia soprammessa all’estremità, e ricucitavi. Pistagna, l’estremità dell’abito dalla parte di sopra, sorgente in collare». Romani.

«Orlo, parlando di panni cuciti, è propriamente non l’estremità, ma quel rimbocco o piega fatta all’estremità e poi cucita, perchè il panno tagliato non si sfili. Orlo chiamano ancora in certi luoghi della Toscana la parte della camicia che fascia il collo, e che altri chiamano golino, e men toscanamente solino». Lambruschini.

L’orlo di un vaso è l'estremità superiore tutt’intorno, ritondata per lo più, onde non riesca scabra o tagliente: il lembo del mantello, del ferraiuolo è così ampio che può ricoprire da sè una persona o quasi: la carità fa che si metta un lembo sopra le piaghe e i vizii del prossimo e così si ricoprano. A bordo, essere, andare e simili, detto assolutamente, vale sul, nel bastimento. [immagine]
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Bordo a bordo - Bord à bord. Si dice di due bastimenti che sieno affatto vicini tra di loro nel verso della loro larghezza; il che si fa qualche volta per imbarcare mercanzie dall'uno nell'altro.

Passi della gente sul bordo: comando che si fa all'equipaggio per far passare alquanti marinai dai due lati della scala fuori del bordo, onde stendere le corde, che sono legate ai candelieri della scala, e che essendo tese, servono di difesa alle persone, che montano nella nave e ne discendono.

Essere sui bordi, correre dei bordi. Si dice d'un bastimento, che fa rotta tenendosi al più presso del vento, ora tribordo ora babordo, quando il vento è contrario, ed è lo stesso che bordeggiare.

Essere bordo sopra bordo. Significa la stessa cosa.

Buon bordo. Quando si bordeggia, ed il vento, ancorchè contrario, non viene precisamente dal punto, al quale si vuole andare. Quella delle due linee che si accosta di più al luogo della sua destinazione, è chiamata buon bordo, e quella che lo allontana di più, è detta di cattivo bordo. Bal. [immagine]
Bordo - s.m. Bord. Lato della nave, e prendendo la parte pel tutto, significa comunemente la stessa nave. Quindi andare a bordo è recarsi alla nave, uscire dal bordo è lasciar la nave. Da questa parola provengono quelle di tribordo e babordo, per esprimere il lato destro e sinistro della nave. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: borderò, bordi, bordiamo, bordiate, bordiglione, bordiglioni, bordino « bordo » bordolese, bordolesi, bordone, bordoni, bordura, bordure, borea
Parole di cinque lettere: bordi « bordo » borea
Vocabolario inverso (per trovare le rime): azzardò, azzardo, nizzardo, perdo, straperdo, riperdo, disperdo « bordo (odrob) » babordo, sciabordo, sciabordò, tagliabordo, parabordo, abbordo, abbordò
Indice parole che: iniziano con B, con BO, iniziano con BOR, finiscono con O

Commenti sulla voce «bordo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze