Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cala», il significato, curiosità, forma del verbo «calare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cala

Forma verbale
Cala è una forma del verbo calare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di calare.
Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: caletta.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Cagnara « * » Calabra]
Giochi di Parole
La parola cala è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ala), un bifronte senza capo né coda (la).
Divisione in sillabe: cà-la. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: alca (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di cala con quelle di un'altra parola si ottiene: +cra = acclara; +toc = accolta; +udì = acidula; +[ciò, coi] = alcaico; +[del, led] = alcalde; +lui = alicula; +[ilo, oli] = allocai; +col = allocca; +cap = alpacca; +ito = altaico; +cui = aluccia; +mie = amicale; +nel = ancella; +gin = anglica; +pie = apicale; +pii = apicali; +[ori, rio] = arcolai; +sei = asciale; +sii = asciali; +sto = ascolta; +voi = avicola; +bei = baciale; ...
Vedi anche: Anagrammi per cala
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cada, caia, cale, cali, calo, cara, casa, cava, cela, cola, gala, mala, pala, sala.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: balì, falò, gale, hall, male, mali, malo, pale, pali, palo, sale, sali, salo, salì, salò, tale, tali, vale, vali.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ala.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cabla, calai, calca, calda, calia, calla, calma, calta, calva, calza, carla, scala.
Parole con "cala"
Iniziano con "cala": calai, calami, calamo, calano, calare, calata, calate, calati, calato, calava, calavi, calavo, calaza, calaze, calabra, calabre, calabri, calabro, calamai, calammo, calanca, calanco, calando, calante, calanti, calappi, calarmi, calarsi, calasse, calassi, ...
Finiscono con "cala": scala, cicala, ricala, baccalà, dancala, catocala, attaccala, autoscala, capiscala, caposcala, idroscala, intercala, sottoscala, madrecicala.
Contengono "cala": scalai, cicalai, ricalai, scalano, scalare, scalata, scalate, scalati, scalato, scalava, scalavi, scalavo, cicalano, cicalare, cicalate, cicalato, cicalava, cicalavi, cicalavo, decalage, ricalare, ricalata, ricalate, ricalati, ricalato, ricalava, ricalavi, ricalavo, scalammo, scalando, ...
»» Vedi parole che contengono cala per la lista completa
Parole contenute in "cala"
ala.
Incastri
Inserito nella parola si dà ScalaI; in rii dà RIcalaI; in sta dà ScalaTA; in sto dà ScalaTO; in cito dà CIcalaTO; in rita dà RIcalaTA; in riti dà RIcalaTI; in rito dà RIcalaTO; in riva dà RIcalaVA; in rivo dà RIcalaVO; in cicce dà CIcalaCCE; in cinte dà CIcalaNTE; in ciste dà CIcalaSTE; in cisti dà CIcalaSTI; in store dà ScalaTORE; in ciccia dà CIcalaCCIA; in interi dà INTERcalaI; in interno dà INTERcalaNO; in interri dà INTERcalaRI.
Inserendo al suo interno col si ha CALcolA; con dai si ha CALdaiA; con dan si ha CALdanA; con din si ha CALdinA; con lai si ha CALlaiA; con ori si ha CALoriA; con care si ha CALcareA; con unni si ha CALunniA; con pisa si ha CApisaLA; con posa si ha CAposaLA; con occhi si ha CALocchiA; con micio si ha CAmicioLA; con potavo si ha CApotavoLA; con stagno si ha CAstagnoLA; con usando si ha CAusandoLA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cala" si può ottenere dalle seguenti coppie: cache/chela, caco/cola, camuffo/muffola, canato/natola, canotto/nottola, capendo/pendola, capi/pila, carica/ricala, carico/ricola, carol/rolla, casa/sala, casca/scala, cascato/scatola, casco/scola, caso/sola, castagno/stagnola, casti/stila, casto/stola, causiamo/usiamola, cave/vela, cavo/vola.
Usando "cala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: alca * = alla; * lane = cane; * lare = care; * lari = cari; * laro = caro; * lava = cava; * lave = cave; * lavi = cavi; * lavo = cavo; ceca * = cela; coca * = cola; foca * = fola; moca * = mola; orca * = orla; pica * = pila; teca * = tela; urca * = urla; amaca * = amala; * lacca = cacca; * lacci = cacci; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cala" si può ottenere dalle seguenti coppie: cagna/angla, caos/sola, capo/oplà, caput/tupla, caracolla/allocarla, caro/orla, cause/esula.
Usando "cala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * alci = caci; * aldo = cado; * alpi = capi; * alvi = cavi; * alvo = cavo; * alche = cache; * alule = caule; * albina = cabina; * albine = cabine; * allori = calori; * allure = calure; * alpina = capina; * alpine = capine; * alpini = capini; * alpino = capino; * altare = catare; * altari = catari; * altini = catini; * altino = catino; * alvino = cavino; ...
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "cala" si può ottenere dalle seguenti coppie: bellica/labelli, cerica/laceri, mica/lami, oca/lao, reca/lare, roca/laro, sciatica/lasciati, scitica/lasciti, torica/latori, ureica/laurei, urica/lauri.
Usando "cala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mica = lami; * reca = lare; * roca = laro; lami * = mica; lare * = reca; laro * = roca; * tac = alata; * tic = alati; * toc = alato; * urica = lauri; lauri * = urica; * cric = alacri; laceri * = cerica; * cerica = laceri; * torica = latori; * ureica = laurei; latori * = torica; laurei * = ureica; labelli * = bellica; * bellica = labelli; ...
Lucchetti Alterni
Usando "cala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: alla * = alca; * cola = caco; * pila = capi; * sola = caso; * vela = cave; * vola = cavo; cela * = ceca; cola * = coca; fola * = foca; mola * = moca; orla * = orca; pila * = pica; tela * = teca; urla * = urca; * chela = cache; calla * = calca; * dea = calde; * dia = caldi; * mia = calmi; * moa = calmo; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "cala" (*) con un'altra parola si può ottenere: * bi = cablai; * gi = caglia; * ci = calcai; * mi = calmai; se * = scalea; si * = sciala; * cra = calcara; * dia = caldaia; * dna = caldana; * eri = calerai; * voi = cavolai; san * = scanala; sto * = scatola; sii * = scialai; * bite = cabliate; * gino = cagliano; * giri = cagliari; * gita = cagliata; * gite = cagliate; * crea = calcarea; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: miti.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "cala"
»» Vedi anche la pagina frasi con cala per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il pescatore cala la sua lenza nel torrente con la speranza di catturare qualche bella trota.
  • Bellissima anche Cala Luna in provincia di Oristano.
  • La cicciona sulla bilancia vede con soddisfazione il suo peso che di giorno in giorno cala, grazie alle pillole del Dottor Z.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Cala - La cala era in addietro un supplizio molto in uso nella marina. Al dì d'oggi s'infligge di rado. Ecco in che consiste: Legate ambe le mani al paziente, e fissategli ai piedi alcune palle ramate, si pone questi in cima alla grande antenna, e vi si lascia sospeso qualche minuto affinchè gli equipaggi dei bastimenti riuniti in uno stesso luogo possano vederlo. Ad un segnale convenuto si allenta del tutto la corda che lo regge; egli cade in mare; si tira su di nuovo, per gittarlo abbasso di poi tante volte quante porta la sentenza di condanna. Questo metodo è il più comune, e si dice cala semplice o bagnata, al contrario della cala asciutta la quale consiste nel tenere la corda più corta e non lasciar cascare il paziente sino nell'acqua. La caduta gli cagiona una scossa fortissima, il di cui resultato è ordinariamente la morte. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cala - S. f. (Mar.) [Fin.] Piccolo seno di mare. (Diez.) Dal calarvi per imbarcarsi. T. O dal quivi calare le vele e allentare il moto. [G.M.] O da Χαλία, Riposo, quasi Riposo del viaggio. = Buon. Fier. 2. 4. 15. (C) Passa passa, e calloni, e cale, e porti, Non osservata.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Cala - s. f. Cale. La stiva del bastimento. Chiamasi pure così una specie di castigo per i marinai che hanno commesso qualche delitto. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: caimano, caino, caio, cairo, cairota, cairote, cairoti « cala » calabra, calabre, calabrese, calabresella, calabreselle, calabresi, calabri
Parole di quattro lettere: caio « cala » cale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ska, alaska, matrioska, truka, kazka, ala, cabala « cala (alac) » baccalà, attaccala, cicala, madrecicala, ricala, dancala, catocala
Indice parole che: iniziano con C, con CA, iniziano con CAL, finiscono con A

Commenti sulla voce «cala» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze