Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «calamo», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Calamo

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola calamo è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (mala).
Divisione in sillabe: cà-la-mo. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
calamo si può ottenere combinando le lettere di: col + ama; mal + oca.
Componendo le lettere di calamo con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = acclamano; +tac = acclamato; +tic = acclimato; +[ile, lei] = alcolemia; +can = almanacco; +bis = balsamico; +nei = camionale; +bar = carambola; +bei = cembalaio; +bio = colombaia; +don = comandalo; +vip = compilava; +sei = emoclasia; +[est, set] = esclamato; +[ire, rei] = laceriamo; +tir = lacrimato; +sir = lacrimosa; +sim = lasciammo; +[ile, lei] = macellaio; +nel = macellano; ...
Vedi anche: Anagrammi per calamo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: calami, calano, calato, calavo, calumo, talamo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: salame, salami, talami.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: calmo.
Altri scarti con resto non consecutivo: calo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: calammo, caliamo.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: somala.
Parole contenute in "calamo"
ala, amo, cala. Contenute all'inverso: mal, mala.
Incastri
Inserendo al suo interno chi si ha CALchiAMO; con iter si ha CALAMiterO (calamiterò); con coli si ha CALcoliAMO; con unni si ha CALunniAMO; con pesti si ha CALpestiAMO; con mitere si ha CALAmitereMO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "calamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: calarmi/armiamo, calcanti/cantiamo, calcassi/cassiamo, calcavi/caviamo, calchi/chiamo, calciti/citiamo, calcoli/coliamo, caldetti/dettiamo, caldi/diamo, callisti/listiamo, calmarci/marciamo, calpesti/pestiamo, calvari/variamo, calabra/bramo, calabre/bremo, calabro/bromo, calare/remo, calasti/stimo, calate/temo, calati/timo, calato/tomo.
Usando "calamo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mono = calano; * more = calare; * mota = calata; * moti = calati; * moto = calato; * monca = calanca; * monco = calanco; * mondo = calando; * monte = calante; * monti = calanti; * morsi = calarsi; * mosse = calasse; * mossi = calassi; * mosti = calasti; optical * = optiamo; * monche = calanche; * monchi = calanchi; * momenti = calamenti; * momento = calamento; * mossero = calassero; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "calamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: cacca/acclamo, calda/adamo, calare/ermo.
Usando "calamo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ombra = calabra; * ombre = calabre.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "calamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: ricala/mori.
Usando "calamo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: mori * = ricala.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "calamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: calanca/monca, calanche/monche, calanchi/monchi, calanco/monco, calando/mondo, calano/mono, calante/monte, calanti/monti, calare/more, calarsi/morsi, calasse/mosse, calassero/mossero, calassi/mossi, calasti/mosti, calata/mota, calati/moti, calato/moto.
Usando "calamo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: calami * = mimo; * diamo = caldi; calami * = amiamo; * remo = calare; * temo = calate; * timo = calati; * tomo = calato; * chiamo = calchi; rimo * = ricala; * bremo = calabre; * bromo = calabro; * armiamo = calarmi; * stimo = calasti; * caviamo = calcavi; * citiamo = calciti; * coliamo = calcoli; * variamo = calvari; optiamo * = optical; * cantiamo = calcanti; * cassiamo = calcassi; ...
Sciarade incatenate
La parola "calamo" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: cala+amo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "calamo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * bi = cabliamo; * gi = cagliamo; si * = scaliamo; sci * = scalciamo; sim * = scialammo; sii * = scialiamo; * vili = cavilliamo; sani * = scanaliamo; acori * = accaloriamo; inani * = incanaliamo; interi * = intercaliamo; ricoli * = ricalcoliamo; scissi * = scalciassimo; spelli * = scalpelliamo; spossi * = scapolassimo.
Frasi con "calamo"
»» Vedi anche la pagina frasi con calamo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il calamo di canna è uno degli strumenti più antichi usati per scrivere.
  • Nelle teche del museo vi erano esposti attrezzi per la scrittura, tra cui il calamo.
  • Per il compleanno di mia sorella ho comperato un'essenza di calamo.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Calamo - S. m. (Bot.) [D. Pont.] Dicesi di una maniera particolare di fusto monocotiledone, semplice, liscio, continuo in ogni sua parte ed internamente spugnitoso, ossia formato di midollo attraversato da fascetti fibrovascolari. È proprio delle specie appartenenti alla famiglia delle Ciperacee, e differisce dal culmo delle Graminacee in quanto che quest'ultimo è per lo più vuoto ed interrotto da nodi muniti di una foglia guainante. Tuttavia nel linguaggio comune il nome di calamo si applica alle piante dell'una e dell'altra famiglia, e specialmente alle canne e alle bambuse, che hanno gl'internodii scavati a maniera di bocciuolo. – È anche un genere di piante della famiglia delle Palme e dell'Esandria monoginia di Linneo, notevoli per i loro fusti sommamente allungati pieghevoli ed interrotti da nodi. Tra le specie più notevoli si contano il Calamo da canne (Calamus Scipionum, Lour.), ed il Calamo da canestri (C. viminalis, Willd.). I fusti del primo si trovano in commercio sotto il nome di Canne d'India; quelli del secondo, grossi un po' più d'una penna d'oca, s'adoprano intieri o tagliati a striscie, per farne raggi o bacchette da parapioggia, panieri, graticci ed altri lavori. T. L'uso di questa voce, lat. aurea, è rinfrescato dai versi maestrevoli d'un poeta vivente: Come rugiada al cespite Dell'erba inaridita, Fresca negli arsi calami Fa rifluir la vita.

2. (Bot.) Coll'aggiunto di Aromatico, ed anche Calamo, ass. Pianta d'Europa dell'Esandria monoginia, famiglia delle Aracee, la cui radice è aromatica, acre ed amara; era altre volte spesso usata come tonica e stimolante. (Mt.) Serap. 84. (C) Calamo aromatico Dioscorides dice che nasce in India. [Camp.] Din. Din. Moscal. 4. 21. Cederno once tre, calamo aromatico oncie due, spicco nardo oncie due, radici di capperi oncie due; pesta, staccia, mescola insieme… T. Targ. Viag. 8. 45. Io tengo… che sia il vero acaro il volgar calamo aromatico delle spezierie.

Cr. 11. 9. 1. (C) La terra utile a far del grano è quella la quale naturalmente mena ebbio, giunco, gramigna, trifoglio, calamo, pruni grossi, susini salvatichi, lappole,…

3. Calamo odorifero; lo stesso che Calamo aromatico. [Camp.] Bibb. Jer. 6. Or perchè mi recate voi lo incenso di Saba, e lo calamo suave ed odorifero di terra lontana? (calamum suave olentem).

[Cont.] Calamo odorato. Cit. Tipocosm. 201. L'amomo, il calamo odorato, la cassia odorata, la cassia fistola.

4. Quella parte del fusto che è tra nodo e nodo. Dav. Colt. 172. (C) Perchè il calamo delle lor nuove messe non è tondo, e non riceve il bocciuolo.

5. [Cont.] La parte vuota delle penne. G. G. Prob. XIV. 326. La provvida natura dovendo far gli uccelli molto leggieri…, dette loro le penne dell'ali, che son quelle che più dell'altre si affaticano, di materia leggierissima, ma col calamo vuoto.

† E in significato di Penna da scrivere. Aff. al lat. Calamus. Bemb. Lett. 4. (C) Onde ho preso questo calamo in mano per dolermi con voi. Buon. Rim. 87. Fa i conti suoi sulle callose mane, E quelle sono a lui calamo e carte. Pist. S. Gir. 33. La lingua del profeta, la quale si assomiglia al calamo di chi scrive velocemente.

6. Per Dardo. Ar. Fur. 19. 9. (M.) Volgonsi tutti gli altri a quella banda, Ond'era uscito il calamo omicida.

7. [Camp.] Calamo, per Ramo ricurvo sorgente dal gambo del candelliere, e che reca alla sua estremità superiore la candela o la lucerna. Volg. Bibb. Es. 25. E lo candelliero fabbricato a martello d'auro mondissimo il gambo suo ed i calami e nappi. E poscia: Sei calami uscenti dei lati, tre dall'un lato, e tre dall'altro (sex calami). Al cap. 37. poi traslata Canna.
† Calamo - S. m. Per Clamore, Rumore, Schiamazzo. Pataff. 3. (C) Non ne fecion gran calamo, ma zitti. Storpiatura di cel.; se non è err.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: calamito, calamitosa, calamitosamente, calamitose, calamitosi, calamitoso, calammo « calamo » calanca, calanche, calanchi, calanco, calando, calandosi, calandra
Parole di sei lettere: calami « calamo » calano
Vocabolario inverso (per trovare le rime): tagliuzziamo, sminuzziamo, puzziamo, spruzziamo, sferruzziamo, trituzziamo, rintuzziamo « calamo (omalac) » talamo, epitalamo, ipotalamo, acclamo, acclamò, riacclamo, riacclamò
Indice parole che: iniziano con C, con CA, iniziano con CAL, finiscono con O

Commenti sulla voce «calamo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze