Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cambiare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cambiare

Verbo
Cambiare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è cambiato. Il gerundio è cambiando. Il participio presente è cambiante. Vedi: coniugazione del verbo cambiare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di cambiare (modificare, trasformare, mutare, rinnovare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Verbi relativi al vento [Calare « * » Cessare]
Giochi di Parole
La parola cambiare è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: cam-bià-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: cambierà (scambio di vocali).
cambiare si può ottenere combinando le lettere di: mie + [barca, braca]; [ceri, crei] + amba; cime + bara; bei + marca; cebi + [amar, arma]; berci + ama; ram + [bieca, ceiba]; [ami, mai, mia] + brace; [arem, arme, erma, ...] + [baci, bica, ciba]; [reami, remai] + [abc, cab]; [acri, cari] + ambe; [acmi, cima, mica] + [bare, erba]; marci + bea; ace + brami; acme + bari; emica + bar.
Componendo le lettere di cambiare con quelle di un'altra parola si ottiene: +tot = batometrica; +olé = bromeliacea; +sos = cambiassero; +non = cambieranno; +tot = combatterai; +osé = esacerbiamo; +dir = imbarcaderi; +tav = imbarcavate; +hit = imbarchiate; +tic = imbracciate; +ton = metacinabro; +[tar, tra] = reimbarcata; +tre = reimbarcate; +tir = reimbarcati; +rii = ricambierai; +[sua, usa] = simarubacea; +sue = simarubacee; +bone = abbacineremo; +[osta, tosa] = ambasciatore; +shoa = arabeschiamo; ...
Vedi anche: Anagrammi per cambiare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cambiale, cambiari, cambiate.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: cambiar.
Altri scarti con resto non consecutivo: cambre, caia, caie, care, ambire, amba, ambre, ambe, amare, amar, mire, mare, bare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cambiarie, cambiarle, scambiare.
Parole con "cambiare"
Finiscono con "cambiare": scambiare, ricambiare, contraccambiare.
Parole contenute in "cambiare"
ambi, cambi, cambia, cambiar. Contenute all'inverso: era.
Incastri
Si può ottenere da care e ambi (CambiARE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cambiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: carica/ricambiare, casca/scambiare, cambiai/ire, cambiali/lire, cambiamenti/mentire, cambiamento/mentore, cambiamo/more, cambiata/tare.
Usando "cambiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = cambino; * areale = cambiale; * areali = cambiali; * remo = cambiamo; * areata = cambiata; * areate = cambiate; * areati = cambiati; * areato = cambiato; * rendo = cambiando; * evi = cambiarvi; * resse = cambiasse; * ressi = cambiassi; * reste = cambiaste; * resti = cambiasti; * ressero = cambiassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cambiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: cambierà/areare, cambiata/atre, cambiato/otre.
Usando "cambiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = cambino; * ermo = cambiamo; * erta = cambiata; * erte = cambiate; * erti = cambiati; * erto = cambiato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "cambiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: cambia/area, cambiale/areale, cambiali/areali, cambiata/areata, cambiate/areate, cambiati/areati, cambiato/areato, cambino/areno, cambiai/rei, cambiale/relè, cambiamo/remo, cambiando/rendo, cambiasse/resse, cambiassero/ressero, cambiassi/ressi, cambiaste/reste, cambiasti/resti, cambiate/rete, cambiati/reti.
Usando "cambiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cambiar * = arare; * cambiale = areale; * cambiali = areali; * lire = cambiali; * more = cambiamo; * mie = cambiarmi; * vie = cambiarvi; * mentire = cambiamenti; * mentore = cambiamento.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "cambiare" (*) con un'altra parola si può ottenere: sto * = scambiatore.
Frasi con "cambiare"
»» Vedi anche la pagina frasi con cambiare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il governo deve cambiare qualcosa, altrimenti si finisce nel baratro.
  • Mi piacerebbe cambiare auto, ma le mie possibilità finanziarie non me lo permettono!
  • Devo cambiare casa assolutamente entro la fine di dicembre 2013.
Espressioni e Modi di Dire
  • Cambiare i connotati
  • Cambiare registro
Canzoni
  • Non possiamo cambiare (Cantata da: Ivana Spagna; Anno 2006)
  • Cambiare (Cantata da: Alex Baroni; Anno 1997)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Cambiare, Mutare - Cambiare accenna o il fare o il dire o il dare l'una cosa in vece di un'altra, anche di natura diversa; dove il Mutare è quel medesimo, ma si fa tra cose di natura e qualità simili. Però nell'uso comune si adoprano indifferentemente l'uno per l'altro; e la differenza si assegna qui solo per gli studiosi della più stretta proprietà. [immagine]
Scambiare, Cambiare - Scambiare è Mettere una cosa o una persona nel luogo di un'altra, o il prendere l'una per l'altra. - Cambiare, che alcuni dicono Cangiare, è più propriamente il restar di usare una cosa per servirsi di un'altra, o per puro capriccio, o per altre ragioni. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Barattare, Cambiare, Permutare - Il baratto succede in cose di poca entità, o in cose a monte senza badare a relazione fra le cose vicendevolmente date; i fanciulli ad ogni tratto barattano balocchi o altro. Il permutare è invece transazione più legale, e succede di cose più essenziali; nella permuta si considera talvolta anche il valore d’affezione della cosa data o presa, e questo valore può essere fittizio in parte, c’è chi permuta grossa somma di danaro con un titolo di conte o simili: Giacobbe permutò il diritto di primogenitura contro un piatto di lenticchie. Il baratto si fa e si disfà, il permuto non così facilmente; v’interviene quasi sempre un atto che sancisce il contratto. Cambio si dice d’affetti, cambio anche di moneta con altra di diversa specie ma d’egual valore; da questi due esempi si vede che nel cambio si bada essenzialmente alla parità de’ valori e quasi de’ generi delle cose concambiante. Si baratta anche per isbadataggine, prendendo una cosa consimile per la propria, come il cappello, il bastone ecc. Si permuta per calcolo; si cambia per piacere, per comodo. [immagine]
Cangiare, Cambiare, Trasformare, Trasmutare - Cangiare, indica un cangiamento di circostanze che influisce sul modo d'essere e lo modifica in parte: l'uomo cangia per l'età, ma è pur sempre uomo: cangia il tempo, cangia la moda, ma poco su poco giù l'intrinseco delle cose cangiate è sempre lo stesso: il cangiamento è talvolta solo parziale o apparente. Cambiare invece vale più; dare, prendere il cambio, far cambio: cambio uno scudo contro altra moneta: il cambio è intero, assoluto. Trasformare vale cangiamento di forma; i metalli e le cose metalliche si trasformano mediante la liquefazione: l'acqua si trasforma in ghiaccio, in vapori, in gaz, ecc.; l'uomo non si trasforma che moralmente: da saggio diventa gradatamente scellerato: Trasmutare vale cangiamento assoluto: Dio ha il potere di trasmutare le pietre in pane; le ricchezze e la superbia de' potenti in miseria e vergogna. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cambiare - V. a. Mutare, Permutare una cosa con un'altra. T. È nei Lat. scadenti. = Bocc. Nov. 16. 15. (C) E con somma diligenza mostrò a Giuffredi, perchè il nome cambiato gli aveva. Tes. Br. 1. 8. Tutto fece e tutto creò, e puote rimutare e cambiare il corso della natura per divino miracolo. Dant. Inf. 25. L'un si levò e l'altro cadde giuso, Non torcendo però le lucerne empie, Sotto le qua' ciascun cambiava muso. E appresso: Chè due nature mai a fronte a fronte Non trasmutò, sì ch'amendue le forme A cambiar lor materie fosser pronte. E Par. 17. Cambiando condizion ricchi e mendici. E 27. Qual diverrebbe Giove, s'egli e Marte Fossero augelli, e cambiassersi penne.

T. Cambiare il danaro, Mel.

(Tom.) Cambiansi anco persone con persone, come nel servizio militare; nè cotesto è permutare.

[Cont.] Bandi Lucch. 116. Ciascuno banchieri ed altra persona di qualunque condizione sia, debbia cambiare e possa spendere lo fiorino per libre tre e soldi xvij. E 133. Alcuna persona non possa nè debbia cambiare o far cambiare, vendere o comperare alcuno fiorino se non in su li banchi ordinati.

2. Di luogo. T. Prov. Tosc. 205. Chi cambia terra, dee cambiare usanza (non coscienza). D. 3. 29. Cambiando l'emisferio (il sole).

3. [Cors.] Per Tramutare d'uno in altro luogo. Segret. Fior. Disc. 1. 26. Edificare… nuove città, disfare le vecchie, cambiare gli abitatori da un luogo ad un altro.

4. Per Alterare, Rimutare. Bocc. Nov. 100. 28. (C) Veggendo che di niente la novità delle cose la cambiava.

5. T. Aff. a Scambiare. Vasar. VII. 3. Dividere l'un genere dall'altro, sì che toccasse ad ogni corpo le membra sue, e non si cambiasse più tra loro il dorico, lo jonico, il corinzio ed il toscano.

6. (Tom.) N. pass. Di tempo. Il tempo si cambia: La stagione si cambia.

7. Cambiar uno vale Levarlo dal posto, o grado, e mettervi un altro. Segr. Fior. pr. 12. (M.) La repubblica ha da mandare i suoi cittadini, e quando ne manda uno, che non riesca valente, debbe cambiarlo.

8. Per Barattare, usato col terzo caso. Non com. Cavalc. Stoltiz. 243. (Mt.) Grande stoltizia dunque… vile e lieve battaglia cambiare a disutile vile e gravissima. Sen. 95. Non ved'alcuno a cui e' volesse cambiare il suo stato. Sal. Giug. 133. Menavano prede e cambiavano con mercatanti al vino portato e ad altre cotali cose. Medit. Alb. Croc. 54. (Gh.) Lo scelerato ladrone riservarono a vita, cambiando con grande stoltizia ed empiezza l'agnello al lupo, e la vita alla morte, e la luce alla tenebra, e lo seelerato ladrone al mansueto e dolce Gesù.

9. Cambiar l'abito. Cecchi, Mogl. Venez. 1585. (Vian.) Uno stesso strione può recitare il personaggio di Alfonso e quello di Ricciardo, cambiando solo l'abito.

N. pass. Cambiarsi (di panni). Lalli, Eneid. trav. 1. 97. (Vian.) Le donne d'Ilio una camicia bianca Offrono a Palla da poter cambiare. (Qui colla partic. pron. Si sottintesa.)

Cambiarsi i panni. Com. Sanes. Piccolom. Amor cost. att. 2. sc. 2. (Vian.) Subito si cambiò i panni e mutossi il nome.

10. T. Cambiare aria. Mutar paese. Fam. cel. Essere forzato ad andarsene.

11. T. N. ass. Da un momento all'altro le cose possono cambiare.

12. E col Di. T. Cambiare di casa. Di chi sqombera, per lo più a pigione o in affitto.

13. [Cors.] Per Dare in cambio. Prov. Salom. 21. Per lo giusto sarà dato il reo, e per lo diritto si cambierà il malvagio.

14. Per Contraccambiare, Compensare. Bocc. Nov. 80. 8. (Mt.) Salabaetto… rispose alla buona femmina, che se madonna Jancofiore l'amava, ella ne era bene cambiata.

15. Trasl. nel signif. N. pass. vale Alterarsi. Mutar colore. Bocc. Nov. 37. 7. (C) Nè guari di spazio perseguì ragionando che egli s'incominciò tutto nel viso a cambiare. Dant. Par. 32. Che poco Più alla croce si cambiò Maria. Franc. Sacch. Nov. 212. (M.) L'Abate, udendo costui, si cominciò tutto a cambiare, avendo grandissimo timore.

16. E detto di Stella. [Camp.] Farsi più raggiante, più splendida. Dant. Par. 5. E se la stella si cambiò e rise, Qual mi fec'io, che pur di mia natura Trasmutabile son per tutte guise!

17. Cambiare la faccia in rosso o in pallido vale Arrossire, o Impallidire Collaz. SS. Pad. 7. 15. 86. (Man.) Quando il vedessono chetamente mormorare…; o vero cambiare la faccia in rosso o in pallido.

18. Cambiare le carte in mano. Mancare alla parola data, Volere ingannare.

19. [Camp.] N. pass. Per Alterarsi moralmente, Mutare condizione d'animo e di mente. Dant. Purg. 9. A guisa d'uom che 'n dubbio si raccerta E che muti 'n conforto sua paura, Poi che la verità gli è discoverta, Mi cambiai io,… E Med. pass. G. C. Quando la matre ascolta lo parlare, tutta si fu cambiata, sicchè tutte le viscere le tremarono per la intesa amaritudine.

Nel medesimo signif. dicesi anche Cambiarsi in sè. Bocc. Nov. 93. 10. (M.) Natan, udendo il ragionare, e il fiero proponimento di Mitridanes, in sè tutto si cambiò.

20. [Camp.] Cambiarsi in maggior festa, per Apparire sotto aspetto più gajo, più lieto. Dant. Par. 30. Così mi si cambiaro in maggior feste Li fiori e le faville, sì ch'io vidi Ambo le corti del Ciel manifeste.

21. (Comm.) Cambiare vale Pagar denari in un luogo per esserne rimborsato in un altro; nel qual senso si usa Att. e N. ass. Bocc. Nov.80. 21. (C) Avendo da' suo' maestri più lettere, che egli quegli danari cambiasse, e mandassegli loro. Franc. Sacch. Rim. 70. Quando scacciò dal tempio chi cambiava, E chi colombe o altro comperava. Dant. Par. 16. Tal fatto è Fiorentino, e cambia, e merca. Dav. Camb. 97. Per Ispagna si cambia a maravedis, che ne vanno 350 allo scudo.

22. [Val.] Cambiar le monete. Prov. Misurarsi, Stare a repentaglio, Restituir colpo per colpo. Ricciard. Fortig. 21. 50. Aspetta, che non siam frati di chiostro, Che ti saprem cambiare le monete.

23. [G.M.] Cambiar vita. Convertirsi. Segner. Crist. Instr. 1. 2. L'enormità del loro vivere scandaloso, e le difficoltà sempre maggiori che incontreranno di cambiar vita.

24. [Val.] A mo' di nome. Borghin. Disc. 3. 190. E da questo cambiare, che serviva in luogo di pagamento, o pur dall'impronta della pecora… si crede essere anco venuto questo (nome) della pecunia.

25. (Mar.) [Fin.] V. CONTROBRACCIARE. Significa ancora Far passare un oggetto da destra a sinistra e viceversa.

26. (Vet.) [Cont.] Cambiare mano. Gris. Cav. 56. v. Come sete arrivato al termine, li donerete (al cavallo) mezza volta da man destra, ed in un tempo subito cambierete mano dalla banda sinistra, raddoppiando la volta integra. E 70. Essendo naturalmente ogni cavallo più facile a quella mano (destra), senza cambiar man da briglia, il che volgarmente par difforme, tutta volta che se gli accosterà la redina sinistra… basterà in sua correzione.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Cambiare - v. a. Changer. Abbandonare una cosa, e prenderne un'altra: dicesi cambiar di fronte, quando una truppa lascia il fronte che ha, per prenderne un altro: egualmente dicesi cambiar direzione, quando si allontana dalla prima, divergendo a dritta o a sinistra, secondo i comandi.

Cambiare il piede, Changer le pas. Istruzione nella marcia per le reclute; ed è fare un passo di sospensione, con approssimare il piede che è rimasto indietro, accosto all'altro che è giunto a terra, in modo che l'osso della gamba, che stava indietro, si ritrovi in direzione col calcagno del piede giunto a terra; e subito si prosegue la marcia con lo stesso piede che ritrovavasi d'avanti.

Un tal movimento si deve fare con somma prestezza, per poter ritornare a prendere il passo a tempo col descritto piede; il quale cambiamento deve praticarsi, secondo i casi, e coll'una e coll'altra gamba. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cambiandomi, cambiandoti, cambiandovi, cambiano, cambiante, cambiar, cambiarci « cambiare » cambiari, cambiaria, cambiarie, cambiario, cambiarla, cambiarle, cambiarli
Parole di otto lettere: cambiano « cambiare » cambiari
Lista Verbi: calunniare, calzare « cambiare » camminare, campare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): snebbiare, trebbiare, affibbiare, riaffibbiare, stribbiare, ingobbiare, subbiare « cambiare (eraibmac) » contraccambiare, ricambiare, scambiare, baciare, ribaciare, combaciare, emaciare
Indice parole che: iniziano con C, con CA, iniziano con CAM, finiscono con E

Commenti sulla voce «cambiare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze