Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «carte», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Carte

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
gioco (33%), false (14%), scoperte (11%), mazzo (5%), briscola (4%), mappe (3%), fogli (3%), truccate (2%), ramino (2%), poker (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
GameWay: Giochi di Carte
Liste Parole: Giochi di Carte; Semi delle carte da gioco francesi

Foto taggate carte

antichi registri

Primiera e settebello!

S'è fatto tardi...
Giochi di Parole
La parola carte è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (tra).
Divisione in sillabe: càr-te. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: certa (scambio di vocali), cetra, creta.
Componendo le lettere di carte con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = accentra; +con = accentro; +oca = accorate; +boa = acrobate; +[ori, rio] = acroteri; +[ami, mai, mia] = amatrice; +ano = ancorate; +noi = anterico; +ohi = aortiche; +pii = apriteci; +ani = aranceti; +ano = aranceto; +[ari, ira, ria] = aratrice; +[sai, sia] = arcaiste; +hit = archetti; +hot = archetto; +noi = arcinote; +ara = arrecata; +[era, rea] = arrecate; ...
Vedi anche: Anagrammi per carte
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: calte, carie, carne, carpe, carta, caste, caute, certe, corte, marte, parte, sarte.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: darti, farti, marta, parta, parti, parto, party, partì, sarta, sarti, sarto, sartù.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: arte, care.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: carote, carter.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cetra, tetra.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: traci.
Parole con "carte"
Iniziano con "carte": carter, carteggi, cartella, cartelle, cartelli, cartello, carteggio, cartellina, cartelline, cartellini, cartellino, cartellone, cartelloni, cartesiana, cartesiane, cartesiani, cartesiano, cartesughe, carteggiare, cartelletta, cartellette, cartelliera, cartelliere, cartellista, cartelliste, cartellisti, cartevalori, carteggiatura, carteggiature, cartellistica, ...
Finiscono con "carte": fermacarte, passacarte, portacarte, segnacarte, mangiacarte, pressacarte, tagliacarte, imbrattacarte.
Contengono "carte": scarterà, scarterò, incarterà, incarterò, scarterai, scarterei, incarterai, incarterei, scarteremo, scarterete, incarteremo, incarterete, scarteranno, scarterebbe, scarteremmo, scartereste, scarteresti, incarteranno, incarterebbe, incarteremmo, incartereste, incarteresti, scarterebbero, controcartella, controcartelle, incarterebbero, decartellizzazione, decartellizzazioni.
»» Vedi parole che contengono carte per la lista completa
Parole contenute in "carte"
arte. Contenute all'inverso: tra.
Incastri
Inserito nella parola controlla dà CONTROcarteLLA.
Inserendo al suo interno pia si ha CARpiaTE; con ace si ha CARTaceE; con ari si ha CARTariE; con amen si ha CARamenTE; con cera si ha CARceraTE; con piva si ha CARpivaTE; con retta si ha CARrettaTE; con rozza si ha CARrozzaTE; con cerere si ha CARcerereTE; con reggia si ha CARreggiaTE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "carte" si può ottenere dalle seguenti coppie: caco/corte, capo/porte, casa/sarte, casco/scorte, caso/sorte, casto/storte, cave/verte, caraffetta/affettate, caraffina/affinate, caramba/ambate, carcadè/cadete, carcassa/cassate, carcera/cerate, cardare/darete, cardata/datate, cardi/dite, cardo/dote, cargo/gote, carlini/linite, carlista/listate, carlotta/lottate...
Usando "carte" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: oscar * = oste; * tedi = cardi; * tela = carla; * telo = carlo; * teri = carri; ceca * = certe; coca * = corte; foca * = forte; moca * = morte; poca * = porte; * teina = carina; * teine = carine; * teacea = caracea; * teacee = caracee; * telini = carlini; * telino = carlino; * temini = carmini; * tepali = carpali; * eone = cartone; * eoni = cartoni; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "carte" si può ottenere dalle seguenti coppie: caos/sorte, caracolla/allocate, caravan/navate, caravella/allevate, carla/alte, carne/ente, carri/irte.
Usando "carte" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * etica = carica; * etico = carico; * etini = carini; * etino = carino; * etnea = carnea; * etnee = carnee; * etnei = carnei; * etneo = carneo; * etiche = cariche; * etnica = carnica; * etnici = carnici; * etnico = carnico; * ettari = cartari; * etniche = carniche; * ettogrammi = cartogrammi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "carte" si può ottenere dalle seguenti coppie: cara/tea, caracea/teacea, caracee/teacee, cardi/tedi, carina/teina, carine/teine, carla/tela, carletto/teletto, carlini/telini, carlino/telino, carlo/telo, carmini/temini, carpali/tepali, carri/teri.
Usando "carte" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * porte = capo; forte * = foca; porte * = poca; * dite = cardi; * dote = cardo; * gote = cargo; * paté = carpa; * pite = carpi; * poté = carpo; * rote = carro; * storte = casto; oste * = oscar; * nette = carnet; * piote = carpio; * aie = cartai; * ambate = caramba; * cadete = carcadè; * cerate = carcera; * darete = cardare; * datate = cardata; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "carte" (*) con un'altra parola si può ottenere: * io = cairote; * pie = capirete; * pet = caprette; * pia = capriate; * ira = cartiera; * ire = cartiere; * sta = castrate; spa * = scarpate; sta * = scartate; * atre = carattere; * atri = caratteri; * oidi = carotidei; * stia = castriate; inni * = incarnite; ride * = ricadrete; slat * = scarlatte; stia * = scartiate; * libia = calibriate; * stava = castravate; * tamia = catramiate; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "carte"
»» Vedi anche la pagina frasi con carte per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Chissà quante idee luminose sono state dimenticate negli archivi tra le carte polverose!
  • Era talmente baro che aveva tutte e due le maniche imbottite di carte!
  • Le carte da gioco del burraco sono le stesse utilizzate per giocare a ramino.
Espressioni e Modi di Dire
  • Fare carte false
  • Mandate a carte e quarantotto
Canzoni
  • Le quaranta carte (Cantata da: Cristiano De André; Anno 2002)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Carte da giuoco - Al parere di Boissonnade e di Eligio Johanneau, esse sono molto più antiche che non si creda comunemente. Il primo di costoro pensa che non furono inventate per distrarre dalla malinconia Carlo XI., come dicono Nèe de la Rochelle, il P. Menestrier, il P. Daniele, gli Enciclopedisti, il conte di Tressan, Villant, e molti altri. Erano conosciute in Francia sotto Carlo V. Il piccolo Jehan di Saintrè fu onorato del favore di questo principe, unicamente perchè non giuocava alle carte nè a’ dadi.

In Ispagna si trovano verso il 1330. Si legge nel vol. 4. pag. 646 del Dizionario Spagnuolo dell’accademia di Madrid, che le carte da giuoco furono inventate da Niccola Pepino, e che la parola naipes, la quale è il loro nome in quell’idioma, si formò delle lettere N e P, iniziali dei due nomi dell’inventore. Negli statuti dell’ordine della Banda, creato in Ispagna verso il 1332. da Alfonso XI. i giuochi di carte sono proibiti.

Johanneau in una dottissima dissertazione assegna a quelle carte un’origine anche molto più vecchia. Egli si appoggia ad un passo di Papias, lessicografo del secolo XI., trovato in Ducange, e che secondo lui prova che la voce mappa significò fra le altre cose Carta da giuocare. L’abate di Longuerue, l’uomo di Francia, forse, che abbia saputo più cose di chiunque, avea veduto un giuoco di carte tali quali si pretendeva ch’esse fossero state nella loro origine; avevano sette o otto polzate di lunghezza; vi si vedeva un Papa, degli Imperatori, e le quattro monarchie che fra loro combattevano. Ma non può egli darsi che ciò che vide l’abate di Longuerue fosse piuttosto un giuoco di tarocchi? Certo si è, che se le carte erano conosciute in Francia sotto Carlo V., non dovevano però esserci comuni, a motivo della spesa, che cagionava la loro pittura, imperocchè l’arte d’incidere sul legno era tuttavia ignota, e si sa che nel 1390. la Camera dei Conti passò una somma ragguardevole pel giuoco di carte, che fu recato in Francia onde far divertire negl’intervalli della malattia Carlo VI. in allora demente.

Sotto il regno seguente, un pittor francese chiamato Jacquemin Gringonneur ne inventò alcune particolari alla Francia: Argine, la donna di fiori, è l’anagramma di Regina, ed era la regina Maria d’Angiò moglie di Carlo VII. - Rachele, la donna di quadri, era Agnese Sorel. La donna di picche, sotto nome di guerriera Pallade, accennava la pulzella di Orleans; ed Isabella di Baviera era rappresentata dalla donna di cuore, col nome d’imperatrice Giuditta. In David, ch’era il re di picche si riconosce facilmente Carlo VII. perseguitato da suo padre come David da Saulle. I quattro valletti Ogier, Lancelot, Lahire ed Ettore, sono personaggi storici: i due primi, eroi o prodi del tempo di Carlomagno, ed Ettore di Galande e Lahire due capitani distintissimi sotto Carlo VII. Il titolo di valletto era un grado che conduceva a quello di cavaliere. I quattro valletti rappresentano la nobiltà. Tutte le altre carte dal Dieci in poi indicavano i soldati, ed anche i colori erano emblemi militari. Per cuore, si deve intendere valore, picche e quadri, le armi; fiori, i foraggi, che si devono sempre avere in vista quando una truppa si accampa. Si pretende pure che l’asso fosse il simbolo delle finanze, le quali sono il nerbo della guerra: difatti era il nome di una moneta presso i Romani, e questi chiamavano pure asso tutto il patrimonio posseduto da un cittadino. [immagine]
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Carte di bordo - Papiers de bord. Sono documenti che il capitano di un bastimento armato in corso è obbligato di avere a bordo, e sono l'atto di proprietà del bastimento, l'atto di nazionalità, il ruolo dell'equipaggio, le polizze di carico, le lettere di carico, i contratti di noleggio, i processi verbali di visita, le quietanze dei pagamenti o fedi di cauzione delle Dogane per non essere trattato come un pirata se è preso dal nemico. Bal. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cartavetrante, cartavetranti, cartavetrare, cartavetrata, cartavetrate, cartavetrati, cartavetrato « carte » carteggi, carteggiare, carteggiatura, carteggiature, carteggio, cartella, cartelle
Parole di cinque lettere: carta « carte » casba
Vocabolario inverso (per trovare le rime): vuote, semivuote, devote, coyote, adepte, copte, arte « carte (etrac) » mangiacarte, tagliacarte, fermacarte, segnacarte, passacarte, pressacarte, portacarte
Indice parole che: iniziano con C, con CA, iniziano con CAR, finiscono con E

Commenti sulla voce «carte» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze