Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cento», il significato, curiosità, le proprietà del numero 100, la scomposizione in fattori primi e i suoi divisori, traduzioni, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cento

Numero Cardinale
È un aggettivo numerale cardinale, invariabile (per cui si usa sia al maschile che al femminile). In cifre arabe si scrive 100, in numeri romani diventa C. Segue il novantanove e precede il centouno. È uguale a dieci volte dieci.
Il corrispondente numerale ordinale è centesimo. A volte l'ordinale viene indicato nella forma mista 100esimo.
Per indicare una persona che ha cento anni, anche in maniera approssimativa, si usa la parola composta centenario. A volte si usa anche la grafia mista di cifre e lettere 100enne.

Come aggettivo di solito si pone prima del nome. Ad esempio: Leonardo e Maria stanno insieme da cento giorni.
Quando non indica una quantità, ma una posizione o una denominazione, allora segue il nome. Ad esempio: Il modulo può essere ritirato allo sportello cento.

Come sostantivo al maschile indica il numero e il segno che lo rappresenta. Ad esempio: Nel compito, Donato non ha scritto correttamente cento.

Negli assegni il valore (intero) in euro va scritto in lettere.
Rappresentazione
Il numero 100 nella numerazione in base 16 (sistema esadecimale) viene rappresentato con 64. Invece nella numerazione binaria (in base 2) viene rappresentato con 01100100 (se si utilizzano otto cifre). Nella notazione scientifica si esprime in questo modo:
1 x 10 2 oppure 1E+2
Proprietà matematiche
È un numero composto, pari. È il quadrato di dieci. La scomposizione in fattori primi è la seguente:
100 = 22 x 52
Quindi è un multiplo di due e cinque. Ha nove divisori, la lista completa è: 1, 2, 4, 5, 10, 20, 25, 50, 100. La somma dei suoi divisori (funzione sigma) è duecentodiciassette, l'aliquot (somma dei divisori propri) è centodiciassette.

Il doppio di cento è duecento, la metà è cinquanta e il triplo è trecento. Il quadrato è 10000, mentre il cubo è 1000000.
La somma delle cifre di cento è 1 per cui è un numero di Harshad, in quanto è divisibile per tale somma.
Traduzioni
In inglese 100 si scrive: one hundred. In francese si traduce con: cent. In spagnolo si dice: ciento. Infine in tedesco la traduzione è: hundert.
Pagine Utili
Conversione numeri in lettere; Numeri in inglese
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola cento è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: conte (scambio di vocali).
Componendo le lettere di cento con quelle di un'altra parola si ottiene: +ara = ancorate; +[ari, ira, ria] = anterico; +[ari, ira, ria] = arcinote; +[sai, sia] = astenico; +[ahi, hai] = atoniche; +ava = avocante; +tag = cagnetto; +tag = cagnotte; +ras = canestro; +[sai, sia] = canoiste; +[ari, ira, ria] = cantorie; +pia = capitone; +[era, rea] = carotene; +[ari, ira, ria] = caroteni; +[ari, ira, ria] = carotine; +ora = carotone; +ras = castrone; +ani = catenoni; +fai = cenotafi; +rna = centrano; +tar = centrato; +rii = cetorini; +rio = cetorino; ...
Vedi anche: Anagrammi per cento
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: canto, cenno, censo, certo, cesto, cinto, conto, lento, mento, pento, sento, tento, vento.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: dente, denti, gente, genti, lenta, lente, lenti, menta, mente, menti, mentì, penti, pentì, senta, sente, senti, sentì, tenta, tenti, venti.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: ceto, ceno, cent.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cenato, centro.
Parole con "cento"
Iniziano con "cento": centone, centoni, centodue, centosei, centotre, centouno, centomila, centonari, centonchi, centonove, centootto, centodieci, centogambe, centonaria, centonarie, centonario, centonchio, centonista, centoniste, centonisti, centopelle, centopelli, centopiedi, centosette, centoventi, centocinque, centododici, centoduenne, centofoglie, centonervia, ...
Finiscono con "cento": accento, accentò, duecento, percento, seicento, trecento, novecento, ottocento, disaccento, disaccentò, millecento, settecento, cinquecento, segnaccento, duemilacento, quattrocento, milleduecento, milleseicento, milletrecento, millenovecento, milleottocento, millesettecento, millecinquecento, millequattrocento, tremilacinquecento.
Contengono "cento": saccentona, saccentone, saccentoni, duecentodue, duecentosei, duecentotre, duecentouno, innocentona, innocentone, innocentoni, seicentodue, seicentosei, seicentotre, seicentouno, trecentodue, trecentosei, trecentotre, trecentouno, duecentomila, duecentonove, duecentootto, novecentodue, novecentosei, novecentotre, novecentouno, ottocentodue, ottocentosei, ottocentotre, ottocentouno, seicentomila, ...
»» Vedi parole che contengono cento per la lista completa
Parole contenute in "cento"
cent.
Incastri
Inserito nella parola duemila dà DUEcentoMILA; in seimila dà SEIcentoMILA; in tremila dà TREcentoMILA; in milledue dà MILLEcentoDUE; in millesei dà MILLEcentoSEI; in milletre dà MILLEcentoTRE; in milleuno dà MILLEcentoUNO; in novemila dà NOVEcentoMILA; in ottomila dà OTTOcentoMILA; in millenove dà MILLEcentoNOVE; in milleotto dà MILLEcentoOTTO; in settemila dà SETTEcentoMILA; in cinquemila dà CINQUEcentoMILA; in milledieci dà MILLEcentoDIECI; in millesette dà MILLEcentoSETTE; in milleventi dà MILLEcentoVENTI; in millecinque dà MILLEcentoCINQUE; in milledodici dà MILLEcentoDODICI; in millesedici dà MILLEcentoSEDICI; in milletrenta dà MILLEcentoTRENTA; ...
Inserendo al suo interno tra si ha CENtraTO; con dime si ha CEdimeNTO; con iman si ha CENTimanO; con rand si ha CENTrandO; con raggi si ha CENTraggiO; con tellina si ha CENtellinaTO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cento" si può ottenere dalle seguenti coppie: ceca/canto, ceci/cinto, ceco/conto, cefi/finto, cerase/rasento, cerica/ricanto, cerico/riconto, cespi/spinto, ceste/stento, cesti/stinto, ceti/tinto, ceto/tonto, cetre/trento, cenasse/asseto, cenavi/avito, cenci/cito, ceni/ito, cenno/noto, censenti/sentito, censi/sito.
Usando "cento" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * toni = cenni; * tono = cenno; * tosi = censi; * toso = censo; pece * = pento; tace * = tanto; vece * = vento; vice * = vinto; * ora = centra; * ori = centri; * oro = centro; piace * = pianto; invece * = invento; * tosiamo = censiamo; * tosiate = censiate; * orale = centrale; * orali = centrali; * orare = centrare; * orata = centrata; * orate = centrate; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cento" si può ottenere dalle seguenti coppie: cenai/iato, cenarono/onorato, cenassi/issato, cenavi/ivato, cenavo/ovato.
Usando "cento" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ottile = centile; * ottili = centili; * ottone = centone; * ottoni = centoni; * ottenne = centenne; * ottenni = centenni; * ottupla = centupla; * ottuple = centuple; * ottupli = centupli; * ottuplo = centuplo; * ottomila = centomila; * ottonari = centonari; * ottriate = centriate; * ottonaria = centonaria; * ottonarie = centonarie; * ottonario = centonario; * ottuplica = centuplica; * ottuplico = centuplico; * ottuplicai = centuplicai; * ottuplichi = centuplichi; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "cento" si può ottenere dalle seguenti coppie: cenni/toni, cenno/tono, censi/tosi, censiamo/tosiamo, censiate/tosiate, censo/toso.
Usando "cento" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cinto = ceci; * conto = ceco; * finto = cefi; * tinto = ceti; * tonto = ceto; tanto * = tace; vinto * = vice; * cito = cenci; * noto = cenno; * sito = censi; * spinto = cespi; * stinto = cesti; pianto * = piace; centri * = trito; * avito = cenavi; * trito = centri; * umo = centum; * ricanto = cerica; * riconto = cerico; * asseto = cenasse; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "cento" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ara = carenato; ria * = ricenato; * meta = cementato; * stia = cestinato; * iman = cimentano; mail * = macilento; resi * = recensito; * timer = centimetro; * urine = centurione; * urini = centurioni; india * = incendiato; * urinato = centurionato; contrari * = concentratori.
Frasi con "cento"
»» Vedi anche la pagina frasi con cento per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Alla corsa campestre, durante la festa patronale, c'erano cento iscritti.
  • Purtroppo l'IVA (Imposta sul Valore Aggiunto) è salita al ventidue per cento per quasi tutti i prodotti in vendita.
  • La corsa podistica più faticosa della mia vita è stata la cento chilometri del Passatore.
Scioglilingua
  • In una conca nuotano a rilento / tre trote, tre triglie e tinche cento.
Proverbi
  • Meglio una festa che cento festicciole.
  • Ha cento volte un uomo flemma e giudizio, alla centuna corre al precipizio.
  • Un padre campa cento figli e cento figli non campano un padre.
  • Tira più un capello di donna che cento paia di buoi.
  • Cento teste, cento cappelli.
  • È meglio vivere un giorno da leone che cento anni da pecora
  • Chi cento ne fa una ne aspetta.
  • Chi vuol un pero ne ponga cento, e chi cento susini ne ponga uno solo.
  • Una ne paga cento.
Espressioni e Modi di Dire
  • Cento di questi giorni
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Cento, Centinajo - Cento è il numero assoluto che rappresenta quelle tante unità. - Centinajo è il numero complessivo delle dieci decine di unità, e dà l'idea di serie e di ordine progressivo. - «Quelle medaglie non arrivano al cento. - Ha parecchie centinaja di lire.» [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cento - Agg. num. Numero contenente dieci decine. Bocc. Introd. 26. (C) Intendo di raccontarvi cento novelle.

2. T. Numero determinato per l'indeterminato; Molto e Troppo. Disse cento spropositi. – Ci son ritornato le cento volte.

Bocc. Nov. 80. 11. (C) E cento anni gli parea ciascuna ora. Dant. Inf. 25. Che forse Gliene diè cento, e non sentì le diece. Bern. Orl. 2. 11. 1. Ch'un disordin, che nasca, ne fa cento. T. Ar. Fur. 14. 83. La conobbe al vestir di color cento Fatto a liste ineguali ed infinite. E 46. 19. Fa Vittor Fausto, fa il Tancredi festa Di rivedermi, e la fanno altri cento. E Sat. I. Felicitade istima alcun, che cento Persone t'accompagnino a Palazzo. = Fir. As. 130. (M.) Per ogni un cento accresciuto lo sdegno. (È detto in forza di Su mille doppii.)

T. Rosa di cento foglie.

3. T. Modo solenne e troppo noto in commercio e fuori. Il 5, il 50, il 500 per cento. Mell. Deve dare di provvedimenti l'anno 12 per 100.

4. T. Centomila. Gran numero indeterminato. Modo per lo più fam. R. Burl. 90. In centomil'anni Non viene al mondo un sì fatto Giovanni.

5. T. Cento contrapp. a Uno, vale Molti contrapp. a pochi o pochissimi.

T. Prov. Tosc. 241. Cento scrivani non guardano un fattore, e cento fattori non guardano un contadino. E 53. È meglio un tieni tieni, che cento piglia piglia. (Vuolsi garbo nel donare.) E 71. Un uomo ne val cento (o mille), e cento non ne vagliono uno. E 78. A chi compra non bastano cent'occhi, a chi vende ne basta uno solo. (Chi vende è pratico della roba sua.) E 95. E88. Una ne paga cento (delle colpe). E 127. Più vale un padre, che cento pedagoghi. E 179. Un pane dura cento miglia, e cento pani non durano un miglio. (Per mare, secondo i venti, arrivasi presto o tardissimo.) E 95. Quando scappa un punto, ne scappan cento. (La negligenza presto diventa vizio abituale.)

[G.M.] Prov. Tosc. Un pazzo ne fa cento. Il male è contagioso.

6. T. Un per cento; pochissimi dei molti. Prov. Tosc. 77. E' non è un per cento di sua sorte contento.

7. Cento, per Centinajo. Tac. Dav. Ann. 2. 28. (C) Chiedendo il popolo, che l'un per cento delle rendite posto, al fine delle guerre civili si levasse. [Cors.] Segret. Fior. Disc. 1. 55. Ponghino a tutti gli abitanti della città uno per cento o dua, di quello che ciascuno ha di valsente. (Tom.) Si vende tre soldi il cento.

[Val.] Cellin. Vit. 1. 273. E' mia son pochi cento di scudi. [Tav.] Gelli, Capr. Bott. Rag. II. Tanti cento di ducati avess'io quanti io ne conosco.

8. T. Cento per uno. Rendere, Fruttare, Guadagnare il cento per uno. Numero determinato, per Grande frutto o Guadagno in gen.

E fig. Segner. Mann. Agost. 22. 1. (M.) Attendono a seminar nello spirito, che pure al fine renderà cento per uno. E 217. Sovvenendo ad un pover uomo, ricevette per un cento.

9. Per un cento. Fig. In luogo di Assai più. Vit. SS. Pad. 4. 33. (M.) Ben nuoce il vino ad accenderla, ma per un cento più la veduta del viso delle femmine. [Val.] Bocc. Ninf. 2. 45. Come fa il tizzon che è presso spento… Poi che sente il gran soffiar del vento, Per forza il fuoco fuor d'esso ne squilla, E diventa maggior per un cento.

10. T. Perdere o Guadagnare cento per cento Di molto. Prov. Tosc. 328. Chi per piacere a uno, dispiace a un altro, perde cento per cento.

11. L'un cento più. Cento volte più. Benv. Cell. Op. 1. 227. (Gh.) In breve spazio si riempiè tutto il Culiséo (Colosséo) l'un cento più di quello che avevano fatto (le legioni dei demonj) la prima volta.

12. [Val.] L'un cento maggiore, ecc. Modo di dire che vale L'uno è cento volte maggiore, ecc. Cellin. Vit. 1. 97. Con tutto che il detto valent'uomo molto bene me le pagasse, fu l'un cento maggiore l'onore che mi apportorno.

13. [M.F.] Corpo di cento persone o cose. Bocc. Teseid. 7. 19. E credesi che non ne fosser guari Rimasi al mondo di tal condizione, Così gentili e di prodezza pari Qual era quivi l'uno e l'altro cento.

14. Nel numero del più in senso di Centinaja. (Tom.) Pochi centi di lire.

Cecch. Corred. 1. (Mt.) Aveva vinto parecchi centi, e migliaja di ducati. Vivian. Dis. Fium. 44. (Gh.) Con pochi centi di scudi.Segni, Vit. Nic. Cap., in Segni, Stor. fior. 3. 291. Essendogli stato offerto dai signori Medici un benefizio di parecchi centi di scudi d'entrata per un suo figliuolo, che n'aveva tre, non volle accettarlo. Giambul. Gell. 211. Il quale a poco a poco le ha sì mutate, che in tanti centi e centi d'anni non sono più quelle stesse. Targ. Tozz. G. Viag. 6. 30. Sarebbero tenuti addietro da pochi centi di persone.

15. T. Modo fam. ell. Novantanove in cento, Novantanove per cento, su cento, avrebbe a essere che,… La probabilità, la verisimiglianza è come di 99 contro 1.

[G.M.] Anco: A novantanove per cento

T. Scommettere uno contro cento. Affermare essere come cento le probabilità di quel che si afferma, Esserne noi sicuri.

16. Cento tanto, per Cento volte tanto. Non com. Cavalc. Espos. Simb. 2. 29. (Mt.) D'ogni cosa che l'uomo per lui lassa, promette e dá in questa vita cento tanto, e infine vita eterna. Rim. Ant. Mazzo di Ricco da Messina. Messer se voi talento Avete di venire, Io ne son cento tanto desïosa.

17. [Val.] E cento suol rispondersi a chi non intende nè alla prima, nè alla seconda, e seguita a domandar lo stesso. Fortig. Plaut. Anfitr. 4. 2. Anf. Qual uomo è questi? Merc. Anfitrione, e cento, Il mio Padron. Non essere molesto. (Il lat. ha: Quoties vis dictum?)

18. [Camp.] Per cento; dizione ellittica in significanza di A schiere, A drappelli di cento persone. Mor. S. Greg. Elli fece assettare in terra le turbe per cinquanta e per cento.

19. T. Dei seguenti al Cento il Sei e il Sette possono accorciare la prima parola, e farsene Censei, censette. Cendiciasette: ma meglio Centosedici. Cenvensei, cenvensette. I due del trenta non hanno simile scorcio; ma sì quelli delle tre diecine seguenti.Settantasei par che suoni meglio di Settansei, e così Ottantasei. Novansei, Novansette, ma quando si voglia far risaltare il numero, o meglio servire a chiarezza, si dirà tutt'intero e il centinajo e la diecina.

T. Degli Agg. numerali noteremo qualcuno dei men regolari: chè l'anal. ajuta a discernere l'uso de' più com. Se Centunesimo, Censettesimo, Centottesimo, Cennovesimo, corrono; Centotreesimo mal suonerebbe; e non bene Centoduesimo, nè Cinquesimo, nè Quattresimo, e sarà forza dire oramai Centosesto, quando non si possa il Centosei o il Censei. E così via.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: centinare, centinatura, centinature, centine, centista, centiste, centisti « cento » centochilometri, centocinquanta, centocinquantacinque, centocinquantacinquemila, centocinquantacinquesima, centocinquantacinquesime, centocinquantacinquesimi
Parole di cinque lettere: censo « cento » ceppa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riagguanto, quanto, alquanto, vantò, vanto, coibentò, coibento « cento (otnec) » duemilacento, accento, accentò, segnaccento, disaccento, disaccentò, millecento
Indice parole che: iniziano con C, con CE, iniziano con CEN, finiscono con O

Commenti sulla voce «cento» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze