Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «chiudere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Chiudere

Verbo
Chiudere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è chiuso. Il gerundio è chiudendo. Il participio presente è chiudente. Vedi: coniugazione del verbo chiudere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di chiudere (serrare, sigillare, sbarrare, stringere, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
porta (27%), aprire (24%), serrare (10%), finestra (3%), sbarrare (3%), porte (3%), chiave (3%), terminare (2%), bottega (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola chiudere è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: chiù-de-re. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
chiudere si può ottenere combinando le lettere di: [ehi, hei] + [crude, curde]; ree + duchi; due + [rechi, reich]; [dure, rude] + echi; [erudì, udire, udrei] + che.
Componendo le lettere di chiudere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = chiudessero; +pil = duplicherei; +set = educheresti; +tac = racchiudete; +[ari, ira, ria] = rieducherai; +[eri, ire] = rieducherei; +tai = rieduchiate; +clop = decuplicherò; +aids = diseducherai; +sedi = diseducherei; +mogi = giudicheremo; +gite = giudicherete; +cast = racchiudeste; +vita = richiudevate; +[ermo, mero, more, ...] = rieducheremo; +erte = rieducherete; +[casi, scia] = sudacchierei; +atomi = audiometriche; +[barri, birra] = derubricherai; +birre = derubricherei; +deste = diseducherete; ...
Vedi anche: Anagrammi per chiudere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: chiedere, chiuderà, chiuderò, chiudete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: cure, cere, idee, idre.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: chiuderei, chiuderle, chiuderne, schiudere.
Parole con "chiudere"
Iniziano con "chiudere": chiuderei, chiuderemo, chiuderete, chiuderebbe, chiuderemmo, chiudereste, chiuderesti, chiuderebbero.
Finiscono con "chiudere": schiudere, richiudere, dischiudere, racchiudere, rinchiudere, socchiudere.
Contengono "chiudere": schiuderei, richiuderei, schiuderemo, schiuderete, dischiuderei, racchiuderei, richiuderemo, richiuderete, rinchiuderei, schiuderebbe, schiuderemmo, schiudereste, schiuderesti, socchiuderei, dischiuderemo, dischiuderete, racchiuderemo, racchiuderete, richiuderebbe, richiuderemmo, richiudereste, richiuderesti, rinchiuderemo, rinchiuderete, socchiuderemo, socchiuderete, dischiuderebbe, dischiuderemmo, dischiudereste, dischiuderesti, ...
»» Vedi parole che contengono chiudere per la lista completa
Parole contenute in "chiudere"
chi, ere, chiù, chiude.
Incastri
Inserito nella parola si dà SchiudereI; in rii dà RIchiudereI; in rimo dà RIchiudereMO; in soci dà SOCchiudereI.
Inserendo al suo interno est si ha CHIUDERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "chiudere" si può ottenere dalle seguenti coppie: chiuse/sedere.
Usando "chiudere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rete = chiudete; plachi * = plaudere; * rendo = chiudendo; * evi = chiudervi; * resse = chiudesse; * ressi = chiudessi; * reste = chiudeste; * resti = chiudesti; * egli = chiudergli; * ressero = chiudessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "chiudere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = chiudete; * errai = chiuderai.
Lucchetti Alterni
Usando "chiudere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sedere = chiuse; plaudere * = plachi; * aie = chiuderai; * mie = chiudermi; * vie = chiudervi; * remore = chiuderemo; * glie = chiudergli.
Sciarade incatenate
La parola "chiudere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: chiude+ere.
Frasi con "chiudere"
»» Vedi anche la pagina frasi con chiudere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per poter chiudere un affare, a volte, è necessaria una bustarella.
  • Dopo essere stati in bagno chiudere sempre la porta.
  • Quando si va in vacanza, è meglio chiudere il rubinetto del gas e dell'acqua.
Espressioni e Modi di Dire
  • Chiudere la porta in faccia a qualcuno
  • Chiudere in bellezza
  • Chiudere gli occhi per sempre
  • Chiudere un occhio su qualcosa
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Chiudere, Serrare, Accostare, Soccallare - Chiudere è Congiungere insieme le imposte di usci e finestre, Buttar giù il coperchio di casse, o Mandare in dentro cassette di cassettoni, fermandoli, senza dar la volta alle chiavi. - Quando poi si dà la volta alla chiave, e la si porta seco, acciocchè altri non possa aprirli, si dice Serrare. - Si dice poi Accostare usci o finestre, quando si ricongiunge le imposte senza minimamente fermarle, che, se lasciasi uno spiraglio, allora è Soccallare. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cingere, Chiudere, Circoscrivere, Limitare - Il cingere non è così perfetto come il chiudere; questo non deve lasciare alcun vano o varco all'uscita; la cinta d'un campo, d'una vigna facilmente si fora e si scavalca; ciò che è chiuso di muro presenta difficoltà maggiori e talora insuperabili Circoscrivere è un limitare o porre limiti tutto all'intorno: il primo è una descrizione del proprio diritto, il secondo una difesa contro l'invasione altrui, o una promessa dal canto nostro di rispettare l'altrui diritto: uno segna la cosa acquisita, il secondo la difende, astrattamente parlando, chi sa limitarsi a tempo e luogo è saggio; chi sta sempre circoscritto in certi limiti può essere prudente, ma eziandio pusillanime. [immagine]
Chiudere, Serrare, Turare - Si chiude una finestra o una porta; si serra un armadio, un cassettone; si tura un fiasco, una bottiglia. Si chiude una porta sospingendone le imposte; si serra una chiave, si tura se occorre il buco della serratura: al chiudere basta un moto, la volontà; al serrare occorre attenzione; al turare diligenza. Serrare vale anche incalzare con argomenti o con fatti; chiudere vale finire, limitare, conchiudere: turare ha egli pure un modo traslato in turarsi le orecchie, che significa non voler saper altro di cosa che non capacita. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Chiudere - V. a. Aff. al lat. aureo Claudere e anche Cludere. Far sì che da uno spazio qualsiasi non possa uscire od entrare persona o cosa. Contrario di Aprire. (C)

(Tom.) Si chiude o con serrame, o accostando le due parti del corpo, o con altro corpo che prenda tutta l'apertura, o gran parte.

Uscite. Chiugga per Chiuda. [Val.] Mach. Mandr. 4. 2. Malm. 10. 5.
Chiuggo per Chiudo. Bern. Rim. (C) V. § 30.
Chiuggano per Chiudano. [Tor.] Vett. P. Colt. uliv. 36.
Chiudette per Chiuse. [Val.] Fortig. Ricciard. 3. 12.
Chiudrò, Chiudrai, ecc., per Chiuderò, ecc. [Cam.] Dat. Vite Pitt. ant. pag. 93.

Bocc. Nov. 15. 20. (C) Prestamente andò a chiuder l'uscio. Cavalc. Att. Apost. 132. (M.) Trassonlo fuori del tempio, e chiusono incontanente le porte.[Cors.] Dant. Inf. 8. Chiuser le porte que' nostri avversari Nel petto al mio signor, che fuor rimase. = Tass. Ger. 12. 48. (Mt.) E chiusa È poi la porta, e sol Clorinda esclusa.

[Cont.] Baldi, Aut. Er. 27. Sia la chiave s t la quale chiuda come s'è detto quegli umori con il galletto. Lana, Prodr. inv. 53. Sia una chiavetta B che chiuda per tal modo il vaso, che non vi possa entrare aria. E 102. Una vite A che chiuda perfettamente il buco per cui si mette l'oglio.

2. Detto ass. T. Prov. Tosc. 135. Dove son molte mani, chiudi. (Per non diffidare di tutti.) E 255. Il galantuomo ha piacere di veder chiudere. (Non s'adonta delle precauzioni ch'altri prendono.)

T. Un coperchio chiude o non chiude bene.

3. E per estens. T. Vallisn. Op. 1. 43. E 3. 513. Chiudendo in fine lo stomaco con una zuppetta di vino buono.

4. T. Chiudere e Chiudersi delle piaghe e delle ferite, nel pr. (Cr. 3. 66. [Cont.] Garz. Cav. III. 3.) e nel trasl. = Cas. son. 21. (Mt.) Chiuda le piaghe mie colei ch'aprille. E son. 22. Ella m'aprio Con dolci piaghe acerbe il fianco; ed ella Vien che m'uccida, o pur le sani o chiuda.

5. T. Chiudere uno fuori; Chiudere un'entrata, ond'egli non possa venire nel luogo ove siamo. Propriam. Chiudesi l'uscio, il luogo; noi che ci siamo, non chi rimane fuori. Ma Escludere ha la medesima imag. = Espos. Patern. 95. (Mt.) Le folli vergini… furo chiuse dalle nozze, e le savie… entrarono con esso lo sposo.

T. Chiudere la porta in faccia. Aug. Ostium contra te clausit.

[G.M.] Chiudere la porta sul muso a uno, dice maggior dispetto.

6. [G.M.] Fig. Prov. Tosc. Iddio chiude una finestra e apre un uscio. (La Provvidenza non manca mai.)

7. Per Mettere in prigione, Imprigionare. [Cors.] Dant. Inf. 33. Breve pertugio dentro dalla muda,… in che conviene ancor ch'altri si chiuda (sia rinchiuso).

T. E anche ass. L'hanno chiuso (in segrete, in torre).

Onde Essere o Trovarsi chiuso in un luogo vale Essere in luogo donde non si può uscire. Petr. son. (Mt.) Aprasi la prigione ov'io son chiuso.

8. Talvolta si attribuisce l'azione del chiudere alla cosa. Alam. Antig. (M.) Chi terrà 'l pianto mai, che chiuder veggia L'angelica figura Da questa tomba oscura? T. Ar. Fur. 3. 14. Sepoltura Che chiudea di Merlin… l'ossa.

9. Fig. Omel. S. Greg. v. 2. f. 192. (Mt.) Vede il suo fratello avere bisogno, e chiude da lui l'affetto tenero della sua misericordia. T. Chiudere il cuore, le viscere, alla pietà, ai dolori dei miseri. – Chiudere il cuore alle preghiere, all'amore.

T. In altro senso: Mi si chiude il cuore di dolore, Mi si stringe tanto che perde il sentimento d'ogni altra cosa, e fin dello stesso dolore che lo turba così.

10. Serrare attraversando per impedire il passo. Petr. canz. 2. 2. (C) Morte può solo chiuder a' miei pensieri L'amoroso cammin che gli conduce. (Qui allegor.) Ovid. Simint. 2. 153. (Man.) Intanto Teseo… andava nelle cittadi Eritee di Pallas, Acheloo gli chiuse la via,… Bocc. g. 2. n. 4. (C) Le genti delle quali (cocche) veduto il legnetto, e chiusogli la via da potersi partire…, a doverlo avere si disposero.

[Cont.] Aleo. Ripar. somm. 20. Questo ramo del tutto si perse chiudendoli l'arenamento del Reno la sua bocca alla punta di S. Giorgio.

11. Per Circondare di mura, siepi, fosse, acque, e sim. Dant. Inf. 32. (C) Ma quelle donne ajutino il mio verso, Ch'ajutaro Anfïone a chiuder Tebe. Bocc. Amet. (M.) Questa (Tebe) già stata chiusa da Anfione, e già grandissima, e piena di nobile popolo, forse contro ciascun'altra possente, lieta ne' sacrificii di Bacco vivea. (Tom.) D. 1. 9. Presso del Quarnaro, Che Italia chiude e i suoi termini bagna. T. Ar. Fur. 43. 70. Sua patria e mia, che 'l lago e la palude Del rifrenato Menzo (Mincio) intorno chiude.

[Cont.] G. G. Fort. XI. 150. In questo caso basterà chiudere i luoghi pericolosi con la cortina AD.

12. T. Anco di largo spazio e aperto, dove l'uomo o la cosa non abbia tutti i movimenti voluti o richiesti. Chiudere l'esercito fra due fiumi. Virg. Hinc Tusco claudimur amni, Hinc Rutulus premit. = Petr. canz. 16. 6. (C) Ben debb'io perdonare a tutti i venti, Per amor d'un che 'n mezzo di duo fiumi Mi chiuse.

13. [Camp.] Per Cuoprir gli occhi con checchessia a impedir il vedere. Dant. Inf. 9. E non si tenne alle mie mani, Che con le sue ancor non mi chiudessi. E vuol dire: Non si fidò delle mie mani, e volle chiudermi gli occhi con le sue proprie.

14. Per Serrare stringendo. Bocc. Nov. 16. 31. (C) Anzi sì ogni virtù sensitiva le chiusero, che quasi morta nelle braccia del figliuol cadde.

15. Per Serrare raccogliendo, o epilogande Petr. canz. 6. 8. (C) So io ben, ch'a voler chiudere in versi Sue laudi, fora stanco Chi più degna la mane a scriver porse. E son. 74. Così potess'io ben chiudere in versi I miei pensier', come nel cuor gli chiudo!

16. (Tom.) Racchiudere, Contenere. [Val.] Sacchett. Canz. Perticar. 139. Altrettante il mondo non ne chiude. = (Tom.) Franc. Barber. Quello che esso libro chiude. – Chiudere in poche paroie concetti grandi.

17. Per Venire alla conchiusione, Conchiudere. Dant. Conv. 178. (M.) Sono molti di sì lieve fantasia, che in tutte le loro ragioni trasvanno; e, anzi che sillogizzino, hanno chiuso. T. Chiuse la lezione col solito fervorino all'Italia, per beccarsi gli applausi.

T. Ass. Chiuderò, salutando tutti. – Il maestro allo scolaro: Chiudete così.

[Val.] B. Tass. Lett. 1. 41. Chiudere il partito colle condizioni prima dimandate.

18. [Cors.] Chiudere per Rinchiudere in sè, Raffrenare. Dant. Inf. 8. Allor chiusero un poco il gran disdegno.

19. E per Piegare, parlandosi di lettere e sim. Filoc. 3. 190. (Man.) Fatta la pístola, Florio la chiuse piangendo. Ar. Fur. 25. 92. (M.) E poi piegò la lettera, e la chiuse; E suggellata se la pose in seno. E 93. Chiusa ch'ebbe la lettera, chiuse anco Gli occhi sul letto, e ritrovò quiete. [Val.] Fag. Rim. 3. 101. La lettera si chiuda. T. Ass. Chiudete.

20. [Val.] Ell. sottint., nel sepolcro. Dant. Canz. in Petr. Giunt. 397. Morte m'avrà chiuso, Prima che 'l colpo sia disceso giuso.

21. Di tempo. Compire. Chiabr. Alc. pros. ined. 22. (Gh.) Appena chiuse sedici anni, che egli commise omicidio. T. Chiudere bene il giorno, il mese, l'anno, la vita.

T. Nel chiudersi del giorno, dell'anno.

22. (Tom.) Chiudere il negozio (nel senso di Smetterlo).

(Tom.) Chiudere l'Università, o per le vacanze, o perchè l'Università sia soppressa, o sbranata.

23. T. Chiuder bottega, fig. Finire una serie d'occupazioni, un'impresa continuata per alcun tempo. Modo fam.

24. Chiuder la bocca (V. BOCCA) e le labbra.

25. E fig. Chiuder la bocca ad alcuno, per Farlo tacere. Borgh. Col. milit. 452. (C) Può con poche parole chiuder la bocca a chi volesse essere in questo l'avversario.

(Tom.) Vo' mi chiudete la bocca, esprime il pieno convincimento.

[Cors.] Dant. Inf. 16. Sempre a quel ver c'ha faccia di menzogna De' l'uom chiuder le labbra quant'ei puote.

26. [Val.] Chiudere la via, fig. Impedire i mezzi. T. Liv. Dec. 4. 25. Aveano alla plebe chiusa la via d'avere onore.

27. Chiudere con le braccia vale Abbracciare. Dant. Inf. 22. (M.) Ma Barbariccia il chiuse con le braccia, E disse.

28. T. Chiuder la mano o le mani, Non voler dare ad altri quello ch'egli desidera o che gli bisogna, e di cose corp. e di spirit.

29. (Tom.) † Chiudere le mani a…: Pregare a man giunte. D. 3. 33. Vedi Beatrice con quanti Beati Per li miei preghi ti chiudon le mani.

30. Chiudere occhio o gli occhi, per Dormire, Addormentarsi. T. Il sing. con la negaz, o con partic. attenuante. Non ho potuto, appena potei chiuder occhio. =Bern. Rim. (C) Parmi essere fatto brutto, magro e vecchio, E gran mercè ch'io non mangio più nulla, E non chiuggo nè occhio nè orecchio. [Val.] Firenz. Nov. 3. 77. Mai non potè per quella notte chiudere occhio. Car. Eneid. 4. 123. Stridendo sempre, e non chiude occhi mai.

31. Chiudere l'occhio vale anche Accennare, Ammiccare. Lor. Med. Beon. cap. 7. (C) Quel che tu vedi che mi chiuse l'occhio, Sappi ch'egli è il mio Lupicin Tedaldi. (Tom.) Chiuder l'occhio indica dissimulazione un po' più grave.

32. [A.Con.] Chiudere un occhio. Non dissimulare interamente, ma in parte. Il buon educatore talvolta chiude un occhio, affinchè il rimedio non sia peggiore del male.

Sen. Ben. Varch. 4. 36. (C) Perciò s'ella sarà picciola, chiuderemo gli occhi, facendo le viste di non vedere. E Stor. 12. 440. O per amicizia, o per danari avrebbono chiusi gli occhi, e fatto le viste di non vedere. [Val.] Fortig. Terenz. Eautont. 5. 2. Su' tuoi falli Chiudevan gli occhi.

T. Prov. Far come la gatta di Masino che chiudeva gli occhi per non vedere i topi. (Di chi finge non curare quel che più brama.)

33. Chiudere gli occhi, Morire. Amet. 42. (C) Chiuse gli occhi, e del mondo a lei mal fortunoso si rendè agli Iddii. T. Ass. è più bello che Chiuder gli occhi per sempre, o, come in Virg., all'eterna notte, o altro sim.

34. Di chi assiste piamente alla morte altrui. Uno straniero gli ha chiuso gli occhi. T. Non avrò chi mi chiuda gli occhi.

Rim. Fior. Pist. Ovid. 1. 9. (Man.) E chiede, Già vicino al suo dì, che tu suo figlio Gli chiuda gli occhi.

35. (Tom.) Chiudere gli occhi: Non curar di vedere (divers. da Far le viste di non vedere). Vannozz. 2. 6. Non chiuda gli occhi a sua bella ventura, Prima che venga oscura. T. Chiudere gli occhi alle bellezze della natura, all'evidenza. – Trasl. Chi chiude gli occhi alla grandezza delle cose divine, li chiude insieme alla bellezza delle umane, che restano, senza lo spirito religioso, cadaveri freddi.

T. Chiudere gli orecchi al vero, alle voci della natura, alle preghiere, alle lusinghe.

36. Chiudere il discorso, il canto, e sim., vale Finirlo. Ott. Com. Par. 28. 617. (M.) Qui determina,… e chiude il canto.

37. Chiudere i suoi giorni vale Morire. Tass. Ger. 12. 102. (Man.) Qui ricondotta la guerriera avrei, O chiusi, ov'ella il terren fa vermiglio, Con memorabil fine i giorni miei.

38. [Val.] Chiudere la porta ai mali. Impedirli. Fortig. Cap. 1. Ma ti vuo' dir ancor un'altra cosa, Che a tutti i mali può chiuder la porta.

39. (Tom.) Chiudere un processo. – Chiudere la discussione, per venire ai suffragi.

40. Chiudere una schiera, un convoglio, una processione, e sim., vale Esserne gli ultimi. Petr. cap. 9. (M.) Costor chiudean quell'onorata schiera. Tass. Ger. 11. 5. E chiudendo le schiere ivano a paro I principi Guglielmo ed Ademaro. [Val.] Gozz. Nov. 1. 122. Veniva chiusa la processione da molti…

41. E riferito a pesca o a uccellagione. T. Chiudere in rete quantità grande di pesci, gli uccelli.

42. N. pass. T. Chiudersi in casa, in istanza.

E assol. Chiudersi.

T. Pass. Son chiuso.

43. Detto de' fiori, vale Ristringersi nella boccia. Ott. Com. Inf. 2. 23. (M.) Li fiori per lo freddo della notte si chiudono; ma poscia riscaldati dal sole s'aprono, e si rinvigoriscono.

44. Per Nascondersi, Celarsi, Occultarsi. Dant. Rim. 23. Ed ella ancide, e non val ch'uom si chiuda.

45. T. Trasl. Non voler punto manifestare, o poco e a stento, i proprii sentimenti. Sta chiuso in sè. – Ass. S'è chiuso.

46. Trasl. [Val.] Rimanere inesorabile. Fortig. Ricciard. 10. 75. Ma l'aspro vecchio, fisso in suo decreto, Si chiude a tutti.

47. (Gramm.) [Val.] Esser retto. Reg. e Osserv. Ling. Tosc. 293. Egli addiviene che più sentenze, e quelle diverse, chiudonsi talvolta da un verbo solo.

48. [Val.] Di fluido che si ricompone, poichè fu smosso da corpo cadutovi dentro. Ar. Fur. 22. 93. Non si fermò fin che nel fondo giacque; Sopra si chiuse il liquor molle e lieve.

49. Chiudersi il tempo, dicesi quando le nubi si addensano, e cuoprono tutto il sereno del cielo. Lasc. Introd. Cen. 1. 44. (M.) Mentre che essi e con le voci e co' suoni attendevano a darsi piacere, si chiuse il tempo, e cominciò per sorte a mettere una neve sì folta, che in poco d'ora alzò per tutto un braccio sommesso.

50. Chiudersi il cielo, col Di, vale il medesimo. Bocc. Nov. 47. (M.) Subitamente il cielo si chiuse d'oscuri nuvoli. Filoc. l. 4. p. 26. (Gh.) E così standosi, mi parve vedere il cielo chiudersi d'oscuri nuvoli.

51. [Cors.] † Chiudersi il cielo, dicesi dello Sparirvi le stelle al levar del sole. Dant. Par. 30. E come vien la chiarissima ancella Del Sol più oltre, così 'l ciel si chiude Di vista in vista infino alla più bella.

52. [Val.] Chiudersi in sella. Porsi bene in arcioni, a cavallo. Fortig. Ricciard. 2. 24. Si volta Verso i giganti, e ben si chiude in sella.

53. [Cors.] Chiudersi in un abito vale Prenderlo, Vestirsene. Dant. Par. 3. Dal mondo, per seguirla (S. Chiara), giovinetta Fuggi'mi, e nel suo abito mi chiusi.

54. Chiudersi in un chiostro. Farsi religioso, claustrale. (Mt.)

55. Detto di Famiglia, Casati e sim., fig. Estinguersi, Terminare. G. Gozz. dif. Dant. Lett. (Mt.) La roba… o gli eredi l'hanno sbranata, o i litigi, o il chiudersi de' nostri casati l'hanno fatto entrare in altra famiglia.

56. E trasl. Della mente, che s'invola al sentimento delle cose esteriori. Dant. Inf. 6. (M.) Al tornar della mente che si chiuse Dinnanzi alla pietà de' due cognati. But. Pone Dante che la mente si chiuda quando tramortisce, perchè si chiudono tutti i sentimenti per li quali la mente riceve impressione.

57. (Vet.) [Cont.] Chiudere la vôlta. Dicesi di cavallo che gira. Vale anche Compiere il giro. Gris. Cav. 25. Non solo il corpo, ma le anche con tutta la persona l'ajuterà a chiudere sempre la vôlta più furiosa, e giusta. E 75. Quando fate questi tre torni per banda se voi al secondo torno cambiate mano non sarebbe fornito, anzi a questo secondo vi mancherebbe a chiuder la vôlta poco meno della metà.

58. [Val.] A mo' di nome. Fine, Termine, Compi mento Scel. Lett. Fam. 140. Sessant'otto anni prossimi al chiudersi.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Chiudere - v. a. Enfermer, entourer. Dicesi in vari significativi: chiudere una piazza, vale circondarla di fossi o mura: chiudere un porto, vale impedire l'entrata ai vascelli: chiudere un cammino, vale barricarlo o farvi ostacolo colla forza. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: chiudendovi, chiudente, chiudenti, chiuderà, chiuderai, chiuderanno, chiuderci « chiudere » chiuderebbe, chiuderebbero, chiuderei, chiuderemmo, chiuderemo, chiudereste, chiuderesti
Parole di otto lettere: chiuderà « chiudere » chiuderò
Lista Verbi: chinare, chiosare « chiudere » cibare, cicalare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): straperdere, riperdere, disperdere, mordere, demordere, rimordere, plaudere « chiudere (ereduihc) » racchiudere, socchiudere, richiudere, rinchiudere, schiudere, dischiudere, accludere
Indice parole che: iniziano con C, con CH, iniziano con CHI, finiscono con E

Commenti sulla voce «chiudere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze