Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «compenso», il significato, curiosità, forma del verbo «compensare» sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Compenso

Forma verbale
Compenso è una forma del verbo compensare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di compensare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola compenso è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: com-pèn-so. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: compensò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: scompone.
Componendo le lettere di compenso con quelle di un'altra parola si ottiene: +[sai, sia] = compassione; +[adì, dai, dia] = compendiosa; +dei = compendiose; +idi = compendiosi; +odi = compendioso; +[dan, dna] = compensando; +[ami, mai, mia] = compensiamo; +[ari, ira, ria] = compiansero; +lui = compulsione; +idi = impediscono; +uri = iperconsumo; +dir = scoprendomi; +tir = scoprimento; +[alte, tale, tela] = colposamente; +vita = compensativo; +vana = compensavano; +[erme, mere] = compenseremo; +[lesi, lise] = complessione; +lisi = complessioni; +[eros, orse, reso, ...] = componessero; +somi = componessimo; +[neri, reni] = comprensione; +[ersi, resi, rise, ...] = compressione; +[iris, risi] = compressioni; ...
Vedi anche: Anagrammi per compenso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: compensa, compensi.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: come, como, coeso, cono, coso, censo, ceno, open, meno, peno, peso.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: scompenso.
Parole con "compenso"
Finiscono con "compenso": scompenso, ricompenso, ricompensò.
Parole contenute in "compenso"
penso.
Incastri
Inserendo al suo interno dio si ha COMPENdioSO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "compenso" si può ottenere dalle seguenti coppie: corico/ricompenso, compro/propenso.
Usando "compenso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sodi = compendi; * sodio = compendio.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "compenso" si può ottenere dalle seguenti coppie: compendi/sodi, compendio/sodio.
Usando "compenso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: compro * = propenso; * ateo = compensate; * avio = compensavi; * astio = compensasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "compenso" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = compensarono; * atre = compensatore; * atri = compensatori; * atrio = compensatorio.
Frasi con "compenso"
»» Vedi anche la pagina frasi con compenso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Come compenso di tutto quello che ha fatto per me, chiuderò un occhio quando ritarderà il pagamento della rata.
  • Fu pattuito un lauto compenso per il lavoro di architettura.
  • Mi è crollato il tetto della casa, ma in compenso adesso c'è molta più luce.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Compenso, Espediente, Ripiego - Compenso è risarcimento o riparo di danno, e modo di supplire al difetto. - Espediente è tutto ciò che giova a vincere un impedimento, ad agevolare l'atto, il discorso, il pensiero. - Ripiego ciò che giova a eludere il male o ad evitarlo; e Ripieghi sono spesso quegli artifizii del discorso, o que' partiti che adoperansi a ricoprire un errore; a rendere meno nojosa la condizione di chicchessia. Con tutte queste voci, secondo i casi, si può sostituire la voce francese Risorsa, che si ode così spesso, e anche così spesso si legge in certi libri e su certi giornali. [immagine]
Mercede, Ricompensa, Compenso - La Mercede, a parlar propriamente, è quel tanto di denaro che si paga all'operajo per il lavoro fatto. - Ricompensa è, o denaro, o altra cosa di valore, ed anche di magnificenza, che è data a chi abbia fatto imprese o atti che meritino. - Compenso è ciò che si dà altrui o per ristorarlo del danno, o del tempo perduto, e simili. Gli editori chiamano Compenso quel tanto che danno agli autori in pagamento delle opere loro. [immagine]
Ripiego, Compenso, Espediente, Ammennicolo, Scappavia - Sono tutti e quattro significativi del modo di uscir da un impiccio o da una difficoltà. - Il Ripiego è quando altri si crede di poterne uscire con accortezza, mettendo innanzi una ragione di apparente verità. - Compenso è quando si propone un rimedio o un partito da contrappesare il danno. - Espediente è la proposta di cosa che debba parer giovevole a temperare il danno o la difficoltà. - L'Ammennicolo è ingegnoso, ma senza fondamento. - Lo Scappavia evita accortamente il pericolo, approfittando dell'altrui bonarietà. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Compensazione, Compenso - « La compensazione è l'atto; il compenso è la cosa data o ricevuta per restituire la mancante ugualianza. Poi compenso ha altri sensi: rimedio, riparo e simili ». Gatti. [immagine]
Compenso, Ripiego, Espediente - Ripiego può avere senso affine a compenso soltanto quando cercasi, o tentasi un ripiego appunto per trovare un qualche compenso a chi ha nello sviluppo naturale della cosa in discorso e senza propria colpa sofferto un danno: io direi pertanto che l'idea del compenso è casuale e al più accessoria in quella di ripiego, piuttosto che affine con essa. Tommaseo però seguendo Romani ed altri, li mette per ben due volte allato in qualità di sinonimi. Ripiego poi si cerca per evitare o menomare un male, che già ci sta sopra inevitabile, se si lascia alle cose seguire il loro corso. Chi fa male deve subirne le conseguenze: qui non v'è ripiego. Il compenso compete a chi ha avuto danno immeritato, o a chi non fu sufficientemente rimunerato. Compenso si domanda o si dà: ripiego si tenta, si mette in opera. Espediente, generalizzando, è ciò che giova, torna a conto; un espediente facilita, appiana le difficoltà, toglie d'impaccio o dà adito a sortirne; il ripiego tenta menomare il male; l'espediente lo fa evitare, e tante volte lo riduce a nulla. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Compenso - S. m. Contrapponimento del credito e del debito, Equivalenza. (Fanf.) Car. Lett. Tomit. lett. 47. p. 72. (Gh.) Sua Maestà non ha voluto che si parta (il Cardinale), e si crede che non voglia licenziarlo prima che non le dia qualche compenso di Monreale. Mont. Iliad. l. 1. v. 159. Ma voi mi preparate Tosto il compenso; chè de' Greci io solo Restarmi senza guiderdon non deggio.

2. Per Rimedio, Riparo, Provvedimento, Ripiego, Temperamento. Bocc. Introd. 32. (C) Non prendersi per noi, a quello che ciascuna di voi meritamente teme, alcun compenso. E nov. 17. 35. Gli pregò, alla consolazion di lei quel compenso mettessero, che per loro si potesse il migliore. E num. 54. Per avventura l'opera potrà essere andata in modo, che noi ci troveremo coll'ajuto d'Iddio buon compenso. Dant. Inf.11. Così 'l maestro; ed io: alcun compenso, Dissi lui, truova, ch'il tempo non passi Perduto. E Par. 9. Deh metti al mio voler tosto compenso, Beato spirto (cioè, soddisfa al mio desiderio). Pallav. St. Conc. 115. (M.) Secondariamente proponevasi di trovare altri compensi. Salvin. F. B. g. 5. introd. 1. (Mt.) Noi diciamo trovar compenso, cioè mezzo termine, temperamento… che salvi, come si dice, la capra e i cavoli. Magal. Sagg. nat. esp. 143. ediz. Crus. (Gh.) Eccitare gl'ingegni o a trovar compenso alle difficultà accennate, o ad incamminarsi più facilmente per altra via.

T. Pigliar dei compensi, un compenso.

T. Prov. Tosc. 336. Dove ci sono degli uomini, ci son de' compensi. (C'è rimedio a' mali.)

(Tom.) Ell. Ai compensi! (int. Ricorriamo o sim.).

3. Uomo di molti compensi, Uomo di molti provvedimenti, avveduto, scaltrito. T. Rende il fr. Ressource. = Salvin. Iliad. 206. (M.) Uom di molti compensi, e ingegno, Ulisse (gr. Πολυμήθης).

T. È l'uomo de' compensi, Chi trova riparo e espediente a tutto.

4. T. Col Di par che riguardi più sovente la riparazione del danno materiale con altrettanto valore a un dipresso. Compenso delle spese sostenute, de' danni. – E nel trasl. Dei dolori patiti.

T. Coll'A par che abbia senso più di riparo che di riparazione. Cercare, Trovare un compenso, al disordine seguito o minacciato.

5. Per Soddisfazione. Segner. Mann. Ag. 1. 3. (M.) Mercè la penitenza ch'avrai già fatta, a compenso de' tuoi peccati. Buon. Fier. g. 5. introd. 1. Mi veggo al fianco a ricercar compenso Per tanti danni in questi dì sofferti.

6. Retribuzione che si dá per opera prestata, o per disagi sofferti, ma che non è quel tutto che uno dovrebbe avere.

7. Per Ragguaglio, Proporzione. Car. Eneid. l. 1. (M.) Con dolcezza editti e leggi Porge alla gente, e con egual compenso L'opre distribuisce e le fatiche. (Operumque laborem Partibus aequabat justis, ha il latino.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: compenseresti, compenserete, compenserò, compensi, compensiamo, compensiate, compensino « compenso » compera, comperai, comperammo, comperando, comperano, comperante, comperare
Parole di otto lettere: compensi « compenso » comperai
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ricondenso, melenso, immenso, pensò, penso, ripensò, ripenso « compenso (osnepmoc) » ricompenso, ricompensò, scompenso, propenso, dispenso, dispensò, senso
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COM, finiscono con O

Commenti sulla voce «compenso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze