Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «comune», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Comune

Aggettivo
Comune è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: comune (femminile singolare); comuni (maschile plurale); comuni (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di comune (collettivo, di tutti, generale, pubblico, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Avverbio: comunemente.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 99 persone)
municipio (15%), provincia (10%), sindaco (7%), città (6%), bene (5%), mal (5%), usuale (3%), regione (2%), diffuso (2%), residenza (2%), condiviso (2%), napoli (2%), raro (2%), società (2%), cittadini (2%), male (2%), paese (2%), spazio (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Wikipedia

Foto taggate comune

Le finestre del sindaco
  
Giochi di Parole
La parola comune è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: co-mù-ne. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
comune si può ottenere combinando le lettere di: emù + con.
Componendo le lettere di comune con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ari, ira, ria] = acuminerò; +noi = comunione; +ras = consumare; +sta = consumate; +ras = consumerà; +tac = contumace; +ras = cornamuse; +ani = enunciamo; +nei = icneumone; +lui = lucumonie; +sol = muscolone; +tai = neumatico; +ton = nocumento; +ani = noumenica; +noi = noumenico; +[ero, ore, reo] = nuoceremo; +avo = nuocevamo; +[arca, cara] = accomunare; +[tace, teca] = catecumeno; +[arsi, rais, rasi, ...] = censuriamo; +[arsi, rais, rasi, ...] = ceruminosa; ...
Vedi anche: Anagrammi per comune
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: camune, comuni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: come.
Parole con "comune"
Iniziano con "comune": comunella, comunelle, comunemente.
Contengono "comune": accomunerà, accomunerò, accomunerai, accomunerei, accomuneremo, accomunerete, accomuneranno, accomunerebbe, accomuneremmo, accomunereste, accomuneresti, accomunerebbero.
»» Vedi parole che contengono comune per la lista completa
Parole contenute in "comune"
une. Contenute all'inverso: umo.
Incastri
Inserito nella parola acro dà ACcomuneRO (accomunerò).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "comune" si può ottenere dalle seguenti coppie: coca/camune, coma/aune, comfort/fortune.
Usando "comune" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * munente = conte; * munenti = conti; caco * = camune; * eque = comunque.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "comune" si può ottenere dalle seguenti coppie: conte/munente, conti/munenti.
Usando "comune" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * fortune = comfort; * alee = comunale.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "comune"
»» Vedi anche la pagina frasi con comune per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Solamente gli indolenti si consolano nel male comune.
  • Per risolvere i problemi sociali ed economici, l'unico modo è cooperare insieme per il bene comune.
  • Il comune in cui abiti è troppo piccolo per i miei gusti.
Proverbi
  • Mal comune mezzo gaudio.
Libri
  • Il nostro comune amico (Scritto da: Charles Dickens; Anno 1864-1865)
  • Libro della preghiera comune (Scritto da: Thomas Cranmer; Anno 1549)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Comune, Ordinario, Volgare, Triviale - Ciò che è Ordinario, si fa sovente, e non ha nulla di singolar pregio. - Ciò che è Comune, si trova in copia da per tutto, e non ha nulla di squisito. - Ciò che è Volgare, è noto a tutti, non ha nulla di gentile e di nobile, proprio di qualsivoglia persona del volgo. - Ciò che è Triviale, è cosa vile e sovente spregevole, quali usata e trassinata da ogni abjetta persona, e è degna di stare su pei trivii. [immagine]
Ovvio, Ordinario, Comune - Ovvio si dice di quelle cose che del continuo ci si parano dinanzi, e ci si porgono a fare. - Ordinario si dice di quelle cose che nulla hanno di singolare, e che si fanno e si vedono alla giornata. - Comuni sono le cose a tutti note, da tutti usitate, da tutti possedute, e simili. [immagine]
Comune, Comunità, Municipio - Il Comune, dice lo Zecchini, è il paese e l'insieme degli abitanti, considerati per rispetto all'amministrazione comune. - «Quel castello è nel comune di Sesto.» - La Comunità è ciò che i Francesi chiamavano Municipalità, cioè il corpo o collegio degli amministratori del comune; e anche il luogo di residenza. - Ora per significare ambedue queste idee suole usarsi la voce Municipio, presa dai Latini, che però la usavano in significato diverso. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Pubblico, Comune - 1° Pubblico è ciò che non si cela; comune, ciò che è d'uso o di diritto universale; 2° il pubblico è la massa del popolo tutto; il comune è la municipalità. Un comune è tutto un paese riguardo alla divisione amministrativa o topografica: diritto pubblico, beni comunali. [immagine]
Ordinario, Solito, Usitato, Consueto, Comune, Ovvio, Triviale, Volgare - Ordinario, ciò che è nell'ordine anche giornaliero delle cose: ciò che è ordinario è per lo più anche comune; ma comune, in un certo senso, dice partecipazione di molti alla cosa. Ordinario ha per opposto fino; comune, scielto; altra loro affinità. Triviale è peggio che ordinario e comune; si dice specialmente de' modi e del trattare di gente bassa, ineducata e proprio da trivio: consuete le cose che sono quasi conseguenza necessaria di altre; solite, quelle che avvengono in e per certe date circostanze; usitate, quelle che sono negli usi sia dell'individuo che in quelli delle genti; ovvie, quelle che non presentano difficoltà a capirsi, nè a farsi; che sono avviate, e che con poca fatica od attenzione vanno, come a dire, da sè. Volgari le cose fatte o dette dal volgo: volgare si chiamò il primo rozzo italiano parlato dalla bassa plebe illetterata, per distinguerlo dal latino, lingua dei dotti; e anche al dì d'oggi alcuni dicono di alcuni libri voltati dal latino nell'italiano, ch'e' son tradotti in volgare: uso, sentenza, proverbio volgare si sentono dire tuttodì, però senza troppo spregio, dacchè il volgo e la plebe si nobilitarono alquanto chiamandosi popolo. [immagine]
Comune, Comunità, Municipio - Comune è il paese e l'insieme degli abitanti: comunità è tutto questo, ma si dice eziandio e forse meglio delle famiglie di religiosi. Il corpo e le autorità municipali si dicono propriamente il Municipio. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: computistico, computò, computo, comunale, comunali, comunanza, comunanze « comune » comunella, comunelle, comunemente, comuni, comunica, comunicabile, comunicabili
Parole di sei lettere: compro « comune » comuni
Lista Aggettivi: computerizzato, comunale « comune » comunicabile, comunicante
Vocabolario inverso (per trovare le rime): lune, mappalune, talune, semilune, camune, immune, autoimmune « comune (enumoc) » rune, brune, crune, certune, fortune, sfortune, importune
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COM, finiscono con E

Commenti sulla voce «comune» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze