Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «comunità», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Comunità

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Terminanti con l'accento sulla a [Comunicherà « * » Concatenerà]
Giochi di Parole
La parola comunità è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: co-mu-ni-tà. È un quadrisillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
comunità si può ottenere combinando le lettere di: nut + amico; ton + [acumi, umica]; unto + [acmi, cima, mica]; tum + [acino, caino, ciano, ...]; umo + [canti, cinta, tinca]; muto + [acni, cani, cina, ...]; unti + [coma, moca]; [mito, moti, timo, ...] + nuca; munti + oca; muoni + tac; toc + umani; con + mutai; muco + [nati, tina]; cui + [manto, monta]; tic + umano; umico + tan.
Componendo le lettere di comunità con quelle di un'altra parola si ottiene: +ace = accentuiamo; +can = accomunanti; +cra = accomunarti; +ace = accomuniate; +[suo, uso] = autoconsumi; +[csi, ics, sci] = comunicasti; +[csi, ics, sci] = comunistica; +ira = comunitaria; +[eri, ire, rei] = comunitarie; +ori = comunitario; +cra = concimatura; +sol = consultiamo; +noi = continuiamo; +don = contundiamo; +tao = motonautica; +ito = motonautici; +[ere, ree] = neurectomia; +sim = numismatico; +[csi, ics, sci] = scomunicati; ...
Vedi anche: Anagrammi per comunità
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: comunica.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: coma, conia, coni, conta, cita, onta, munta, muta, unta.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: comunista.
Parole con "comunità"
Iniziano con "comunita": comunitari, comunitaria, comunitarie, comunitario.
Contengono "comunita": eurocomunitari, eurocomunitaria, eurocomunitarie, eurocomunitario, extracomunitari, extracomunitaria, extracomunitarie, extracomunitario.
»» Vedi parole che contengono comunità per la lista completa
Parole contenute in "comunita"
uni, munì, unita, comuni, munita. Contenute all'inverso: umo.
Incastri
Inserendo al suo interno ari si ha COMUNITariA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "comunità" si può ottenere dalle seguenti coppie: copre/premunita, cosci/scimunita, comunicasti/castità, comunicava/cavata, comunicavi/cavità, comunista/stata.
Usando "comunità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tasta = comunista; * tasti = comunisti.
Lucchetti Riflessi
Usando "comunità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * atone = comunione; * atoni = comunioni.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "comunità" si può ottenere dalle seguenti coppie: comunista/tasta, comunisti/tasti.
Usando "comunità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * premunita = copre; * scimunita = cosci; * stata = comunista; * cavata = comunicava; * aria = comunitari.
Sciarade incatenate
La parola "comunità" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: comuni+unita, comuni+munita.
Intarsi e sciarade alterne
"comunità" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: coni/muta, coi/munta.
Frasi con "comunità"
»» Vedi anche la pagina frasi con comunità per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Le comunità terapeutiche, per giovani affette da anoressia, favoriscono la guarigione quando il disagio è legato ai rapporti con la famiglia.
  • Raggiungemmo la comunità montana prima del tramonto.
  • La nostra comunità non è pronta ad accettare cambiamenti.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Comune, Comunità, Municipio - Il Comune, dice lo Zecchini, è il paese e l'insieme degli abitanti, considerati per rispetto all'amministrazione comune. - «Quel castello è nel comune di Sesto.» - La Comunità è ciò che i Francesi chiamavano Municipalità, cioè il corpo o collegio degli amministratori del comune; e anche il luogo di residenza. - Ora per significare ambedue queste idee suole usarsi la voce Municipio, presa dai Latini, che però la usavano in significato diverso. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Comune, Comunità, Municipio - Comune è il paese e l'insieme degli abitanti: comunità è tutto questo, ma si dice eziandio e forse meglio delle famiglie di religiosi. Il corpo e le autorità municipali si dicono propriamente il Municipio. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Comunità - [T.] S. f. Società di pers. che vivono insieme con norme stabilite per le quali si fanno comuni a ciascuno certi doveri e diritti. Lat. aureo in senso gen.

Nel senso più gen. T. Campan. 2. 2. Unità di molti insieme, che si dice comunità.

T. Cic. La società e la comunità del genere umano. [Val.] Pallav. Lett. 115. Siccome ciascun uomo è insufficiente a se stesso, e tutto il suo bene riceve dalla comunità, così per quanto è in lui deve rimeritare la comunità con l'esercizio delle sue doti. = Salvin. Pros. Tosc. 2. 125. (Man.) Tutto (dovrebbe) al benefizio della comunità sacrificare. T. Rob. Nap. Tr. Virt. mor. 56. Al singolar (nel suo particolare) ciascuno è tanto forte, Quant' è il valor di sua comunitade. E 36. Intento al ben della comunitade.

2. Nel ling. mod. sovente sta per Comune in senso di Municipio, e dice insieme Quelli che lo compongono, e il Magistrato che li rappresenta. Per lo più di terre e di luoghi piccoli. Il Comune in ant. era la Repubblica, la Città governante se stessa e avente parecchie Comunità sotto sè. Ma Comunità dice pur [Val.] Din. Comp. Dicer. 178. Car. Lett. fam. 1. 162. La Comunità di Civitanuova, mia terra. = Benv. Cell. Vit. 3. 117. (Man.) La pagherà di certi pochi danari che ha in sulla Comunità di Volterra. T. Targ. Viag. 11. 306. Sindaci della Comunità di Pontremoli. Car. Lett. Farn. 1. 353. Essendo informato dai vostri abbondanzieri del bisogno della vostra Comunità. = G. V. 12. 108. 9. (C.) T. Segner. Tante Comunità desolate. [Val.] Chiabr. lett. 141. Spendendo la Comunità il danaro suo, stimo che non si faranno sottilissimi discorsi. T. Targ. Viag. 3. 28. Proibisce (lo statuto) ai forestieri e non abilitati dalla Comunità l'acquistar beni stabili in quel territorio.

T. Comunità era il Consiglio de' Nobili in Zara, distinto dal ceto medio de' cittadini.

3. Viver comune, civile, senza l'idea del Municipio, nè del Comune storico, espressa. [Camp.] Lett. Col. Rienz. Richiamo esso popolo romano, nella spirazione dello Spiritossanto, a comunità e concordia.

4. Società di più pers. collegate in gen. da certe relazioni e operanti con norme comuni determinate: in senso aff. a Corpo morale. In questo senso avevano Commune i Lat. T. Un'Iscr. Nobili archimimo, communi mimorum adlecto. – Appartenere a una…

T. Ricca, Povera… – Legato lasciato a una Comunità.

5. Più specialm., lo stato e le condizioni. T. Cic. Comunità di vita e di vitto.

T. Vivere in… – Stare a comunità, meno usit.

6. Il preced. dello stato, il seg. della Comunità riguardata come pers. T. Comunità religiosa. Prov. Tosc. 329. Chi irrita un frate, si tira addosso una comunità. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 22. 26. In una comunità vivevano due, prima amici, poi contrarissimi.

T. Comunità cattoliche, protestanti.

7. Della società domestica. [Tav.] Ant. da Massa, Reg. Cap. 1. 1. La… comunità della casa si regge in tre modi, il primo comandare discretamente; il secondo nella fatica compassionevolmente… [Camp.] Volg. De Mon. 1. Altro fine è al quale un uomo singulare; altro al quale (la natura) ordina la dimestica comunità (domesticam communitatem).

8. Comunità per Società di beni fra due o più pers. Non com. T. Cron. Vell. 18. Altrettanti n'avea avuti di dono dall'erede di messer N. Gianfigliazzi, al tempo che stavano a comunità; de' quali, al tempo della divisa (divisione) non era fatto ricordo. [Val.] Fr. Girol. Sien. Soccors. 5. 11. Non è lecito addomandare le sue cose, ma sì bene come cosa di comunità.

9. Non di stabili condizioni di vita, ma di tale o tale atto. Vit. S. Gio. Batt. 261. (C) Mi disse certe ambasciate ch'io vi dovessi dire in comunità di voi tutti.

Quindi del senso del Non avere alcuna relazione con uno, commercio, corrispondenza. Non com. T. Vit. S. Margher. Tu non puoi avere nessuna comunitade, nè nessuno affare con lei; chè ella non serve e non crede alli nostri déi.

In senso sim. Varch. Ercol. 79. (C) Tutte le scienze hanno una certa comunità e colleganza insieme.

10. Comune sorte. [Cors.] Amm. Ant. 13. 3. tit. Della comunità della morte.

11. † Comunità de' Santi, per Comunione, nel senso teol. [Camp.] Bibb. cr. pic.

12. † Contr. di Singolarità. [Camp.] S. Bern. Pist. 6. Fuggi le singularità e sempre istà contento delle comunità.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: comunisti, comunistica, comunistiche, comunistici, comunistico, comunistoide, comunistoidi « comunità » comunitari, comunitaria, comunitarie, comunitario, comunque, con, conati
Parole di otto lettere: comunico « comunità » comunque
Vocabolario inverso (per trovare le rime): unita, riunita, munita, premunita, scimunita, immunità, autoimmunità « comunità (atinumoc) » automunita, punita, impunita, impunità, brunita, abbrunita, imbrunita
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COM, finiscono con A

Commenti sulla voce «comunità» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze