Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «concerto», il significato, curiosità, forma del verbo «concertare» associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Concerto

Forma verbale
Concerto è una forma del verbo concertare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di concertare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
musica (27%), rock (9%), sinfonico (9%), archi (4%), classico (3%), sinfonia (3%), cantante (3%), lirico (2%), teatro (2%), violino (2%), sonata (2%), musicale (2%), ascoltare (2%), spettacolo (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Consigli Regali: Regalare i biglietti di un concerto
Almanacco: Live Aid, concerto evento

Foto taggate concerto

Orphaned land

In concerto

musicista6
Tag correlati: musica, musicista, musicisti, palco, chitarra, luci
Giochi di Parole
La parola concerto è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: con-cèr-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: concertò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: concreto (spostamento di una lettera), concretò (spostamento di una lettera), contorce.
concerto si può ottenere combinando le lettere di: ton + [cerco, croce, rocce]; onore + cct; [coro, orco, roco] + cent.
Componendo le lettere di concerto con quelle di un'altra parola si ottiene: +ara = accertarono; +ama = accoramento; +[ahi, hai] = acherontico; +[ahi, hai] = acrotoniche; +aie = aerotecnico; +[agi, gai, già] = agrotecnico; +aia = anacoretico; +[ahi, hai] = cheratoconi; +tan = concentrato; +van = concentravo; +[dan, dna] = concertando; +[ami, mai, mia] = concertiamo; +sim = concertismo; +[ami, mai, mia] = concimatore; +dna = concordante; +[adì, dai] = concordiate; +sir = concorresti; +[ari, ira] = concorriate; +[dan, dna] = concretando; +[ami, mai, mia] = concretiamo; +sim = concretismo; +osi = conoscitore; +don = contorcendo; ...
Vedi anche: Anagrammi per concerto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: concerno, concerta, concerti, concetto, conserto, converto.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: concerò.
Altri scarti con resto non consecutivo: conto, cono, corto, coro, cero, ceto, orto, nero.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: sconcerto.
Parole con "concerto"
Finiscono con "concerto": sconcerto, sconcertò, megaconcerto.
Parole contenute in "concerto"
con, erto, once, certo, conce. Contenute all'inverso: tre, otre.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "concerto" si può ottenere dalle seguenti coppie: coi/incerto, conceranno/annoto, conceria/iato, concerna/nato, concerneva/nevato, concerno/noto.
Usando "concerto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * toni = concerni; * tono = concerno; * totano = concertano.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "concerto" si può ottenere dalle seguenti coppie: conca/accerto, concerai/iato.
Usando "concerto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ottano = concertano; * ottava = concertava; * ottavi = concertavi; * ottavo = concertavo; * ottante = concertante.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "concerto" si può ottenere dalle seguenti coppie: concerni/toni, concerno/tono.
Usando "concerto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * iato = conceria; * nato = concerna; * noto = concerno; * annoto = conceranno; * nevato = concerneva; * ateo = concertate; * avio = concertavi; * astio = concertasti.
Sciarade e composizione
"concerto" è formata da: con+certo.
Sciarade incatenate
La parola "concerto" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: conce+erto, conce+certo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "concerto" (*) con un'altra parola si può ottenere: san * = sconcertano; sta * = sconcertato; * elba = concelebrato; * arno = concertarono; * atre = concertatore; * atri = concertatori; siam * = sconcertiamo; sarno * = sconcertarono.
Frasi con "concerto"
»» Vedi anche la pagina frasi con concerto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In campagna,nelle sere d'estate,è bello sentire il concerto delle rane.
  • Ludwig van Beethoven scrisse un concerto per pianoforte quando era ormai quasi completamente sordo.
  • Assistere ad un concerto di musica classica in teatro è emozionante.
Canzoni
  • Concerto in la minore (Cantata da: Il Giardino dei Semplici; Anno 1978)
  • Un concerto da strapazzo (Cantata da: Pino D'Angiò; Anno 1981)
  • Concerto (Cantata da: Alunni del Sole; Anno 1969)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Concerto spirituale - Sino al principio della rivoluzione di Francia, questo concerto, nel quale sulle prime si eseguirono soltanto sinfonie, mottetti e canti religiosi, faceva in Parigi le veci di spettacolo pubblico, mentre erano chiusi gli altri spettacoli. Era stabilito al Palazzo delle Tuilerie. L'origine sua risale al 1725. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Concerto - S. m. (Mus.) [Ross.] Non da Concinere, come dice il Lichtenthal; non da Conserere, come vuole il Tramater: ma da Cum,Con, Insieme, e Certo, Io contendo, Io gareggio; quasi ad esprimere quella specie di gara che nel contrappunto nasce dal giuoco delle varie parti. È propriamente l'armonia considerata nel moto e contrasto delle sue parti. In altro senso Concertatio ha Cic. – Ben. 9. Concerto significa contenzione, o contrasto, come ne abbiamo testimonio Cicerone nell'orazione pro lege Manilia, e nelle epistole ad Attico. S. Raf. 2. 1.

(Mus.) [Ross.] Esecuzione di musica sia vocale, sia strumentale, fatta da una riunione di varii professori o dilettanti, allo scopo di ricrear l'uditorio. [Sav.] Corsin. Torr. 1. 7. Facevan, col trattar vïole ed archi, Concerti risuonar quasi divini.

(Mus.) [Ross.] Pezzo di musica fatto per qualche strumento particolare, il quale in ogni periodo suona un solo con un semplice accompagnamento, preceduto e seguito dal pieno dell'orchestra. = Allegr. 273. (C) lo vi dirò, scrivendo alla carlona, Che mal può giudicarsi del concerto, Quando un solo strumento è quel che suona. T. Concerto di violino, di tromba.

(Mus.) [Ross.] Onde Parte di concerto, ovvero Soprano o Tenore, o sim., di concerto. Parte concertante. V. CONCERTANTE, § 2. Mart. Es. 2. VI. Quella disposizione, che ritrovasi nelle Parti di Concerto, non ritrovasi nelle Parti di Ripieno.

(Mus.) [Ross.] Sonatore di concerto. Quel Sonatore che si distingue nell'arte di maneggiare il suo strumento. (Lic.)

(Mus.) [Ross.] Per Armonia, Contrappunto, o più genericamente ancora Musica. Mart. St. 1. Diss. 2. La combinazione (degli intervalli musicali) in una serie di suoni successivi costituisce la melodia, e molte melodie, o serie di tal fatta, poste l'una contro l'altra, costituiscono l'armonia, cioè il concerto che altro in fine non è, se non se il contrappunto.

(Mus.) [Ross.] Per Orchestra, ossia Riunione di cantanti o sonatori. Don. Disc. 4. In quindici o venti volte che le suonò (le viole di armoniche), acquistò tanta pratica che potè servirsene in concerto con gli altri. Gasp. Intr.

[Cont.] Pant. Arm. nav. 134. Un buon concerto di trombetti onora la galea, ed apporta a chi vi sta gran ricreazione, ed alleviamento d'animo.

(Mus.) [Ross.] Tutti insieme gli strumenti di una stessa famiglia. Don. Disc. 4. Voglio insegnare un nuovo, e facilissimo modo d'accordare tutto il concerto (delle viole). E 396. Non vi sarà alcuno che abbia comodità di provvedersi d'un concerto intiero di viole, che non le voglia a questa foggia.

T. Concerto di campane. V. CAMPANA.

2. Fig. Per Ordine, Appuntamento concertato. [Val.] Corsin. Torracch. 19. 67. Qui vols'ella inferir come concerto Era fra…

3. Di concerto. Post. avverb. T. Andare, Essere, Fare di concerto (d'accordo).

Car. Eneid. 2. 219. (M.) Ma poi, come da gridi astretto e vinto, Di concerto con lui ruppe il silenzio, Sì ch'io fui dichiarato al fin per vittima. [Val.] Bentiv. Lett. 2. 52. Di concerto con loro trattai con sua Maestà.

[M.F.] Fag. Com. Io pure ho di concerto abbozzato il contratto.

4. [Val.] Passar concerto. Esser d'accordo. Corsin. Torracch. 15. 37. Tra 'l padre nostro e noi passa concerto, Ma segreto però, di rïunirci.

5. Trasl. [Val.] Armonia, Concordanza. Segner. Dich. Patern. 1. 4. 13. Il concerto dei desiderii.

6. Fare concerto una cosa con un'altra, o ad un'altra. Stare bene insieme, Convenirsi con essa. (Fanf.)

[M.F.] Imperf. Iperm. 15. Divisati con bel disegno e lustrati d'oro, che facean concerto alla nera livrea, tutta d'oro anch'ella trapunta.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: concertista, concertiste, concertisti, concertistica, concertistiche, concertistici, concertistico « concerto » concessa, concesse, concessero, concessi, concessionari, concessionaria, concessionarie
Parole di otto lettere: concerti « concerto » concessa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): umberto, roberto, certo, accertò, accerto, malcerto, incerto « concerto (otrecnoc) » megaconcerto, sconcerto, sconcertò, referto, offerto, sofferto, inferto
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con CON, finiscono con O

Commenti sulla voce «concerto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze