Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «congiungere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Congiungere

Verbo
Congiungere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è congiunto. Il gerundio è congiungendo. Il participio presente è congiungente. Vedi: coniugazione del verbo congiungere.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola congiungere è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: con-giun-gé-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
congiungere si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): gnu + [congerie]; ungo + cingere; riungo + cenge; ruggì + cenone; [giugno] + crene; nego + ungerci; [negro] + cugine; [rugone] + cinge; gonne + guerci; geni + congrue; [girone] + cugne; [gergo] + enunci; grunge + [icone]; gogne + cenuri; ginger + [cuneo]; ruggine + [ceno]; ingegno + [cure]; gene + congrui; [green] + [cugino]; regge + uncino.
Componendo le lettere di congiungere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = congiungessero; +vita = ricongiungevate; +[rossi, sorsi] = ricongiungessero.
Vedi anche: Anagrammi per congiungere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: congiungerà, congiungerò, congiungete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: congiure, coniuge, coni, core, cingere, cinge, cine, cure, cere, onere, nere, ginger.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: congiungerei.
Parole con "congiungere"
Iniziano con "congiungere": congiungerebbe, congiungerebbero, congiungerei, congiungeremmo, congiungeremo, congiungereste, congiungeresti, congiungerete.
Finiscono con "congiungere": ricongiungere.
Contengono "congiungere": ricongiungerei, ricongiungeremo, ricongiungerete, ricongiungerebbe, ricongiungeremmo, ricongiungereste, ricongiungeresti, ricongiungerebbero.
»» Vedi parole che contengono congiungere per la lista completa
Parole contenute in "congiungere"
con, ere, giù, unge, giunge, ungere, giungere, congiunge. Contenute all'inverso: gnu.
Incastri
Inserito nella parola rii dà RIcongiungereI; in rimo dà RIcongiungereMO.
Inserendo al suo interno est si ha CONGIUNGERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "congiungere" si può ottenere dalle seguenti coppie: coi/ingiungere, corico/ricongiungere.
Usando "congiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * giungeresti = consti; * rete = congiungete; * rendo = congiungendo; * resse = congiungesse; * ressi = congiungessi; * reste = congiungeste; * resti = congiungesti; * ressero = congiungessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "congiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = congiungete; * errai = congiungerai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "congiungere" si può ottenere dalle seguenti coppie: coni/giungerei, consti/giungeresti, conte/giungerete.
Usando "congiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aie = congiungerai; * remore = congiungeremo.
Sciarade e composizione
"congiungere" è formata da: con+giungere.
Sciarade incatenate
La parola "congiungere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: congiunge+ere, congiunge+ungere, congiunge+giungere.
Frasi con "congiungere"
»» Vedi anche la pagina frasi con congiungere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il giovane parroco vorrebbe tanto congiungere in matrimonio una coppia di amici.
  • Dopo anni di tentativi falliti mio cognato di Milano riuscì a congiungere i parenti.
  • A Natale dei miei amici sono riusciti a congiungere i loro genitori, che non si volevano più vedere da sei mesi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Congiungere, Unire, Appajare, Accoppiare - Congiungere è Avvicinare cosa a cosa, o persona a persona, in modo che stieno tra loro accoste e tenute ferme per un vincolo o materiale o morale. - « Congiungere in matrimonio. » - Quando si dice Unire, che suona quasi il Far di più cose una sola, si intende non pure del ravvicinare strettamente cose o persone, ma del farne quasi un corpo medesimo, e anche una medesima volontà. - « Si unirono tutti e vennero a capo dell'impresa. » - Si suole usare il verbo Appajare quando si vuol significare il mettere insieme tra loro due cose o due persone, tendenti a un fine medesimo e che abbiano qualità esteriori e interiori tra loro somiglianti. - « Que' due sono male appajati: chè l'uno è buono, l'altro è tristo. » - La voce Accoppiare, che viene da Copula, dà idea di cose messe l'una accanto all'altra per un dato fine, ma come dà l'occasione o la comodità. S'accoppiano due persone per via, i frati o altri nelle processioni; si accoppiano oggetti materiali di ogni specie. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Congiungere, Unire, Attaccare, Legare - Congiungere è attaccare cosa con cosa: nell'attaccare, una cosa s'attacca ad un'altra: unire è quasi fare di due o più cose una: il legare sembra una precauzione contro la probabilità d'uno scioglimento. Nel congiungere è aderenza parziale; nell'attaccare è più intera; nell'unire è talvolta compenetrazione e mescolanza; nel legare, il vincolo può essere stretto, e può eziandio lasciar luogo ad una certa libertà di movimenti: gli ascetici sentenziano che chi si attacca ai beni di quaggiù vi resta collo spirito talmente legato, che non può più congiungersi ed unirsi in Dio. [immagine]
Accoppiare, Appajare, Congiungere - Congiungere è unire, attaccare. Accoppiare, mettere davvicino, ed anche assieme; disporre per coppie; ma non è assolutamente necessaria l'idea di uguaglianza nè di specie, nè di sentimenti, nè di altro. Appajare è mettere vicino e assieme due cose, animali o persone, il più somiglianti che si può, per farne il pajo. Si congiunge p. es. il legno al ferro con mastice o altro. Si accoppiano cose e persone talora disparatissime; si appajano invece quando, almeno nell'esterno, hanno molta somiglianza. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Congiungere - e CONGIUGNERE. V. a. Aff. al lat. aureo Conjungere. Accostare, più o meno strettamente, oggetto ad oggetto. V. anco CONJUNGERE. T. Meno intimo d'Unire. Girol. Conjuncta disglutinamus, anita discindimus. = Bern. Orl. 1. 6. 46. (C) Ved una torre in mezzo a un lungo muro, Che congiugneva un con un altro monte.

[Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 47. 21. Ammassando con ordine più cose insieme, e con arte congiungendole: o siano pur pietre quadrate, o pezzami, o legnami, o qual'altra soda cosa tu ti vogli, e' si faccia di esse quanto più si può, una salda, e intera, ed unita muraglia. Ris. Arch. 136. Due travi, le quali insieme congiunse con uno travetto per testa. Biring. Pirot. VIII. 5. S'averete saputo adattare le forme, che vi potiate valere della metà de vacui, prima che le congiugnate.

[Cont.] In signif. astratto. G. G. Sist. I. 75. La linea retta, che congiugne i lor centri, passi sempre per l'istesso punto della superficie della luna.

E fig. Petr. son. 47. (C) E benedetto il primo dolce affanno Ch'io ebbi ad esser con Amor congiunto. [Giust.] Serdon. Stor. L. 4. Tante nazioni che erano all'intorno da ogni parte… Deposte le proprie discordie, non congiungessero l'animo e le forze contra i nemici comuni. T. Congiungere con la mente due idee, l'attributo al soggetto. [F.T-s.] Cic. Uff. Volg. 1. Io, a mia utilità, sempre congiunsi le cose greche con le latine; e non solo in filosofìa, ma ancora nell'esercitazione del dire (semper cum graecis latina conjunxi).

2. [Camp.] Per Tramutare in un luogo, Farvi giugnere, Avvivare. Dant. Par. 2. Drizza la mente in Dio grata, mi disse, Che n'ha congiunti con la prima stella.

3. N. pass. [Cont.] Leo. da Vinci, Moto acque, II. 80. Dove l'acque si congiungono, ivi il vicino moto che siegue sia tardo. = Dant. Inf. 31. (C) Tu vedra' ben, se tu là ti congiungi, Quanto 'l senso s'inganna di lontano. But. Se tu là ti congiungi, cioè quando tu ti approssimerai.

Bocc. Nov. 31. 27. (C) Senza alcuno indugio farò che la mia anima si congiugnerà con quella. (Qui vale: andrà nello stesso luogo dove quella è.)

4. T. Congiungersi, fig. Dell'associarsi d'opinioni, di fatti. Grandi, disperati o ambiziosi o paurosi, si congiungono col popolo. In questo senso Col meglio di Al.

5. Per Aggiungere. Att. – Vit. S. Dorot. 132. (M.) Priegoti che tu mi congiunga nel numero de' tuoi Santi.

6. Per Procacciare, Mettere insieme ragunando. Ott. Com. Purg. 22. 408. (M.) Se io per prodigalità gittassi tutto ciò che io poteva congiugnere… sarei venuto…

7. Congiuguere il matrimonio vale Fare le nozze. Franc. Sacch. Nov. 190. (C) Ed essendo andati circa sei dì quelli di Ravenna a Rimini con lo sposo per congiugnere il matrimonio, come hanno per usanza, e poi menando la sposa…

8. Congiungere il matrimonio vale anche Effettuarlo. Vit. SS. Pad. 1. 161. (M.) E venendo il tempo delle nozze, e di congiungere il matrimonio.

9. [G.M.] Congiungere in matrimonio, Unire in matrimonio gli sposi, secondo il rito di santa Chiesa. Ego conjungo vos in matrimonium, ecc.

10. Congiungere ad alcuno una donna per isposa vale Dargliela per isposa. Asin. Fir. 267. (C) Ella gli darebbe l'amor d'una donna, e gliele congiugnerebbe per isposa.

11. E semplicemente Congiungere per Maritare. Guicc. Stor. 15. (M.) Con patto che per istabilire le cose con vincolo più fedele, Cesare gli congiungesse Eleonora sua sorella. Rucell. Rosm. Or essendo regina alta ed illustre Forse congiungeratti a chi comandi A' riféi monti, ed al bel Gange, e al Nilo, T. Vang. Quello che Dio congiunse, l'uomo non divida.

12. N. pass. Congiungersi di matrimonio vale Sposarsi. Pecor. g. 18. n. 2. (M.) Di matrimonio si congiunsero insieme.

13. Congiungersi per Usar carnalmente. Maestruzz. 1. 59. (C) È peccato l'atto congiugale? Risponde S. Raimondo: s'e' si congiungono per cagione d'aver figliuoli, non c'è peccato, ma piuttosto merito. E 2. 24 Bocc. Nov. 37. 5.

14. Congiungersi con alcuno ad una cosa vale Farglisi seguace e discepolo, o sim., in quella. Vit. S. Franc. 165. (M.) E, lasciando ogni cosa, si congiugneano con lui ad abito ed a vita (i seguaci del Santo).

15. [Cont.] De' Corpi celesti. G. G. Infor. Long. Li quali (Pianeti medicei) o col congiugnersi due di loro insieme, o coll'unirsi coll'istesso Giove, o col separarsi da esso, o coll'ecclissarsi cadendo nella sua ombra, o coll'uscire di detta ombra, ci danno… punti mirabili.

16. (Mil.) [Cont.] Il riunirsi di due o più corpi guici che arrivano per diversa via allo stesso sito per procedere d'accordo ad un'operazione di guerra. Roseo, Disci, mil. Lan. 166. v. Se questo generale si troverà in campo così vicino a' suoi nemici, che l'una e l'altra parte fosse in aspettazione di far il fatto d'arme, e che egli aspettasse anco altre genti in aiuto suo, se temesse che i nemici dovesser ire ad incontrar quelle tai genti per strada per impedirle che non si avessero a congiunger con le sue genti, può far uscir voce…

17. Att. (Geom.) [Gen.] Si dice che una linea congiunge due punti quando passa per essi; si dice Congiunger due punti il Far passare per essi una linea retta, e anche Congiunger una linea retta per Tirarla. Viv. dip. geom. 244. La linea retta che congiugne le lor cime. Gal. Sist. 2. Congiungansi i lor centri con la retta linea AB… e preso nel toccamento un altro punto D congiungansi le due rette AD, BD. Gal. Dial. Mot. 3. Applicando poi in A secondo qualsivoglia angolo la retta AF e congiugnendo i termini I, F.

18. N. pass. (Geom.) [Gen.] Detto di linee che vanno a terminare in un medesimo punto. Gal. Sist. 3. Non può già mai accadere che per qualunque immenso allontanamento le linee AD, EF totalmente si disgiungano, dovendosi finalmente andare a congiunger nella stella.

(Chim.) [Sel.] Congiungere un vaso, un apparecchio con altro, vale Metterli in comunicazione, in modo che i fluidi scorrenti nell'uno passino nell'altro.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: congiungemmo, congiungendo, congiungente, congiungenti, congiungerà, congiungerai, congiungeranno « congiungere » congiungerebbe, congiungerebbero, congiungerei, congiungeremmo, congiungeremo, congiungereste, congiungeresti
Parole di undici lettere: congiungerà « congiungere » congiungerò
Lista Verbi: congestionare, congetturare « congiungere » congiurare, conglobare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): giungere, aggiungere, raggiungere, sopraggiungere, soggiungere, rigiungere, ingiungere « congiungere (eregnuignoc) » ricongiungere, disgiungere, mungere, pungere, ripungere, espungere, spargere
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con CON, finiscono con E

Commenti sulla voce «congiungere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze