Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «contraddire», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Contraddire

Verbo
Contraddire è un verbo della 3ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è contraddetto. Il gerundio è contraddicendo. Il participio presente è contraddicente. Vedi: coniugazione del verbo contraddire.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola contraddire è formata da undici lettere, quattro vocali e sette consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: dd.
Divisione in sillabe: con-trad-dì-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
contraddire si può ottenere combinando le lettere di: nord + [cardite, cedrati, datrice]; drin + [cedrato, cordate]; dronti + creda; nerd + [cordati, dicrota, dotarci]; trend + [cordai, dorica, radico, ...]; [dentro, dronte] + [cardi, darci]; [ordenti, ritendo] + card; donde + trarci; centro + [dardi, ridda]; centri + dardo; [cordite, credito, dicrote] + rand.
Componendo le lettere di contraddire con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = contraddissero; +[mate, meta, team, ...] = addormentatrice; +[armi, mari, mira, ...] = riaddormentarci; +[cesso, cosse, sceso] = contraddicessero; +smino = nontiscordardime; +ungesti = contraddistinguere; +angusti = contraddistinguerà; +gustino = contraddistinguerò; +ingiusta = contraddistinguerai; +[estingui, ingiuste] = contraddistinguerei; +singulto = contraddistinguerlo.
Vedi anche: Anagrammi per contraddire
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: contraddice, contraddirà, contraddirò, contraddite.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: contrade, contrai, contrae, contai, contare, conta, conti, conte, condire, condi, coni, cora, corde, cori, corre, core, code, caddi, cadde, cadi, cade, caie, care, onta, onde, otri, otre, orare, ordire, ordì, orde, nadir, naie, tradire, tradì, trae, tare, radi, rade, rare, adire.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: contraddirei, contraddirle.
Parole con "contraddire"
Iniziano con "contraddire": contraddirebbe, contraddirebbero, contraddirei, contraddiremmo, contraddiremo, contraddireste, contraddiresti, contraddirete.
Parole contenute in "contraddire"
con, dir, ire, tra, addì, dire. Contenute all'inverso: eri, ridda.
Incastri
Si può ottenere da contrade e dir (CONTRADdirE).
Inserendo al suo interno est si ha CONTRADDIRestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "contraddire" si può ottenere dalle seguenti coppie: contrada/adire, contraddica/care, contraddicano/canore, contraddice/cere, contraddico/core.
Usando "contraddire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * reca = contraddica; * reco = contraddico; * rete = contraddite; * evi = contraddirvi; * resse = contraddisse; * ressi = contraddissi; * recano = contraddicano; * recente = contraddicente; * recessi = contraddicessi; * ressero = contraddissero; * rettori = contraddittori.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "contraddire" si può ottenere dalle seguenti coppie: contraddica/acre.
Usando "contraddire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = contraddite; * errai = contraddirai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "contraddire" si può ottenere dalle seguenti coppie: contraddica/reca, contraddicano/recano, contraddicente/recente, contraddicessi/recessi, contraddico/reco, contraddisse/resse, contraddissero/ressero, contraddissi/ressi, contraddite/rete, contraddittori/rettori.
Usando "contraddire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * care = contraddica; * cere = contraddice; * core = contraddico; * aie = contraddirai; * mie = contraddirmi; * vie = contraddirvi; * canore = contraddicano; * remore = contraddiremo.
Frasi con "contraddire"
»» Vedi anche la pagina frasi con contraddire per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La persona perfida sempre vuole contraddire gli amici.
  • Non cercare mai di contraddire il capo reparto, è molto permaloso.
  • Meglio non contraddire le sue opinioni in materia politica, potrebbe diventare pericoloso!
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Contendere, Disputare, Questionare, Contradire, Tenzonare, Altercare, Litigare, Dibattere, Discutere, Contestare - Disputare è ragionare contraddittoriamente per sostenere un'opinione, un punto di diritto, un interesse; disputano gli avvocati dinanzi ai tribunali, e le loro orazioni, con più modesto vocabolo, diconsi dispute: si disputa da tutti più o meno, quando si è di contrario sentimento, ma la civiltà vuole che le parole e il tuono della voce non passino certi limiti: se la disputa degenera in contesa, si passa facilmente a detti ingiuriosi o pungenti; e da questi l'orgoglio ferito facilmente passa ai fatti. Contraddire è proprio trovar a ridire su ciò che altri asserisce, e asserire talvolta il contrario: molti hanno sgraziatamente questo vizio, cagionato sovente da cattiva educazione; e i giovani prestamente se ne correggerebbero se sapessero a che mali passi può condurre. Questionare è propriamente agitare una questione, ma nell'uso si scambia sovente con disputare con fuoco e veemenza. Tenzonare sarebbe in questo senso disputare con una certa testardaggine ed ostinazione; ma è poco usato: è voce poetica che vale battagliare o battersi, ma più specialmente in singolare tenzone. Altercare è disputare per cose da nulla il più sovente, e alzando il tuono della voce; l'altercare è delle donnicciuole e de' facchini. Litigare è propriamente far causa o lite davanti ai tribunali: la lite debb'essere decisa secondo la giustizia e da chi ne ha l'autorità: i famigliari e fanciulleschi litigi a cui si dà tanta importanza, sono decisi o devono esserlo dai genitori o altri superiori che hanno, per ciò fare, autorità e prudenza sufficiente. Dibattere è fare di ogni argomento, di ogni ragione, di ogni parola una questione; pesarle, bilanciarle ad una ad una; è cedere in certo modo passo a passo il terreno. Discutere è quasi uno scuotere, vagliare la cosa, onde ne emerga, ne soprannuoti il vero: nel dibattimento entrano parole di molti, nella discussione si vantaggia colla varietà degli argomenti. Contestare un diritto, una ragione, è non menarla buona, è accingersi a provarla illusoria, a confutarla. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Contradire e Contraddire - e † CONTRADÌCERE. [T.] V. n. e Att. Dire contro. È in Tac. Pronunziasi con la D semplice perchè la doppia, segnatam. in certi deriv., dá suono stentato. Nov. Ant. (Mt.) Niuno… che contraddicesse alla proposta. Salvin. Disc. 1. 2. Stimando d'abbassare sua persona, se alle frivole cose oppostegli… con inutile risposta e soverchia, si fosse ingegnato di contraddire. Cavalc. Att. Apost. 169. (C) Alcuni gli credettono, e alcuni gli contradissono.

T. Con altro che con l'A. Uno del 300. Contraddire la parola.

T. Contradire una cosa a uno. Lasc. Cap. Non ci vogliate questo contraddire.

T. Contradicesi a pers., in tale o tal cosa, con parole; e Contradicesi la pers. di solito non solo in questa o in quella proposizione, ma in tutto quanto essa dice o fa o vuole. Contradicesi a parola, a cosa; e la parola e la cosa.

2. T. Dire contro ass. Parlare anzi a lungo che no contro l'opinione d'un altro, segnatam. in luoghi di consiglio pubblico. Si può Dire contro senza Contradire alla persona; si può Contradire in poche parole, e fuori del caso di deliberazione in comune. = Cavalc. Att. Apost. 168. (C) Nulla colpa trovandomi, voleanmi lasciare; ma, contradicendo di ciò li Giudei, fui costretto d'appellare a Cesare.

E att. Varch. Stor. 13. 489. (C) Di tutte queste pratiche niuna se ne condusse al fine: la prima perciocchè ella fu contraddetta quasi da tutti i fuorusciti,…

3. Dir contro, per Censurare o Riprendere. [Cont.] Stat. Fabbri, 17. Mostrarlo agli artefici di detta arte, a vedere se alcuno volessi contradire a detto segno in alcuna cosa.

4. Fig. T. Cresc. 5. 22. Dice Palladio… ma appresso di noi la sperienza contraddice. = Cavalc. Frutt. ling. (M.) Poco giova il predicar parole, quando la vita contraddice a quel bene che si dice.

5. Dir cose contrarie le une alle altre. Dant. Par. 4. (C) Sì ch'ella par qui meco contraddire. (Par che dica il contrario del detto mio.)

Di scritti, Disdire in uno quanto si è detto e disposto nell'altro. Fag. Ciap. tut. 1. 3. (Mt.) Nè l'ultimo codicillo rompe il primo, se espressamente però non gli contraddice.

6. Per Negare. Non com. G. V. 173. (M.) Il Re gli contradisse a moglie la prinzessa della Morea. Segner. Mann. Apr. 7. 5. Già gli contradici l'ossequio.

T. Ar. Fur. 5. 33. Che mai non saria ad altri, ch'a lui sposa; E se dal re le venia contradditto, Gli promettea di sempre esser ritrosa Da tutti gli altri maritaggi poi.

7. T. Parole e cose si contradicono. = Tasson. Pens. div. 4. 2. (Mt.) Aristotile poco di sotto, quasi contradicendosi, disse…

[Cors.] Car. Lett. Arist. 1. 15. Possiamo ancora considerare se per avventura la legge scritta fa contra l'approvata; e se questa si contraddicesse.

T. L'uomo contradice a se stesso; i fatti suoi si contradicono insieme.

[Cors.] Serm. S. Agost. 6. Le cose insensibili ubbidiscono a Dio, e tu che hai ragione contradici a Dio.

8. Del fare contro coll'opera; giacchè il dire da vero è un fare, e Parola nella Bibbia vale Fatto. Vit. SS. Pad. 2. 162. (M.) Se Iddio ti vuole affliggere quanto al corpo, tu chi se' che vuogli contradire?

[Camp.] Bibb. Deut. I. Io vi parlai, e non mi voleste udire, nè credere; ma contraddicendo al comandamento di Dio, e levandovi in superbia, saliste in sul monte (adversantes imperio Domini).

[Camp.] Bibb. Esd. III. 7. Sappi che questa cittade e le sue mura… non sosterranno di dare tributi, ma ancora al re contraddiranno. Ivi: Jerusalem, cittade la quale contraddice alla signoria. = (ronich. Ant. p. 176. (Mt.) Papa Giovanni contradisse alla venuta di Lodovico.

D'Atti da meno. Bocc. Nov. 17. 8. (C) Quantunque quelli che prima nel paliscalmo erano discesi, colle coltella in mano il contraddicessero. E nov. 60. 11.

[Camp.] Aquil. II. 9. Vedendo tanta gente quanta ell era, dubitando che fellonescamente ci fossero venuti, loro contradisse lo scendere.

† Forma inusit. Cavalc. Pungil. 150. (C) Il dia olo, il quale gli contradiceva dell'opera di Dio.

[Rig.] In qualche luogo di Tosc. Contrastare, Mandare a vuoto un male o cagione di male per mezzo di pratiche superstiziose. Contradire i bruci che guastano le campagne; Contradire le risipole. In un cod. della Bibl. Sen. è uno scongiuro contro il verme, che dice: Verme maledetto… contradetto; Io ti scongiuro per la luna E per lo sole… Che tu ne vada in mare…

9. Modo impers., com, a più d'uno tra i sensi not. Red. Lett. 2. 158. (C) Nel che essendomi da V. S. contradetto…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: contraddiciate, contraddico, contraddicono, contraddirà, contraddirai, contraddiranno, contraddirci « contraddire » contraddirebbe, contraddirebbero, contraddirei, contraddiremmo, contraddiremo, contraddireste, contraddiresti
Parole di undici lettere: contraddirà « contraddire » contraddirò
Lista Verbi: contrabbandare, contraccambiare « contraddire » contraddistinguere, contrapporre
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sdrucire, dire, adire, ribadire, sbiadire, gradire, tradire « contraddire (eriddartnoc) » obbedire, disobbedire, maledire, stramaledire, benedire, strabenedire, ribenedire
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con CON, finiscono con E

Commenti sulla voce «contraddire» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze