Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «convincere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Convincere

Verbo
Convincere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è convinto. Il gerundio è convincendo. Il participio presente è convincente. Vedi: coniugazione del verbo convincere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di convincere (persuadere, incoraggiare, incitare, invogliare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola convincere è formata da dieci lettere, quattro vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: con-vìn-ce-re. È un quadrisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: concernevi.
convincere si può ottenere combinando le lettere di: nervo + [cenci, cince]; [nervi, venir] + conce; venni + [cerco, croce, rocce]; venne + [circo, croci, ricco]; novene + cric; vinco + crene; [cervo, corvè] + cenni; cren + [evinco, nevicò, nocive, ...]; cenno + cervi.
Componendo le lettere di convincere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = convincessero; +ada = riaccendevano; +[astro, sarto, sorta, ...] = crioconservante; +ratta = riconcentravate; +[astro, sarto, sorta, ...] = sovrecciteranno; +[astore, esorta, ostare, ...] = neoconservatrice; +[astori, rosati, satiro, ...] = neoconservatrici; +[editto, edotti] = novecentotredici; +[denotati, detonati] = trecentodiciannove; +delimitato = novecentotredicimila.
Vedi anche: Anagrammi per convincere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: convincerà, convincerò, convincete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: coni, conce, covi, cove, core, cince, cine, onice, once, onere, ovine, over, nere, viceré, vice, vere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: convincerei.
Parole con "convincere"
Iniziano con "convincere": convincerebbe, convincerebbero, convincerei, convinceremmo, convinceremo, convincereste, convinceresti, convincerete.
Finiscono con "convincere": riconvincere.
Parole contenute in "convincere"
con, ere, cere, vince, vincere, convince.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha CONVINCERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "convincere" si può ottenere dalle seguenti coppie: corico/riconvincere, convivi/vincere, convinta/tacere.
Usando "convincere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * vinceresti = consti; * rete = convincete; * rendo = convincendo; * resse = convincesse; * ressi = convincessi; * reste = convinceste; * resti = convincesti; * ressero = convincessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "convincere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = convincete; * errai = convincerai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "convincere" si può ottenere dalle seguenti coppie: coni/vincerei, consti/vinceresti, conte/vincerete.
Usando "convincere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: convinceremo * = remore; * tacere = convinta; * aie = convincerai; * mie = convincermi; * remore = convinceremo.
Sciarade e composizione
"convincere" è formata da: con+vincere.
Sciarade incatenate
La parola "convincere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: convince+ere, convince+cere, convince+vincere.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "convincere"
»» Vedi anche la pagina frasi con convincere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Dopo una lunga disputa sono riuscito a convincere il direttore che la mia proposta era la migliore.
  • E' difficilissimo convincere chi ha la testa dura.
  • Nonostante i miei sforzi e nonostante l'attenta analisi proposta non ero riuscito a convincere gli astanti della necessità di nominare un supervisore.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Convincere, Persuadere - Si Convince la mente per via di prove e d'argomenti; e convinto è colui che viene nella opinione altrui, vinto dalle ragioni di esso e non trovando più ragioni da dirgli contro. - Il Persuadere invece è della mente e del cuore; ed è persuaso colui che, riconoscendo per vero ciò che altri dice, e per ragionevoli i suoi argomenti, viene volontariamente nella sua opinione. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Capacitare, Convincere, Persuadere, Dimostrare, Provare - Capacitare, val quasi fare o render capace qualcuno delle ragioni addotte e perciò della tesi sostenuta, sminuzzando queste stesse ragioni e appropriandole al suo intendimento: per capacitare è d'uopo qualche volta non tanto sforzare l'intelletto e comprendere, quanto vincere un certo istinto o ripugnanza a credere. Il persuadere è una vittoria della ragione fredda, calcolatrice, dimostrativa sull'intelletto che trasvola, travolve, travede sovente: talora però una parola, un atto che commuova persuade, o sembra persuadere, poichè allora la persuasione non è che apparente; ma scemata l'impressione ricevuta, si torna all'opinione o al sentimento di prima. Convincere, in genere è più di persuadere perchè a convincere si vogliono ragioni perentorie: questa pare una vittoria tranquilla e pacifica; quella invece contrastata e combattuta; egli è per ciò che talvolta chi ci pare convinto non è tampoco persuaso, e se più non contrasta, si è perchè non si trova in pronto migliori ragioni da opporre alle nostre; ma intrinsecamente resta nell'opinione sua. Dimostrare è portare ragioni patenti; provare è portare ragioni sufficienti: la dimostrazione vuol esser sovente una serie di ragioni una dedotta dall'altra fino alla conclusione; appunto perchè una ragione sola è difficile che valga a dimostrare, e vuol essere corroborata da altre successive; mentre a provare un fatto, una parola basta molte volte; e cosa innegabile suolsi dire «prova di fatto». A persuadere vale la dimostrazione, a convincere la prova. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Convincere - [T.] V. a. Dimostrare a uno il suo torto, o la propria ragione, in modo che quegli a cui si parla non possa negarla. Aureo lat. L'idea di vincere unitavi accenna a disputa dove la ragione dell'uno rimanga al disopra.

Della pers. convinta. T. Vit. SS. Pad. De' Filosofi, i quali (Antonio) convinse. = Cavalc. Att. Apost. 149. (Man.) Vedendo che li Giudei non lo potevano convincere. Salvin. Pros. Tosc. 2. 9. (Gh.) Con questi irrisori dell'arte etimologica non voglio affaticarmi punto nè poco a trovare prove per convincerli.

2. Dell'errore o della falsità combattuta e vinta. Gal. Sist. 88. (Gh.) Convinchiamo l'error suo con mezzi che non ammettono risposta. (Com. Convinciamo.) T. Cic. Gli errori d'Epicuro. – Il falso. = Borgh. Vinc. Op. 4. 22. (Gh.) Pel sopraddetto discorso sarebbe ben convinto… l'errore di coloro… Mor. S. Greg. (C) Convince la pertinacia del loro errore.

3. D'errore, in quanto riguarda il mor. G. V. 6. 25. 7. (C) Fu trovato e convinto in più articoli di eresia di fede. – Coll'In invece del Di, usato più comunem., è in Svet.

4. Più espressam. nel senso mor. e civ. e giudic. T. Cic. S'egli nega, con qual testimone lo convincerai? – È confutato da me, da' testimoni convinto, gravato dalla sua propria confessione. – Gli atti suoi lo convincono. = Cavalc. Espos. Simb. 1. 15. 110. (Gh.) Inescusabile e rio si convince ogni uomo il quale non ama e non adora il suo Creatore. T. Cic. Con ciò stesso ti convinco non d'inciviltà solamente, ma di forsennatezza.

Col Di e l'Inf., di che V. es. in CONVINTO.

5. Non si convince soltanto d'errore o di fallo, ma si convince eziandio del vero o della propria innocenza o di quella d'altri, purchè preceda una qualche resistenza che dia luogo a questa specie di vittoria. E in questo senso e negli altri si può Convincere senza Persuadere; il Convinto può essere, mal suo grado, costretto al silenzio, o a confessare in qualche parte la cosa, volendo pur dubitarne o negarla: può essere intellettualmente convinto a non discredere, ma non persuaso a operare. Persuasione più direttam. riguarda la volontà. T. L'uomo convince l'altr'uomo, convince la mente di lui.

T. Gli argomenti, Le prove di fatto, I fatti convincono. Cic. La ragione e la verità convincono. = Mei Girol. in Pros. fior. 4. 2. 104. (Gh.) I forestieri…, come giudici non appassionati, per lo più è necessità convincerli con la sola verità.

Convincere d'una verità astratta, d'un fatto. T. Tass. Lett. 23. Di ciò vi convinca un argomento preso da una dottrina del vostro e mio adoratissimo S. Tommaso. = Rucell. Sagg. Dial. filos. 139. (Gh.) Poichè voi vi affannate cotanto per convincermi che le infelicità che si scansano dagli uomini, mali non siano. – Parecchie delle locuz. qui not. sono applicabili anco ai signif. dei preced. §§.

T. Ma Convincersi, cioè Convincer se stesso nel senso di Persuadersi o Persuasum sibi habere, non è pr., se non quando la coscienza vinca il mal volere dell'uomo, e siano quasi due comini in uno. In senso sim. può dirsi che i sensi convincono, in quanto dimostrano innegabile la verità della cosa.

6. Siccome ai Lat. Vincere era Dimostrare in modo irrepugnabile, così agl'It. Convincere è in modo sim. Dimostrare; forma oggidì inusit.

Di quel che non è bene e vero. Magal. Lett. At. 2. 77. (Gh.) Più concludentemente convincerò l'insufficienza del caso, adesso che vi dimostrerò che il caso non è altro che un nome mal inteso e peggio applicato. Marchet. Lucr. l. 5. p. 291. Certo, che il dimostrar, con evidente Ragion, che ciò sia falso, e con parole Convincerlo abbastanza, è dura ed aspra Impresa.

Del vero. Segner. Pred. 38. 3. (Man.) Non voglio ora convincer ciò con ragioni, quantunque sian queste e innumerabili e indubitate; ma voglio argomentar solamente con l'esperienza.

Il seg. nella forma del Part. addita la locuz. del Necessariamente convincere, coll'Inf. appresso. Gal. Macch. Sol. 9. (Gh.) Li tre argomenti che Apelle pone appresso per necessariamente convincenti, le macchie muoversi circolarmente intorno al sole, par che abbiano assai del probabile. Giacomin. Purgaz. Traged. 37. † S. Ag. C. D. l. 6. v. 4. p. 5. Li… falsi Dii, li quali la verità cristiana convince essere vane statue.

† Neut. impers. [M.F.] Segner. Pred. 16. 5. È convinto che non può mai pretendere in modo alcuno di tenere il peccato lontan dal cuore, chi gli apre l'atrio.

7. † Per Vincere, in gen. Vit. SS. Pad. 20. 301. (C) Benv. Cel. Vit. 1. 444. (Man.)

† Aff. a Costringere; giacchè chi vince, può costringere; e rado è che non lo facciano anche coloro che vincono in nome della libertà. Vit. S. Margh. 137. (M.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: convincendovi, convincente, convincenti, convincerà, convincerai, convinceranno, convincerci « convincere » convincerebbe, convincerebbero, convincerei, convinceremmo, convinceremo, convincereste, convinceresti
Parole di dieci lettere: convincerà « convincere » convincerò
Lista Verbi: conversare, convertire « convincere » convocare, convogliare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ulcere, sincere, insincere, vincere, stravincere, evincere, rivincere « convincere (erecnivnoc) » riconvincere, avvincere, criocere, cuocere, ricuocere, scuocere, nuocere
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con CON, finiscono con E

Commenti sulla voce «convincere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze