Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «coppia», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Coppia

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere coppia (affiatata, felice, simpatica, forte, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: coppietta.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
doppia (18%), sposi (6%), due (6%), felice (5%), paio (4%), assi (4%), duo (4%), coniugi (3%), fatto (3%), scoppiata (3%), scoppia (3%), unione (3%), singolo (2%), uova (2%), matrimonio (2%), ballo (2%), innamorata (2%), sposata (2%), bella (2%), affiatata (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate coppia

Volo di coppia

love is

Pattinaggio artistico
Tag correlati: due, donna, uomo, persone, bacio, acqua, mare, uccelli, passanti, strada, animali, innamorati, ragazzi, amore, cappello, erba, prato, lago, zampe, muro, panchina, becco, ombre, ombrello, anziani, gambe, lampione, natura, pioggia, piume
Giochi di Parole
La parola coppia è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: pp.
Divisione in sillabe: còp-pia. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: cappio (scambio di vocali).
coppia si può ottenere combinando le lettere di: [pio, poi] + cap; cip + poa; [ciò, coi] + app.
Componendo le lettere di coppia con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = accapponi; +hac = acchiappo; +tac = accoppati; +con = accoppino; +mas = apiscampo; +tac = appiccato; +alt = applicato; +cra = approccia; +[tar, tra] = capiparto; +[eri, ire, rei] = epicarpio; +sei = episcopia; +tan = incappato; +van = incappavo; +ani = ipocapnia; +nei = ipocapnie; +sob = ippobosca; +ano = opopanaci; +noi = oppianico; +[era, rea] = papiraceo; +tre = partecipo; +col = polpaccio; +col = popolacci; +mas = scappiamo; ...
Vedi anche: Anagrammi per coppia
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: compia, coppie, doppia, zoppia.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: doppie, doppio, doppiò, zoppie.
Con il cambio di doppia si ha: coccia.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: oppia, copia, coppa, coppi.
Altri scarti con resto non consecutivo: copi.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: coppaia, scoppia.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: oppiai.
Parole con "coppia"
Finiscono con "coppia": scoppia, accoppia, bicoppia, omocoppia, riaccoppia, termocoppia.
Contengono "coppia": scoppiai, accoppiai, scoppiamo, scoppiano, scoppiare, scoppiata, scoppiate, scoppiati, scoppiato, scoppiava, scoppiavi, scoppiavo, accoppiamo, accoppiano, accoppiare, accoppiata, accoppiate, accoppiato, accoppiava, accoppiavi, accoppiavo, scoppiammo, scoppiando, scoppiante, scoppianti, scoppiasse, scoppiassi, scoppiaste, scoppiasti, accoppiammo, ...
»» Vedi parole che contengono coppia per la lista completa
Parole contenute in "coppia"
pia, oppi, coppi, oppia.
Incastri
Inserito nella parola si dà ScoppiaI; in sta dà ScoppiaTA; in sto dà ScoppiaTO; in acre dà ACcoppiaRE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "coppia" si può ottenere dalle seguenti coppie: cosa/sappia, cose/seppia, costo/stoppia, coppa/aia.
Usando "coppia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: seco * = seppia; * ani = coppini; * ano = coppino; greco * = greppia; * aera = coppiera; * aeri = coppieri.
Lucchetti Riflessi
Usando "coppia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aiola = coppola; * aiole = coppole.
Cerniere
Usando "coppia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tac = oppiata; * tic = oppiati; * toc = oppiato.
Lucchetti Alterni
Usando "coppia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * seppia = cose; seppia * = seco; greppia * = greco.
Sciarade incatenate
La parola "coppia" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: coppi+pia, coppi+oppia.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "coppia" (*) con un'altra parola si può ottenere: seri * = scoppierai; aceri * = accoppierai; * losco = colposcopia; * ritti = copripiatti; setter * = scoppietterà; settimo * = scoppiettiamo.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "coppia"
»» Vedi anche la pagina frasi con coppia per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La coppia felice sprizza gioia sempre, dalla sera alla mattina!
  • Diventare una coppia è come essere su una barca e remare nella stessa direzione.
Titoli di Film
  • La strana coppia (Regia di Gene Saks; Anno 1968)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Coppia, Pajo - La differenza essenziale di questi due vocaboli si spiega da ciò, che coppia si riferisce a congiunzione, e pajo a somiglianza; il numero due accompagna l'uno e l'altro: e però coppia vale due cose diverse congiunte insieme; e pajo val due d'una cosa istessa. Aggiungi, che coppia, originata dal latino copula, si dice di persone e di cose, e pajo si dice solamente di bestie e di cose. L'idea caratteristica si trasforma pure nei derivati Accoppiare ed Appajare.

Con questi principii verrà a spiegarsi con facilità il vario uso delle due voci.

Bella coppia di sposi, udrai ripetere dal popolo alla vista di due gentili persone di sesso diverso accompagnate insieme, e non mai bel pajo di sposi; così diciam pure una coppia di frati, e non un pajo di frati: perchè la voce coppia si adatta alle persone, alle quali pajo non si può aggiungere, se non per figura, come verrà detto in appresso. Parlando di bestie, la voce coppia si adopera ogni volta che si vuol indicare la congiunzione loro, senza far caso della somiglianza; e per lo contrario, si dice pajo quando si vuol significare somiglianza e non congiunzione: quindi è che chiamiamo coppia due cavalli che non hanno affinità di membra e di mantello, e che servono ai lavori della campagna, od alla propagazione della specie, e pariglia quelli che appajono gemelli all'età, alla proporzione delle membra, al color del mantello ed ai varii lor segni naturali. Venendo alle cose, dirai propriamente un pajo di forbici, un pajo di scarpe, un pajo di fibbie, un pajo d'occhi, ecc., perchè son due d'una cosa istessa; e dirai una coppia di uova, una coppia di pani, ecc., perchè queste cose non sono affatto simili. Per ironia e traslato da bestie e cose brutte a persone, si dice familiarmente un par di furfanti, o simili; e per indicare che diverse persone hanno gli stessi tristi costumi, suol dirsi che sono lo stesso pajo, e anche sono una coppia e un pajo. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Paio, Coppia, Pariglia, Paiuccio, Coppietta, Copula, Paro, Par - Due unità fanno il paio, purchè le due cose siano della medesima specie, un paio di capponi, un paio d'uova, di scarpe e simili: nel paio le due cose sono talvolta unite in qualche punto, sicchè non fanno a dir vero che una cosa sola: un paio di forbici, un paio di calzoni: la coppia per essere assortita deve aver certe condizioni di somiglianza, di convenienza; imperciocchè le cose o le persone che di forza voglionsi accoppiare senza tener conto di queste siffatte convenienze, urtano il senso e la logica: una coppia si dirà di due cavalli somiglianti in grandezza e grossezza, nel colore, nelle macchie del mantello, nell'età e va dicendo: di due giovani sposi per ogni parte convenienti fra loro si dirà: che bella coppia! Il dizionario del Tommaseo differisce da me nel determinare la significazione delle due voci: forse perchè paio gli sembra derivare da parità; ma può anche venire da parere, cioè sembrare e non essere; e forse in un paio può l'apparente somiglianza essere più grande che nella coppia; ma la vera, l'intrinseca conformità e convenienza mi pare che più in questa sia che in quello; e di fatto, di due sposi ugualmente nobili e ricchi e grandi di statura, ma uno vecchio e l'altra giovine, o viceversa, si potrà forse dire bella coppia? io non lo credo. Pariglia si dice propriamente di coppia di cavalli, assolutamente bene assortiti, accoppiati. Paiuccio, paio di cose di poco valore; coppietta, modo di dire, e così paiuccio, di chi vuole per qualche suo fine ristringere sempre, diminuire l'idea, il valore delle cose. Copulative, dal latinismo copula poco usato, le congiunzioni che servono ad unire fra loro le parti del discorso, i membri d'un periodo, le frasi tra loro.

«Paro è dell'uso lucchese, non di altri dialetti toscani; ma comune è il tronco par. Par d'occhi, di piccioni». Tommaseo. [immagine]
A due a due, A coppia a coppia - Dicendo a due a due non bado alle qualità e alle convenienze delle cose così disposte, ma al numero e al loro modo di essere: dicendo a coppia a coppia esprimo invece l'idea che le cose o persone così accoppiate lo siano con certa convenienza reciproca, sicchè vadano bene assieme. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Coppia - S. f Due cose della medesima specie, messe e considerate insieme. (Fanf.) Pajo; e da persone in fuora, non si dice per lo più se non di cose inanimate. (C) Dal lat. aureo Copula. Germ. Kuppel, Koppe, Pajo.

Bocc. Nov. 5. 3. (C) Fu per un cavalier detto, non essere sotto le stelle una simile coppia a quella del marchese e della sua donna. Petr. cap. 2. Or dimmi, se colui 'n pace vi guide, (E mostrai 'l duca lor) che coppia è questa?

(Tom.) Bella coppia di sposi.

Fr. Giord. Pred. R. (C) La religione non dá loro altro che una coppia d'uova. E appresso: Con quella sola coppia dell'uova i buoni religiosi sono contentissimi. Fir. Rag. 143. A Roma, dove questo cacio è in grandissimo pregio, me ne fu presentata una coppia. E Luc. 3. 4. E che voi non guardiate in una coppia di scudi.

[Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 63. 7. Sarà molto utile, ad ogni coppia, porre esse travi al contrario l'una dell'altra; acciochè le teste di amendue non stieno sopra un medesimo posare, ma dove l'una ha la testa, abbia l'altra in quel luogo il piede.

[M.F.] Lasca, Rim. II. 257. Oh i' non sto sottoposto Nell'andar più a luglio che a gennajo, Sicchè noi siamo una coppia e un pajo. È dell'uso. Fag. Commed. Sono una coppia e un pajo ben aggiustato.

2. [M.F.] Essere una coppia e un pajo: di due persone che abbiano le medesime tendenze, i medesimi vizi. Serdon. Prov. e uso. (Tom.) Coppia riguarda il numero; Pajo, la somiglianza o l'unione. Per lo più ha senso sinistro.

[Giust.] Cecchi, Figl. prod. I. 2. Ma ecco qua certo il mio servitore e il Trappa. So dire che sono una coppia e un pajo. [M.F.] Fra Nerone e Tiberio erano una coppia e un pajo. Fag. Commed. Fra' rovinati saremo una coppia e un pajo, il più bello che si possa vedere.

T. Dicesi anco fam. Vanno di coppia.

3. [M.F.] Coppia di pane, che vale Piccia di due pani, e Un pane intero. Pane a coppie.

T. Varch. St. Fir. VIII. Bisognava far quistione per averne una coppia (di pane). = Ar. Len. 2. 1. (M.) Forse una o due coppie Di pane al mese.

4. Aver tre pani per coppia, detto in prov. che vale Aver vantaggio grandissimo e soprabbondante. (C)

5. Lasciar andare due pani per coppia. Varch. Ercol. 87. (C) Passarsi leggiermente d'alcuna cosa, e non rispondere a chi ti domanda, o rispondere meno che non si conviene a chi t'ha o punto, o dimandato d'alcuna cosa…, si dice… lasciare andare due pani per coppia. Salv. Granch. 1. 2. E si pigliano il mondo com'e' viene, E lascian ir duo pan per coppia.

6. Detto di calci. Alleg. 314. (C) E in quel cambio contanti pagherebbe Trenta coppie di calci, con i quali A uno ad un nel danajo darebbe. Fav. Esop. 126. (Mt.) Ma il cavallo ne pensò un'altra: e trasse subito a sè i piedi, e dettegli una coppia di calci nella testa de' buoni.

7. A coppia. Post. avv. V. A COPPIA.

Bern. Orl. in. 44. 15. (Gh.) Innanzi a tutti (veniva) il marchese Ulivieri, E seco a coppia il possente Danese.

T. Nella coppia i due oggetti veggonsi o riguardansi come più congiunti che a essere a due a due. A due a due vanno gli uomini, non a coppie, se non parlando di marito e moglie, o d'altra relazione di congiunzione più speciale. A due a due si rispondono in un edifizio da due parti opposte due statue, o altri fregi dove non è idea di coppia.

8. A coppia a coppia. Post. avverb. V. A COPPIA A COPPIA.

Bern. Orl. in 38. 52. (Gh.) A coppia a coppia come vanno i frati. Mellin. Descr. Entr. Reg. Giov. p. VII. Seguitavano i cavalieri di Santo Stefano a coppia a coppia in numero di sessanta.

[Cont.] Biring. Pirot. IV. 1. Capelli fatti di terra da pignati, over da tegole, mezzi tondi, a similitudine dei culi delle boccie, con un poco d'orlo da capo, da poterlo murare, e questi a coppia a coppia l'un da l'altro, con convenienti spazii murar farete.

9. E Di coppia per Di pari insieme. Buonar. Descr. Nozz. 3. (Gh.) Cavalcaro essi andando di coppia in verso della città.

(Tom.) A coppia a coppia suppone una fila più o meno lunga; Di coppia può indicare anco due o una coppia sola.

(Tom.) Andare in coppia; L'uno di pari coll'altro, come nelle processioni, o sim. A coppie, non si dice che delle cose.

10. Esser di coppia. T. Son di coppia due gemelli.

11. Di coppia in coppia. Post. avverb. vale A due a due. Giambull. Appar. 5. (Man.) Dopo le debite riverenze e solite cerimonie, tutti di coppia in coppia assettatisi, mossono in verso la porta.

12. A coppie, quando sono più oggetti che vanno o stanno accoppiati.

T. Allegr. Lett. Ser Poi. 6. E' comparve solennemente accompagnato in Calimara, in un saion vellutato di suo capriccio, e d'opera a coppie di ciriege. = Allegr. 46. ediz. Crus. (Gh.) Le disgrazie vanno a coppie e non finiscon per poco.

13. Porre a coppia, per Mettere a lato, a canto. Pallav. Tr. stil. Pref. (Mt.) Il primo di questi discorsi per varie aggiunte crebbe poi tanto, che il secondo postogli a coppia sarebbe sembrato uno sparuto pigmeo.

14. (Fis.) [Gher.] Coppia, parlando di forze, significa un sistema di due forze parallele, eguali, e contrarie, che intendonsi applicate a due punti legati rigidamente fra sè.

[Gher.] Coppia termo-elettrica, o termelettrica, è il sistema semplicissimo di due metalli eterogenei insieme saldati ad uno de' rispettivi capi, e congiungibili dall'altro metallicamente, che sviluppa una corrente elettrica ogni qualvolta si riscaldi o si raffreddi la comune saldatura, e insieme venga stabilita la detta congiunzione: l'eterogeneità des due metalli può anche consistere unicamente nella diversa temperatura di essi, vicino alla saldatura, o al puro contatto de' medesimi: la coppia di cui si tratta è uno degli elementi della Pila termelettrica, ripetuti, e debitamente concatenati alla medesima.

[Gher.] Coppia termo-idro-elettrica, o termidelettrica è simile alla precedente, ma formata di due cilindretti d'argilla, o d'altrettale terra, ben impregnati d'umido.

[Gher.] Coppia voltaica è uno degli elementi, zinco-rame a contatto metallico fra sè e bagnati da un liquido, della Pila del Volta (V. COLONNA VOLTIANA, PILA); al rame e allo zinco ponno sostituirsi altri metalli e sostanze eterogenee: dicesi ancora Coppia di, o della Pila; Coppia elettro-motrice voltiana; Coppia elementare; e Pila elementare.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: coppellazione, coppellazioni, coppetta, coppette, coppettina, coppettine, coppi « coppia » coppie, coppiera, coppiere, coppieri, coppietta, coppiette, coppini
Parole di sei lettere: copino « coppia » coppie
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riaccalappia, sappia, cheppia, greppia, seppia, grippia, oppia « coppia (aippoc) » accoppia, riaccoppia, bicoppia, omocoppia, termocoppia, scoppia, doppia
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COP, finiscono con A

Commenti sulla voce «coppia» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze