Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «corruzione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Corruzione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola corruzione è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr.
Divisione in sillabe: cor-ru-zió-ne. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
corruzione si può ottenere combinando le lettere di: uro + zircone; orzo + cenuri; zorro + cunei; ronzo + curie; zonuro + [ceri, crei]; ronzi + cuore; zonuri + [cero, core, creo, ...]; ronzio + [cure, ecru]; zero + [curino, runico]; [rune, urne] + corozi; renzo + [cuori, curio, urico]; ronzerò + cui.
Componendo le lettere di corruzione con quelle di un'altra parola si ottiene: +ateo = autocorrezione; +[iato, iota] = autocorrezioni; +leda = declorurazione; +lida = declorurazioni; +[mista, stami, stima] = macroistruzione; +[istmi, misti, stimi] = microistruzione; +salpe = superclorazione; +[lapis, salpi, spali] = superclorazioni; +[involto, voltino] = controrivoluzione.
Vedi anche: Anagrammi per corruzione
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: correzione, corruzioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: corri, corro, corre, cori, corone, coro, core, crune, crine, cioè, cine, orzo, orione, ouzo, ozio, rune, rione, zone.
Parole con "corruzione"
Finiscono con "corruzione": anticorruzione.
Parole contenute in "corruzione"
zio, ione, zione. Contenute all'inverso: noi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "corruzione" si può ottenere dalle seguenti coppie: coi/irruzione, core/eruzione.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "corruzione"
»» Vedi anche la pagina frasi con corruzione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Fra tutti i mali la corruzione è forse il più odioso.
  • La corruzione è un male che affligge la nostra società!
  • L'imputato fu condannato per tentata corruzione di pubblico ufficiale.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Corruzione, Scostumatezza, Corruttella - Nelle cose materiali la Corruzione è il dissolversi e alterarsi di esse; ma qui si pongono le differenze tra significati morali e civili, dove Corruzione suona pervertimento del costume di un popolo, o almeno ha significato generalissimo. - La Corruttela è l'effetto e il portato, dirò così, della Corruzione: è la Corruzione divenuta abito e natura. Può un malvagio tentare la Corruzione di un popolo con vituperose dottrine; ma può non riuscirgli, e non seguitarne la Corruttela. - La Scostumatezza è dell'individuo, ed è meno grave della Corruttela: è il primo grado per discendervi. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Corruzione, Putrefazione - La corruzione è un principio di putrefazione: al mancare della vita in un corpo, si corrompono i tessuti, si disfà l'insieme, e la putrefazione consegue immediatamente. [immagine]
Infettare, Appestare, Ammorbare, Puzzare, Alezzare; Infezione, Corruzione, Contagione, Depravazione - L'infezione, sia già nel sangue, o in altri umori, o nell'aria, ammorba, è causa di morbi, e supremo morbo è la peste: infettare, ammorbare, appestare così progrediscono nella loro significazione: e sono tutti effetti del puzzare. Alezzare, il vero opposto di olezzare, è puzzore proprio e peculiare del sudiciume, del lezzo: di odori buoni in sè, ma troppo forti ed acuti dicesi, per un certo vezzo d'esagerazione, che ammorbano, che appestano; ma infettare non è che di odore cattivo, di puzza, di fetore propriamente. Infezione, da inficere, guastare; azione esercitata sull'economia da miasmi morbifici; l'infezione d'un corpo si comunica all'altro per mezzo dell'aria viziata che serve di veicolo: la contagione si propaga invece per contatto: la depravazione è negli umori; li altera e li guasta; la corruzione attacca i tessuti, li rode e li decompone. [immagine]
Corruttela, Corruzione, Depravazione, Depravato, Corrotto, Vizioso, Perverso - La corruzione è più intera, più intima; la corruttela più superficiale, ma più generale; questa, per dirla con una frase alla moda, guadagna in estensione ciò che le manca in profondità: e guai al mondo se la corruttela degli odierni costumi provenisse o si cangiasse in vera corruzione. Là dove il dente della corruzione s'è messo, un miracolo solo può risanare: è la cancrena dello spirito e del cuore. Depravazione esprime cangiamento o deviazione da normali e naturali principii, cioè di bene in male, da buoni in pravi; è più volontaria della corruzione, è perciò ha un fomite attivo di peggioramento continuo: l'uomo corrotto non si sgomenta del male, gli fa buon viso; il depravato lo crea, l'inventa; quasi direi lo perfeziona: perduta la norma e il tipo del bene, nel male s'ingolfa e si compiace. Si può esser detto vizioso per un vizio solo o per due; chi gli ha tutti è depravato: l'uomo perverso è affatto alieno dal bene. La perversità sta più nell'animo maligno portato a danneggiare altrui; la depravazione nella totale corruzione del cuore e del costume. I malfattori sono d'animo perverso, portati a far male, a incrudelire: molti uomini depravati invece non avrebbero coraggio di torcere un capello al prossimo; ma già la depravazione infiacchisce. Il vizioso ama il male per abitudine; il corrotto perchè lo crede un piacere; il depravato quasi un elemento necessario alla sua vita; e il perverso per il danno che altri ne prova. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Corruzione - S. f. Aff. al lat. aureo Corruptio. Il corrompersi. T. In Arist. Il movimento contrario a quello per cui l'ente consegue l'atto proprio alla sua specie, cioè alla generazione. = Tes. Br. 2. 50. (C) Corruzione è quell'opera di natura, per cui tutte le cose son menate a finimento. Bocc. Introd. 21. Mossi non meno da tema, che la corruzione de' morti non gli offendesse, che da carità la quale avessero a' trapassati.

(Tom.) La Corruzione è Fermentazione maligna che stempera e scioglie. [F.T-s.] Liv. Nard. 1. 2. Tutto il corpo condussero a un'estrema corruzione (ad extremam tabem).

T. D. 3. 7. Io veggo l'aere, io veggo il foco, L'acqua, la terra, e tutte lor misture, Venire a corruzione, e durar poco. – Non ha il senso volgare, ma il filos. che in Arist. Φθορὰ, ed è l'ultimo grado della trasmutazione.

2. [Camp.] Sentire di corruzione. per Avere fisica disposizione a morbi contagiosi. Din. Din. Masc. III. 11. Ma è tanta la forza di quest'umore corrotto, che quando trova un animale che punto senta di corruzione, chè i più ne sentono subito, corrumpe loro le interiora.

3. Trasl. Maestruzz. 2. 32. 3. (C) Sono ta' cose, le quali immantenente che elle sono venute alla notizia dell'uomo, è tenuto di manifestarle; verbigrazia, se elle s'appartengono alla corruzione della moltitudine spirituale e corporale. Mor. S. Greg. 1. 14. Soggiogando la scurità della nostra corruzione, noi ci accostiamo co' raggi della discrezione a que' superni spiriti.

(Tom.) La corruzione del cuore è causa, spesso, dell'incredulità. – La corruzione de' sentimenti produce la depravazione de' principii, e a vicenda. [F.T-s.] Giambull. Gell. La nostra lingua… chiamata… una corruzione della lingua latina.

4. [Cors.] Per Depravazione di costumi. Segret. Fior. Disc. 1. 16. In un popolo dove in tutto è entrata la corruzione, non può… vivere libero. E 17. Fu felicità grande quella di Roma, che questi re diventassero corrotti presto, acciò ne fussero cacciati, e innanzi che la corruzione fusse passata nelle viscere di quella città. T. Eg. Regg. Pr. 267. Le leggi del tiranno non sono leggi, anzi sono corruzione del paese.

5. Per Violazione. Tes. Br. 5. 17. (C) Elle son tutte caste (le pecchie) e vergini, e sanza nulla corruzione di lor corpo di lussuria. Lib. Am. Quando lo marito si crede menar moglie che vergine sia, aperta la verità della corruzione, al suo marito sempre sarà odiosa.

6. Fig. [Camp.] Per Macchia disonorante, e sim. Guid. G. V. 6. Tenuta in esilio da uno straniero, non in congiunzione di patto maritale, ma in continua corruzione d'avolterio.

7. Per Inosservanza, Rottura. M. V. 10. 60. (M.) Conosceva che a' Fiorentini era lecito di così fare sanza corruzione di pace.

8. Per Subornazione, Il corrompere, Indurre, Sedurre. Segr. Fior. Mandr. 1. 1. (M.) Non ha fante nè famiglio che non tremi di lei; in modo che non c'è luogo di alcuna corruzione. [Cors.] Car. Rett. Arist. 1. 15. Di fede degnissimi sono gli antichi, perchè non sono sospetti di corruzione.

9. Per Lo corrompersi a libidine. Vit. SS. Pad. (M.) Vinse lo disordinato diletto che già sentia; e sendo presso a corruzione di corpo, rimase vincitore.

(Tom.) Corruzione della carne, non Depravazione diciamo; perchè Carne pura si dice, e non Carne giusta.

10. Per Influenza, Andazzo forte. G. V. 41. 33. (M.) Di grande corruzione di vajuolo che fu in Firenze. E appresso: Nel detto anno e istate fu una grande corruzione di male di vajuolo, che tutti i fanciulli di Firenze e del contado ne furo maculati diversamente.

11. [M.F.] Roba corrotta. Crescenz. Agric. 9. 44. Gittando alcuna volta o spesso per le finestre corruzione o altro.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: corruttive, corruttivi, corruttivo, corruttore, corruttori, corruttrice, corruttrici « corruzione » corruzioni, corsa, corsacce, corsaccia, corsaletti, corsaletto, corsara
Parole di dieci lettere: corruttori « corruzione » corruzioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): controrivoluzione, involuzione, circonvoluzione, diminuzione, eruzione, interruzione, irruzione « corruzione (enoizurroc) » anticorruzione, istruzione, distruzione, autodistruzione, macroistruzione, microistruzione, ostruzione
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COR, finiscono con E

Commenti sulla voce «corruzione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze