Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «dosso», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Dosso

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Doso « * » Dosò]
Giochi di Parole
La parola dosso è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (osso).
Divisione in sillabe: dòs-so. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di dosso con quelle di un'altra parola si ottiene: +ava = assodavo; +[era, rea] = assoderò; +ani = assodino; +idi = diossido; +tic = discosto; +pie = epossido; +[era, rea] = odorasse; +[ari, ira, ria] = odorassi; +ani = ossidano; +tai = ossidato; +[avi, iva, vai, ...] = ossidavo; +[eri, ire, rei] = ossiderò; +lui = ossidulo; +pie = possiedo; +ama = sadomaso; +pet = spodesto; +data = addossato; +[dava, vada] = addossavo; +[arde, dare, rade] = addosserò; +dina = addossino; ...
Vedi anche: Anagrammi per dosso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bosso, cosso, dorso, dossi, fosso, mosso, posso, rosso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bossi, cosse, cossi, fossa, fosse, fossi, mossa, mosse, mossi, possa, rossa, rosse, rossi, tosse, tossi, tossì.
Con il cambio di doppia si ha: dorrò, dotto.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: osso, doso.
Parole con "dosso"
Iniziano con "dosso": dossografi, dossografo, dossologia, dossologie, dossologica, dossologici, dossologico, dossologiche.
Finiscono con "dosso": addosso, addossò, indosso, indossò, ridosso, bardosso, bisdosso, ortodosso, paradosso, riaddosso, riaddossò, estradosso, eterodosso, intradosso, ultraortodosso.
Contengono "dosso": paradossografia, paradossografie.
»» Vedi parole che contengono dosso per la lista completa
Parole contenute in "dosso"
osso.
Incastri
Inserito nella parola paragrafia dà PARAdossoGRAFIA; in paragrafie dà PARAdossoGRAFIE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "dosso" si può ottenere dalle seguenti coppie: doge/gesso, doma/masso, domo/mosso, dopa/passo, dopo/posso, doro/rosso, dosa/sasso, dose/sesso, dota/tasso, dote/tesso, dove/vesso, dosassi/assiso, doserò/eroso, doso/oso.
Usando "dosso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bado * = basso; cado * = casso; cedo * = cesso; fido * = fisso; ledo * = lesso; ludo * = lusso; modo * = mosso; rodo * = rosso; sedo * = sesso; vedo * = vesso; * soavi = dosavi; grado * = grasso; scado * = scasso; scodo * = scosso; accedo * = accesso; affido * = affisso; decedo * = decesso; eccedo * = eccesso; infido * = infisso; recedo * = recesso; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "dosso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * osai = dosai; * osano = dosano; * osare = dosare; * osata = dosata; * osate = dosate; * osati = dosati; * osato = dosato; * osava = dosava; * osavi = dosavi; * osavo = dosavo; * oserà = doserà; * oserò = doserò; * osino = dosino; * osammo = dosammo; * osando = dosando; * osante = dosante; * osanti = dosanti; * osasse = dosasse; * osassi = dosassi; * osaste = dosaste; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "dosso" si può ottenere dalle seguenti coppie: dosavi/soavi.
Usando "dosso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: basso * = bado; cesso * = cedo; * gesso = doge; * masso = doma; * passo = dopa; * tasso = dota; * tesso = dote; * vesso = dove; fisso * = fido; lesso * = ledo; lusso * = ludo; sesso * = sedo; vesso * = vedo; grasso * = grado; dosa * = sasso; scasso * = scado; dose * = sesso; accesso * = accedo; affisso * = affido; decesso * = decedo; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "dosso"
»» Vedi anche la pagina frasi con dosso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In mezzo alla via è stato messo un dosso di rallentamento.
  • Per togliersi di dosso la stanchezza di un giorno di lavoro niente di meglio di una bella doccia.
Citazioni
  • Nel XVIII canto dell'Inferno, cantica della Divina Commedia scritta da Dante Alighieri e pubblicata tra il 1304 e il 1321, il sommo poeta recita: "Lo fondo è cupo sì, che non ci basta / loco a veder sanza montare al dosso / de l'arco, ove lo scoglio più sovrasta".
  • Il 26 giugno 2013, su il Giorno, compare un articolo a firma di Fabio Lombardi riguardante l'istallazione di Lybra, una cunetta che trasforma l’energia cinetica del passaggio delle auto in energia elettrica: "Il dosso recupererà energia che servirà per ricaricare i taxi elettrici".
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Dorso, Schiena, Spalle, Dosso - Dorso è tutta la parte posteriore del corpo umano dalla nuca alle natiche. - La Schiena, che è dell'uomo e delle bestie, nell'uomo è la parte posteriore dalla nuca alla cintola e si allarga più del Dorso: nella bestia dal collo alla groppa. - Spalle è tutto lo spazio compreso tra le articolazioni superiori delle braccia e tutta la parte occupata dalle scapule. - Dosso non è appunto lo stesso che Dorso, ma la parte superiore di esso dove si sostengono i pesi, onde poi si fecero i modi a dosso, in dosso, che si estesero a significare il portar sulla persona anche abiti o simili. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Colle, Collina, Clivo, Piaggia, Poggio, Dosso - «Collina è proprio il rialto del colle. Poi, luoghi di collina diciamo per contrapposto ai piani. Clivo, latinismo raro (in oggi non più tanto, dacché, per i lodevoli sforzi di molti, pare la lingua nuovamente ispirarsi alle vere sue fonti), è colle non alto, e riguarda più specialmente il declivio. È più rapido della piaggia. Poggio è luogo elevato, anche fatto dall'arte. Può essere minore d'un colle. E così il dosso». Volpicella. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Dosso - S. m. Tutta la parte posteriore del corpo dal collo fino a' fianchi, e talora lo diciamo anche per Tutto il torso ovvero busto. Dorsum, aureo lat. Ma Dossuarius per Dorsuarius, in Varr. E trovasi scritto anche Dossum. Liv. M. (C) Egli sdruce la roba, e mostra al popolo il dosso battuto e fratto. Tes. Br. 4. 1. E chi la fiede (la murena) nel capo e nel dosso, non ha male. Dant. Purg. 8. Tra l'erba e i fior venia la mala striscia, Volgendo ad ora ad or la testa e 'l dosso, Leccando come bestia che si liscia. E 19. Chi fosti, e perchè volti avete i dossi Al su? E Par. 2. Rivolto ad essi, fa' che dopo il dosso Ti stea un lume.

2. (Mil.) [Cont.] Arme di dosso. Pant. Arm. nav. 167. E, quando pur s'abbiano ad armare i soldati d'arme di dosso, come lodo che si faccia, potranno servir le corazzine a questo, essendo armature leggiere, che si assettano alla persona e non aggravano troppo. Docc. Tratt. scherma, 113. Dopo l'avere scritto di sopra a bastanza, per quanto io giudico, intorno alla spada sola, ed alla accompagnatura di essa, parrebbe forse che io mi dovessi allargare intorno al giocare armato d'arme di dosso.

3. (Vet.) [Cont.] Del cavallo. Garz. M. Cav. I. 1. Il dosso corto, doppio, incannellato in mezzo; quanto sarà più profondo, tanto migliore,… e si conoscerà da questo aver largo il filo della schiena.

4. (Vet.) [Cont.] Male del dosso. Gris. Cav. Inf. 17. Al mal del dosso (rimedio). Togli tre parte di letame, o stereo di caprone, ed una di farina di grano, o segala, e sia il fiore, e mischiale bene insieme, e falle cuocere alquanto, poi ne poni tepido sopra il male ed è perfetto.

5. Per simil. Più com. che Dorso, della forma di eminenze terrestri. [Cont.] Gent. Artigl. 35. v. Spianando i dossi, e terrapienando i fossi, in modo tale, che si possa con l'artigliaria passare commodamente, ed i cariaggi delle monizioni, e vittuaglie in ogni sorte di guerra. = Dant. Purg. 32. (C) Siccome neve tra le vive travi Per lo dosso d'Italia (gli Apennini) si congela.

T. Prov. Tosc. 206. Per tutto è un dosso e una valle. (In ogni cosa è piacere e dolore, il pro e il contro; inuguaglianza.)

[Lambr.] Si dice per la Schiena d'un greppo o balzo. A non far bene le fosse, le piogge rilavano il dosso de' poggi.

6. Detto dell'arco. (Tom.) D. 1. 18. Montare al dosso dell'arco. E 24. Sovra 'l dosso Fossi dell'arco.

7. (Idr.) [Cont.] Nel signif. del § 8 di Dorso. Cast. Mis. acque corr. 26. Segue da questo stesso sfogo un altro notabile danno, ed è simile a quello che segue dalle rotte che fanno i fiumi, vicino alle quali rotte nelle parti inferiori, cioè passata la rotta, si genera nell'alveo del fiume un certo dosso, cioè si rialza il fondo del fiume. Lecchi, Can. nav. 60. Se all'imboccatura de' loro rami (ne' fiumi d'acque chiare) si fosse depositato un qualche dosso delle medesime, dalla ordinaria corrente si va scemando quell'accidentale impedimento. Gugl. Nat. fiumi, I. 52. Se (il fondo morto) occupa tutto il fiume da una ripa all'altra, si nomina dosso, o secca.

8. E altresì per simil. dicesi di molte altre cose, e in generale della Parte di dietro, e sovente alquanto rilevata di checchessia. Dant. Purg. 3. (C) Entrate innanzi dunque, Co' dossi delle man facendo insegna. Cr. 5. 23. 3. Il nocciolo della palma, il quale è l'osso del dattero, l'ha quasi dal suo dosso. Ricord. Malesp. 66. Altre mura non avea nel detto borgo, se non il dosso delle case che erano costa il poggio. E appresso: I detti tre borghi non aveano altre mura se non le dette parti, e i dossi delle case di dietro, che chiudevano le borgora. Sagg. nat. esp. 14. E giù per lo dosso sfuggevole del cristallo (l'umido) sdrucciolando, a mano a mano distilla.

9. E detto del piede. Sig. Viagg. 20. (M.) Portano i panni lunghi e larghi insino in su il dosso del piede.

10. Avere una cosa fuor di dosso. Cavarsela. Bocc. g. 7. n. 3. (Mt.) Qualora io avrò questa cappa fuor di dosso. (Quando io sarò fuori di questa cappa.)

11. T. In dosso. Sulla persona. Lat. barb. Vestitum tam in dorso quam in lecto.

12. Cacciarsi, Mettersi in dosso vale Portare sopra di sè; e talvolta anche Vestirsi. Burch. 2. 3. (C) Ispacciati, sta su, mettiti in dosso.

13. Cavarsi, Gittarsi, Levarsi da dosso la veste, o sim., o di dosso. Spogliarsi. Bocc. Nov. 27. 32. (C) Il peregrino…, prestamente la schiavina gittatasi da dosso… disse. E num. 45. Di dosso gittatasi la schiavina,… in una giubba di zendado verde rimase.

14. [Val.] Chinare il dosso a uno, Sottometterglisi. Pucc. Centil. 24. 39. Pensò: se viene in Cicilia a furore, E' Cicilian gli chineranno il dosso.

15. † Dare il dosso vale Dar le spalle, Fuggire. V. DARE. Plur. (Tom.) Cresc. 9. 101. Finchè la zuffa non costringe o l'uno o l'altro di dare i dossi. [Val.] Lanc. Eneid. 10. 756. Egli sventurato! cadde, e io darò i dossi.

16. [Camp.] † Dare il dosso alla fuga, per Volgere le spalle al nemico e fuggire. Met. X. Non dánno i dossi alla fuga, ma dánno i petti alla battaglia.

17. [Camp.] Dare il dosso de' nemici, fig., per Concedere la vittoria, col volgere in fuga il nemico. Bib. Salm. 17. E destimi il dosso de' miei nemici; e coloro che mi odiarono tu struggesti (inimicos meos dedisti mihi dorsum).

18. Essere fatto, Adattarsi, o sim., al dosso di alcuno; dicesi de' vestiti, allorchè stanno acconciamente alla persona di alcuno, che anche di cesi Tornar bene, Star bene. Bocc. Nov. 12. 13. (C) Li quali, come vestiti s'ebbe, a suo dosso fatti parevano.Fir. Luc. 3. 2. E' debbe portar quelle veste al sarto, per fargliene rassettare a suo dosso.

19. E fig. Segner. Mann. Lugl. 22. 2. (M.) Queste parole a nessun più si adattano, che al suo dosso (della Maddalena). E Dic. 13. 1. Che sarà a detestarla (l'empietà) ancora in concreto, cioè dire su l'altrui dosso?

20. Far dosso di buffone vale Cercar suo vantaggio e utile, e lasciar dire il compagno. Morg. 19. 93. (C) E ogni volta mi paghi di ghigno, E fai, Morgante, dosso di buffone.

21. Levar da dosso ad uno checchessia vale Liberarlo da checchessia. Car. Lett. ined. 1. 40. (M.) Vi priego poi… che voi per voi stesso… da qui innanzi mi leviate queste buche da dosso.

22. [Val.] Levarsi da dosso uno. Allontanarlo da sè, Spacciarsene. Pucc. Centil. 45. 4. Il Papa, per levarlosi da dosso, Gli promise…

23. Menar le mani pel dosso a uno vale Percuoterlo. Malm. 2. 78. (C) E quivi a più non posso Gli cominciò a menar le man pel dosso.

Dicesi anche fig., e vale Con fraude rigirare altri a suo vantaggio. (C)

24. T. Fig. Scuotersi di dosso la tirannia del male, una cura, un tedio.

25. Tagliare che che sia al dosso d'alcuno. Fig. vale Adattare. Filic. Pros. 106. (Gh.) Vi manderò la canzone, la qual, paucis mutatis, ho tagliata al dosso della signora Principessa;…

[G.M.] Onde il modo dell'uso: È un vestito tagliato al suo dosso. (Di scritto nel quale altri sia ben dipinto. In mal senso.)

26. [Camp.] Tenere il dosso a checchessia, fig., per Non vederlo con gli occhi dell'intelletto. Non intenderlo. D. Par. 8. S'io posso Mostrarti un vero, a ciò che tu domandi, Terrai il viso come tieni il dosso. E vuol dire: Allora intenderai ciò che adesso non intendi.

27. Uscir di o da dosso checchessia ad alcuno. Lasciarlo libero. Bocc. Nov. 63. 7. (C) E in questa maniera trapassare la malvagia vita, infino a tanto che il fistolo uscisse da dosso al suo marito.

28. Prov. La lingua non ha osso, e fa rompere il dosso. T. Prov. Tosc. 171. (Le parole son armi, e talvolta nocciono a chi le adopra.) = Albert. cap. 2. (C)

29. (Ar. Mes.) Dossi chiamansi anche le Pelli della schiena del vajo che si conciano per far pellicce. Quad. Cont. (C) Démmone per lui fiorini 6 d'oro per un fodero di dossi di vai per madonna Simona. Cant. Carn. 137. Voglion zibellini e dossi, Guanti, martore e bassette. Lasc. Pinz. 4. 1. In dosso ha una vestaccia rossa foderata di dossi, che dovette già essere dell'areavolo mio. Buon. Fier. 4. 5. 25. (Mt.) E dossi incetta e vai e zibellini. T. Giostr. Fior. Coverta di drappo alexandrino, ricamato a fiori d'oro e d'ariento, e da piè non tira di dossi. – È come dire una tira non di pelli intere, ma di schiene di vajo, che sono ricchissime. Il resto di quelle pelli non si adoprava in ciò, perchè poco apprezzato.

[Cont.] Stat. Gab. Siena. Dossi di vai vecchi del cientonajo a contio soldi cinque.

[Mil.] Dosso delle pieghe. Cennini, Tratt. pitt. p. 145. E all'usato modo piglia il colore di mezzo, e campeggia, i dossi e i rilievi delle pieghe scure.

[Cont.] Florio, Metall. Agr. 326. E ciascuna piegatura se per lo dosso tondo si misuri, lunga trovata sia quattro piedi, e tre palmi.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: doso, dossale, dossali, dossi, dossier, dossieraggi, dossieraggio « dosso » dossografi, dossografo, dossologia, dossologica, dossologiche, dossologici, dossologico
Parole di cinque lettere: dossi « dosso » dotai
Vocabolario inverso (per trovare le rime): osso, bosso, cosso, percosso, ripercosso, scosso, riscosso « dosso (ossod) » paradosso, intradosso, estradosso, addosso, addossò, riaddosso, riaddossò
Indice parole che: iniziano con D, con DO, iniziano con DOS, finiscono con O

Commenti sulla voce «dosso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze