Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «effetto», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Effetto

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere effetto (brutto, bello, grande, ottico, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: effettino. Accrescitivi: effettone. Vezzeggiativi: effettuccio. Dispregiativi: effettaccio.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
causa (16%), serra (13%), notte (8%), risultato (5%), strano (4%), placebo (4%), speciale (4%), domino (3%), documento (2%), seta (2%), luce (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate effetto

Mi guardo
  
Giochi di Parole
La parola effetto è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere due consonanti doppie: ff, tt.
Divisione in sillabe: ef-fèt-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di effetto con quelle di un'altra parola si ottiene: +[sua, usa] = affettuose; +sim = effettismo; +una = effettuano; +tau = effettuato; +uva = effettuavo; +uni = effettuino; +[atra, rata, tara] = affettatore; +[arem, arme, erma, ...] = affetteremo; +[armi, mari, mira, ...] = affitteremo; +[caci, ciac, cica] = effettaccio; +[duna, nuda] = effettuando; +cuci = effettuccio; +[liso, silo, soli] = filosofette; +rari = forfettarie; +[agira, giara, ragia] = affagotterei; +marmi = affitteremmo; +marre = affretteremo; +cisti = effettistico; +[anuro, nuora, urano] = effettuarono; ...
Vedi anche: Anagrammi per effetto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: affetto, effetti.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: affetta, affette, affetti.
Con il cambio di doppia si ha: eccetto.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: feto.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: effettuo.
Parole con "effetto"
Iniziano con "effetto": effettone, effettoni, effettore, effettori.
Parole contenute in "effetto"
effe, etto.
Incastri
Inserendo al suo interno tua si ha EFFETtuaTO.
Lucchetti
Usando "effetto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bue * = buffetto; sue * = suffetto; tue * = tuffetto.
Lucchetti Riflessi
Usando "effetto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fuffe * = fuetto.
Lucchetti Alterni
Usando "effetto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ateo = effettate.
Sciarade incatenate
La parola "effetto" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: effe+etto.
Frasi con "effetto"
»» Vedi anche la pagina frasi con effetto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • I fuochi artificiali hanno sempre un grande effetto sul pubblico.
  • L'effetto di non avere avuto una madre sufficientemente buona e amorevole è, di solito, la mancanza di fiducia e stima in se stessi.
  • L'effetto della luce sulle superfici si riflette nell'ombra della percezione.
Titoli di Film
  • Effetto notte (Regia di François Truffaut; Anno 1973)
Canzoni
  • Che effetto mi fa (Cantata da: Pino Donaggio e Sandie Shaw; Anno 1970)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Effettuare, Eseguire, Mettere ad effetto, Mandare ad effetto, Dare effetto - Effettuare è il mettere in atto un disegno meditato assai o di assai difficoltà. - L'Eseguire è privo di ogni necessaria idea di studio precedente: «Eseguire gli ordini.» - La frase Mettere ad effetto accenna anche il procedere dell'azione di effettuare, ed i preparativi per ciò. - Mandare ad effetto, accenna quel medesimo, ma significa che vi si può usare anche l'opera altrui. - Dare effetto è quel medesimo che Effettuare; ma accenna a maggior prontezza. [immagine]
Effetto, Conseguenza - L'Effetto è ciò che è prodotto da una causa; e non è sempre necessario in quella data forma. - La Conseguenza, è quasi un seguito dell'effetto, è ciò che tale effetto porta con sè. Effetto della guerra è la uccisione di uomini, conquiste e simili; la Conseguenza è la desolazione del paese, la miseria. [immagine]
Effettivamente, In effetto, In fatto, Infatti, Difatto, Realmente, Veramente, Propriamente, Assolutamente, In verità - Effettivamente dà la cosa per vera ed esistente. - In effetto la mostra vera o non vera alla prova. - « Chi può dirsi effettivamente giusto ed onesto? chi è tale in effetto. » - In fatto è tutt'altra cosa che In ragione, o speculativamente. - « Molte belle teorie si trova che in fatto non reggono. » - Infatti pare voglia dire Secondo la verità del fatto e del detto: o che la cosa succedette come si era preveduto; infatti, si dice, la cosa succedette di qui fin qui. - Prova di fatto, è quella che, dell'asserzione, il fatto stesso porta con se. - « Contro le prove di fatto non vale l'argomentare. » - Realmente indica la realtà, cioè l'esistenza, e quasi l'identità della cosa. - « Non è realmente bello che il vero, il giusto, il buono. Egli è realmente quello che pare. » - Veramente significa la verità assoluta della cosa. - « Chi non sarà veramente mondo d'ogni macchia di colpa, non entrerà nel regno de' cieli. » - Propriamente dice la convenienza e l'aggiustatezza della cosa all'uso suo. - « Chi parla e scrive propriamente, si serve de' termini precisi ed esatti. » - Assolutamente non ammette alcuna dubbiezza o tergiversazione. Un padre dice a' suoi figli: « Voglio che ciò si faccia assolutamente. » - In verità è forma di sacramento, di giuramento: è forma quasi sacra, perchè traduce la parola così autorevole e così piena di celeste gravità che Gesù Cristo ripeteva, quando voleva inculcare qualche eterna verità negli Apostoli suoi: « Amen, amen, dico vobis, etc.: In verità, in verità vi dico che il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno giammai. » (Zecchini). [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Effettivamente, In effetto, In fatto, Infatti, Difatto, Realmente, Veramente, Propriamente, Assolutamente, In verità - Effettivamente dà la cosa per vera ed esistente; in effetto la mostra vera o non vera alla prova: chi può dirsi effettivamente giusto ed onesto? - colui che lo è in effetto. In fatto è tutt'altra cosa che in ragione, o speculativamente: moltre belle teorie si trova che in fatto non reggono. Infatti pare voglia dire: secondo la verità del fatto e del detto: o che la cosa succedette come si era preveduto; infatti, si dice, la cosa succedette di qui fin qui. Prova di fatto, è quella che, dell'asserzione, il fatto stesso porta con sè: contro le prove di fatto non vale l'argomentare. Realmente indica la realtà, cioè l'esistenza, e quasi l'identità della cosa: non è realmente bello che il vero, il giusto, il buono: egli è realmente quello che pare. Veramente significa la verità assoluta della cosa: chi non sarà veramente mondo d'ogni macchia di colpa, non entrerà nel regno de' cieli. Propriamente dice la convenienza e l'aggiustatezza della cosa all'uso suo: chi parla e scrive propriamente, si serve de' termini precisi ed esatti. Assolutamente non ammette alcuna dubbiezza o tergiversazione: un padre dice a' suoi figli: voglio che ciò si faccia assolutamente. In verità è forma di sacramento, di giuramento: è forma quasi sacra, perchè traduce la parola così autorevole e così piena di celeste gravità che G. Cristo ripeteva, quando voleva inculcare qualche eterna verità negli apostoli suoi: amen, amen, dico vobis ecc.: in verità, in verità vi dico che il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno giammai. [immagine]
Risultamento, Risultato, Effetto - Il risultamento si vede via via, mano a mano che si produce dalle cause agenti; il risultato è la fine, il corollario, il quoziente di esse. L'effetto è più immediatamente legato alla causa che non il risultato, almeno nel linguaggio filosofico e scientifico. Poi un bell'effetto di luce, discorso di un grande effetto sono significati più nuovi del vocabolo, non privi di grazia e d'energia, e pe' quali non si potrebbe adoperare nè risultamento nè risultato. [immagine]
Effetto, Conseguenza - L'effetto è sempre materiale ed evidente; la conseguenza è il più delle volte speculativa, e qualche volta non patente ed oscura: l'effetto è una conseguenza di fatto; la conseguenza è un'illazione del principio: le conseguenze di molti principii che si spargono nel mondo dai filosofi, dagli economisti, non si svolgeranno forse che fra un secolo o due; i nostri ultimi pronipoti ne assaggieranno gli effetti. [immagine]
Effettuare, Eseguire, Porre in effetto, Mandare ad effetto, Dare effetto, Mettere ad effetto, Dare esecuzione, Mettere ad esecuzione - Nell'eseguire è implicata l'idea di seguire traccia, pensiero, disegno, comando: nell'effettuare domina l'idea di fatto: effettuare è tradurre il pensiero in atto, in fatto: si eseguisce comando avuto; si effettua ciò che si era proposto: eseguire è d'altra parte parola propria delle arti: si eseguisce una suonata; sulla tela, sul rame, sul marmo, si eseguisce un disegno che esprimeva in pochi tratti il pensiero originale. Porre in effetto significa azione più pronta, più immediata: si dice di cosa di poca entità che possa farsi subito e tutta: mandare ad effetto s'applica meglio a cose di maggior importanza, in cui e occorra collaborazione altrui, e perdurare alcun tempo nel lavoro: il mandare, mandato, mandatum, ordine di fare, comando, è un elemento di questa significazione. Mettere ad effetto indica il principio dell'azione; dare effetto, l'azione già inoltrata: tutti e due, l'intenzione di fare, e il secondo poi, anche specialmente quella di finire. Mettere ad esecuzione e dare esecuzione differiscono da mettere ad effetto e dare effetto in quanto che l'esecuzione si suppone sempre più accurata, più difficile, e perciò più lunga: si mette ad esecuzione un piano, un progetto; si dà esecuzione ad una serie di fatti nell'ordine prestabilito, e che hanno tra essi una necessaria connessione: si mette ad effetto un ordine, si dà effetto ad una promessa. [immagine]
Compimento (dare), Mandare ad effetto, Portare a buon fine - Mandare ad effetto è un passare dalle parole ai fatti; cioè fare o anche far fare la cosa discorsa, bilanciata, controversa. Dar compimento è un approssimarsi o toccare il fine dell'operazione stessa. Portare a buon fine, dà ad intendere o lascia supporre che si sian trovati nell'esecuzione ostacoli, difficoltà, e che vi è un certo merito nell'averli superati. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: effettistico, effettiva, effettivamente, effettive, effettivi, effettività, effettivo « effetto » effettone, effettoni, effettore, effettori, effettua, effettuabile, effettuabili
Parole di sette lettere: effetti « effetto » effigie
Vocabolario inverso (per trovare le rime): viceprefetto, sottoprefetto, superprefetto, affettò, affetto, baffetto, schiaffetto « effetto (otteffe) » buffetto, ciuffetto, suffetto, tuffetto, difetto, difettò, golfetto
Indice parole che: iniziano con E, con EF, iniziano con EFF, finiscono con O

Commenti sulla voce «effetto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze