Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «famoso», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Famoso

Aggettivo
Famoso è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: famosa (femminile singolare); famosi (maschile plurale); famose (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di famoso (celebre, conosciuto, noto, rinomato, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
attore (24%), noto (20%), conosciuto (9%), personaggio (7%), celebre (5%), sconosciuto (4%), divo (4%), star (3%), artista (3%), illustre (2%), ricco (2%), scrittore (2%), cantante (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola famoso è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (soma).
Divisione in sillabe: fa-mó-so. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di famoso con quelle di un'altra parola si ottiene: +tre = fasometro; +sir = forassimo; +tir = formatosi; +tir = formosità; +ani = monofasia; +nei = monofasie; +con = monoscafo; +tic = motoscafi; +toc = motoscafo; +rna = sfamarono; +rii = sfioriamo; +din = sfondiamo; +gin = sgonfiamo; +sir = smorfiosa; +fasi = affossiamo; +iran = anamorfosi; +[elfi, file] = filosofema; +ferì = fosforemia; +elce = mesocefalo; +[erti, irte, iter, ...] = mesotrofia; +tini = monofisita; ...
Vedi anche: Anagrammi per famoso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: famosa, famose, famosi, fumoso, ramoso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: ramosa, ramose, ramosi.
Parole contenute in "famoso"
amo, oso. Contenute all'inverso: soma.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "famoso" si può ottenere dalle seguenti coppie: farà/ramoso.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "famoso" si può ottenere dalle seguenti coppie: faina/animoso.
Usando "famoso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ciaf * = cimoso.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "famoso" si può ottenere dalle seguenti coppie: sfamo/sos.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "famoso"
»» Vedi anche la pagina frasi con famoso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Vorrei essere famoso perché mi piace se si parla di me.
  • L'Oscar è un famoso premio cinematografico americano!
  • Un personaggio famoso raggiungerà l'immortalità nella misura in cui le sue gesta verranno ricordate dalle generazioni future.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Celebre, Illustre, Famoso, Famigerato - Famoso è colui che ha acquistato gran nominanza così per azioni buone, come per triste; benchè quando le triste sono di gran momento, si dice più efficacemente Famigerato. - Chi per molte opere egregie è venuto in tanta nominanza che da tutti è reputato degno di vivere nella memoria de' posteri, quegli è Illustre. - Si chiama Celebre colui che ha mostrato singolare ingegno in qualche arte o disciplina, e per tale è nominato generalmente, ma senza che ciò gli dia diritto ad esser detto o famoso o illustre. - «Celebre sonatore di violino. - Uomo celebre per i suoi frizzi.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Chiaro, Famoso, Famigerato, Celebre, Rinominato, Insigne, Noto, Riputato, Considerato - Chiaro si è o si diventa per meriti; famoso, per meriti, o per delitti: questo ha più estensione dell'altro. Famigerato, abbenchè Tommaseo dica aver sempre senso buono, parmi di averlo, e non poche volte, visto e udito applicare in mal senso; come a bandito od assassino famoso per audaci e sanguinose imprese: osserva però egli stesso che anche preso in buon senso, dice sempre un po' più del vero merito, e contiene un po' di millanteria. Celebre ha sempre buon senso, per la ragione che celebrare vale lodare. Tutti gli uomini chiari o famosi non divengono o non restano celebri. Noto si può essere a pochi o a molti: detto assolutamente, uomo, caso, luogo noto, vale certamente a molti; vi son delle cose e delle verità, che, se non sono, pur dovrebbero essere note a tutti. Rinomato è uomo o cosa conosciuta da tutti di nome almeno, per qualche sua qualità distinta. Insigne, propriamente vale chi e che distinguesi per qualche segno particolare; e dicesi infatto, insigne per virtù, modestia, ricchezza, leggiadrìa.

«Famosa è la bellezza d'Elena; illustre la città di Firenze; celebre era il Monti in sua vita; rinomatissime sono le salsiccie di Verona». Gatti.

Insigne è S. Pietro di Roma per vastità, e per l'ammiranda esattezza delle proporzioni. Riputato è primieramente chi gode buona riputazione; quindi lo si è per qualche merito o attitudine particolare; il Berryer è riputato il migliore oratore della Francia. Considerato si è o per altezza della nascita, o per quella de' meriti personali, e del grado; quando però qualche vizio essenziale non ne appanni lo splendore. [immagine]
Celebrato, Celebre, Illustre, Famoso - Uno può essere celebrato per qualche sua azione, detto o scritto, e non essere però celebre; la sua fama può non oltrepassare le mura del suo municipio, o il cerchio d'una sua consorteria: a questo modo, quanti sono i celebrati che celebri si credono! l'essere però celebrato, e più se meritamente, può esser causa di vera celebrità. Famoso vale decantato dalla fama. Famoso, nella lingua del popolo, per un certo idiotismo ideale, prende un'estensione di significato che vale eccellente in qualche cosa, come se la fama dovesse essere sempre sicuro pegno di gran merito e d'eccellenza. Illustre è chi è celebre per opere grandi e degne. Celebrato si può essere anche da adulatori (perciò celebrato ha più del clamoroso), può per altro venir celebrato anche un uomo giustamente celebre; celebre si è per sublimi opere o pessime; famoso per merito più apparente che reale; ma illustre non si è proclamato che a degni titoli. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Famoso - Agg. Di molta fama, buona o no. Aureo lat. Bocc. Nov. 57. 8. (C) Eran quivi a così fatta esaminazione, e di tanta e di sì famosa donna, quasi tutti i Pratesi concorsi. Petr. Son. 254. Quella ch'al mondo sì famosa e chiara Fe' la sua gran virtute. E cap. 4. Eranvi quei ch'Amor sì leve afferra, L'un Pietro e l'altro, e 'l men famoso Arnaldo. Dant. Inf. 1. Vedi la bestia per cu'io mi volsi: Aiutami da lei, famoso saggio. E Purg. 21. Famoso assai, ma non con fede ancora. Sallust. Catil. 4. (Mt.) Gloria e onore di ricchezza e di bellezza è mutevole e fragile, la virtù è famosa e tesoro eternale.

[B.] Ar. Fur. 1. 70. Nome. E 18. 58. Mano. E 29. 64. Spada. E 18. 171. Morte.

2. E col secondo caso. Bocc. g. 1. n. 5. (M.) Tra' cavalieri era d'ogni virtù il Marchese famoso. Vit. SS. Pad. 103. Ed era molto famoso di santità… E 118. Vennero alquanti altri famosi di grande filosofia.

3. Per Insigne, Noto, Pubblico. Maestruzz. 2. 30. 1. (C) Ma chi è famoso ladro e manifesto, questi cotali sono tutti impiccati; ma se non è famoso, è punito di quella pena che si dirà di sotto nel capitolo del rubatore. [Tor.] Rondin. Descr. Cont. 18. Questa è quella peste famosa non meno per la sua fierezza, che per l'essere stata descritta con sì rara eloquenza dal nostro M. Giovanni Boccaccio.

4. T. Fam. di cel. Una famosa lavata di capo. – Una famosa mangiata.

Per iron. T. Quel famoso viaggio, Quel famoso libro; che ha dato tanto a dire, materia di tanti vanti.

5. Per Impudente. Sallust. Giug. 99. (Mt.) Questi, poichè vide che 'l donare del re era famoso e isvergognato… (Il lat. ha impudens.)

6. Per Disonesto, Infame. Bocc. Com. Dant. (Mt.) Femmine non famose.

7. Aggiunto a Libello, o sim., vale Infamatorio. Maestruzz. 2. 8. 3. (C) Quando l'occulto revela con parole comuni, o con canzoni, o segni, ovvero iscritto, che è chiamato libello famoso. E 2. 8. 6. Libello famoso si è quando alcuno scrive alcuna cedola, la quale contiene la 'ngiuria e la 'nfamia altrui, e gittala in luogo ch'ella sia trovata; e così è infamata la persona. Buon. Fier. 5. 4. 6. (M.) Discoli esiliar; mormoratori Porre io vorrei in dileguo, Che all'altrui fama vïolando il fiore Ne sotterrano il frutto, spargitori Di zizanie, prolatori Di famosi libelli. Pallav. Ist. Conc. 1. 225. (Mt.) Vietando anche nel futuro agli stampatori l'impressione de' libelli famosi e delle ingiuriose pitture.

8. Detto equivocamente e in modo basso, da Fame. Malm. 3. 60. (C) Quella de' battilani assai famosa Gente, che a bere è peggio delle spugne. E 5. 64. Ma i cavalier famosi a quel plebeo, Che non profferì lor della rovella, Furon per insegnare il Galateo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: familistico, fammi, famosa, famosamente, famose, famosi, famosissima « famoso » fan, fanale, fanaleria, fanalerie, fanaletti, fanaletto, fanali
Parole di sei lettere: famosi « famoso » fanale
Lista Aggettivi: famigliare, familiare « famoso » fanatico, fangoso
Vocabolario inverso (per trovare le rime): inesploso, nebuloso, globuloso, tubuloso, noduloso, celluloso, granuloso « famoso (osomaf) » ramoso, bramoso, catramoso, squamoso, cremoso, cimoso, limoso
Indice parole che: iniziano con F, con FA, iniziano con FAM, finiscono con O

Commenti sulla voce «famoso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze