Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «gola», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Gola

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Sette vizi capitali [Avarizia « * » Invidia]

Foto taggate gola

tra le rocce

Tortuoso

Partnachklamm
Tag correlati: rocce, fiume, acqua, roccia, torrente, alberi
Giochi di Parole
La parola gola è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (log), un bifronte senza capo né coda (lo).
Divisione in sillabe: gó-la. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: goal (spostamento di una lettera), lago, olga (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di gola con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ere, ree] = aerogel; +[ave, eva] = agevola; +[evi, vie] = agevoli; +ove = agevolo; +[gai, già] = alaggio; +gli = alloggi; +nei = alogeni; +[neo, noè] = alogeno; +[ciò, coi] = alogico; +ano = analogo; +[out, tuo] = autogol; +ben = balengo; +cui = coaguli; +con = colgano; +[adì, dai] = dialoga; +[dio, odi] = dialogo; +don = dolgano; +[ere, ree] = elogerà; +fin = foglina; ...
Vedi anche: Anagrammi per gola
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cola, fola, gala, gela, goda, gole, golf, gora, gota, mola, nola, sola, vola.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: boli, bolo, colf, coli, colo, colt, colò, dolo, eolo, fole, folk, mole, moli, molo, nolo, poli, polo, sole, soli, solo, tolù, voli, volo, volt, volò.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: ola, gol.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: golia, sgola, ugola.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: calo, falò, malo, palo, salo.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: logo.
Parole con "gola"
Iniziano con "gola": golacce, golaccia.
Finiscono con "gola": sgola, ugola, angola, bagola, bugola, cigola, mugola, pigola, regola, sagola, tegola, brugola, fragola, fregola, frugola, gongola, miagola, mongola, pargola, pergola, pungola, singola, spigola, stegola, virgola, vongola, zangola, afragola, frangola, spargola, ...
Contengono "gola": sgolai, cigolai, mugolai, regolai, sgolano, sgolata, sgolate, sgolati, sgolato, angolana, angolare, angolari, angolata, angolate, angolati, angolato, bagolare, bagolari, bagolaro, cigolano, cigolare, cigolate, cigolato, cigolava, cigolavi, cigolavo, egolalia, egolalie, egolatra, egolatre, ...
»» Vedi parole che contengono gola per la lista completa
Parole contenute in "gola"
gol, ola. Contenute all'inverso: log.
Incastri
Inserito nella parola si dà SgolaI; in rei dà REgolaI; in sta dà SgolaTA; in sto dà SgolaTO; in anna dà ANgolaNA; in anta dà ANgolaTA; in ante dà ANgolaTE; in bare dà BAgolaRE; in bari dà BAgolaRI; in baro dà BAgolaRO; in cito dà CIgolaTO; in elia dà EgolaLIA; in elie dà EgolaLIE; in mure dà MUgolaRE; in mute dà MUgolaTE; in muto dà MUgolaTO; in punì dà PUNgolaI; in rete dà REgolaTE; in reti dà REgolaTI; in spii dà SPIgolaI; ...
Inserendo al suo interno ram si ha GramOLA; con abbi si ha GabbiOLA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "gola" si può ottenere dalle seguenti coppie: goal/alla, gospel/spella, gote/tela.
Usando "gola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lare = gore; * lati = goti; mago * = mala; mugo * = mula; pago * = pala; pigo * = pila; sago * = sala; vogo * = vola; cargo * = carla; colgo * = colla; gergo * = gerla; * ladra = godrà; * ladro = godrò; * lagna = gogna; * lagne = gogne; * aia = golia; * ape = golpe; * lanzi = gonzi; * lanzo = gonzo; * large = gorge; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "gola" si può ottenere dalle seguenti coppie: gogna/angla.
Usando "gola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aldo = godo; * alta = gota; * alte = gote; * alti = goti; * allena = golena; * altina = gotina; * altine = gotine; * alleata = goleata; * alleate = goleate; * alletta = goletta; * allaccia = golaccia.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "gola" si può ottenere dalle seguenti coppie: drago/ladra, drogo/ladro, gergo/lager, mago/lama, nego/lane, rigo/lari, rogo/laro, strego/lastre, trago/latra, vago/lava, vogo/lavo.
Usando "gola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mago = lama; * nego = lane; * rigo = lari; * rogo = laro; * vago = lava; * vogo = lavo; lama * = mago; lane * = nego; lari * = rigo; laro * = rogo; lava * = vago; lavo * = vogo; ladra * = drago; ladro * = drogo; lager * = gergo; * drago = ladra; * drogo = ladro; * gergo = lager; * trago = latra; amo * = mogol; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "gola" si può ottenere dalle seguenti coppie: goccetti/laccetti, goccettini/laccettini, goccettino/laccettino, goccetto/laccetto, goccio/laccio, godrà/ladra, godrò/ladro, gogna/lagna, gogne/lagne, gonzi/lanzi, gonzo/lanzo, gore/lare, gorge/large, gorgheggerà/largheggerà, gorgheggerai/largheggerai, gorgheggeranno/largheggeranno, gorgheggerebbe/largheggerebbe, gorgheggerebbero/largheggerebbero, gorgheggerei/largheggerei, gorgheggeremmo/largheggeremmo, gorgheggeremo/largheggeremo...
Usando "gola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * alla = goal; * tela = gote; mala * = mago; mula * = mugo; pala * = pago; pila * = pigo; sala * = sago; carla * = cargo; colla * = colgo; gerla * = gergo; moa * = mogol; porla * = porgo; spala * = spago; tolla * = tolgo; * spella = gospel; sparla * = spargo; svella * = svelgo; accolla * = accolgo; * fonia = golfoni; riporla * = riporgo; ...
Sciarade incatenate
La parola "gola" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: gol+ola.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "gola" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eta = goleata; pin * = pignola; fili * = figliola; gran * = gragnola; mani * = magnolia; soli * = sogliola; tali * = tagliola; pinta * = pignolata; pinte * = pignolate; vinai * = vignaiola; * donino = goldoniano; inferì * = ingolferai; infimo * = ingolfiamo; punite * = pungoliate; reucci * = regoluccia; stranite * = strangoliate.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "gola"
»» Vedi anche la pagina frasi con gola per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Cerco di attuare una corretta dieta alimentare, ma di tanto in tanto mi lascio andare ad un peccato di gola!
  • Ho la gola infiammata; probabilmente mi ha dato fastidio il troppo vento che soffiava quella mattina.
  • Una anziana signora, ogni volta che provava il desiderio di dolci, si sentiva colpevole e asseriva di fare peccato di gola.
Proverbi
  • Ne ammazza più la gola che la spada.
Espressioni e Modi di Dire
  • Prendere per la gola
  • Peccato di gola
  • Avere l'acqua alla gola
  • Avere il cuore in gola
Canzoni
  • Con l'acqua alla gola (Cantata da: Nino Buonocore; Anno 1988)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Gola, Canna, Cappa - La Gola è quel canale verticale entro il muro, che dal focolare o piano del camino guida il fumo su al disopra del tetto. Si dice anche Canna, ma piuttosto de' caminetti che de' camini. - La Cappa è la base della Gola, quando essa è sporgente verso la stanza e fatta come una mezza tramoggia rovesciata, cioè più ampia in basso che in alto ove si congiunge con la Gola. G. F. [immagine]
Collo, Gola, Gorgozzule, Nuca, Collottola - Collo è tutta quella parte del corpo, che si solleva di sopra il tronco, e sulla quale posa il capo. - La Gola è la parte anteriore di esso collo; e si prende anche per l'apertura delle fauci. - « Attaccarsi mignatte alla gola. - Ha un'infiammazione di gola. » - Tutta quella parte del canale dell'esofago che si stende dalle fauci fino a tutta la lunghezza del collo, è il Gorgozzule; ma generalmente sotto questo nome si comprende anche la laringe e la faringe. - La Nuca è propriamente la parte posteriore del collo, subito sotto l'occípite. - La Collottola è la parte di dietro del collo sotto la nuca, dove spesso si vede molta parte grassa nelle persone ben pasciute; e però quando si vede alcuno che ha sulla collottola molto di questo grasso, si suol dire che egli ha una collottola da frati. [immagine]
Flato, Rutto, Flatulenza, Fortori, Tornar a gola - Flato è l'aria che dallo stomaco, su per l'esofago, esce dalla bocca; ed è segno, spesso, di mala digestione. - Rutto è flato sonoro; e generalmente è atto di gente mal creata, che alle volte lo fa in dispregio altrui. - Flatulenza è il fare dei flati per abito e per più lungo tempo; e nel plurale pigliasi per i flati stessi, ma solo come sintomo di indisposizione. - [Fortori di stomaco e anche assoluto Fortori si dice di que' fiati agri che vengono dallo stomaco alla bocca per cibo indigesto. Lo dicono più spesso le donne che gli uomini. - « L'aglio mi produce i fortori di stomaco. » - « Soffro spesso di fortori di stomaco. » - « Quella maledetta minestra di magro m'ha fatto avere i fortori per tutta la giornata - me li ha fatti venire. » - Più comune così assoluto che fortori di stomaco. - De' cibi si dice che tornano a gola quando, non essendo ben digeriti, ne sentiamo venir su dallo stomaco il sapore in bocca. - « I cetriuoli mi piacciono, ma mi tornano a gola. » - « Non mangio cipolle perché mi tornano a gola. G.F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Leccone, Ghiottone, Ghiotto, Gola, Golo, Goloso, Mangione, Pappone, Mangiatore, Avido, Pappatore, Pacchione, Mangiapane, Ingordo, Vorace; Gola, Golosità, Goleria - Mangiatore, chi mangia, è vero; ma tutti, secondo il bisogno, mangiano, e non a tutti si dà il titolo di mangiatore, che esprime troppo amore al mangiare, o almeno un mangiare eccedente il consueto. Mangione è più; chi mangia molto per appetito o altro, è mangione. Pappone, chi mangia pappa o altro, benchè ordinario e insulso cibo, purchè mangi; è nome di disprezzo o di beffa. Pappatore, un po’ meno di pappone, è meno ironico, ma lo è pure tuttavia. Pacchione, chi mangia con gusto, chi si fa un affare del mangiar bene e molto, e lungamente. Il pappone s’empie il ventre comunque; il pappatore gusta, distingue, preferisce; il pacchione è conoscitore, assapora, ha le sue predilezioni, ma quand’ha presso a poco quel che vuole, mangia e non bada più in là alla squisitezza, alla perfezione: sono tutte e tre voci famigliari e della lingua parlata. Mangiapane non solo vale quello che dice, ma significa chi mangia il pane senza guadagnarlo, o senza guadagnarne quanto ne mangia: mangia il pane a tradimento, dicesi degli oziosi, de’ disutili, e proprio dei fruges consumere nati. Tutti questi vocaboli dicono eccesso nel mangiare, amore al mangiare, e chi merita questi titoli è ingordo, vorace, avido se vuolsi, ma non ghiotto, ghiottone, leccone, perchè chi così è, cerca i buoni bocconi, la delicatezza del mangiare, la sostanza, il grasso, l’unto, come leccone vorrebbe pur dire: fra ghiotto e ghiottone non è differenza che di grado; il secondo è accrescitivo del primo. Goloso, in genere, chi pecca di gola, ch’è il vizio e il peccato così detto. Gola o golo, troncamenti suoi, dicesi pur anche il goloso: golosità significa meglio l’amore al mangiare; goleria, l’amore al mangiar ricercato. L’avido pare mangi cogli occhi, crede di non avere ad essere mai sazio, e sempre desidera nuovo cibo; l’ingordo mangia in fretta, non mastica bene per mangiar presto e molto; il vorace non mangia, divora: il vorace ha buoni denti e buon ventricolo; mangia per fame per lo più; l’ingordo, per golosità; l’avido, per brama o desiderio maggiori del bisogno. [immagine]
Nappa, Cappa, Gola, Focolare, Fusto - Il focolare è il luogo dove proprio si fa fuoco; la cappa gli sovrasta per raccogliere il fumo affinchè non si spanda nella casa: essa cappa finisce e mette nella gola, che è il canale che va su dentro il muro fin sul tetto dove si dirizza in un particolar modo di torretta detta fusto.

« In alcuni dialetti, quella che in Toscana chiamasi cappa del cammino, dicesi nappa. Nappa, in Toacana come altrove, per celia chiamasi il naso; ed ha l'accrescitivo nappone ». Tommaseo. [immagine]
Stretto, Gola, Passo, Varco, Valico, Callaia - La gola è quello spazio di terreno non troppo largo che resta fra due montagne le quali nelle loro sinuosità o sporti si avvicinino di molto: il passo è poi, in questo caso, il punto più stretto della gola, e dove proprio per uscirne fuori si ha da passare. Lo stretto è più generalmente braccio di mare fra due terre, relativamente molto vicine. Lo stretto di Messina, di Bonifazio, di Calais; quest'ultimo si dice anche passo, dal passaggio continuo de' viaggiatori tra la Francia e l'Inghilterra: non dimentichiamo però il celebre passo delle Termopile. Varco è poetico: attendere al varco; ha senso anche traslato, ed è aspettare il ragionatore a un certo punto in cui l'argomento gli sfugga o gli venga meno, e qui oppugnarlo e vincerlo. Valico è quel passo che si fa nelle siepi per passare nei campi; se è più largo è detto callaia. Dissi in altro articolo che callaia, che viene da calle, voce essa pure poetica, è quel sentiero fatto da chi primo passa sulla neve, e dove poi tutti un dietro l'altro vanno. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: goffe, goffi, goffo, goffredo, gogna, gogne, gol « gola » golacce, golaccia, goldoniana, goldoniane, goldoniani, goldoniano, gole
Parole di quattro lettere: godo « gola » gole
Vocabolario inverso (per trovare le rime): muffola, trifola, scrofola, pantofola, grufola, intrufola, zufola « gola (alog) » bagola, squarciagola, miagola, mandragola, fragola, afragola, sagola
Indice parole che: iniziano con G, con GO, iniziano con GOL, finiscono con A

Commenti sulla voce «gola» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze