Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «grido», il significato, curiosità, forma del verbo «gridare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Grido

Forma verbale
Grido è una forma del verbo gridare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di gridare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola grido è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (dir).
Divisione in sillabe: grì-do. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: gridò.
Anagrammi
Componendo le lettere di grido con quelle di un'altra parola si ottiene: +[bau, bua] = bugiardo; +emù = demiurgo; +alé = deraglio; +[eta, tea] = derogati; +[ave, eva] = derogavi; +[ire, rei] = digerirò; +[evi, vie] = digerivo; +gin = digrigno; +sos = digrosso; +ani = dirigano; +[eri, ire, rei] = dirigerò; +[evi, vie] = dirigevo; +noi = dirigono; +bis = disbrigo; +tan = droganti; +cra = drogarci; +ram = drogarmi; +ras = drogarsi; +[tar, tra] = drogarti; +sta = drogasti; +ace = ergodica; +eco = ergodico; +une = gerundio; ...
Vedi anche: Anagrammi per grido
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: arido, grado, grida, gride, gridi, grifo, guido, irido.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: arida, aride, aridi, irida, iride, iridi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: rido.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: sgrido.
Parole con "grido"
Iniziano con "grido": gridolini.
Finiscono con "grido": sgrido, sgridò, rigrido, rigridò.
Parole contenute in "grido"
rido. Contenute all'inverso: dir, odi.
Incastri
Inserendo al suo interno dan si ha GRIdanDO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "grido" si può ottenere dalle seguenti coppie: grifi/fido, grisù/sudo.
Usando "grido" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * doge = grige; * dogi = grigi; * doglia = griglia; * doglie = griglie; * doppia = grippia; * doppie = grippie; * dogliamo = grigliamo.
Lucchetti Riflessi
Usando "grido" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * odiamo = gramo; * odiano = grano; * odiata = grata; * odiate = grate; * odiati = grati; * odiato = grato; * odiava = grava; * odiavi = gravi; * odiavo = gravo; * odiammo = grammo; * odiasse = grasse; * odiassi = grassi; * odiavano = gravano; * odiavate = gravate.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "grido" si può ottenere dalle seguenti coppie: magri/doma, migri/domi, pagri/dopa, tigri/doti.
Usando "grido" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * magri = doma; * migri = domi; * pagri = dopa; * tigri = doti; doma * = magri; domi * = migri; dopa * = pagri; doti * = tigri; * tag = ridota.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "grido" si può ottenere dalle seguenti coppie: grige/doge, grigi/dogi, griglia/doglia, grigliamo/dogliamo, griglie/doglie, grippia/doppia, grippie/doppie.
Usando "grido" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sudo = grisù; * ateo = gridate; * avio = gridavi; * astio = gridasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "grido" (*) con un'altra parola si può ottenere: san * = sgridano; * arno = gridarono; * atre = gridatore; * atri = gridatori; siam * = sgridiamo; sarno * = sgridarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "grido"
»» Vedi anche la pagina frasi con grido per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Spesso il cosiddetto ultimo grido della moda è una vera stupidaggine.
  • E' bello in alta quota lanciare un grido per poi sentirne l'eco.
  • Chi sente un dolore improvviso emette un grido inconfondibile.
Titoli di Film
  • Il grido (Regia di Michelangelo Antonioni; Anno 1957)
Canzoni
  • Il grido del silenzio (Cantata da: Alessandro Errico; Anno 1996)
  • Grido d'amore (Cantata da: Matia Bazar; Anno 2005)
  • Un grido di gabbiani (Cantata da: Anselmo Genovese; Anno 1977)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Grido, Urlo

Clamore, Stupore, Grido, Strido, Strillo - Clamore, che viene dal verbo Clamare, il qual significa Parlare a voce molto alta, è formato da più voci insieme, che mandano suono rumoroso; dove lo Strepito è rumore di voci, di cose battute insieme, di passi concitati. - Il Grido è una voce sola, acuta, e mandata fuori con forza; mossa sempre da qualche passione o commozione dell'animo, onde: Grido di dolore, di rabbia, e simili. - Strido è grido acutissimo, quasi come quello dell'aquila. - Strillo è più acuto anche dello Strido; impetuoso, istantaneo, spesso provocato da acuto dolore. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Grido, Clamore, Gemito, Strido, Strillo, Urlo, Ululato, Stridore, Stridìo - Grido è la voce dell'uomo emessa con forza per chiamare, per lamentarsi o per esclamare: grido, se vuolsi, anche quello degli animali, ma la voce d'ognuno di essi ha un nome proprio e particolare. Clamore è grido di molti assieme: i clamori della moltitudine or sono applausi, or imprecazioni e rimproveri, ma più sovente questi che quelli; di chi è la colpa? Gemito, voce dell'uomo che piange e si duole.

« Strido, grido acuto di dolore, o spavento, se misto di più stridi, o se prolungato, stridìo. Il suono che lo stridere dei corpi fa, stridore. Strillo, grido di collera o di dolore, ma anche di altri sentimenti. D'un canto acuto e discordante diciamo altresì strillo e strillare ». Romani.

Stride la porta che gira sui cardini rugginosi. Stride il bambino in fasce per dar segno di qualche suo bisogno o dolore; strilla fatto grandicello, quando per qualche sua voglia non soddisfatta, piange, grida, smania e si dimena. L'urlo è del cane o del lupo; urlo in genere, la voce spaventevole e minacciosa delle fiere nei boschi, nei deserti. Urlo, la voce dell'uomo, più forte del gemito, più bassa e di suon più continuo e lamentevole del grido: urla l'uomo stanco di gridare e per manifestazione di dolore profondo fisico o morale. Ululato, è un seguito d'urli, ma più dimessi e non indicanti così manifestamente rabbia e furore: ululato, dalla sua forma vedesi essere frequentativo e diminutivo di urlo. [immagine]
Fama, Grido, Rumore, Celebrità, Nomèa - La fama va, corre di bocca in bocca, e cresce nel suo andare; il grido è cosa più clamorosa, più unisona, ma momentanea e passeggera; il rumore è forse clamoroso quanto il grido, ma meno chiaro, meno distinto; e più presto divien fioco, confuso, inintelligibile; presto muore in un vano suono. Anche per cosa di poco momento levasi sovente gran rumore. Ad acquistarsi un certo grido basta un'azione un po' risoluta; ma a meritarsi vera fama ci va l'opera di tutta la vita. Ad acquistarsi celebrità o nome celebre ci vanno opere grandi e degne, ed ora ben più che una certa abilità; e perciò un merito tal quale è cosa comune: l'indifferentismo o lo sdegno di chi sa qualche cosa è più difficile a vincersi, che non il destare la facile ammirazione degl'ignoranti.

«Nomea, più spesso in cattiva parte. Io ho sentito dire ne' dintorni di Firenze: non c'è la peggio che aver cattiva nomèa. Del resto, nomèa è voce comunissima in contado. E quando pur l'usano in buon senso, e' pare che intendano sempre meno di nome, o nome non bene meritato». Meini. [immagine]
Clamore, Grido - Il clamore è un complesso di grida: il grido è più acuto, il clamore più romoroso; questo racchiude come un'idea di rimprovero e forse anche di riclamo, come suona un poco la parola. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Grido d’armi, o Grido di guerra - Era un rumore bellicoso, proferito al principio o nel forte della pugna da un capo o da tutti i soldati insieme secondo gli scontri. Serviva anche ai cavalieri per farsi conoscere nelle battaglie o ne' tornei. Si trovano traccie di tal costume nell'antichità, e soprattutto assai espressamente nella Scrittura: al libro dei Giudici, capitolo VII, Gedeone dà per voce o grido di guerra le parole: Domino et Gedeoni, al Signore e a Gedeone. Presso i moderni il grido di guerra e la bandiera servivano a condurre le truppe alla guerra ed a riunirle ne' tornei; gli araldi d'armi mandavano il grido quando i cavalieri dovevano entrare in lizza.

Il grido della famiglia spettava sempre al primogenito, ed i minori non prendevano quello della propria casa se non che aggiungendovi il nome della loro signoria. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: grideresti, griderete, griderò, gridi, gridiamo, gridiate, gridino « grido » gridolini, griffa, griffante, griffanti, griffare, griffata, griffate
Parole di cinque lettere: gridi « grido » grifi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rido, arido, ibridò, ibrido, poliibrido, derido, sigfrido « grido (odirg) » rigrido, rigridò, sgrido, sgridò, irido, florido, rorido
Indice parole che: iniziano con G, con GR, iniziano con GRI, finiscono con O

Commenti sulla voce «grido» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze