Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «imporre», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Imporre

Verbo
Imporre è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è imposto. Il gerundio è imponendo. Il participio presente è imponente. Vedi: coniugazione del verbo imporre.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di imporre (obbligare, ordinare, pretendere, comandare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola imporre è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr.
Divisione in sillabe: im-pór-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: irrompe, reprimo.
imporre si può ottenere combinando le lettere di: pro + [meri, mire, remi, ...]; rom + [iper, peri, ripe]; [miro, mori, rimo] + per.
Componendo le lettere di imporre con quelle di un'altra parola si ottiene: +ada = adoperarmi; +ace = comparerei; +ace = compererai; +dee = deperiremo; +ano = imperarono; +[eta, tea] = imperatore; +tai = imperatori; +nei = impernierò; +[ali, ila, lai] = implorerai; +tai = importerai; +[evi, vie] = impoverire; +[avi, iva, vai, ...] = impoverirà; +voi = impoverirò; +[sai, sia] = impresario; +set = impresterò; +tan = improntare; +tan = impronterà; +ton = impronterò; +[pio, poi] = improperio; ...
Vedi anche: Anagrammi per imporre
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: imporrà, imporrò.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: more.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: imporrei.
Parole con "imporre"
Iniziano con "imporre": imporrei, imporremo, imporrete, imporrebbe, imporremmo, imporreste, imporresti, imporrebbero.
Parole contenute in "imporre"
porre. Contenute all'inverso: erro.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha IMPORRestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "imporre" si può ottenere dalle seguenti coppie: impose/serre, imporsi/sire, import/tre, importa/tare.
Usando "imporre" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * resi = imporsi; * reti = importi; coi * = comporre; * retata = importata; * retate = importate; * retino = importino; interim * = interporre.
Lucchetti Riflessi
Usando "imporre" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ersi = imporsi; * erta = importa; * erti = importi; * erto = importo; rimi * = riporre; commi * = comporre; premi * = preporre; antemi * = anteporre.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "imporre" si può ottenere dalle seguenti coppie: imporsi/resi, importata/retata, importate/retate, importi/reti, importino/retino.
Usando "imporre" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * serre = impose; * sire = imporsi; * tare = importa; interporre * = interim; * aie = imporrai; * remore = imporremo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "imporre" (*) con un'altra parola si può ottenere: * la = implorare; * lei = implorerei; * lato = imploratore; * temo = importeremo; * leste = implorereste; * lesti = imploreresti; * teste = importereste; * testi = importeresti.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "imporre"
»» Vedi anche la pagina frasi con imporre per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quel bel tipo di tuo cugino si voleva imporre ad ogni costo!
  • Se si ha rispetto per gli altri non bisogna imporre la propria opinione.
  • Prima di imporre il rispetto delle regole, bisogna dare il buon esempio rispettandole per primi!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Comandare, Ordinare, Imporre, Ingiungere - Il Comandare è generico e assoluto; l'Ordinare si riferisce a cosa determinata: il generale supremo comanda un esercito; il capo di stato maggiore ordina i movimenti. Il principale comanda che si eseguisca il lavoro; il maestro di casa ordina che cosa ciascuno dee fare. Qui ci comando io; ma non si potrebbe dire: Qui ci ordino io. - Parimente determinati sono l'Imporre e l'Ingiungere: il primo si fa per atto di autorità, e indica che la cosa imposta è più o meno grave; l'Ingiungere è più imperioso e più assoluto. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Commettere, Imporre, Ingiungere - Commettere per comandare, ordinare semplicemente, è ora poco in uso, essendosi tal vocabolo, direi così, assegnato ad indicare commissioni, ordinazioni commerciali o di manifatture. Imporre dinota maggior autorità; ingiungere significa maggior insistenza: Iddio, la legge, la coscienza impongono doveri generali; l'ingiunzione al contrario riflette cose speciali e particolari. [immagine]
Comandare, Ordinare, Imporre, Ingiungere - Il comandare è meno imperioso dell'ordinare, e perciò si può dire: comando e ordino che ciò si faccia; qui l'ordino è un rinforzo del comando: ad una cosa espressa in tal guisa è forza ubbidire: il comandare è più frequente, più vago, perciò talora viene trascurato o mal eseguito il comando: ordinare è più preciso, più diretto: si comanda a un figlio, a un servo, e sovente lasciano abbaiare; si ordina un lavoro ad un operaio, e tosto l'eseguisce. S'impone coll'autorità propria, o con quella che viene dal diritto, e dalla forza delle circostanze; s'ingiunge, se l'imporre non basta, ed è quasi un aggiungere l'effetto della determinata nostra volontà, come chi minacciasse di adoperare anche la forza morale o fisica, per fare che altri ubbidisca. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Imporre - e † IMPÒNERE. V. a., N. ass. e pass. Aff. al lat. aureo Imponere. Propriamente Porre sopra. Car. En. 2. 1174. (M.) Ciò detto, con la veste e con la pelle D'un villoso leon m'adeguo il tergo, E il caro peso agli omeri m'impongo. E 4. 921. Questi è quel pio Che seco adduce i patrïi Penati, E 'l vecchio padre agli omeri s'impose. (Tom.) Cresc. 63. Fanne impiastro, e imponi al pettignone e intorno alla verga.

T. Vang. La impone agli omeri suoi (la croce). – Gl'impongono una corona di spine. – Impose la spugna alla canna.

In questo medesimo senso si usa per lo più nel seguente modo. Omel. S. Greg. 1. 260. (M.) Li sacerdoti suoi per grazia dell'esorcismo impongono la mano ai fedeli e non permettono gli spiriti maligni più abitare nella loro mente. E 2. 143. Vedendo Gesù costei, la chiamò a sè e disse: Donna, liberata sei dalla tua infermità. Ed imposele la mano, ed incontanente si dirizzò.

2. T. Imporre le mani, per benedire e per guarire. Vang. Imporranno le mani sopra i malati.

3. T. Imporre le mani, per consacrare.

4. Per Porre sopra. Dant. Purg. 10. (C) Perch'io mi mossi col viso, e vedea… Un'altra storia nella roccia imposta. Benv. Cell. Orefic. 89. (M.) Sopra i detti fili si debbe mettere della medesima terra… e non s'imponga grossa come l'altra. Car. En. 1. 105. E moli e monti Lor (ai venti) sopra impose.

T. Vang. Imposero al giumento i vestimenti loro, e stette sovr'esso. Virg. I lieti nocchieri imposero alla poppa corone. Cresc. 65. Fanne impiastro, e imponi al…

E fig. Cosc. S. Bern. 104. (M.) Se l'umiltà non va innanzi a tutte l'opere nostre, e non le accompagnerà…, se non ci sarà da lato, alla quale noi ci accostiamo, e se non ci sarà imposta, per la quale siamo repremuti…

T. Imporre doveri, leggi, condizioni. – Imporre un carico. – Imporre vincolo, giogo. – Imporre ad altri la propria volontà. Vang. Ad altri impongono pesi insopportabili; ma essi non li voglion muover col dito.

5. Per Infliggere. Ovid. Simint. 1. 71. (Man.) Così impongo io le pene a' colpevoli. Segner. Crist. Instr. 3. 19. 13. Io credo che tutto il male avvenga di qua, perchè i confessori sono costretti ad imporre leggerissime penitenze per gravissime colpe.

6. Mettere imposizioni, o imposte, Porre aggravii. [Cont.] Stat. Sen. Lun. I. 319. Sieno eletti tre buoni uomini e leali de la detta arte, e' quagli debbino imponare ed imponganò la cabella a tutti e' tegnitori di vermiglio e cerbolatari, ed a tutti altri sottoposti de la detta arte. Cost. Cam. Siena, III. 82. Si spiani (la via) e s'acconci secondo che trae da la casa de filliuoli Salimbeni ne la quale dimora missere Alesandro infino a la casa overo celliere di missere Bartalommeo… a le spese deli uomini de quali sono le case… E li denari e le spese s'impongano per due uomini di coloro i quali pagare dovaranno de le dette expese. T. Imporre gravezze.

E ass. G. V. 10. 16. 1. (C) Ma li detti giudici corrotti, cui imposono a ragione, e cui fuori di ragione. Instr. Canc. 35. (M.) Non permetta giammai che s'imponga per il bisogno occorrente per tutt'un'annata.

Vario. G. V. 10. 31. (Mt.) Essendogli domandata la detta moneta… rispuose… come imporrebbe la moneta quando gli paresse luogo e tempo. E appresso:Tutto il popolo di Milano odiavano la sua tirannesca signoria.., sì non s'ardia d'imporre i danari al popolo.

7. Per Ordire e Avviare a far checchessia. Dant. Inf. 17. (C) Con più color commesse e soprapposte Non fer ma' in drappo Tartari nè Turchi, Nè fur tai tele per Aragne imposte. Pros. Fior. Borgh. Lett. 4. 4. 103. (M.) In questo mezzo io ordirò, o vogliam dire imporrò tutta la tela, ed anche la tesserò in gran parte.

8. Per Comandare, Commettere. Bocc. g. 5. p. 3. (C) Sorridendo, a lùi impose che principio desse alle felici novelle. E nov. 77. 28. E quivi il meglio del mondo spero di far quello che m'imporrai. Dant. Inf. 19. Ed io risposi, come a me fu imposto. Vit. SS. Pad. 2. 154. (M.) Il Prelato con umiltà dêe imponere a' sudditi l'ubbidienza. Guitt. Lett. 1. 5. Ciò 'nsegno, e ciò prego e impono a voi. T. D. 2. 25. Donne… e mariti che fur casti Come virtute e matrimonio imponne (ci impone). (Non solo non violarono la fede conjugale, ma esercitarono continentemente il lecito amore.) Virg. Non haec sollemnia nobis Vana superstitio Imposuit. = Cas. Gal. 11. (M.) In riconoscimento di tanta cortesia da voi usata verso di lui, mi ha imposto che io vi faccia un dono per sua parte.

T. Cic. La prima di quelle cose al mio ufticio appartiene: le altre due il popolo romano impone a voi. – La necessità ce lo impone. – La legge impone. – Imporre il giuramento.

T. Imporre credenze.
T. Vang. Fece come gl'impose l'angelo.
T. Col Di e l'Inf. M'impone di dirvi…

9. Imporre silenzio ad uno vale Ordinargli che si taccia, Far che altri non parli. Bocc. g. 6. pr. 6. (Man.) La reina le aveva ben sei volte imposto silenzio. Vit. SS. Pad. 1. 27. Impose loro silenzio, e non gli lasciò parlare, pognamo che bene dicessero la verità.

T. Vang. Udendo che egli aveva imposto silenzio a' Sadducei.

10. Per Attribuire. Bocc. Nov. 98. 26. (C) Quantunque alcuni altri sieno, che questa necessità impongono a quel ch'è fatto solamente. Coll. SS. Pad. (M.) La qual cosa sappiendo il Dottor delle genti S. Paolo, fatto idoneo ministro del nuovo testamento, non imponeva ciò al suo merito, nè alla sua fatica, ma alla sua misericordia. Vit. SS. Pad. 1. 86. Se il mio Dio… costrigneti di partire, perchè imponi tu questa virtù a me che sono uomo peccatore e povero d'ogni virtù?

11. [Camp.] Per Annunziare, Significare, e sim. Avv. Cicil. III. 2. Alli quali impone che vadano dentro alla città, e a loro (ai cittadini) impongano come il Maliscalco del re molto volontieri s'intrametterebbe…

12. † Per Apporre, Attribuire a torto, Imputare. Vit. SS. Pad. 1. 264. tit. (M.) D'una vergine che cadde in peccato…, e impose il peccato a un cherico innocente. E 265. Quello reo uomo, che l'avea corrotta, pregolla che imponesse quel peccato a un cherico. E 1. 47. Brigavansi d'imporgliene (ad Antonio) alquanti (peccati) falsamente. E altrove. (Mt.) Se tu vedi alcuno cadere in peccato, non imporre la colpa a lui, ma al nemico che lo impugna. [Camp.] S. Gir. Pist. 3. Mostreremo per alcune autoritadi della santa Scrittura, ch'ella ogni peccato che si commette impone, non a Dio, nè alla necessità della natura, ma alla volontà propria. S. Greg. Mor. Avanti ch'essi possano essere veracemente accusati delli loro difetti, essi con molta villania gl'impongono altrui. [B.] Ar. Fur. 21. 45. A lui non ho questo peccato imposto.

13. Per Assegnare, Prescrivere. Dant. Purg. 21. (C) Non gli avea tratta ancora la conocchia Che Cloto impone a ciascuno e compila. But. ivi: Cloto, cioè quella fata che si chiama Cloto, che ha ad assegnare e puonere a ciascheduno alla vita sua la parte del pennecchio della vita che è posto alla sua rocca, e però dice impone a ciascun, cioè a ciascheduno animale.

D. 2. 23. (M.) Il tempo che n'è imposto, Più utilmente compartir si vuole. Vinc. Mart. Lett. 59. lo non voglio imporvi penitenzia alcuna del lungo silenzio delle vostre lettere.

14. [Val.] Sostituire, Sottoporre. Vit. San Girol. Etrur. 1. 567. Comandò a' frati che non dicesseno più villania al lione, ma… che gl'imponesseno a fare l'uffizio dell'asinello, cioè che recasse le legne dal bosco.

15. Per Apportare, Cagionare. Bocc. Nov. 98. 36. (C) Nondimeno dovete sapere che io non cercai, nè con ingegno nè con fraude, d'imporre alcuna macula all'onestà ed alla chiarezza del vostro sangue.

16. Per Ingannare, Farsi credere falsamente, Sedurre con falsa apparenza di virtù o di ragioni. Menz. Sat. 3. (M.) Questa sentenza latinando espone; Ma in verità nel cuor non la consente, E con lingua mendace al volgo impone. Lami, Dial. (Mt.) E non vengano così a imporre con tante bugie a noi altri semplici galantuomini. Algar. Le più belle imprese, che impongono il più agli occhi del vulgo, svaniscono esaminate da occhio critico.

17. Impor carne, o Imporre semplicemente, il diciamo per Ingrassare. Cecch. Esalt. Cr. 5. 7. (M.) Son io invecchiato? G. Anzi fatto più bello, Ch'hai imposto carne.

Cavalc. Frutt. ling. cap. 35. (M.) La tela della vita è spesse volte tagliata per morte in sul telajo, cioè mentre che l'uomo impone e cresce corporalmente.

18. Imporre il canto è il Dar principio a cantare in coro. Serd. Stor. 1. 17. (C) Alcuni pochi imponevano il canto, e gli altri rispondevano; e poi tutti insieme con pienissimo suono gridavano, alzando per misurati spazi le voci, di maniera che ferivano l'aria. Car. Long. Sof. 65. (M.) Era il primo ad imporre certe crocchie marinaresche, ed imposto che egli avea, tutti gli altri al calar della sua voce, come un coro… rispondevano. Bisc. M. Relaz. 174. (Man.) Di poi dopo a questo s'impone da tutto il clero solennemente quest'inno: Veni, creator spiritus. E 177. Arrivati alle mura della santa Pieve s'impone: Te Deum laudamus, ecc. [Giust.] Stor. Ind. 1. 32. Alcuni pochi imponevano il canto, e gli altri rispondevano.

19. Imporre leggi vale Darle, Stabilirle, Decretarle. Tass. Ger. 1. 9. (M.) E leggi imporre, ed introdur costume, Ed arti e culto di verace Nume. E 1. 33. (Man.) Imponga ai vinti legge egli a suo senno.

T. Prov. Tosc. 260. Si può imporre la legge, ma non la prudenza. (Il senno e la virtù non s'insegnano nè si comandano.)

20. Imporre l'ultima mano vale Dare l'ultima mano. Ovid. Simint. 3. 112. (Man.) L'ultima mano fu imposta alla tarda battaglia.

21. Imporre nome, o il nome, vale Darlo. Bocc. Com. Inf. cap. 1. (M.) Non parve a lui dovere essere contento che questo nome da' suoi parenti gli fosse imposto casualmente, come molti ciascun dì se ne pongono, per dimostrare quello essergli per disposizione celeste imposto, a due eccellentissime persone in questo libro si fa nominare.

T. Imporre un sopranome.

22. Imporre fine alla vita vale Morire, Uccidersi. Ott. Com. Dant. Inf. 13. 245. (M.) Nel quale luogo il detto Enrico, dicendo che figliuolo d'imperadore non dovea stare in carcere, alla sua vita impose fine.

23. [Camp.] Imporre innanzi, per Imbandire, Porre dinanzi in su la mensa. S. Gir. Pist. 2. Voglio adunque che tu non abiti con la madre tua, e spezialmente perchè ella t'imponesse innanzi dilicati cibi, spregiandoli tu, non la contristi.

24. Imporre, per Dar la monta, parlandosi di cavalli. Car. En. 7. 423. (M.) Allor che all'incantate sue giumente Eto e Piroo furtivamente impose.

25. Imporla troppo alta. Maniera proverbiale che si dice del Cominciare a tener vita splendida e più magnifica che le proprie facultà non ricercano. (C)

26. (Scult.) [Mil.] Imporre. Lo stesso che Comporre, Mettere insieme. Cell. Arte di Disegno, p. 218. E' piglia un valent'uomo terra e cera, e comincia a imporre una sua graziata figura.

27. (Pitt.) Per Abbozzare. Vasar. Voc. Dis. ecc. (Mt.) Imporre a fresco.

[Cont.] Vas. Pitt. XXI. Seccata questa mestica lo artefice, o calcando il cartone, o con gesso bianco da farti disegnando l'abozza, il che alcuni chiamano imporre.

E detto degli smalti. Benv. Cell. Oref. 36. (Mt.) La prima volta che s'impone lo smalto, si domanda dar la prima pelle.

28. [Palm.] Imporre, detto del grano, lo stesso che Allegare: ed esprime il formarsi del granello nella spiga, e tenervisi dopo la fioritura. Nella spiga il grano fiorì e impose. – I grani hanno imposto bene.

29. (Agr.) [Giul.] Imporre, d'innesto. Quando l'occhiellino del piantone domestico si confronta coll'altro silvano, che s'impone sull'altro. allora è il meglio: l'innesto va a perfezione. Virg. Modus inserere, atque oculos imponere.

30. [Rig.] T. de' Cerajuoli. Formare le prime camicie o quasi l'anima al cero; al che adopran comunemente cera d'inferior qualità. Dicono anche Sottanare,quasi Far la sottana al cero. = Ricett. Fior. Prov. (Man.) E per di sotto a imporre sopra i lucignoli possino mettere e lavorare di detta simil cera.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: imporporata, imporporate, imporporati, imporporato, imporrà, imporrai, imporranno « imporre » imporrebbe, imporrebbero, imporrei, imporremmo, imporremo, imporreste, imporresti
Parole di sette lettere: imporrà « imporre » imporrò
Lista Verbi: impollinare, impolverare « imporre » importare, importunare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): forre, camorre, porre, deporre, preporre, anteporre, riporre « imporre (erropmi) » comporre, decomporre, ricomporre, fotocomporre, scomporre, proporre, riproporre
Indice parole che: iniziano con I, con IM, iniziano con IMP, finiscono con E

Commenti sulla voce «imporre» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze