Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «improvviso», il significato, curiosità, forma del verbo «improvvisare» aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Improvviso

Forma verbale
Improvviso è una forma del verbo improvvisare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di improvvisare.
Aggettivo
Improvviso è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: improvvisa (femminile singolare); improvvisi (maschile plurale); improvvise (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di improvviso (inatteso, inaspettato, insospettato, imprevisto, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
inaspettato (14%), temporale (11%), lampo (7%), subito (6%), inatteso (6%), malore (5%), subitaneo (4%), immediato (4%), sorpresa (3%), paradiso (2%), imprevisto (2%), adesso (2%), istante (2%), repentino (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola improvviso è formata da dieci lettere, quattro vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: vv.
Divisione in sillabe: im-prov-vì-so. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: improvvisò.
Anagrammi
Componendo le lettere di improvviso con quelle di un'altra parola si ottiene: +[dan, dna] = improvvisando; +[ami, mai, mia] = improvvisiamo; +ava = sopravviviamo; +vana = improvvisavano; +[erme, mere] = improvviseremo; +ressa = improvvisassero; +[massi, sisma] = improvvisassimo; +[zaini, zinia] = improvvisazioni; +renna = improvviseranno; +[amici, micia] = improvvisiamoci; +[nasse, sanse] = sopravvenissimo; +vessa = sopravvivessimo; +[antere, eterna, tenera] = provvisoriamente; +nausea = supervisionavamo; +berbere = improvviserebbero; +canalizza = sprovincializzavamo.
Vedi anche: Anagrammi per improvviso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: improvvido, improvvisa, improvvise, improvvisi.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: iroso, iris, provi, provo, pois, poso, rovi, rovo, roso, riso, ovvio.
Parole contenute in "improvviso"
pro, ovvi, viso. Contenute all'inverso: osi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "improvviso" si può ottenere dalle seguenti coppie: improvvido/doso.
Usando "improvviso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * soda = improvvida; * sode = improvvide; * sodi = improvvidi; * sodo = improvvido.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "improvviso" si può ottenere dalle seguenti coppie: improvvida/soda, improvvide/sode, improvvidi/sodi, improvvido/sodo.
Usando "improvviso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * doso = improvvido; * ateo = improvvisate; * avio = improvvisavi; * astio = improvvisasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "improvviso" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = improvvisarono; * atre = improvvisatore; * atri = improvvisatori.
Frasi con "improvviso"
»» Vedi anche la pagina frasi con improvviso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Lo schianto è stato improvviso e ha colto tutti di sorpresa.
  • All'improvviso è scoppiato un temporale che ci ha costretti a cercare riparo sotto ad un balcone.
  • Spesso se improvviso, il discorso mi riesce meglio di quando lo preparo prima.
Titoli di Film
  • Il paradiso all'improvviso (Regia di Leonardo Pieraccioni; Anno 2003)
Canzoni
  • Come il sole all'improvviso (Cantata da: Zucchero; Anno 1986)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Estemporaneo, Improvviso - Estemporaneo si dice specialmente di composizioni poetiche, fatte senza precedente preparazione, e de' poeti stessi che compongono così e cantando i loro versi. - Improvviso è tutto ciò che avviene senza che altri se lo aspetti o lo abbia preveduto, per poter provvedere a ciò che potesse bisognare. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Estemporaneo, Improvviso, Inaspettato, Inopinato, Insperato - Estemporaneo, il poeta che dice versi all'improvviso; estemporanee, le poesie così dette: estemporaneo significa propriamente fuori del tempo, e così le poesie nate istantaneamente senza bisogno del tempo bastantemente lungo che altri impiegherebbe a pensarle, a comporle. Improvviso, non previsto; inaspettato non aspettato; inopinato, non pensato, non creduto probabile o possibile; insperato, non isperato, abbenchè desiderato forse; cosa improvvisa abbaglia il senso; cosa inaspettata conturba l'animo; cosa inopinata travolge l'opinione preconcetta; cosa insperata rallegra l'animo pel godimento d'un bene non creduto possibile. [immagine]
All’improvvista, Alla sprovvista, All’improvviso, Alla sprovveduta o sprovveduto - All'improvviso dicesi di cosa non preveduta; all'improvvista di cosa non aspettata; alla sprovvista di cosa strana che succeda senza che l'uomo vi sia preparato, e anche senza che v'abbia colpa; alla sprovveduta invece, cosa usuale che succeda all'istante ma a cui l'uomo dovrebb'essere preparato sempre, e per cui se gliene vien danno tutta sua è la colpa. La morte può cogliere l'uomo all'improvviso, ma nol dovrebbe alla sprovveduta, cioè trovarlo sprovveduto. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Improvviso - [T.] Avv. Aureo lat. Più spedito che Improvvisamente; e con altre partic. forma altre locuz. avverb. V. § 5 e seg.

Di casi e fatti. T. Cic. Gli accade improvviso, fuor d'ogni credere. = G. V. 8. 75. 2. (C) Veggendosi improvviso assalire, si misono in sconfitta. T. Ar. Fur. 11. 53. Nessun ripar fan gl'isolani, o poco: Parte ch'accolti son troppo improvviso, Parte…

2. Segnatam. d'umane azioni volontarie. T. Cic. Improvviso irruppero nel campo. = Galat. 65. (C) Niuna cosa muove l'uomo piuttosto ad ira, che quando improvviso gli è guasto sua voglia e il suo piacere.

3. Col Tutto prima, è intens., come Tutt'a un tratto, e sim., ma è men com. di questo. [Cors.] Bart. Vit. Zucch. 2. 9. Mancò tutto improvviso l'acqua della fontana.

4. Di pensieri e parole non meditate. Ar. Fur. 7. 1. (C) Molti consigli delle donne sono Meglio improvviso, che a pensarvi, usciti. G. V. 7. 139. 3. Il conte… rispose improvviso e subito (poteva rispondere improvviso e non subito; subito e non improvviso). Malm. 1. 61. Canta improvviso come una calandra. T. Certi improvvisatori che cantano troppo subito, dánno sospetto di non cantare improvviso. = Lasc. Rim. 2. 258. (Man.) Nel comporre ha buona vena; Dice improvviso.

5. D'improvviso. Lat. aureo. De improviso, Ex improviso. Tass. Ger. 1. 47. (C) Quivi a lui d'improvviso una donzella Tutta, fuor che la fronte, armata apparse. T. Pl. Ho d'improvviso ritrovata la mia figliuola.

T. Cic. D'improvviso rintoppare ne' nemici. = Car. Lett. 1. 143. (C) La morte ce l'ha, così d'improvviso, rubato, avanti che il mondo n'abbia colto quel frutto che n'aspettava, e che di già vedeva maturo.

Car. Lett. vol. 2. num. 3. (C) Se sapeste gli affanni miei, non mi richiedereste d'imprese… Pure dirò, così d'improvviso, che per motto di quel vostro seggio sotto al monte, non mi soccorre per ora detto nè greco nè latino che venga dall'antico. – Del dire, e sim., il più com. è All'improvviso. V. il § seg.

6. All'improvviso. Dep. Decam. 95. (C) Chi volesse anche che fosse verso, non errerebbe per avventura, tenendo pur fermo che fusse all'improvviso trovato e soggiunto del suo da Dioneo in luogo del proprio. T. Rim. burl. 24. Versi fatti all'improvviso.

T. D'improvviso, avviene cosa, apparisce persona. Per caso che segua d'improvviso, deve l'uomo risolversi all'improvviso. Vero è che diciamo anche Morire all'improvviso. Prov. Tosc. 363. All'improvviso come il fulmine. = Bern. Orl. 1. 9. 1. (C) Quando Fortuna avversa gli saetta Allo 'mprovviso, e quando men s'aspetta. T. Ma Parlare, Cantare, Dire versi all'improvviso; no, d'improvviso. V. anche il primo es. in IMPROVVISARE. = Ar. Fur. 7. 80. (Gh.) Assaltò li guardiani all'improvviso, E si cacciò tra lor col ferro in mano. T. All'… dice più espressam. l'impreristo dell'atto, e il cogliere sprovveduto; Di dice la subita prontezza. Questo senso di All'è comprovato dal seg. inusit.

† Bern. Orl. 34. 44. (Gh.) Il ladro l'ha trovata all'improvvisa In quel pensiero, e la spada le piglia.
Improvviso - e † IMPROVISO. [T.] Agg. Dall'aureo lat. Provisus e In; ma nell'it. il part. fa Impreveduto e Imprevisto (V.); questo è agg., e dice non tanto la negaz. d'ogni provvidenza o previdenza, quanto il modo del giungere, che più o meno riscuole chi riceve l'impressione. Anche questo, aureo lat. T. Cic. Cosa che gli accadde improvvisa e inopinata. (Nell'Inopinato è idea di più indeterminatezza. Non pensato è ancora meno d'Inopinato.) = Morg. 19. 113. (C) Ch'ogni improvviso ben più piacer suole, Come il mal non pensato anco più duole. T. Cic. Nascono tante guerre di subito e improvvise.

2. Sin qui de' fatti. De' sentimenti e delle opere umane, Improvviso non dice tanto Imprevisto, quanto Non assai preparato. T. Cic. Dond' è mai tanto amore così improvviso e così repentino? (Repentino è ancora più; e suol più avere mal senso.)

T. Nell'impeto del dire improvviso. – Versi, Canti improvvisi.

3. Quindi Sost. Un improvviso, sottint. Componimento, o sim. Salvin. Annot. Buon. Tanc. 1. 4. (Mt.) La quale contadina, col suo facile, pronto e franco e giudicioso improvviso, ha fatto stupire, nonchè Fiorenza, Roma medesima. Fag. Com. Non stare a accendere lumi, perchè l'improvviso richiede giusto l'oscurità. Sacc. Rim. Più spropositi direte, più sarà curioso l'improvviso. – Plur. Salvin. Cas. 7. Aristotile afferma, della poesia in genere disputando, dagli autoschediasmi cioè dagli improvvisi esser ella progenerata. † Lib. Son. 17. (Man.) Pregandola di suoni e d'improvviso. T. Stampa i suoi improvvisi, più it che Improvvisazioni.

4. Delle pers. T. Virg. Improvvisi verranno. = Tass. Ger. 11. 64. (C) Giunsero inaspettati ed improvvisi. Bern. Orl. 1. 13. 47. (Man.) Cenando insieme in allegrezza e 'n riso, Eccoti Truffaldin giunto improvviso.

5. Di cosa non vista, non avvertita. Non com. nell'it., ma chiaro. T. Virg. Come chi, tra aspre spine, calpestò una serpe improvvisa.

6. † Nel senso di Sprovveduto, Impreparato, Colto o da cogliere alla sprovvista. Filoc. 1. 135. (C) Credendo li loro avversarii trovare improvvisi. G. V. 6. 35. 2. La gente dello 'mperadore, improvvisi, e non con ordine, e con poca guardia…, misonsi in fuga. Ar. Fur. 6. 53. (Gh.) Pur meglio fia che non vadi improvviso, E de' costumi suoi tu sappia parte.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: improvviserete, improvviserò, improvvisi, improvvisiamo, improvvisiamoci, improvvisiate, improvvisino « improvviso » imprudente, imprudentemente, imprudenti, imprudenza, imprudenze, impudente, impudentemente
Parole di dieci lettere: improvvisi « improvviso » imprudente
Lista Aggettivi: improvvido, improvvisato « improvviso » imprudente, impudico
Vocabolario inverso (per trovare le rime): inviso, avvisò, avviso, preavvisò, preavviso, ravvisò, ravviso « improvviso (osivvorpmi) » falso, falsò, valso, prevalso, equivalso, invalso, eccelso
Indice parole che: iniziano con I, con IM, iniziano con IMP, finiscono con O

Commenti sulla voce «improvviso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze