Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «lanciare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Lanciare

Verbo
Lanciare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è lanciato. Il gerundio è lanciando. Il participio presente è lanciante. Vedi: coniugazione del verbo lanciare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di lanciare (gettare, emettere, buttare, scaraventare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola lanciare è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: lan-cià-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: craniale, lancerai.
lanciare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): nel + [acari]; nei + carla; [neri] + [alca]; lenì + [arca]; [ceri] + lana; crine + ala; [celi] + rana; [lenci] + ara; rna + [alice]; [ari] + lance; iran + [alce]; [ali] + [carne]; [lari] + [acne]; lina + [acre]; [nera] + [alci]; alé + [carni]; [lare] + [acni]; [lane] + [acri]; [aeri] + clan; [arile] + can; [aneli] + cra.
Componendo le lettere di lanciare con quelle di un'altra parola si ottiene: +gal = anallergica; +gli = anallergici; +[gol, log] = anallergico; +tac = anticalcare; +top = anticorpale; +top = antilocapre; +tot = articolante; +bot = brancoliate; +uni = calunnierai; +alt = cantarellai; +doc = caricandole; +[avi, iva, vai, ...] = cavalierina; +[evi, vie] = cavalierine; +ivi = cavalierini; +voi = cavalierino; +tot = cialtronate; +con = cicaleranno; +ani = incanalerai; +nei = incanalerei; +pus = incapsulare; +pus = incapsulerà; +sto = inscatolare; ...
Vedi anche: Anagrammi per lanciare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: lanciate, lanciere, lasciare, linciare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: lance, lana, lane, lare, lire, anca, ance, acre, care.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: lanciarle, lanciarne, slanciare.
Parole con "lanciare"
Finiscono con "lanciare": slanciare, bilanciare, rilanciare, sbilanciare, aviolanciare, controbilanciare.
Parole contenute in "lanciare"
ancia, lanci, lancia. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "lanciare" si può ottenere dalle seguenti coppie: latra/tranciare, latri/trinciare, lancio/ciociare, lanciai/ire, lanciamo/more, lanciata/tare, lanciatore/torere.
Usando "lanciare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: motolancia * = motore; * areno = lancino; cola * = conciare; * remo = lanciamo; * areata = lanciata; * areate = lanciate; * areati = lanciati; * areato = lanciato; * rendo = lanciando; * evi = lanciarvi; * resse = lanciasse; * ressi = lanciassi; * reste = lanciaste; * resti = lanciasti; * retore = lanciatore; * retori = lanciatori; * arenante = lancinante; * arenanti = lancinanti; ricola * = riconciare; * ressero = lanciassero; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "lanciare" si può ottenere dalle seguenti coppie: lanciata/atre, lanciato/otre.
Usando "lanciare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = lancino; * ermo = lanciamo; * erta = lanciata; * erte = lanciate; * erti = lanciati; * erto = lanciato; trial * = trinciare.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "lanciare" si può ottenere dalle seguenti coppie: motolancia/remoto.
Usando "lanciare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * motolancia = remoto; remoto * = motolancia.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "lanciare" si può ottenere dalle seguenti coppie: lancia/area, lanciata/areata, lanciate/areate, lanciati/areati, lanciato/areato, lancinante/arenante, lancinanti/arenanti, lancino/areno, lanciai/rei, lanciamo/remo, lanciando/rendo, lanciasse/resse, lanciassero/ressero, lanciassi/ressi, lanciaste/reste, lanciasti/resti, lanciate/rete, lanciati/reti, lanciatore/retore, lanciatori/retori.
Usando "lanciare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: conciare * = cola; * trinciare = latri; riconciare * = ricola; lancio * = ciociare; * more = lanciamo; * mie = lanciarmi; * vie = lanciarvi; * torere = lanciatore; motore * = motolancia.
Intarsi e sciarade alterne
"lanciare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: lire/anca.
Intrecciando le lettere di "lanciare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = lanciatrice.
Frasi con "lanciare"
»» Vedi anche la pagina frasi con lanciare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Se ti fai lanciare le chiavi di casa dalla finestra, rischi di romperle e di farti male!
  • E' severamente vietato lanciare oggetti fuori dai finestrini dei treni in corsa.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Lanciare, Slanciare, Avventare, Gettare, Buttare, Tirare, Slanciarsi, Avventarsi, Gettar le parole, Gettare una parola, Buttar là una parola - Lanciare è gettare cosa da un luogo all'altro per aria sicchè vi giunga senza toccar terra. Slanciare pare che indichi più sforzo. Avventare è gettare contro: s'avventano e cose e parole; e sassi e ingiurie. Avventarsi è scagliarsi su o contra qualcuno o qualche cosa con ira per lo più o per impazienza onde non ci sfugga. Buttare è urtare o spingere, o gettare giù: buttare su, non si direbbe forse propriamente: buttare là, esprime dispregio della cosa e il poco valore suo, o il poco conto che se ne fa. Una fontana getta acqua; le piante buttano quando mettono i primi germogli: gettare statua o altro in bronzo, in oro, in argento, o altro metallo, è significato tutto peculiare di questo verbo: v'è poi il gettare via al proprio e al figurato, significati che tutti conoscono. Slanciarsi in aria, per saltare quanto più in alto si può; slanciarsi contro, incontro è meno di avventarsi; può indicare l'impazienza, ma non così chiaramente l'ira o altra passione bollente. Lanciare per varare dicesi propriamente de' bastimenti nuovi che dal cantiere vengono messi in mare. Tirare un'archibugiata, una cannonata è pigliare di mira checchessia, acciò la palla vada a colpirvi dentro; dicesi anche tirare un colpo di cannone quando non è che a polvere; ma allora più propriamente dovrebbe dirsi sparare. Gettare le parole è parlare invano, è parlare ai sordi, o peggio che ai sordi, a chi non intende o non vuol intendere. Gettare una parola è dirla con qualche argomento di fiducia o almeno di lusinga che abbia valere: buttarla là è dirla a modo di saggio, per vedere se attacca, se frutta; o con malizia per vedere se altri vi resta accalappiato, e sentendone una ne dica dieci su ciò che si vuole; se però s'ha da fare con gente più destra e più accorta di noi, gettare una parola, o il buttarla là come si vuole, riesce inutile, e le son parole gettate. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Lanciare - V. a. e N. ass. Scagliare la lancia, o sim. In Tert. Lanceare. G. V. 11. 65. 2. (C) Lanciata gli fu una corta lancia manesca. M. V. 10. 97. Lo Re imprima lanciò, e fedì imprima lo re Vermiglio.

2. E fig. Coll. SS. Pad. 5. 14. 61. (C) Lanciando contro ad esso dardi di digiuni cotidiani. Dant. Rim. 15. Lo fin piacer di quello adorno viso Compose il dardo che gli occhi lanciaro.

3. Percuotere, o Ferire di lancia. Lib. Pred. (M.) Fu preso e legato…, maladetto e condennato, crocifisso e lanciato.

4. Trasl. Dant. Purg. 7. (C) E quindi viene 'l duol che sì gli lancia. But. ivi: Che si gli lancia, cioè lo dolore che sì gli tormenta.

5. T. † Per Ferire in generale. Buonag. D. M'à lanciato e mi distringie La più dolze criatura. Tert. Lanceare, neut.

6. Ass. Col terzo caso, per Colpire. [Val.] Lanc. Eneid. 2. 179. D'uno miracolo, che avvenne sopra colui, che lanciò al cavallo.

7. Arme da lanciare diconsi Quelle che si lanciano con mano, come dardi, giavellotti, e sim. Serd. Stor. 4. 149. (M.) Si combatte dall'una e dall'altra parte con artiglierie, e con arme da lanciare,… E appresso: Fino a che si combattè di lontano con arme da lanciare,…

8. Trasl. T. Lanciare qualche mala parola. – Lanciare un proclama. – Certe leggi mal ponderate, e ostili alle coscienze e alle borse, sono lanciate e non promulgate.

9. Lanciar cantoni, o campanili, fig., vale Aggrandire e Magnificar checchessia con parole, Iperboleggiare. Varch. Ercol. 54. (C) Quando alcuno in favellando dice cose grandi, impossibili, o non verisimili…, s'usa dire…: ei lancia cantoni, ovvero campanili in aria. Lib. Son. 8. E va pe' cerchiolin levando il grido, Lanciando campanili. E 117. Pur anch'io lancio i campanil per aria.

10. N. pass. Gettarsi con impeto, Scagliarsi, Avventarsi. Dant. Inf. 25. (C) E un serpente con sei piè si lancia Dinanzi all'uno,… Red. Ins.81. Talvolta veniva lor fatto di lanciarsi fuora del vaso. Malm. 3. 76. E gli si lancia addosso a cavalcioni.

11. N. ass. Lanciare, per Dire farfalloni. Varch. Ercol. 54. (M.) Quando alcuno in favellando dice cose grandi, impossibili, o non verisimili…, se fa ciò senza cattivo fine, s'usa dire: egli lancia, o scaglia, o sbalestra, o strafalcia, o arrocchia.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: lanciandosi, lanciano, lanciante, lancianti, lanciapiattelli, lanciarazzi, lanciarci « lanciare » lanciarla, lanciarle, lanciarli, lanciarlo, lanciarmi, lanciarne, lanciarono
Parole di otto lettere: lanciano « lanciare » lanciata
Lista Verbi: laminare, lampeggiare « lanciare » languire, lapidare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): intralciare, stralciare, selciare, spulciare, agganciare, riagganciare, sganciare « lanciare (eraicnal) » bilanciare, controbilanciare, sbilanciare, rilanciare, aviolanciare, slanciare, tranciare
Indice parole che: iniziano con L, con LA, iniziano con LAN, finiscono con E

Commenti sulla voce «lanciare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze