Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «largheggiare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Largheggiare

Verbo
Largheggiare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è largheggiato. Il gerundio è largheggiando. Il participio presente è largheggiante. Vedi: coniugazione del verbo largheggiare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola largheggiare è formata da dodici lettere, cinque vocali e sette consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: gg. Lettera maggiormente presente: gi (tre).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: largheggerai.
largheggiare si può ottenere combinando le lettere di: righe + raggela; leghe + raggira; [aghi, ghia] + reggerla; laghi + reggerà; larghi + reggae; gag + rilegherà; raggi + legherà; [lare, real] + aggreghi; [gerla, lager, large] + garighe; alghe + gregari; righerà + legga.
Componendo le lettere di largheggiare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = largheggiassero.
Vedi anche: Anagrammi per largheggiare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: largheggiate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: larghi, large, larga, lare, lari, laghi, lager, leggi, legga, legge, legare, lega, lire, areare, area, aree, aria, arie, arare, arre, aghi, agire, agre, ahia, reggia, reggi, reggae, regga, regge, regia, regie, regi, rare, ghia, ghie, gare.
Parole contenute in "largheggiare"
già, giare, larghe, largheggi, largheggia. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "largheggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: lago/gorgheggiare, larva/vagheggiare, largheggiai/ire, largheggiamo/more, largheggiata/tare.
Usando "largheggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = largheggino; gola * = gorgheggiare; * remo = largheggiamo; * areata = largheggiata; * areate = largheggiate; * areati = largheggiati; * areato = largheggiato; * rendo = largheggiando; * resse = largheggiasse; * ressi = largheggiassi; * reste = largheggiaste; * resti = largheggiasti; * ressero = largheggiassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "largheggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: largheggiata/atre, largheggiato/otre.
Usando "largheggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = largheggino; goal * = gorgheggiare; * ermo = largheggiamo; * erta = largheggiata; * erte = largheggiate; * erti = largheggiati; * erto = largheggiato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "largheggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: largheggia/area, largheggiata/areata, largheggiate/areate, largheggiati/areati, largheggiato/areato, largheggino/areno, largheggiai/rei, largheggiamo/remo, largheggiando/rendo, largheggiasse/resse, largheggiassero/ressero, largheggiassi/ressi, largheggiaste/reste, largheggiasti/resti, largheggiate/rete, largheggiati/reti.
Usando "largheggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: gorgheggiare * = gola; * gorgheggiare = lago; * vagheggiare = larva; * more = largheggiamo.
Sciarade incatenate
La parola "largheggiare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: largheggi+giare, largheggia+giare.
Frasi con "largheggiare"
»» Vedi anche la pagina frasi con largheggiare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Tutto si può dire del mio ex titolare, meno che amasse largheggiare con i suoi dipendenti.
  • E' molto amato il capo di quell'azienda, per il suo largheggiare sul premio di produzione, quando si ottengono buoni risultati.
  • È così tirchio che non riesce a largheggiare neanche nei complimenti ai vincitori.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Largheggiare - V. n. ass. Dare abilità o facoltà; ma in questo senso è v. a. In Pl. altri lesse Largitari; ma dubbio. F. V. 11. 76. (C) Il detto messer Giovanni…, che stadico era a Calese, villanamente, essendo largheggiato d'andare a cacciare, e uccellare a sua volontà, si fuggi.

2. Per Usar liberalità di donativi, o d'altro. Tac. Dav. Stor. 1. 252. (C) Ottone, per non si tôrre i centurioni, largheggiando co' soldati, promise che il fisco farebbe ogni anno que' pagamenti. E 2. 293. Vespasiano offerì meno nella civil guerra, che gli altri non usavano nella pace: col tener forte di non largheggiare a' soldati, l'esercito faceva migliore.

3. Largheggiare di parole si dice dell'Essere largo in promettere. (C)

In questo senso dicesi anche Largheggiare semplicemente. Tac. Dav. Stor. 3. 303. (M.) A' tribuni e centurioni largheggiava di mantenere quanto concedette Vitellio.

4. Largheggiare vale anche Essere diffuso in parole. Dav. Lett. 2. Bacc. Val. (M.) Questi fiorentini libri ne' latini largheggiano, come il nove nel dieci (come dire: vi ballano dentro alla larga), e ne' franzesi… passeggiano come nel quindici (parla della Traduzione di Tacito, fatta in fiorentino, e in francese).

[T.] Ha senso e buono e non buono, e soc. e mor.; non mai semplicem. mater., come Largo sovente. Non buono nel modo T. Largheggiare col denaro altrui; Largheggiare fuori di tempo. L'ha buono nel seg. [Cast.] LB. Albert. Pad. Fam. p. 15. In quelli tempi era giovane, spendeva e largheggiava.

T. Nel preced. ass.; ma, abbia o no partic., è sempre neut., perchè vale Dimostrarsi largo, Essere largo; ma sovente piuttosto Dimostrarsi che Essere. Anco chi non è largo per abito, talvolta lagheggia o per necessità o per mala arte, o per più stringere il prossimo ne' suoi lacci. Il negoziante largheggia ne' prezzi coll'amico, coll'avventore; ma anche col forestiero in una cosa largheggia, in un'altra poi si ricatta.

T. Ha senso buono nel modo Largheggiare di soccorsi. Largheggiare di qualche offerta. Men bene Largheggiare d'offerte. Peggio Di promesse. (Col Di pare dica un po' meno che coll'In.) – Largheggiare di cortesia dice le abituali maniere; Di cortesie dice gli atti. – Largheggiare di fiducia, dimostrandone oltre a quel che parrebbe altri doverla ispirare.

T. In gen. D'ogni dimostrazione di stima e d'affetto, ass. Cogl'indiscreti non è da largheggiare tanto; ne abusano.

T. Largheggiare in parole può voler dire, e non fare altra larghezza nel bene che di parole; e anco semplicem. Parlare oltre al necessario, e oltre a quello che si converrebbe. Largheggiare in dichiarazioni, in citazioni, in prove, Fornirne in copia o per condiscendere all'altrui bisogno o alla voglia, o per far mostra di sapere e di buon volere.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: largheggiai, largheggiammo, largheggiamo, largheggiando, largheggiano, largheggiante, largheggianti « largheggiare » largheggiarono, largheggiasse, largheggiassero, largheggiassi, largheggiassimo, largheggiaste, largheggiasti
Parole di dodici lettere: largheggiano « largheggiare » largheggiata
Lista Verbi: lapidare, lardellare « largheggiare » laringectomizzare, lasciare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): focheggiare, archeggiare, parcheggiare, petrarcheggiare, scheggiare, vagheggiare, vangheggiare « largheggiare (eraiggehgral) » gorgheggiare, occhieggiare, taglieggiare, arieggiare, dannunzieggiare, ozieggiare, aleggiare
Indice parole che: iniziano con L, con LA, iniziano con LAR, finiscono con E

Commenti sulla voce «largheggiare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze