Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «legale», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Legale

Aggettivo
Legale è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: legale (femminile singolare); legali (maschile plurale); legali (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di legale (giuridico, giudiziario, costituzionale, conforme alla legge, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
studio (24%), avvocato (20%), ora (7%), illegale (5%), rappresentante (4%), legge (3%), ufficio (3%), atto (3%), procedura (2%), azione (2%), medico (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia

Foto taggate legale

T.M.E.C.
  
Giochi di Parole
La parola legale è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: le-gà-le. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
legale si può ottenere combinando le lettere di: gel + alé.
Componendo le lettere di legale con quelle di un'altra parola si ottiene: +non = agnellone; +tan = allegante; +sta = allegaste; +rho = allegherò; +rio = allegorie; +con = collagene; +toc = collegate; +dir = dargliele; +dir = delegarli; +bar = gabellare; +bar = gabellerà; +gin = galligene; +tir = girellate; +tir = gitarelle; +tir = giterella; +don = legandole; +ras = legarsela; +noi = legnaiole; +pin = pagelline; +bip = plebaglie; +rna = raganelle; ...
Vedi anche: Anagrammi per legale
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: legali, legame, legare, legate, letale, regale, segale.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: regala, regali, regalo, regalò, segala, segali.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: leale.
Parole con "legale"
Finiscono con "legale": illegale, extralegale.
Parole contenute in "legale"
alé, gal, gale, lega. Contenute all'inverso: gel.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "legale" si può ottenere dalle seguenti coppie: ledo/dogale, lese/segale, legare/areale, legassi/assiale, legai/ile, legame/mele, legare/relè, legaste/stele, legasti/stile, legata/tale, legate/tele, legava/vale, legavi/vile.
Usando "legale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * galena = lena; * galene = lene; * galeghe = leghe; * galeone = leone; * galeoni = leoni; * leva = legava; * levi = legavi; * levo = legavo; relè * = regale; gerle * = gergale; * lente = legante; * lenti = leganti; * lerci = legarci; * lesse = legasse; * lessi = legassi; * leste = legaste; * lesti = legasti; * galeniste = leniste; * galenisti = lenisti; * leccio = legaccio; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "legale" si può ottenere dalle seguenti coppie: legna/anale.
Usando "legale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * elmi = legami.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "legale" si può ottenere dalle seguenti coppie: alé/galea, gale/galega, nicole/galenico, ottale/galeotta, ottile/galeotti, relè/galere, delega/lede, galega/lega.
Usando "legale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * delega = lede; galere * = relè; lede * = delega; lega * = galega; * relè = galere; galenico * = nicole; galeotta * = ottale; galeotti * = ottile; * nicole = galenico; * ottale = galeotta; * ottile = galeotti.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "legale" si può ottenere dalle seguenti coppie: lega/alea, legatori/aleatori, legatoria/aleatoria, legatorie/aleatorie, legaccio/leccio, legai/lei, legante/lente, leganti/lenti, legarci/lerci, legasse/lesse, legassero/lessero, legassi/lessi, legaste/leste, legasti/lesti, legava/leva, legavano/levano, legavate/levate, legavi/levi, legavo/levo, legazione/lezione, legazioni/lezioni...
Usando "legale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dogale = ledo; gergale * = gerle; alle * = allega; legare * = areale; * lega = galega; * mele = legame; * areale = legare; * tele = legate; * vile = legavi; relè * = relega; legassi * = assiale; colle * = collega; * leghe = galeghe; * assiale = legassi; * stele = legaste; * stile = legasti; * legatori = aleatori; * legatoria = aleatoria; * legatorie = aleatorie.
Sciarade incatenate
La parola "legale" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: lega+alé, lega+gale.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "legale" (*) con un'altra parola si può ottenere: albi * = allegabile; coli * = collegiale.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "legale"
»» Vedi anche la pagina frasi con legale per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Lo studio legale mi ha supportato nella causa intentata.
  • L'assistenza legale è un diritto sacrosanto dell'imputato.
  • Mi sono rivolta ad un legale per fare ricorso alla mia non ammissione al concorso.
Proverbi
  • Il bravo legale è cattivo vicino.
Espressioni e Modi di Dire
  • Numero legale
  • Medicina legale
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Legale, Legittimo, Lecito, Permesso - Ciò che è Legale è prescritto dalla legge, o è fatto secondo ciò che la legge prescrive. - Il Legittimo si fonda sul diritto naturale, o sulle leggi che da esso derivano. - Ciò che è Lecito non è vietato dalla legge, e può farsi senza pericolo. - Ciò che è Permesso è consentito e approvato dalla legge. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Patrocinatore, Avvocato, Legale, Giureconsulto, Giurisperito - Tutti gli avvocati non sono patrocinatori; ve ne sarebbero allora più che litiganti; tutti i patrocinatori non sono avvocati; e certi gentili patrocinatori talora vincono più facilmente di tali punti, che non i più valenti oratori; qui parlo a chi conosce l'eloquenza di uno sguardo, di una dolce parolina. Legale è l'uomo di legge, cioè colui che la studia, la sa, l'interpreta, l'applica: si dice in genere dell'avvocato patrocinatore: vo dal mio legale. Giureconsulto è di solito avvocato provetto e maturo al quale si suol ricorrere per consigli e consulti legali per l'appunto intorno a casi dubbii e difficili. Questi ha da essere giurisperito, cioè profondo conoscitore del diritto, della legge e della giurisprudenza. [immagine]
Legale, Legittimo, Lecito - Cosa, atto legale, è quello che è fatto secondo le formole e il disposto della legge; legittimo ciò che dalla legge è sancito, e che nasce nelle condizioni da essa poste e volute: lecito ciò che la legge parmette. Atto legale, matrimonio legittimo, azione lecita. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Legale - Agg. com. Da LEGGE. È in Quintil. – Cr. pr. (C) E alla fine allo studio della nobile scienza legale mi rivolsi e diedi. Albert. cap. 5. La speranza è lo sezzajo consolamento de' mali, siccome disse Seneca negli ordinamenti legali.

2. T. Atti legali, dalla legge voluti in massima, fatti secondo le norme prescritte da essa. – Legale in sè, può l'atto non essere legale ne' modi; può essere legale nelle forme per eludere e abusare la legge.

3. T. La cosa riguardata nell'aspetto legale, in relaz. alla legge segnatam. positiva, sia giusta, o ragionevole o no.

4. T. Annunzi legali, fatti pubblicam. a voce o in iscritto o in istampa, in nome dell'autorità, per dare a conoscere ai cittadini cosa che importi a tutti o ad alcuni di loro.

5. T. Armi legali, quelle che la legge consente e porge per difendere i proprii e gli altrui diritti, privati e pubbl.

T. Opposizione legale, fatta a persone priv. o pubb., ma segnatam. in cose pubb. non con irregolare resistenza; ma ne' modi che la legge prescrive o consente. Agitazione legale, Quella di cui si armò Daniele O' Connell per rivendicare all'Irlanda i naturali diritti violati dalla Riforma tiranna.

6. T. Bontà legale del metallo, quale la legge sulle monete richiede che sia l'intrinseco suo valore.

7. T. Carità legale, di sussidii che una legge ordina siano distribuiti a certi indigenti con certe condizioni. Diventa imposta, non più carità.

T. Anarchia legale, quando il disordine sociale e l'ingiustizia è sostenuta e comportata da leggi fatte ad arbitrio o abusate.

8. T. Concubinato legale fu detto non a torto il matrimonio non guarentito da alcuna credenza religiosa.

9. T. Consultore legale, quello che può o deve essere interrogato del suo parere o del suo giudizio intorno al modo d'intendere e d'applicare la legge.

10. T. Convocazione legale, secondo la legge.

11. T. Corso legale dei biglietti di banca, che la legge infligge, anzichè permettere; e per legge intendesi talvolta la volontà di pochi, o la provocata e colpevole necessità: Turpis egestas.

12. T. Diritto legale, quello che viene da una legge positiva.

13. T. Effetti legali d'un atto, quelli che ne derivano secondo la legge, e che quindi portano obbligazione di cosa da farsi o di pena da sostenere.

14. T. Elezione dichiarata legale, conforme alle leggi, quindi valida.

15. T. Facoltà legale, il corpo de' professori che in pubblico studio insegnano o dovrebbero.

16. T. Impedimenti legali a uffizi pubblici, a qualsiasi atto della vita civile; quelli che espressam. la legge dichiara essere tali o in modo assoluto o in certi casi.

17. T. Interesse legale, il frutto del danaro, che secondo le leggi è permesso, e non si dovrebbe oltrepassare: ma la legge naturale e la religiosa può comportare e richiedere ora meno ora più.

18. T. Libro legale o medico, che tratta di cose legali, ecc. G. Gozzi.

19. T. Medicina legale, quella parte della scienza medica che insegna l'applicazione delle leggi civ. e econom., in quanto spetta alla cura della pubblica sanità; e in quanto gl'interpreti e esecutori della legge fanno atti in qualche modo attenenti agli uffizi del medico e alla sua scienza.

20. T. Numero legale, richiesto dalla legge acciocchè l'atto di più persone adunate sia valido.

21. T. Ordine legale, dalla legge voluto o dalle leggi.

22. T. Poteri legali. Quelli che a persona esercitante uffizio pubb. stabile o a tempo concede la legge.

23. T. Prova legale, che secondo le leggi ha valore in giudizio. Ce n'è di legali non legittime e vicev.

24. T. Questione legale; distinta dalla filosofica, dalla morale, dalla questione politica. Le questioni legali sono talvolta il contrario delle due prime. = Cecch. Spir. 2. 1. (M.) Questo è punto legale, e uno articolo che ci vuole dello studio sopra.

25. T. Ragioni legali, offerte dalla lettera, se non dallo spirito della legge, a sostenere un diritto.

26. T. Scienza legali; delle leggi.

27. T. Studenti legali; meglio di legge.

28. T. Studio legale; anche lo studio che è richiesto acciocchè lo studente possa professare la legge.

29. T. Termine legale, quello di cui si servono nel ling. della scienza o della pratica gli uomini di legge, in certo senso e modo speciale. Termini legali, dalla legge prescritti quanto al tempo o al modo.

[Cont.] Pant. Arm. nav. 110. Succedendo omicidii, assassinamenti, tradimenti, o altri casi gravi; proceda l'auditore con i debiti termini legali castrensi, senza alcun rispetto, condannando i delinquenti secondo le lor colpe.

30. Legale, per Che è secondo le leggi. Maestruzz. 1. 77. (C) Impedimento settimo del parentado legale, lo quale si fa per adozione; onde è da sapere, che tre spezie di parentado legale nascono dell'adozione.

31. Si dice anche di ciò che concerne la legge che Dio diede a Mosè. Segner. Miser. versett. 20. 8. (M.) So che quelle ostie legali (cioè, ordinate dall'antica legge), da cui fu figurata la immolazione di Cristo sopra l'altare, non fu il vitello solo.[Camp.] Serm. 23. Ecco che non si ti offeriscono li legali sacrificii di agnelli…

32. T. † In senso aff. a Legittimo. Savonarola. G. C. non essendo sacerdote legale perchè era della tribù di Giuda, non parea che potesse correggere i suoi maggiori.

33. In forza di Sost. vale Giureconsulto. Salvin. Disc. 3. 148. (M.) I testamenti, intesa la volontà del testatore, si distendono da' legali. E 149. Ella si dêe intendere sempre non in altro linguaggio che in quello de' legali.

T. Ceto de' legali, tutti insieme coloro che, come avvocati consulenti o patrocinanti, o come procuratori, fanno professione di difendere i diritti assicurati dalla legge dinanzi a un'autorità. = Bracc. Rinal. Dial. p. 205. (Gh.) Se poi voi avete inteso d'allegarlo (un certo testo) fuor di proposito, come sete (siete) solito di fare nelle vostre citazioni, io allora vi replicherò essere una solenne melensaggine il persuadersi che con tali allegazioni la gente v'abbia a tenere per un gran legale.

[T.] A ordinare in qualche modo idealmente i signif. disposti ne' §§ per alfabeto, diremo che Legale, come Legge, discerne talvolta la legge umana positiva dalla divina e dalla naturale; e la legge civ. in gen. da altre prescrizioni spec. T. Maestruz. 1. 75. Tre maniere sono della cognazione: cioè la carnale, che è chiamata parentado; l'altra è ispirituale, che è chiamata comparatico; l'altra è detta legale, che si chiama adozione.

T. L'adozione è una finzione legale. – Finzioni legali, e in senso civ. e in polit., le condizioni nuove in cui il libero arbitrio umano più o men rettam. adoprato, e il mutuo consenso più o meno sincero, pone nelle relazioni tra uomo e uomo, tra gli uomini singoli e una società oltre a corpi morali.

T. Osservanze legali, in genere, nell'operare secondo le leggi; ma specialm. di quelle che imponeva la legge mosaica, e molte concernevano gli atti estrinseci.

T. Per quel ch'è della distinzione tra le leggi più propriam. civili e le altre, diciamo: Studii politico-legali. – Norme ostetrico-legali.

T. Conforme alla legge positiva. Diritti rappresentati in modo legale. – Titoli legali, quali la legge richiede. – Vie legali.

T. Valore legale, non quello ch'è pattuito da convenzioni, che può essere maggiore o minore del legale, e, per quel ch'è della lecitezza morale, anche lecitamente così pattuito. In questo senso dicesi Valore legale anche quello che non è determinato propriam. da legge, ma da un'autorità esecutrice con decreto che legge non è.

T. In altro senso, Valore legale in argomento, d'un documento, l'utilità che se ne può dedurre a dimostrare che un atto o una chiesta è conforme alla legge.

T. Della materia o del soggetto. Scienza legale. – Principii, Massime legali; Trattati legali; Commissioni legali, di leggi positive, segnatam. civ. – Cognizioni legali. – Trattati legali.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: lediamo, lediate, ledo, ledono, lega, legaccio, legai « legale » legali, legalismi, legalismo, legalista, legaliste, legalisti, legalistica
Parole di sei lettere: ledono « legale » legali
Lista Aggettivi: lebbroso, lecito « legale » legalitario, legalizzato
Vocabolario inverso (per trovare le rime): staffale, ninfale, trionfale, catastrofale, filosofale, bufale, gale « legale (elagel) » extralegale, illegale, regale, gregale, segale, poligale, migale
Indice parole che: iniziano con L, con LE, iniziano con LEG, finiscono con E

Commenti sulla voce «legale» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze