Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «leggero», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Leggero

Aggettivo
Leggero è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: leggera (femminile singolare); leggeri (maschile plurale); leggere (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di leggero (lieve, delicato, inconsistente, sottile, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Carattere delle persone [Irruente « * » Libero]

Foto taggate leggero

Steli
  
Giochi di Parole
La parola leggero è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: gg.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (regge).
Divisione in sillabe: leg-gè-ro. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: leggerò.
Anagrammi
leggero si può ottenere combinando le lettere di: [gol, log] + erge; [ergo, gore, orge] + gel.
Componendo le lettere di leggero con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ali, ila, lai] = alloggerei; +fui = fuorilegge; +ani = gagnolerei; +noi = gongolerei; +[adì, dai, dia] = idoleggerà; +mal = molleggerà; +ani = noleggerai; +nei = noleggerei; +ani = noleggiare; +app = palpeggerò; +pil = poggerelli; +[dan, dna] = reggendola; +don = reggendolo; +ani = rieleggano; +[evi, vie] = rieleggevo; +noi = rieleggono; +din = rileggendo; +[est, set] = sloggerete; +[sul, usl] = suggellerò; +tav = traveggole; +tav = volteggerà; ...
Vedi anche: Anagrammi per leggero
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: leggera, leggere, leggeri, leggevo, legherò, legnerò, reggerò.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: reggere, reggerà.
Con il cambio di doppia si ha: lessero.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: leggo, lego, egeo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: aleggerò, eleggerò, leggerlo.
Parole con "leggero"
Iniziano con "leggero": leggerona, leggerone, leggeroni.
Finiscono con "leggero": aleggerò, eleggerò, dileggerò, noleggerò, rileggerò, veleggerò, folleggerò, galleggerò, idoleggerò, molleggerò, palleggerò, rieleggerò, villeggerò, favoleggerò, moraleggerò, rivaleggerò, spalleggerò, bamboleggerò, cavalleggero, medioleggero, oracoleggerò, rigalleggerò, simboleggerò, superleggero, ultraleggero, iperboleggerò.
»» Vedi parole che contengono leggero per la lista completa
Parole contenute in "leggero"
ero, legge. Contenute all'inverso: gel, ore, regge.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "leggero" si può ottenere dalle seguenti coppie: leale/aleggerò, legare/gareggerò, lesa/saggerò, legarmi/armigero, legga/aero, leggeste/stero, leggesti/stiro, leggeva/varo, leggevi/viro.
Usando "leggero" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pulegge * = puro; fole * = foggerò; * rote = leggete; * rovi = leggevi; * rovo = leggevo; relè * = reggerò; sale * = saggerò; * ronda = leggenda; * ronde = leggende; * rondò = leggendo; * ola = leggerla; * olé = leggerle; * oli = leggerli; * osi = leggersi; * rosse = leggesse; * rossi = leggessi; viale * = viaggerò; assale * = assaggerò; candele * = candeggerò; messale * = messaggero; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "leggero" si può ottenere dalle seguenti coppie: leggeva/avrò.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "leggero" si può ottenere dalle seguenti coppie: legge/eroe, leggi/eroi, leggenda/ronda, leggende/ronde, leggendo/rondò, leggesse/rosse, leggessi/rossi, leggete/rote, leggevi/rovi, leggevo/rovo.
Usando "leggero" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: foggerò * = fole; * saggerò = lesa; saggerò * = sale; viaggerò * = viale; assaggerò * = assale; * armigero = legarmi; * varo = leggeva; * viro = leggevi; messaggero * = messale; puro * = pulegge; trafiggerò * = trafile; * ciò = leggerci; * lao = leggerla; * mio = leggermi; * neo = leggerne; * stiro = leggesti; legare * = gareggerò.
Sciarade incatenate
La parola "leggero" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: legge+ero.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "leggero" (*) con un'altra parola si può ottenere: risse * = rileggessero; direbbe * = dileggerebbero; cadrebbe * = caldeggerebbero.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "leggero"
»» Vedi anche la pagina frasi con leggero per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La sera mi piace mangiare leggero perché riesco a dormire meglio.
Espressioni e Modi di Dire
  • A cuor leggero
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Leggero, Incostante, Instabile, Variabile, Mutabile, Volubile - Leggero ciò che non è pesante o posato; incostante, che non ha fermezza; instabile, che non ha stabilità, chi non dura uguale a se stesso; variabile, che è di sua natura cambiar d'aspetto, di apparenze; mutabile, che è sul punto di cambiare, che può cambiare affatto da un momento all'altro; volubile, che gira, che non ha forza di resistenza o di volontà, che volentieri cambia e vola d'oggetto a oggetto. Leggero l'uomo di poco cervello, di poca mente, di poco merito; leggero il male che facile si porta; leggera la piuma che lieve alito di vento estolle e trasporta. Incostante l'uomo che non serba la fede data, l'affetto posto a cose e a persone, che non è fermo ne' propositi, nel sentire, nel giudicare, nel volere; l'uomo, dice la Bruyère, è incostante di sua natura, e non è costante che nell'incostanza. Instabile la fortuna, il tempo, le circostanze dipendenti dalla volontà dell'uomo; instabile ciò che non può fermarsi. Variabile il tempo atmosferico: mutabile è più; nel variare è più gradazione; nel variare, nella variazione è amenità, diletto: variata placent: mutare è più brusco, più assoluto: variare una circostanza, una condizione non è mutare affatto di proposito. Volubile è la cosa che posa su di un punto e che, urtata o spinta, facilmente su di se stessa gira: volubile è la banderuola che al minimo soffio di vento cede e gira, e ogni cosa cha a banderuola somigli. La volubilità nell'uomo mi par volontaria (volo), o perchè non è contento d'un primo giudizio ed esperimento, o perchè crede trovar meglio passando da cosa a cosa, o perchè le cose di quaggiù non possono appagare totalmente, e trova presto presto in esse e per esse quella sazietà e quel disgusto che è da loro inseparabile, se non si vedono quai mezzi, ma sibbene come fine si ricercano. [immagine]
Lesto, Destro, Presto, Pronto, Leggero, Agile - Lesto, chi non mette tempo in mezzo fra il concepire e l'eseguire; lesto di mano, di lingua. Destro, chi sa dare la botta e schermirsi colla parata, profittare delle circostanze; chi sa maneggiarsi e maneggiare. Presto, chi fa cosa in poco tempo; la prestezza però si misura in relazione della difficoltà e importanza del lavoro. Pronto, chi è preparato, chi non aspetta che un cenno o l'opportunità: chi si tiene in pronto può profittare delle circostanze meglio di chi ha sempre le mani impigliate in qualche pasticcio o imbroglio: il pronto, in altro senso, non dà luogo alla riflessione che è pur troppo necessaria; pronto all'ira, al menare le mani. Leggero, chi non ha troppa carne indosso, ed ha elastici i nervi; onde leggero alla corsa, al ballo, leggero come una piuma. Agile, chi mette o studia di mettere a profitto la leggerezza propria: gli esercizi ginnastici rendono agile anche chi di natura è pesante, forse anche perchè il moto gli consuma dell'adipe e lo fa diventar più leggero: agile chi si muove facile, e chi è facilmente mosso; agile, da agevole. La lestezza è proprio nel movimento; l'agilità, nella durata o complicazione de' moti: la destrezza nella precisione di essi: i pagliacci e saltimbanchi hanno da essere non solo lesti, ma agili e destri; lesti a muoversi; agili nel fare capitomboli; destri onde non abbiano a rompersi il collo. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: leggerla, leggerle, leggerli, leggerlo, leggermente, leggermi, leggerne « leggero » leggerona, leggerone, leggeroni, leggersi, leggerti, leggervi, leggesse
Parole di sette lettere: leggeri « leggero » leggete
Lista Aggettivi: legato, leggendario « leggero » leggiadro, leggibile
Vocabolario inverso (per trovare le rime): scheggerò, vagheggerò, largheggerò, gorgheggerò, occhieggerò, taglieggerò, arieggerò « leggero (oreggel) » aleggerò, moraleggerò, ultraleggero, rivaleggerò, eleggerò, rieleggerò, veleggerò
Indice parole che: iniziano con L, con LE, iniziano con LEG, finiscono con O

Commenti sulla voce «leggero» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze