Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «lena», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Lena

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola lena è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (nel), un bifronte senza capo né coda (ne).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: lane (scambio di vocali).
Componendo le lettere di lena con quelle di un'altra parola si ottiene: +gli = agnelli; +[gol, log] = agnello; +chi = alcheni; +tai = aliante; +[lao, ola] = alleano; +[ilo, oli] = alleino; +[ali, ila, lai] = allinea; +ili = allinei; +[ilo, oli] = allineo; +ago = alogena; +ego = alogene; +[tar, tra] = alterna; +tre = alterne; +tir = alterni; +[era, rea] = anelare; +[eta, tea] = anelate; +tai = anelati; +tao = anelato; +[iva, vai, via] = anelavi; +rea = anelerà; +[ore, reo] = anelerò; +noi = anelino; +[ami, mai, mia] = animale; +una = annuale; ...
Vedi anche: Anagrammi per lena
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cena, iena, lana, leda, lega, lene, lenì, lesa, leva, lina, luna, mena, pena, rena, vena.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bene, beni, cene, ceni, ceno, cent, cenò, gene, geni, iene, meni, meno, menu, menò, menù, pene, peni, peno, penò, rene, reni, seni, seno, vene, xeno.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: elena, legna, lemna, lenea, lenta, lenza.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cane, lane, nane, pane, rane, sane, tane, vane, zane.
Parole con "lena"
Finiscono con "lena": elena, allena, balena, cilena, falena, galena, golena, euglena, scalena, altalena, avvelena, marilena, ribalena, cantilena, maddalena, madrilena, riavvelena.
Contengono "lena": allenai, balenai, plenari, allenano, allenare, allenata, allenate, allenati, allenato, allenava, allenavi, allenavo, balenano, balenare, balenata, balenate, balenati, balenato, balenava, balenavi, balenavo, plenaria, plenarie, plenario, allenammo, allenando, allenante, allenanti, allenarci, allenarle, ...
»» Vedi parole che contengono lena per la lista completa
Parole contenute in "lena"
Contenute all'inverso: nel.
Incastri
Inserito nella parola ali dà ALlenaI; in alta dà ALlenaTA; in alte dà ALlenaTE; in alti dà ALlenaTI; in alto dà ALlenaTO; in alvi dà ALlenaVI; in alvo dà ALlenaVO; in bare dà BAlenaRE; in bava dà BAlenaVA; in bando dà BAlenaNDO; in basse dà BAlenaSSE; in bassi dà BAlenaSSI; in basti dà BAlenaSTI; in altare dà ALTAlenaRE; in avventi dà AVVElenaNTI; in avversi dà AVVElenaRSI; in avverti dà AVVElenaRTI; in cantino dà CANTIlenaNO; in ribassi dà RIBAlenaSSI; in ribasserò dà RIBAlenaSSERO; ...
Inserendo al suo interno citi si ha LEcitiNA; con pori si ha LEporiNA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "lena" si può ottenere dalle seguenti coppie: led/dna, ledesti/destina, ledi/dina, ledo/dona, legale/galena, legavi/gavina, lemure/murena, lesa/sana, lesta/stana, lesto/stona, letizia/tiziana, leu/una, leva/vana, leve/vena, leverò/verona.
Usando "lena" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: aule * = auna; bulè * = buna; cile * = cina; file * = fina; gilè * = gina; * nasi = lesi; * naso = leso; * nave = leve; * navi = levi; mele * = mena; pile * = pina; relè * = rena; sale * = sana; tale * = tana; vale * = vana; vele * = vena; beole * = beona; berle * = berna; diale * = diana; * nassa = lessa; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "lena" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * andò = ledo; * ansa = lesa; * anse = lese; * ansi = lesi; * anso = leso; * anale = leale; * anali = leali; * anone = leone; * angami = legami; * annona = lenona; * anserò = lesero; * ansino = lesino; * andiamo = lediamo; * andiate = lediate; * analista = lealista; * analiste = lealiste; * analisti = lealisti.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "lena" si può ottenere dalle seguenti coppie: diale/nadia, dirle/nadir, scale/nasca, scitale/nascita, settile/nasetti, sole/naso, tale/nata, tele/nate, vele/nave, vile/navi.
Usando "lena" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sole = naso; * tale = nata; * tele = nate; * vele = nave; * vile = navi; naso * = sole; nata * = tale; nate * = tele; nave * = vele; navi * = vile; nadia * = diale; nadir * = dirle; * diale = nadia; * dirle = nadir; * scale = nasca; nasca * = scale; * scitale = nascita; * settile = nasetti; nascita * = scitale; nasetti * = settile; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "lena" si può ottenere dalle seguenti coppie: leccherà/nacchera, lesi/nasi, lesini/nasini, lesino/nasino, leso/naso, lessa/nassa, lesse/nasse, letale/natale, letali/natali, letalità/natalità, letta/natta, lette/natte, levata/navata, levate/navate, leve/nave, levetta/navetta, levi/navi, leviga/naviga, levigai/navigai, levigammo/navigammo, levigando/navigando...
Usando "lena" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: auna * = aule; buna * = bulè; cina * = cile; fina * = file; gina * = gilè; * dina = ledi; * dona = ledo; * sana = lesa; * vana = leva; pina * = pile; sana * = sale; tana * = tale; vana * = vale; beona * = beole; berna * = berle; diana * = diale; * tea = lente; * stana = lesta; * stona = lesto; ovina * = ovile; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "lena" (*) con un'altra parola si può ottenere: ai * = aliena; * gi = legnai; alt * = allenta; * già = legnaia; * sii = lesinai; agri * = algerina; alti * = allentai; atri * = alternai; buri * = blenuria; ceri * = celerina; * gite = legniate; * sino = lesinano; * sire = lesinare; * sita = lesinata; * site = lesinate; * siti = lesinati; * sito = lesinato; * orda = loredana; mami * = malmenai; poti * = polentai; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: asco.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "lena"
»» Vedi anche la pagina frasi con lena per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Attaccai quella parete con buona lena, ma dopo pochi minuti arrivò un forte temporale e dovetti rinunciare.
  • Con buona volontà ed un po' di lena, i lavori si completano.
  • Ci mettemmo in cammino al mattino presto e di buona lena, ma un po' prima di mezzogiorno eravamo tutti scoppiati.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Forza, Lena, Vigore, Robustezza - Forza è generico. Lena è quella forza che basta a reggere un peso, a sostenere un incarico o un carico per un dato tempo senza soccombere: mi basta la lena, cioè le forze, il fiato, vale: sono, mi sento da tanto. Vigore è come forza giovanile; o almeno è quella forza fisica che è convalidata e sorretta dalla non meno necessaria dell'animo. Robustezza è forza tutta dipendente dalla grossezza delle membra, dalla resistenza proporzionata de' muscoli. Il vigore si dà a conoscere per certo riflesso esterno di vivacità, di prontezza ne' movimenti; la robustezza si suppone facendo un calcolo dall'apparente membratura del corpo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Lena - S. f. T. Respiro d'animale tratto e reso. = Gell. lettur. 1. lez. 5. 139. (C) Questa voce lena significa appresso di noi quel medesimo che fa appresso ai Latini respiratio: il che è quel tirare dentro di loro, e di poi rimandar fuori aria, che fanno continovamente gli animali che hanno polmoni: la qual cosa noi chiamiamo volgarmente alitare. Dant. Inf. 1. E come quei che con lena affannata, Uscito fuor del pelago alla riva, Si volge all'acqua perigliosa, e guata. E 24. La lena m'era dal polmon sì munta Quando fui su, ch'i' non potea più oltre. But. ivi: Dice l'autore che la lena del polmone, cioè il raccoglimento del fiato, era sì venuto meno, che… Sen. Pist. Orsù, riprendi tua lena, e passa questo poggio e questa erta a una leva, se tu puoi (cioè, senza pigliar fiato o riposo). T. Giron. Cort. volg. T. 189. A seder Cavaliere! vostra lena è affannosa. = Petr. Son. 184. (C) E 'n quali spine Colse le rose, e 'n qual piaggia le brine Tenere e fresche, e diè lor polso e lena?

T. Prov. Tosc. 286. Dopo desinare, non camminare; dopo cena, con dolce lena. (Così non com.)

2. † Per Posa, Remissione; T. come dicesi Respiro in sim. senso. = Pass. 42. (C) Tutto è bracia e fiamma d'ardente fuoco penace, il quale sanza alcuna lena mi divampa e arde. Rim. ant. Dant. Majan. 82. A ciò che m'allegrasse La dolorosa pena, Che non ha lena.

3. Trasl. T. D'ogni vigore e possibilità. = Bocc. Nov. 63. 15. (C) Fratel mio, tu hai buona lena, ed hai fatto bene. T. Fir. Nov. 4. 225. Ell'era di buona lena (a ballare di forza). = Dant. Inf. 24. (C) Leva' mi allor, mostrandomi fornito Meglio di lena ch'i' non mi sentia. Bern. Orl. 1. 21. 27. A voler esser buon combattitore Lena bisogna ed animoso core. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 4. Il ben che fate accrescerà la speranza; e la speranza che avete vi darà sempre nuova lena a far più di bene.

4. E detto di fiume. [Camp.] Per metaf. D. 2. 28. Come fiume che acquista o perde lena (cioè, secondo che è gonfio o povero d'acque).

5. Pigliar lena. Rinfrancarsi. G. V. 9. 80. 1. (C) Per pigliar lena e forza per sè, e per li Fiorentini.

6. † A hasta lena. Avv. Per quanto basta la lena. V. A BASTA LENA.

[T.] Il fr. Haleine, coll'aspirata, richiama Halitus, e ci dà l'orig. della voce e la ragione de' sensi. T. Alla Lena affannata di D. 1. 1. corrisponde il 2. 4. L'angoscia Che m'avacciava un poco ancor la lena, Non m'impedì l'andare a lui; e gli corrisponde quell'altro 2. 24. E come l'uom che di trattare è lasso, Lascia andar li compagni, e si passeggia Fin che si sfoghi l'affollar del casso.

T. Gli manca la lena. † D. 1. 13. Fuggendo sì forte… E, perchè forse gli fallia la lena, Di sè e d'un cespuglio fe' un groppo (vi si appiattò). – Non avere più lena. – Riprenderla.

T. Questo anco nel fig. Infondere lena.

Con partic. T. Lena a correre, Lena al corso. – Trasl. Lena alle opere generose.

T. Fare una cosa di lena, Di gran lena, con vigore e con voglia, senza smettere e senza rimettere.

T. Lavoro di lena, che richiede vigore continuato. – Opera di maggior lena, di lunga lena.

T. Con nuova lena, Con più lena che mai, e nel pr. e nel fig.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: lemnischi, lemnisco, lempira, lemure, lemuri, lemuroidei, lemuroideo « lena » lenci, lendine, lendini, lendinosa, lendinose, lendinosi, lendinoso
Parole di quattro lettere: lehm « lena » lene
Vocabolario inverso (per trovare le rime): aliena, piena, strapiena, semipiena, ripiena, siena, irakena « lena (anel) » balena, ribalena, scalena, maddalena, falena, galena, altalena
Indice parole che: iniziano con L, con LE, iniziano con LEN, finiscono con A

Commenti sulla voce «lena» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze