Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «lucciola», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Lucciola

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola lucciola è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: lùc-cio-la. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
lucciola si può ottenere combinando le lettere di: lui + [calco, lacco]; [ilo, oli] + lucca; [clou, culo] + [alci, cali]; cui + [alcol, callo, colla]; [ciò, coi] + culla; culi + [calo, loca]; coli + luca; culli + oca; cuci + [allo, olla].
Componendo le lettere di lucciola con quelle di un'altra parola si ottiene: +tre = allocutrice; +tir = allocutrici; +zen = lenzuolacci; +bit = occultabili; +tra = taralluccio; +tre = uccellatori; +[enzo, zone] = lenzuolaccio; +gene = uccellagione; +geni = uccellagioni; +tarde = collaudatrice; +[darti, tardi, tradì] = collaudatrici; +senno = conclusionale; +sonni = conclusionali; +finca = fanciullaccio; +[carte, certa, cetra, ...] = lucertolaccia; +smino = malocclusioni; +[aspre, parse, persa, ...] = superalcolica; +[persi, presi, serpi, ...] = superalcolici; +[perso, porse, preso, ...] = superalcolico; ...
Vedi anche: Anagrammi per lucciola
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: lucciole.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cucciole, cuccioli, cucciolo.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: lucca, lucio, lucia, luci, luca, cola.
Parole contenute in "lucciola"
ciò, ola, lucci, luccio.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "lucciola" si può ottenere dalle seguenti coppie: lucca/aiola.
Usando "lucciola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aoni = luccioloni.
Lucchetti Riflessi
Usando "lucciola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * alletta = luccioletta.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "lucciola" si può ottenere dalle seguenti coppie: maluccio/lama.
Usando "lucciola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * maluccio = lama; lama * = maluccio.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "lucciola" si può ottenere dalle seguenti coppie: regaluccio/regala, maluccio/mala, peluccio/pela, gialluccio/gialla, belluccio/bella, cancelluccio/cancella, campanelluccio/campanella, granelluccio/granella, monelluccio/monella, scalpelluccio/scalpella, cappelluccio/cappella, mantelluccio/mantella, cervelluccio/cervella, articoluccio/articola, capitoluccio/capitola, orluccio/orla, muluccio/mula.
Usando "lucciola" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: mala * = maluccio; mula * = muluccio; orla * = orluccio; pela * = peluccio; bella * = belluccio; gialla * = gialluccio; regala * = regaluccio; monella * = monelluccio; cancella * = cancelluccio; cappella * = cappelluccio; cervella * = cervelluccio; granella * = granelluccio; mantella * = mantelluccio; scalpella * = scalpelluccio; campanella * = campanelluccio.
Sciarade e composizione
"lucciola" è formata da: lucci+ola.
Sciarade incatenate
La parola "lucciola" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: luccio+ola.
Intarsi e sciarade alterne
"lucciola" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: lucia/col, luci/cola.
Frasi con "lucciola"
»» Vedi anche la pagina frasi con lucciola per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Sfrecciando con l'auto in periferia, intravidi una povera lucciola che si scaldava vicino alle fiamme di un bidone.
  • Nel buio del cespuglio scorgo un piccolo lumino tremolante, la legge della natura ha colpito la piccola lucciola imprigionandola nella tela del ragno.
  • La lucciola vaga senza meta nelle calde notti d'estate.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Lucciola - S. f. (Zool.) [De F.] Genere d'insetti coleotteri che dagli ultimi anelli dell'addome emettono una bella luce fosforica. Lat. Lampyris, che è in Plin., e nella rad. porta la luce: e Lampare è in Cassiod. – Dant. Inf. 26. 29. Come la mosca cede alla zanzara, Vede lucciole giù per la vallea. But. ivi: Lucciole sono piccoli animali come mosche, che hanno ventre lucido, che pare che sia fuoco, e chiudono e aprono questo fulgore secondochè si schiudono e aprono coll'ali quando volano. Dittam. 5. 25. Ed io a lui; questo par che s'adopre Come lucciola, che a sera risplende; Lo giorno è morta, e la sua luce cuopre. (L'edizione di Venezia 1820 ha: …Come lucciola, che alla sera splende, E a giorno è morta, e la sua luce cuopre.) (Mt.)

2. Far vedere le lucciole ad alcuno, si dice quando per colpo ricevuto, e spezialmente nel capo, gli si fanno apparire certi bagliori simili a lucciole; e si trasferisce ancora a dimostrar qualsivoglia intenso dolore. Morg. 3. 6. E cominciò sciorinar il battaglio, E fa veder più lucciole ch'Agosto. Malm. 9. 60. Getta nel muso al medico da succiole L'unguento, che le fa veder le lucciole. (C)

E così Veder le lucciole. Buon. Tanc. 5. 5. (Mt.) Veddi lucciole grandi come uccegli. Salvin. Annot. ivi: Veder le lucciole, si dice quando gli occhi si stralunano, e pare che buttino scintille a chi patisce grandi paure e subitani accidenti.

3. Modi proverbiali. Mostrare, Dar a credere o ad intendere, lucciole per lanterne; o Vendere lucciole per lanterne. Dar a credere o ad intendere una cosa per un altra. Ciriff. Calv. 1. 38. (C) E mostra per lanterna men che lucciola. Bern. Orl. 1. 3. 13. Con essi va a trovar l'imperatore, E per lanterne lucciole gli mostra. Malm. 5. 68. Lucciole dando a creder per lanterne. Varch. Ercol. 55. Perchè il più delle volte sono persone rigattate, e uomini di scarriera, mostrano altrui la luna nel pozzo, e danno ad intendere lucciole per lanterne, cioè fanno, quello che non è, parere che sia, e le cose piccole, grandi.

Allegr. 104. (Man.) Ma vo' potreste un dì certezza averne Che non vendo lucciole per lanterne.

Prov. Tosc. 121. Ogni lucciola non è fuoco. (Alle apparenze non corrisponde sempre la verità: Altro prov. Non è oro tutto quello che riluce.)

[Giust.] Star peggio che non stanno le lucciole. Essere incalzato dal dolore. Patire grave perturbazione d'animo. Cecchi. I Riv. II. 2. È guasto drento, il povero uomo! e vassene In polvere di Cipri e in acqua d'Angeli: Chè gli sta peggio che non stan le lucciole.

4. [G.M.] Pare una lucciola, È diventato una lucciola, Magro, Estenuato.

5. (Bot.) Erba lucciola. Sorta d'erba che fa ne' prati, e fa una sola foglia per pianta. (Fanf.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: luccicore, luccicori, luccicosa, luccicose, luccicosi, luccicoso, luccio « lucciola » lucciole, luccioletta, lucciolette, lucciolina, luccioline, lucciolone, luccioloni
Parole di otto lettere: luccichi « lucciola » lucciole
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cocciola, gocciola, sgocciola, chiocciola, nocciola, denocciola, snocciola « lucciola (aloiccul) » sdrucciola, bisdrucciola, quadrisdrucciola, trisdrucciola, camiciola, briciola, sbriciola
Indice parole che: iniziano con L, con LU, iniziano con LUC, finiscono con A

Commenti sulla voce «lucciola» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze