Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «luminoso», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Luminoso

Aggettivo
Luminoso è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: luminosa (femminile singolare); luminosi (maschile plurale); luminose (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di luminoso (lucente, brillante, chiaro, scintillante, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola luminoso è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Anagrammi
luminoso si può ottenere combinando le lettere di: sono + muli; [muso, sumo] + [lino, nilo]; [sul, usl] + [omino, omoni]; sol + muoni; soul + nomi; [oslo, solo] + [munì, numi]; onlus + mio; nolo + musi; mulo + sino; mulso + noi; [molo, olmo] + [insù, unsi].
Componendo le lettere di luminoso con quelle di un'altra parola si ottiene: +cip = compulsioni; +tac = consultiamo; +[eta, tea] = emulsionato; +[ave, eva] = emulsionavo; +[ere, ree] = emulsionerò; +nei = emulsionino; +bar = sublimarono; +[tace, teca] = contumeliosa; +ceti = contumeliosi; +ceto = contumelioso; +emma = emulsionammo; +maie = emulsioniamo; +lisi = illusionismo; +[casi, scia] = inoculassimo; +[ceno, noce, once] = mononucleosi; +[asse, essa] = monosessuali; +[ansi, nasi, sani] = mussoliniano; +vita = voluminosità; +tacci = consultiamoci; +[darsi, sardi, sdrai] = dissimularono; +[areno, erano, roane] = emulsionarono; ...
Vedi anche: Anagrammi per luminoso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: luminosa, luminose, luminosi, numinoso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: numinosa, numinose, numinosi.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: lino, liso.
Parole con "luminoso"
Finiscono con "luminoso": voluminoso.
Parole contenute in "luminoso"
oso, lumi, mino, lumino.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "luminoso" si può ottenere dalle seguenti coppie: lucri/criminoso, luminari/arioso.
Usando "luminoso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: calumino * = caso.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "luminoso" si può ottenere dalle seguenti coppie: lumiera/arenoso.
Lucchetti Alterni
Usando "luminoso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * criminoso = lucri; caso * = calumino; * arioso = luminari.
Sciarade incatenate
La parola "luminoso" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: lumino+oso.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "luminoso"
»» Vedi anche la pagina frasi con luminoso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Un fascio luminoso attraversò il cielo stellato all'improvviso.
  • L'appartamento appena acquistato è molto luminoso e arioso.
  • Ho visto un oggetto luminoso sfrecciare nel cielo! Non sarà stato un Ufo?
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Luminoso, Arioso - Luminoso è quel luogo dove ci si vede bene, dove la luce entra per ampie aperture. - Arioso è quello esposto bene, dove le aperture sono ben collocate, e dove l'aria circola liberamente. - «Una bella camera, e ariosa.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Chiaro, Limpido, Nitido, Terso, Netto, Splendido, Forbito, Pulito, Lucente, Lucido, Lustro, Luminoso, Brillante - «Chiaro, opposto ad oscuro: limpido, a torbido. Chiaro, illuminato d'assai luce; limpido, puro, trasparente. Nitido, lucente, nella superficie, di lume piacente. Terso, senza macchia, e più o men lucente, quasi cosa detersa. Netto, contrario di sudicio, di sporco, o misto a corpi estranei, e non opportuni». Gatti.

«Splendido, dove si parli di cose intellettuali, dice altra cosa. La chiarezza riguarda la comprensione, lo splendore riguarda l'effetto che viene dalla vivacità delle imagini». Polidori.

«Forbito si dice di superficie lucente, atta a riflettere la luce: forbito acciaro». Cioni.

Forbito dicesi specialmente delle armi, e di altri oggetti metallici. Ciò che è limpido è traversato facilmente dalla luce; di modo che più la luce passa, più la limpidezza è grande e completa. Nitido, dice squisita nettezza. Lucente è più di nitido, poichè indica nitidezza tale che riflette la luce; in cui può specchiarsi. Lucido è meno di lucente; lustro, meno di lucido. Lisciando ben bene una tavola o altro mobile diverrà lustro; dandovi su una qualche vernice a ciò appropriata lo faremo lucido; non sarà però mai lucente come un cristallo. Luminoso vale pieno di lume e dicesi di luogo aperto alla luce. Luminosa idea si dice, cioè idea che non solo è chiarissima per sè ma che dà lume abbastanza per condurre nell'esecuzione: luminoso potrebbe dunque anche significare che dà lume. Brillante, è ciò che è all'apice della lucentezza: non solo riflette la luce, ma pare ne mandi una propria: i diamanti, per antonomasia, diconsi brillanti. Terso, ciò che non ha macchia superficiale nè interna; dicesi di cristallo, vetro e simili. Netto val talvolta purgato da sozzura. Pulito indica un'ultima ripulitura, e talora dice quel non essere stato tocco, adoperato e maneggiato da altri; dicesi infatto fazzoletto, bicchiere netto e pulito. Splendido significa non solo perfetta limpidezza, ma una certa facoltà di emettere una luce sua propria, o rifletterla e riverberarla in un modo particolare. L'azione splendida è informata di tale squisita virtù, che nessuno è uso negarla o appannarla menomamente con dubbii. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Luminoso - Agg. Che dà e ha molto lume. Aureo lat. Dant. Inf. 4. (C) Traemmoci così dall'un de' canti, In luogo aperto, luminoso e alto. E Purg. 29. E una melodia dolce correa Per l'aer luminoso. Lab. 353. Fece una via luminosa e chiara, non trapassante il luogo dove noi stavamo.

[Cont.] Serlio, Arch. V. 206. Ciascuna capella avrà una finestra di piedi quattro e mezzo larga, e però non si farà lanterna a questo Tempio, per esser le capelle così luminose.

T. Meteore luminose. – Spettri luminosi.

[Cont.] Raggio luminoso vale Raggio di luce. Garz. P. Piazza univ. 382. I raggi luminosi, la linea incidente, la linea riflessa, la linea refratta, gli angoli, la superficie, il centro dello specchio, l'asse, il diametro. E 130. La visione refratta procede a questa foggia, che… il raggio luminoso… qual or trova il corpo diafano o trasparente, che da lui debba esser illuminato, o denso ovyero opaco o non capace di lume, come acqua, vetro e simili cose, egli tanto più si rinforza ed accresce il suo potere, accomodandosi a penetrarlo e forarlo con angoli retti, o con angoli vicino al retto.

[Cont.] Piramide luminosa. Formata dal concorso de' raggi luminosi che partano da una superficie formante la base della piramide. G. G. Sag.IV. 202. I raggi della piramide luminosa maggiormente uniti la rendono più lucida, ed in conseguenza gli oggetti per essa veduti.

[Cont.] Corpo luminoso. Che splende per virtù propria. Lom. Pitt. Scul. Arch. 217. Il corpo luminoso si chiama quello che ha il lume e la chiarezza, come è il Sole, il fuoco e simili.

2. Per Che riflette la luce. Tass. Ger. 16. 28. (C) Se il desta o suon di tromba o luminoso Acciar, colà tosto annitrendo è volto.

3. Trasl. [Tor.] Rondin. Desc. Cont. 6. Quelli i quali uccidono il vizio, sono sempre in loro stessi luminosi, da ciascuno ammirati, e con lo splendore dei loro raggi illuminano l'altrui tenebre, mentre mostrano la dritta strada della virtù.

T. Vang. Se l'occhio tuo sarà semplice, tutto il corpo tuo sarà luminoso.

(Vian.) Virtù, prove, verità luminose. Lat. Luculentus.

E in forza di sost. Segner. Pred. 29. 1. (M.) Qualsiasi bontà la quale abbia del luminoso.

4. È anche aggiunto di Parole, e sim. Bemb. Pros. 2. 26. (Man.) Da scegliere sono adunque le voci, se di maniera grande si ragiona, gravi, alte, sonanti, apparenti, luminose.

5. Luminoso intervallo vale lo stesso che Lucido intervallo, ma è poco usato. Maestruzz. 1. 41. (M.) A quali furiosi e ismemorati dare non si dêe (l'olio santo)… se già non avessero intervalli luminosi, ne' quali riconoscessono il Sacramento.

[T.] Senso corp. T. Astro luminoso. – Sorgente luminosa (di luce). – Apparenza luminosa che ritrae le forme, le ombre e i colori degli oggetti. – Fenomeni luminosi (di luce in gen.). – Onde luminose, Vibrazioni della luce. – Intensità luminosa. – Orma luminosa. – Zone luminose.

T. Magal. Lett. At. 360. Inganno del nostro intelletto per la refrazione della sua vista a qualche gruppo di caligini luminose, come accade a quella dell'occhio nelle gale dell'iride, e nella criniera delle comete. [Pol.] Fortig. Ricciard. 1. 5. La semplicetta (musa) non ha certe idee, Che fan l'istoria luminosa e bella. T. Luminosa dimostrazione, Riprova.

Mor. [Pol.] Fortig. Ricciard. 3. 63. Ma Iddio che voleami riserbare A questa vita santa e luminosa. T. Com. Esempio luminoso.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: luministico, lumino, luminosa, luminosamente, luminose, luminosi, luminosità « luminoso » luna, lunare, lunari, lunario, lunatica, lunatiche, lunatici
Parole di otto lettere: luminosi « luminoso » lunatica
Lista Aggettivi: lugubre, lumbard « luminoso » lunare, lunatico
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ferruginoso, macchinoso, collinoso, peccaminoso, criminoso, verminoso, albuminoso « luminoso (osonimul) » voluminoso, numinoso, ceruminoso, bituminoso, rapinoso, spinoso, sottospinoso
Indice parole che: iniziano con L, con LU, iniziano con LUM, finiscono con O

Commenti sulla voce «luminoso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze