Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «lusso», il significato, curiosità, forma del verbo «lussare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Lusso

Forma verbale
Lusso è una forma del verbo lussare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di lussare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate lusso

bianca

Cavallino giallo

Una Rolls a New York
Giochi di Parole
La parola lusso è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
Divisione in sillabe: lùs-so. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: lussò.
Anagrammi
Componendo le lettere di lusso con quelle di un'altra parola si ottiene: +[eta, tea] = assolute; +tai = assoluti; +tao = assoluto; +[dan, dna] = lussando; +[ami, mai, mia] = lussiamo; +sue = lussuose; +idi = ossiduli; +[dio, odi] = ossidulo; +osa = sassuolo; +pet = sestuplo; +[arem, arme, erma, ...] = assumerlo; +[iato, iota] = autosilos; +lidi = disilluso; +midi = dissimulo; +[dati, dita] = dissoluta; +[dite, tedi] = dissolute; +diti = dissoluti; +[dito, doti] = dissoluto; +cere = esclusero; ...
Vedi anche: Anagrammi per lusso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: busso, lasso, lesso, lussa, lussi, russo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bussa, bussi, russa, russe, russi.
Con il cambio di doppia si ha: lutto.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: flusso.
Parole con "lusso"
Finiscono con "lusso": flusso, afflusso, deflusso, influsso, reflusso, riflusso, extralusso, radioflusso, misuraflusso.
Contengono "lusso": flussometri, flussometro, flussometria, flussometrie.
»» Vedi parole che contengono lusso per la lista completa
Parole contenute in "lusso"
Contenute all'inverso: sul.
Incastri
Inserendo al suo interno suo si ha LUSsuoSO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "lusso" si può ottenere dalle seguenti coppie: luca/casso, luce/cesso, lucra/crasso, ludo/dosso, lue/esso, lui/isso, lume/messo, lune/nesso, lupa/passo, lupo/posso, lurido/ridosso, lustre/stresso, lustrava/travaso, lustravi/traviso.
Lucchetti Riflessi
Usando "lusso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ostro = lustro.
Lucchetti Alterni
Usando "lusso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * casso = luca; * cesso = luce; * dosso = ludo; * messo = lume; * nesso = lune; * passo = lupa; * posso = lupo; * crasso = lucra; * ridosso = lurido; * stresso = lustre; * ateo = lussate; * avio = lussavi; lustre * = stresso; * astio = lussasti; * travaso = lustrava; * traviso = lustravi.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "lusso" (*) con un'altra parola si può ottenere: * usa = lussuosa; * usi = lussuosi; * uso = lussuoso; fine * = flussione; fini * = flussioni; * arno = lussarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "lusso"
»» Vedi anche la pagina frasi con lusso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Fare vacanze lunghe è diventato un lusso che non ci si può permettere.
  • Un'auto di lusso ha spese di gestione importanti come l'assicurazione.
Proverbi
  • Il lusso in abbondanza allontana l'eleganza.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Fasto, Fastosità, Pompa, Lusso, Sontuosità - Il Fasto è la mania di comparir grande, o di mostrare a tutti la propria grandezza e ricchezza, per via di grande apparato e dimostrazioni. - La Fastosità è il Fasto messo in atto. - Pompa è dimostrazione di grandigia, massimamente negli abiti e nelle solenni cerimonie. - La Sontuosità è più specialmente de' conviti; e il Lusso è degli abiti, dei mobili e degli arredi di ogni sorta. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Lusso, Fasto, Sontuosità, Magnificenza - Lusso vale soprabbondanza, superfluità: fa lusso di parole, d'imagini chi parla molto e fiorito. Lusso nel vestire, è vestire con maggiore ricercatezza che non comportano le facoltà proprie. Fasto è più, è lusso sfoggiato non solo nelle vesti ma negli addobbi della casa, nelle livree dei domestici, nelle vetture ecc. Sontuosità è fasto grandioso che risveglia l'idea di spese forti per sostenerlo. Sontuoso però anche un edifizio, sontuoso un pranzo, una cena; e allora implica eziandio l'idea di bontà, di squisitezza. Magnificenza è più degli altri e li contiene in sè necessariamente: nella magnificenza è vera grandezza e dignità nello spendere, nel dare: Lorenzo il Magnifico era bene e meritamente così nominato. [immagine]
Gala, Lusso, Sfoggio, Sfarzo, Pompa - Gala, nel senso che ha ancora adesso, è festa, e il vestito che a questa compete: le donne però amano e ameranno sempre le gale e gli abbigliamenti, poichè, per qualsiasi progresso faccia l'educazione e l'istruzione loro, le trine, i nastri, i merletti, e tutto ciò che appunto fa gala, sarà ognora per esse un gran che. Il lusso non istà soltanto negli abiti, ma e negli arredi, e nelle livree, e in tutto che può denotare ricchezza e sontuosità. Sfoggio è lusso ostentato: il lusso è in gran parte per sè, per i proprii comodi, per le agevolezze e le dolcezze del vivere: lo sfoggio è in gran parte per l'apparenza: molti per isfoggiare agli occhi del mondo si privano, se non del necessario, di que' comodi almeno che fanno più dolce il vivere: chi ha poco ama sfoggiare per essere creduto da più che non è; è questa l'ambizione de' mediocri. Lo sfarzo sta nell'ampiezza del vestito più che nella ricchezza e nel buon gusto: lo sfarzo pare più insolente dello sfoggio; con questo si vuol piacere, con quello imporre alla moltitudine. La pompa sta nell'apparato; si può far pompa di tutto, anche della miseria; pompa d'iniquità, d'impudente cinismo fa l'iniquo, lo scellerato, l'uomo perduto, in una parola: far pompa è metter in vista ciò che si ha, ciò da cui credesi trarre una gloria qualunque. Il lusso, se sta ne' dovuti limiti, è distinzione degna del ricco; il lusso di questo fa vivere le classi laboriose e indigenti: lo sfoggio pecca d'ambizione; lo sfarzo, di scialacquo; la pompa, di vanagloria. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Lusso - Sino dai tempi di Abramo era noto il lusso a vari popoli d'Asia. Avevano dessi diversi giojelli e vasi d'oro e d'argento. A tempo d'Isacco si trattava non solo di abiti preziosi, ma anche di vesti profumate: tali erano quelle d'Esaù che Rebecca fece indossare a Giacobbe. L'uso degli odori e dei profumi s'introdusse adunque presso i popoli dell'Oriente dalla più remota antichità, e da questi fatti si può giudicare che conoscessero altre ricercatezza e voluttà, di cui certamente Mosè non ebbe luogo di renderci consapevoli. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Lusso - S. m. Aff. al lat. aureo Luxus. Superfluità negli usi e negli agi della vita quasi a dimostrazione di ricchezza e di magnificenza. (Fanf.) Tac. Dav. Ann. 12. 145. (C) Il giovane non accorto, e stimante che l'esser Re stesse nel viver con gran lusso, trattenne molti dì nella terra di Edessa. Menz. Sat. 2. Tu bella sembri, e pur se' fiamma impura, Che lusso ed arroganza in sè riserba. Segner. Mann. Nov. 19. 5. (M.) Che fai, qualora te stesso accarezzi con tanti lussi? Red. Rim. Son. 19. (Man.) Verran per te fin da' confini eoi Delizie e lussi.

[T.] Lusso e privato e pubblico. Magal. Lett. 57. L'interrogò in che cosa avessero il maggior lusso i Chinesi. Pers. o Casa che ha un gran lusso in tale o tal cosa, o in tutte le sue consuetudini. – Donna che non ha lusso.

T. Far lusso, Far troppo lusso, abitualm. nel vitto quotidiano e nelle spese esteriori. – Sfoggiare lusso, dice più. – Spende nel lusso (in cose di). – Spende in lussi, dice più biasimo. – Andare in lusso, segnatam. del vestire e d'altre apparenze. – Tutto in lusso. – Fare un poco di lusso, per estens., di qualunque cosa, oltre al necessario o al consueto.

T. Che lusso! – Quanto lusso! Non per bisogno lo fa, ma per lusso.

T. Spese di lusso. – Vestiti di lusso. – Cose di lusso, gli oggetti non necessarii e dispendiosi. – Lusso delle carrozze.

T. Introdurre, Abolire il lusso. Predicarlo. – Taluni raccomandano il lusso de' ricchi come onorato campamento de' poveri. – Gli è come raccomandare la peste acciocchè campino i beccamorti.

II. T. Anco di cosa. Casa ornata con lusso.

T. Edizione di lusso. – Lusso di tipi e di carta.

III. Ter. T. Lusso di parole, soverchia abbondanza.

T. Lusso d'erudizione, Di citazioni.

T. Studii che per noi sono un lusso. – A certuni la probità è cosa triviale da vergognarsene, ad altri è cosa di lusso, da astenersene modestamente.

T. Servitori, Impiegati di lusso, inutili cioè peggio che inutili.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: lusseresti, lusserete, lusserò, lussi, lussiamo, lussiate, lussino « lusso » lussuosa, lussuosamente, lussuose, lussuosi, lussuoso, lussureggerà, lussureggerai
Parole di cinque lettere: lussi « lusso » lutea
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ribusso, decussò, decusso, incusso, concusso, discusso, indiscusso « lusso (ossul) » extralusso, flusso, misuraflusso, deflusso, reflusso, afflusso, riflusso
Indice parole che: iniziano con L, con LU, iniziano con LUS, finiscono con O

Commenti sulla voce «lusso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze