Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «macchina», il significato, curiosità, forma del verbo «macchinare» associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Macchina

Forma verbale
Macchina è una forma del verbo macchinare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di macchinare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
auto (17%), automobile (9%), scrivere (7%), cucire (7%), tempo (4%), fotografica (4%), guerra (3%), motore (3%), lavatrice (2%), automa (2%), caffè (2%), moto (2%), veloce (2%), mezzo (2%), utensile (2%), agricola (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Brevettata la prima macchina da scrivere di successo

Foto taggate macchina

La spinta

Foto 553466002

Dueruote
Tag correlati: auto, automobile, ruote, epoca, rossa, fari, strada, ferrari, fanali, targa, cinquecento, alberi, fotografo, numero, numeri, sportiva, cavallino, fiat, esposizione, fiori, bianca, giocattolo, mani, lampione, donna, nera, persone, ruota, montagna, obiettivo
Giochi di Parole
La parola macchina è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: màc-chi-na. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di macchina con quelle di un'altra parola si ottiene: +umo = ammucchiano; +tai = antimacchia; +[dio, odi] = chiamandoci; +ito = intacchiamo; +oro = macchiarono; +avo = macchiavano; +mio = macchiniamo; +ilo = macchiolina; +giù = mangiucchia; +rom = marmocchina; +voi = nicchiavamo; +[ori, rio] = rimacchiano; +osi = scianchiamo; +[est, set] = smacchiante; +[mito, moti, timo, ...] = ammonticchia; +mute = ammucchiante; +muti = ammucchianti; +copi = campicchiano; +cito = canticchiamo; +[irto, orti, otri, ...] = chiromantica; +[lave, leva, vale, ...] = lavamacchine; +[cero, core, creo, ...] = maccheronica; ...
Vedi anche: Anagrammi per macchina
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cacchina, facchina, macchine, macchini, macchino.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cacchine, facchine, facchini, facchino, lacchino, tacchino.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: macchia.
Altri scarti con resto non consecutivo: mach, macina, maia, mina, acca, ahia, cina.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: macchinai, macchiona.
Parole con "macchina"
Iniziano con "macchina": macchinai, macchinano, macchinare, macchinari, macchinata, macchinate, macchinati, macchinato, macchinava, macchinavi, macchinavo, macchinacce, macchinammo, macchinando, macchinante, macchinanti, macchinario, macchinasse, macchinassi, macchinaste, macchinasti, macchinaccia, macchinarono, macchinatore, macchinatori, macchinavamo, macchinavano, macchinavate, macchinassero, macchinassimo, ...
Finiscono con "macchina": nanomacchina, turbomacchina.
»» Vedi parole che contengono macchina per la lista completa
Parole contenute in "macchina"
chi, china, macchi. Contenute all'inverso: ani.
Incastri
Inserendo al suo interno oli si ha MACCHIoliNA; con etti si ha MACCHIettiNA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "macchina" si può ottenere dalle seguenti coppie: male/lecchina, macchiano/anona, macchiare/arena, macchiarsi/arsina, macchiato/atona, macchiava/avana.
Usando "macchina" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coma * = cocchina; fama * = facchina; zuma * = zucchina; * aera = macchinerà; * aero = macchinerò; * aoni = macchinoni; * aerai = macchinerai; * aerei = macchinerei; * nanetta = macchinetta; * nanette = macchinette; * aiate = macchiniate; * nanismi = macchinismi; * nanismo = macchinismo.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "macchina" si può ottenere dalle seguenti coppie: macchiavi/ivana, macchierà/arena, macchiona/anona.
Usando "macchina" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * anona = macchiona; * anone = macchione; * annata = macchinata; * annate = macchinate; * annosa = macchinosa; * annose = macchinose; * annosi = macchinosi; * annoso = macchinoso; * annetta = macchinetta; * annette = macchinette; * annosità = macchinosità; * annosamente = macchinosamente.
Lucchetti Alterni
Usando "macchina" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cocchina * = coma; * lecchina = male; zucchina * = zuma; * macchinetta = nanetta; * macchinette = nanette; * macchinismi = nanismi; * macchinismo = nanismo; * anona = macchiano; * arena = macchiare; * atona = macchiato; * avana = macchiava; * area = macchinare; * aria = macchinari; * atea = macchinate.
Sciarade incatenate
La parola "macchina" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: macchi+china.
Intarsi e sciarade alterne
"macchina" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: mach/cina.
Intrecciando le lettere di "macchina" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eri = macchinerai; * atto = mattacchiona.
Frasi con "macchina"
»» Vedi anche la pagina frasi con macchina per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La macchina che più mi coinvolge è quella fotografica.
  • Il corpo umano è una macchina perfetta, anche se qualche volta si inceppa.
  • La macchina è il mezzo di trasporto più utilizzato da tutti, in quanto è il più comodo.
Libri
  • La macchina del tempo (Scritto da: H. G. Wells; Anno 1895)
  • La macchina mondiale (Scritto da: Paolo Volponi; Anno 1965)
Titoli di Film
  • L'uomo con la macchina da presa (Regia di Dziga Vertov; Anno 1929)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Macchina, Ordigno, Congegno, Macchinismo, Meccanismo - Macchina, è tutto l'insieme per mezzo del quale si ottiene un dato effetto. - L'Ordigno significa il modo col quale è composta, e il come opera essa macchina. - Congegno è il modo come sono uniti insieme i varii pezzi di una macchina, acciocché tutti concorrano per la loro parte all'effetto. - [Macchinismo nel significato di congegno di macchina o di più macchine, ossia di Meccanismo, o per Macchina, non sembra voce approvabile. Però l'uso l'ha ormai nel suo dominio e pare che indichi un meccanismo più complesso e, se non più complesso, almeno più grave. Poi quello che ne' teatri serve a' cambiamenti di scena, a rappresentare tempeste di mare, navi in cammino, scoscendimenti di montagne, improvvise aperture del terreno e simili, non è detto altrimenti che Macchinismo.
E Macchinismo, non Meccanismo, vien detto l'intervento delle Potenze soprannaturali nelle composizioni poetiche, e specialmente ne' poemi. - Io non mi schiero campione del pesantissimo Macchinismo; ne noto soltanto le differenze che l'uso ha stabilite. G.F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Massa, Congerie, Mole, Macchina, Acervo, Monte, Mucchio, Catasta, Cumulo - Massa, dice cosa compatta; unione di parti omogenee: congerie, unione di cose diverse agglomerate: acervo, unione di cose sovrapposte. Mole significa la grandezza rispettiva della cosa: mole, detto assolutamente, cosa grande, vasta, imponente: la piramide di Cheops è probabilmente la maggior mole costrutta da mano d'uomo: il metallo fuso forma una massa: massa imponente forma il popolo quando in un solo pensiero e volontà concorrono tutti gl'individui che lo compongono; poi massa di capitali, massa di fatti ecc.; una congerie di fatti diversi non è di certo così concludente come una massa di fatti simili o congeneri anche minore. Monte è gran mucchio: un monte di cose, di ragioni, dicesi per metafora di molte messe assieme, comunque disposte: mucchio dice quantità più discreta; per lo più di cose di poco valore: mucchio d'ossa, di scopature; ma anche mucchio d'oro dice il filosofo per disprezzo, e il prodigo, il giuocatore per affettata noncuranza. Cumulo fa nascere l'idea di pazienza e di perseveranza nel farlo, nell'accumulare: è più di mucchio, meno di monte: Catasta, propriamente delle legna accatastate per darvi il fuoco o no. Macchina, facendo ora astrazione da' suoi particolari significati, si usa talvolta in senso di mole; non già di mole informe, ma di mole ben ordinata, e anche organizzata o con ingegno disposta; onde nè di un monte, nè di un masso informe di pietra direbbesi a mio senno propriamente: che macchina! ma bensì di un elefante, di una balena, di un uomo di straordinaria corporatura, e così grande palazzo, chiesa o vascello: il Leviatan è probabilmente la più grande macchina navale che fosse mai costrutta. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Macchina idraulica (o da acqua) - E' una macchina semplice, che serve a condurre od alzare l'acqua, come una tromba, una catteratta; o pure una riunione di varie macchine semplici, che insieme concorrono a produrre alcuni effetti idraulici, come quella di Marly (Vedasi Marly). [immagine]
Macchina infernale - Così si chiamò un bastimento a tre ponti, dei quali uno carico di polvere, l'altro di bombe, ed il terzo di barili cerchiati di ferro pieni di fuochi artificiali, e che avendo inoltre il cassero ingombro da vecchi cannoni e mitraglia, serviva a rovinare città ed opere diverse. Federico Jambelli, ingegnere italiano, fu il primo ad impiegare la macchina infernale all'assedio di Anversa, per distruggere un ponte di duemila quattro cento piedi francesi, che Alessandro di Parma aveva fatto al disotto di quella piazza con lo scopo d'impedire che la Zelandia le somministrasse dei soccorsi. Nel 1693. gl'Inglesi tentarono di bombardare parecchie città marittime di Francia, e segnatamente Saint-Malo, con un vascello che chiamavano la Macchina Infernale.

Questo nome è stato dato pure ad una macchina diretta contro Napoleone Bonaparte, mentre era primo console, ch'esplose a dì 24 dicembre 1800. Era una botte piena di fuochi artificiali, della grandezza di quelle che gli acquajuoli trasportano sulle loro carrette a mano. E nello stesso modo s'intitolò l'arnese composto di varie canne da schioppo con cui Fieschi nel 28 luglio 1835. tentò di uccidere Luigi Filippo re dei Francesi. [immagine]
Macchina da copiare - Gl'Inglesi hanno immaginato varj arnesi atti a riprodurre mediante la pressione sur un foglio di carta una pagina scritta nel modo ordinario con un inchiostro particolare. Nel 1814 Roedlich, colonnello prussiano, e nel 1817 Bramsh di Londra, inventarono macchine di questo genere ingegnosissime; ma quella di Schleiber del 1818 ha superato tutte le precedenti. [immagine]
Macchina pneumatica - La seconda di queste voci, che viene da pneuma, parola greca, (soffio, vento) indica un istrumento di fisica, che serve a tirar su ed a rarefare considerevolmente l'aria contenuta in un vaso. Se ne deve l'invenzione ad Otto di Guerick borgomastro di Magdeburgo. Esso ne fece vedere i sorprendenti effetti alla dieta di Ratisbona nel 1654. Gasparo Schott fu il primo a scrivere sugli esperimenti fatti con codesta macchina, e perfezionata poi da Roberto Boyle, e da questo per il primo applicata ad esperienze utili e curiose: per lo che fu per lunga pezza conosciuta sotto il nome di macchina di Boyle, o vuoto di Boyle. La prima di cui si valse lo stesso Boyle era inventata da Hook. La macchina pneumatica fece cambiare aspetto alla fisica esperimentale, e diede le cognizioni più certe su gli effetti dell'aria. [immagine]
Macchina - La sostituzione del lavoro colle macchine a quello manuale ha dato alla fabbricazione una precisione che senza tal soccorso non avrebbe mai avuta. Ha procurato i mezzi di spargere i prodotti manifatturati in tutto il mondo, e di far partecipare dei vantaggi della industria certe nazioni che non ne avrebbero giammai provato il benfizio. [immagine]
Marly (Macchina di) - Questa macchina, costrutta per condurre l'acqua della Senna da Marly a Versailles, è inventata da Rennekin Sualem, celebre macchinista nato a Liegi nel 1648. Fu cominciata l'anno 1676 e posta in attività nel 1682, e costò sette milioni di quel tempo, che equivalgono a quattordici dell'epoca attuale; ed anche si dice che allora non fossero scritte tutte le spese che cagionò. Dopo avere alzata l'acqua per mezzo di due smaltitoj, sopra una piatta forma che si trova a cinque piedi più su del fiume, essa forniva duecento novantadue polzate d'acqua per giorno. Da poco in qua le è stata sostituita una macchina a vapore. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Macchina - S. f. Gr. Μηχανή. Machina, aureo lat. [Cont.] Quel congegno che sta di mezzo fra il motore e lo stromento con cui si vuole eseguire un lavoro meccanico, il qual congegno trasmette allo strumento, opportunamente modificata in velocità e direzione, la potenza motrice. Giorgi, Intr. Spir. Er. 4. Difinizione della macchina,… è un composto ingegnoso di cose proporzionate, atto a operare con violenza, e questa comprenderà tutte le specie. E 4. v. Si fabbricano tutte le macchine, o per dare il moto a cose che non l'hanno, o per accrescere il loro moto naturale, o per moverle in contrario di quello che si moverebbono naturalmente: l'arte di farle sta fondata, come si è detto, parte nelle ragioni, parte nell'isperienza. G. G. N. sci. XIII. 5. Quivi ogni sorta di strumento e di macchina vien continuamente posta in opera da numero grande di artefici. Biring. O. Mec. Picc. Lett. Meccaniche d'Aristotile… ove son i veri principii di quasi tutte le macchine e istrumenti che si son fabbricati fin ora, e si posson fabbricar per l'avvenire.

Ar. Fur. 14. 103. (Gh.) Alcuni han cura maneggiare i fuochi, Le macchine altri, ove bisogno sia.

T. La macchina è in moto; lavora. – Far andare la macchina. – La macchina non va.

T. Tessuto fatto a macchina. – Carta a macchina.

T. Macchina da caffè. – Caffè fatto a macchina.

[Cont.] Macchina semovente. Automa. Baldi, Aut. Er. 4. v. Macchine semoventi. I Greci diedero il nome a queste di automati,… che tanto suona, quanto se tu dicessi spontanee, cioè che per se stesse operano e si muovono.

[Cont.] Macchina del teatro. Quei congegni posti sul palco scenico per muovere le scene, e sim. Bart. C. Arch. Alb. 229. 21. Non vi mancava una macchina, la quale volgendosi sopra un perno, mostrava in uno instante agli spettatori una facciata talmente dipinta che sembrava ora una scena regia da tragici, ora una scena di cose ordinarie da comici, ed ora una selva per i satirici secondo che ricercava la qualità della favola che si doveva recitare.

[Cont.] Macchina idraulica. Quella che mette in opera l'acqua. Giorgi, V. Er. 1. Ctesibio Ascreo,… fabbricò una certa macchina idraulica, nel tempo del secondo Tolomeo. Barbaro, Arch. Vitr. 466. Erone similmente descrive una macchina idraulica, la quale insieme con altre cose è quasi in mano d'ogni studioso.

2. Macchina, si dice anche Quell'arnese sopra del quale si porta in processione da quattro uomini il simulacro della Vergine o di qualche Santo. Casott. Mem. Impr. 223. (Man.) Dietro ad esse (fraternite) entrò in processione la suddetta di S. Ilario,… e le fu permesso il portare insieme con gli uomini di quest'ultima la sacra macchina.

3. (Mil.) Per Ordigno e Strumento da guerra. Tass. Ger. 13. 1. (C) Ma cadde appena in cenere l'immensa Macchina espugnatrice delle mura, Che in sè nuovi argomenti Ismen ripensa. Car. En. 2. 81. (M.) O in questo legno Sono i Greci rinchiusi, o questa è macchina Contro a le nostre mura.

[Cont.] Tard. Macch. Ord. Quart. 1. Macchina chiam'io ogni strumento militare, in cui abbi maggior parte l'arte ed ingegno che la natura; onde e da latini ed italiani sono chiamati ingegni (ordegni tra le maestranze) e ingegnieri sono detti i loro architetti.

[Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 96. 8. Se la fortezza sarà su la marina, vi si debbe ficcare attorno pali e sassi, perchè il guado non sia sicuro, e che le macchine da guerra di su le navi non vi si possino accostare.

T. Guid. da Pis. Fatal macchina. (Il cavallo di Troja, come in Virg.)

Macchina infernale, in signif. di Schioppo, Fucile. Ar. Fur. 11. 23. (Gh.) La macchina infernal di più di cento Passi d'acqua ove ascosa stè molt'anni, Al sommo tratta per incantamento, Prima portata fu tra li Alamanni.

4. (Archi.) [Bos.] Il Barettieri nella sua Archit. idraulica, lib. II. p. 52. chiama Macchina un riparo fortissimo composto di più legni.

[Cont.] Il tutto delle parti che costituiscono una nave. G. G. Sag. IV. 295. Non si può far forza alla superficie della nave, che non si faccia similmente a tutta la macchina, le cui parti essendo solide, cioè saldamente attaccate insieme, non si possono separare o distrarre, sicchè alcune cedano all'impeto dell'ambiente esterno, e l'altre no.

5. [Gov.] (Fis.) Congegno disposto per produrre facilmente certi fenomeni. Quindi si hanno le Macchine: Elettrica, Elettro-magnetica, Magneto-elettrica, Pneumatica, Di compressione, d'Atwood, d'Armstrong, ecc.

[Cont.] Spet. nat. VII. 166. Però vediamo la fiamma d'una candela indebolirsi nel recipiente della macchina pneumatica, da cui s'estragga l'aria.

6. (Mus.) [Ross.] Dicesi Macchina negli strumenti d'ottone una specie di tastiera, il cui ordigno mette in azione i pistoni; onde chiamasi corno, tromba, bombardone, ecc., a macchina quello che è provveduto di tale ordigno; e a pistoni quello in cui i pistoni sono mossi immediatamente dalle dita del sonatore. Negli strumenti a macchina ogni tasto muove due pistoni, i quali per altro dànno lo stesso risultato di quel che un semplice pistone negli strumenti a pistoni.

7. Per estens. Fir. As. 105. (C) Tra i quali fu eletto Trasilione, come uomo da far faccende, il quale, espostosi al giuoco della futura macchina, con serena fronte entro a quella pelle, già fatta molle e trattabile, si nascose.

8. T. Fig. La macchina dello Statuto.

Fig. T. Uomo macchina, Soldato macchina; che esercita poco l'intelligenza ed il libero arbitrio Scolari, Maestri macchine. – Sudditi, Principi macchine.

9. Macchina mondiale, o del mondo, o sim., lo stesso che Universo. S. Agost. C. D. (C) Fanno sentire alli sensi le forme loro, per le quali la macchina mondiale è adorna. Segner. Incred. 1. 1. 6. Questo sarebbe annullare un Dio per introdurre, fui per dir, tanti Dei, quanti sono quei corpuzzi, di cui si forma la macchina mondiale. [G.M.] E Crist. Instr. 2. 3. 5. Quanto sia vasta la macchina del cielo stellato… Eppur quella macchina si volge continuamente da sei mill' anni in qua. [Cont.] Leo. da Vinci, Moto acque, I. 39. Siccome l'uomo è composto di terra, acqua, e fuoco, questo corpo della macchina mondiale è simigliante. = Ar. Fur. 3. 57. (Man.) Adornerà la sua progenie bella, Come orna il sol la macchina del mondo, Molto più della luna e d'ogni stella, Ch'ogni altro lume a lui sempre è secondo.

10. Macchina umana. Il corpo umano. Cocch. Bagn. Pis. 99. sul fine. (Gh.) Sopra i solidi e sopra i liquidi della macchina umana,…

[G.M.] In questo senso, anco Macchina, senz'altro; e il rimanente intendesi dal contesto. Quando non si sta bene di macchina, ogni fatica par grave. T. Della pers. È una macchina scombussolata.

11. Fig., dicesi d'Uomo grande di statura. Tac. Dav. 487. (C) Quanto maggior macchina era, con più spavento degli altri cadeva.

12. Per Edifizio nobile e grande. Car. Eneid. 1. 680. (M.) Maravigliasi Enea che sì gran macchina Già sorga, ove pur dianzi non vedeasi Fors'altro che foreste e che tugurii. (Parla di Cartagine.)

[Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 47. 44. A Siena si veggono macchine grandissime di torri, poste sopra esso primo e ignudo terreno; perciocchè il monte è sotto tutto pieno di tufo.

15. [Cont.] Di cosa assai voluminosa dicesi che è Una gran macchina. Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 104. Sotterrò Daniello la forma, che era una gran macchina, fra due fornaci da fondere, in una stanza molto a proposito, che aveva a Monte Cavallo.

14. T. Fig. Di pensata per nuocere altrui e giovare a sè. Che bella macchina voleva fare! = Dat. Lett. 172. (Man.) Ho fatto riflessione se questa chiamata del Principe di Toscana potesse esser macchina dell'amico per ispuntare il negozio.

15. (Lett.) Macchina si chiama nelle composizioni poetiche l'Intervento delle Potenze soprannaturali. Cont. Ant. v. 2. par. 2. p. XXVIII, ediz. ven. 1756. (Gh.) La macchina che ho impiegata è fondata su la nuova bizzarra dottrina rosi-crociana degli spiriti.

Soluzione del dramma per macchina. Tass. Lett. ined. p. 5. ediz. di Pisa, 1827. (Gh.) (Nelle favole sceniche) la soluzione che non era fatta da quelle persone che fecero il nodo, ma era fatta da Iddii, fu chiamata soluzione per macchina,… Questo termine poi di soluzione per macchina s'è steso anche a queste soluzioni de' poemi epici che sono fatte dalli Dei, o da altre persone che operino supraumanamente.

T. Macchina del poema. Il congegno degli avvenimenti, segnatam. in quant'hanno di più atto a eccitare curiosità e maraviglia. Non ogni intreccio è macchina.

[T.] Fabbricare una macchina. – Costruttore di… – Inventarla, Perfezionarla. – Provarla, Scomporla, Metterla su.

T. Macchina semplice, complicata. – Macchina potente. – La macchina è in moto, Non si muove.

T. Macchina da frangere le ulive. – Macchine idrofore. – Macchina pneumatica.

T. La macchina chirurgica alla quale diede il nome Giuseppe Guillottin. – Macchine tonanti, le artiglierie.

T. Lino filato a macchina. – Carta a macchina (fatta). – Caffè a macchina.

T. Macchina a vapore. – Stampa a macchina.

T. Porre in macchina, il foglio di stampa. – Il giornale andava in macchina.

T. Macchine da guerra (G. Gozzi), anco fig. gli spedienti e i mezzi che l'uomo usa per offendere e per difendersi da nemichevoli offese.

T. Macchine di crudeltà, e per martoriare i corpi e per tormentare gli spiriti. – Trovare una nuova macchina, disegni di male in cui più mezzi con arte dispongonsi a un fine tristo. – Adoprare tutte le macchine.

T. La macchina dell'universo, anche lat. Pallav. Ben. 3. 18. Non sarebbe già convenuto, che macchina così grande s'edificasse per creature incapaci di meditare la bellezza, di conoscere quindi l'Artefice.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: macchiettistica, macchiettisticamente, macchiettistiche, macchiettistici, macchiettistico, macchiettò, macchietto « macchina » macchinacce, macchinaccia, macchinai, macchinalmente, macchinammo, macchinando, macchinano
Parole di otto lettere: macchiai « macchina » macchine
Vocabolario inverso (per trovare le rime): perugina, grattugina, china, lumachina, scribacchina, cacchina, facchina « macchina (anihccam) » turbomacchina, nanomacchina, casacchina, sputacchina, lecchina, varecchina, stecchina
Indice parole che: iniziano con M, con MA, iniziano con MAC, finiscono con A

Commenti sulla voce «macchina» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze