Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mago», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mago

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: maghetto. Accrescitivi: magone.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Primo libro del piccolo mago Harry Potter; Esce il film “Mago di Oz”
Giochi di Parole
La parola mago è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: mà-go. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di mago con quelle di un'altra parola si ottiene: +[eri, rei] = agiremo; +[avi, vai, via] = agivamo; +bui = ambiguo; +ani = angioma; +[eri, ire, rei] = ergiamo; +sei = esogami; +osé = esogamo; +ben = gambone; +[ile, lei] = gamelio; +mas = gasammo; +sai = gasiamo; +[ile, lei] = geliamo; +mie = gemiamo; +[ciò, coi] = giacomo; +rii = giriamo; +dio = godiamo; +fui = gufiamo; +pin = imponga; +[ari, ira, ria] = magiaro; +nei = magione; +sim = magismo; +rna = marogna; +[ehm, hem] = megaohm; +oli = miagolò; ...
Vedi anche: Anagrammi per mago
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: lago, maga, magi, malo, mamo, mano, mapo, marò, maso, mugo, pago, sago, vago.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: daga, paga, ragù, saga, vaga, vagì.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ago.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: magio, magno, magro, mango.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: boga, doga, foga, ioga, toga, voga, yoga.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: game.
Parole con "mago"
Iniziano con "mago": magona, magone, magoni.
Contengono "mago": demagogo, demagoghi, demagogia, demagogica, demagogici, demagogico, demagogiche, fantasmagoria, fantasmagorie, fantasmagorica, fantasmagorici, fantasmagorico, fantasmagoriche.
»» Vedi parole che contengono mago per la lista completa
Parole contenute in "mago"
ago.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "mago" si può ottenere dalle seguenti coppie: madie/diego, mala/lago, male/lego, malo/logo, mari/rigo, marò/rogo, mastre/strego.
Usando "mago" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arma * = argo; erma * = ergo; fuma * = fugo; lama * = lago; * gola = mala; * gole = male; * gore = mare; * gote = mate; rima * = rigo; roma * = rogo; sema * = sego; bruma * = brugo; colma * = colgo; droma * = drogo; esima * = esigo; frema * = frego; * ohe = maghe; * ohi = maghi; * oli = magli; * gogna = magna; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "mago" si può ottenere dalle seguenti coppie: manetta/attengo, mare/ergo, marocca/accorgo.
Usando "mago" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ogni = mani.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "mago" si può ottenere dalle seguenti coppie: alma/goal, dama/goda, dima/godi, doma/godo, droma/godrò, lama/gola, lemma/golem, rema/gore, tema/gote.
Usando "mago" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: goal * = alma; goda * = dama; godi * = dima; godo * = doma; * alma = goal; * dama = goda; * dima = godi; * doma = godo; * lama = gola; * rema = gore; * tema = gote; gola * = lama; gore * = rema; gote * = tema; * ram = agorà; godrò * = droma; * droma = godrò; * lemma = golem; golem * = lemma; * gnam = agogna; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "mago" si può ottenere dalle seguenti coppie: mal/gol, mala/gola, male/gole, malia/golia, maliardo/goliardo, mambo/gombo, mamma/gomma, mamme/gomme, mammifera/gommifera, mammifere/gommifere, mammiferi/gommiferi, mammifero/gommifero, mammina/gommina, mammine/gommine, mammista/gommista, mammiste/gommiste, mammisti/gommisti, mammone/gommone, mammoni/gommoni, manna/gonna, manza/gonza...
Usando "mago" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: argo * = arma; ergo * = erma; fugo * = fuma; * lego = male; * logo = malo; * rigo = mari; * rogo = marò; rigo * = rima; rogo * = roma; sego * = sema; brugo * = bruma; colgo * = colma; drogo * = droma; esigo * = esima; frego * = frema; magio * = giogo; * magna = gogna; * magne = gogne; * diego = madie; * giogo = magio; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "mago" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ni = mangio; cap * = campago; * rna = magrona; * ila = miagola; * ili = miagoli; * ilo = miagolo; cali * = camaglio; * gira = maggiora; * giri = maggiori; * giro = maggioro; * lini = maglioni; * alvi = malvagio; * ilio = miagolio; forgi * = formaggio; * girai = maggiorai; * lasci = malgascio; * ilare = miagolare; * girano = maggiorano; * girare = maggiorare; * girata = maggiorata; ...
Frasi con "mago"
»» Vedi anche la pagina frasi con mago per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quando ero piccola mi piaceva guardare il programma in tv con mago Zurlì.
Libri
  • Le cronache di Narnia: Il nipote del mago (Scritto da: Clive Staples Lewis; Anno 1955)
Titoli di Film
  • Il mago di Oz (Regia di Victor Fleming; Anno 1939)
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Magio, Mago, Magi, Maghi - Magio è di raro uso nel singolare, e non si dice che degli antichi sacerdoti e filosofi persiani, o di quei tre personaggi che vennero d'oriente portando oro, incenso e mirra a Gesù Cristo appena nato; nè di questi si direbbe Mago.

«Con grande riverenzia
Li magi l'adoraro.»
Fra Jacopone.

«Quadro rappresentante i Re Magi.» - Di chi non è buono a nulla o di chi sta senza muoversi, si sente dire talora che è buono alla festa dei Magi o che sta fermo come un magio, tolto il modo da quelle figure rappresentanti i re magi che si sogliono mettere nelle capannucce o presepii rappresentanti la nascita di Gesù nella stalla di Betelemme. - Di chi finge esercitar la magia, Mago e Maghi, no Magio e Magi.

«O Simon mano, o miseri seguaci.»
Dante.

«Ma che di' tu di quei maghi che incantano
Ora in su l'Arno?»
Pulci.

Di chi porti lunga barba e abbia dello strano nell'aspetto o nel vestito, si suol dire che Pare un mago o il mago Sabino. G. F. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Mago - Agg. e S. m. Nel pl. Maghi e Magi. Voce persiana. Sacerdote della religione degli antichi Persi. V. MAGIO. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 186. Ma mi direte: i Magi e gli astrologi vennero pure da Oriente.

[Cont.] Garz. T. Piazza univ. 181. v. Mago appresso a loro (persi) è quello istesso ch'è filosofo presso a' greci, da quel primo che così volle esser cognominato, che fu Pitagora, o ginnosofista presso a gl'indi, o sacerdote presso gli egizii, o profeta presso a cabalisti, o druido presso a galli, o bardo presso a gli assirii, babilonii, e caldei.

2. Che esercita la superstiziosa arte magica. Magus aureo lat. Bocc. Lett. Pin. Ross. 285. (C) Molti furono, che lui dissono esser mago. Dant. Par. 30. Là dove Simon mago è per suo merto. Malm. 1. 20. Vattene dunque, e in abito di mago, Dopo il formar gran circoli e figure, Conchiudi, e dille… [Cont.] Garz. T. Piazza univ. 181. v. Ragionevolmente disse Plotino, che la magia era della natura ancella sagace, e ministra, e questi magi come diligentissimi esploratori della natura, conoscendo quelle cose, che da lei sono preparate, e applicando per tempo gli attivi a i passivi, spessissime fiate innanzi al tempo statuito, ed ordinato dalla natura, producono effetti, li quali dal volgo sono per miracoli tenuti, essendo pure opre naturali. = Passav. Specch. penit. 129. tergo, ediz. fior. 1495. (Gh.) Non andrete a' magi malefici; e non cercate di saper dagli arioli, e non observerete i sogni. Pulc. Luig. Morg. 25. 82. A Sirigozza vennon (vennero) tutti quanti a disputare sopra questa matera (materia) Magi, astrologi (astrologhi) e molti negromanti. Cavalc. Espos. Simb. Apost. l. 1. c. 7. p. 43. cod. padov. Li maghi di Faraone venendo meno al terzo segno e miracolo che fece Mosè… dissero… E l. 1. 2. p. 83. Questi cotali propriamente sono chiamati matematici e maghi. Pulc. Luc. Epist. p. 94. col. 2. Ma che dì tu di que' maghi che incantano Ora insù l'Arno?…

[G.M.] Segner. Crist. Instr. 3. 21. 20. Quali sono, dirò così, quali sono quei maghi, che vi hanno ammaliata la fantasia?

[L.B.] Fam. Pare un mago; Chi ha aspetto strano, segnatam. se con barba.

[G.M.] Anco: Pare il mago Sabino. T. Perchè Sabini e Sabelli avevano fama d'esperti nell'arte. Hor. Epod. 17. 28. Sabella pectus increpare carmina.
Mago - Agg. Magico. Petr. Son. 69. part. I. (C) Ma forza assai maggior, che d'arti maghe. Tass. Ger. 19. 113. (M.) Dittamo e croco non avea; ma note Per uso tal sapea potenti e maghe. Rem. Fior. Pist. Ovid. 6. 67. Nell'amor suo t'ha spinto e volto Per forza d'erbe, e di parole maghe.

2. E fig. Buon. Fier. 1. 2. 2. (C) Perchè de' mali e della morte spesso Ha colpa questa maga occasïone.

3. [Val.] Per Portentoso, Prodigioso. Adim. Sat. Or che i Medici suoi con arte maga… Di tutto han sana ogni mortal sua piaga…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: magnitudo, magno, magnolia, magnoliacea, magnoliacee, magnolie, magnum « mago » magona, magone, magoni, magra, magramente, magre, magrebina
Parole di quattro lettere: magi « mago » maia
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pelago, arcipelago, dilagò, dilago, allagò, allago, lungolago « mago (ogam) » pago, pagò, strapago, strapagò, ripago, ripagò, campago
Indice parole che: iniziano con M, con MA, iniziano con MAG, finiscono con O

Commenti sulla voce «mago» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze