Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «massimo», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Massimo

Aggettivo
Massimo è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: massima (femminile singolare); massimi (maschile plurale); massime (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di massimo (maggiore, massimale, assoluto, più grande, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
minimo (47%), impegno (3%), circo (3%), peso (3%), voto (3%), oltre (2%), sforzo (2%), livello (2%), top (2%), gladiatore (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Nomi da uomo [Mario « * » Matteo]
Giochi di Parole
La parola massimo è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
Divisione in sillabe: màs-si-mo. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: assommi, issammo.
massimo si può ottenere combinando le lettere di: sos + [imam, mami, mima]; sms + miao; miss + [amo, moa].
Componendo le lettere di massimo con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ira, ria] = amarissimo; +tai = amatissimo; +can = ammansisco; +nei = ammissione; +tan = ammontassi; +bar = ammorbassi; +dea = assediammo; +ape = assiepammo; +[est, set] = assistemmo; +oca = associammo; +tan = assommanti; +ras = assommarsi; +sta = assommasti; +rea = assommerai; +ree = assommerei; +moa = assommiamo; +[eta, tea] = assommiate; +[leu, lue] = emulassimo; +[eta, tea] = estasiammo; +rii = immissario; +can = incassammo; +don = indossammo; ...
Vedi anche: Anagrammi per massimo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: massima, massime, massimi, massivo.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: masso, maso, mamo, mimo, asso.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: amassimo.
Parole con "massimo"
Finiscono con "massimo": amassimo, armassimo, domassimo, fumassimo, limassimo, mimassimo, remassimo, rimassimo, zumassimo, animassimo, bramassimo, calmassimo, colmassimo, cremassimo, esumassimo, fermassimo, filmassimo, firmassimo, formassimo, gemmassimo, riamassimo, ritmassimo, scemassimo, sfamassimo, sfumassimo, sommassimo, stimassimo, tramassimo, tremassimo, zoomassimo, ...
»» Vedi parole che contengono massimo per la lista completa
Parole contenute in "massimo"
mas, sim, assi, massi. Contenute all'inverso: issa, miss.
Incastri
Si può ottenere da maso e sim (MASsimO).
Inserendo al suo interno app si ha MappASSIMO; con ari si ha MASSIMariO; con cera si ha MAceraSSIMO; con cina si ha MAcinaSSIMO; con mini si ha MASSIminiMO; con tura si ha MAturaSSIMO; con cella si ha MAcellaSSIMO; con archi si ha MarchiASSIMO; con ischi si ha MischiASSIMO; con assaggi si ha MassaggiASSIMO; con tematizza si ha MAtematizzaSSIMO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "massimo" si può ottenere dalle seguenti coppie: malacca/laccassimo, manetta/nettassimo, maremoti/remotissimo, matassa/tassassimo, matematizza/tematizzassimo, matura/turassimo.
Usando "massimo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: film * = filassimo; idem * = ideassimo; * moccio = massiccio; sciama * = sciassimo; pigiama * = pigiassimo.
Lucchetti Riflessi
Usando "massimo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * omissis = mais.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "massimo" si può ottenere dalle seguenti coppie: amassi/moa, domassi/modo, limassi/moli, remassi/more, rimassi/mori, riamassi/moria, scemassi/mosce, sciamassi/moscia, stimassi/mosti, stremassi/mostre.
Usando "massimo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * domassi = modo; * limassi = moli; * remassi = more; * riamassi = moria; * scemassi = mosce; * stimassi = mosti; * sciamassi = moscia; * stremassi = mostre; modo * = domassi; moli * = limassi; more * = remassi; mori * = rimassi; moria * = riamassi; mosce * = scemassi; mosti * = stimassi; moscia * = sciamassi; mostre * = stremassi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "massimo" si può ottenere dalle seguenti coppie: massiccio/moccio, amassi/amo, ricamassi/ricamo, affamassi/affamo, diffamassi/diffamo, infamassi/infamo, sfamassi/sfamo, amalgamassi/amalgamo, sciamassi/sciamo, chiamassi/chiamo, richiamassi/richiamo, riamassi/riamo, acclamassi/acclamo, riacclamassi/riacclamo, declamassi/declamo, reclamassi/reclamo, conclamassi/conclamo, proclamassi/proclamo, esclamassi/esclamo, bramassi/bramo, diramassi/diramo...
Usando "massimo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: armo * = armassi; domo * = domassi; fumo * = fumassi; remo * = remassi; zumo * = zumassi; bramo * = bramassi; calmo * = calmassi; colmo * = colmassi; cremo * = cremassi; esumo * = esumassi; fermo * = fermassi; filmo * = filmassi; firmo * = firmassi; formo * = formassi; gemmo * = gemmassi; * remotissimo = maremoti; riamo * = riamassi; ritmo * = ritmassi; scemo * = scemassi; sfamo * = sfamassi; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "massimo" (*) con un'altra parola si può ottenere: ama * = ammassiamo; cap * = campassimo; pop * = pompassimo; iper * = imperassimo; pere * = permeassimo; sani * = smaniassimo; copra * = comparassimo; razza * = ramazzassimo; ronza * = romanzassimo; scopri * = scomparissimo; sacchi * = smacchiassimo; capeggi * = campeggiassimo; ricopri * = ricomparissimo; ridonda * = ridomandassimo; strazza * = stramazzassimo.
Frasi con "massimo"
»» Vedi anche la pagina frasi con massimo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Massimo è mio fratello minore e lo adoro da morire.
  • Questo vestito può valere al massimo venticinque euro.
  • Il massimo che puoi fare per rendermi felice è quello di accettare il mio invito a cena.
Canzoni
  • Vado al massimo (Cantata da: Vasco Rossi; Anno 1982)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Massimo - Durante la rivoluzione francese, il saccheggio delle botteghe, ch'erasi frenato con difficoltà in Parigi, divenne come autorizzato in occasione di un regolamento della municipalità, in data del 27. settembre 1792. che fissava il massimo, (maximum) cioè il prezzo più alto a cui dovevano vendersi le spezie più usuali. Ora, questo prezzo più alto essendo spesso molto inferiore a quello che chiedevano i mercanti per non vendere a perdita, essi ricusavano; i compratori insistevano, e siccome venivano a turbe, la merce che non si voleva dar loro per il massimo da essi offerto, e' la portavano via per forza senza pagarla. Molti negozianti, o rovinati o per timore di esserlo, chiusero le botteghe; e la paura di far sparire totalmente tali derrate di prima necessità fece sopprimere l'ordinanza del maximum. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Massimo - Agg. Aff. al lat. aureo Maximus. Grandissimo. Esp. Salm. 7. (C) I vermini, che avvegnachè sieno cose piccole sono massime, se si considera con quanta sapienza sien governate. Sagg. nat. esp. 4. La massima attività de' raggi solari, eziandio nel cuor della state, non abbia forza di rarefarla sopra gli 80 gradi.

[Cont.] Il più grande d'ogni altro. G. G. N. sci. XIII. 231. Le massime e le minime vibrazioni si fanno tutte a una a una sotto tempi eguali. Michel. Dir. fiumi, IX. Sieno gli argini talmente alti, che sieno capaci delle massime piene, le quali portino torbide minute.

2. T. Siccome i Pagani Giove Ottimo Massimo sapientemente preponendo Ottimo; così taluni tra gli scrittori crist. Dio Ottimo Massimo, e nelle iscr. D. O. M. Maria de' Med. Lett. Ma a un Cristiano, Dio da sè, dice tutto. il Manz. Al Massimo Fattor. Virg. Rerum maxime Rector.

3. T. Avevano anco i Rom. Pagani Il Pontefice massimo. Ora dicesi il Papa.

4. (Geom.) Cerchio massimo si dice Quello che divide la sfera in due parti eguali. [Cont.] G. G. Cosm. III. 21. Descrivendosi nella superficie della sfera cerchi di diverse grandezze, quelli che dividono essa sfera in due parti eguali passando per il loro centro si dicono cerchi massimi. = Gal. Sist. 372. (C) Quello (movimento annuo) si dêe intendere fatto dal centro della terra nella circonferenza dell'orbe magno, cioè di un cerchio massimo descritto nel piano dell'eclittica. T. Crusca alla voce COLURO: Ciascuno de' due cerchi massimi, che passano pei poli del mondo, e pe' quattro punti cardinali. Buon. Fier. 4. 2. 7. A gran studio E sfere e cerchi massimi e minori, Sopra la superficie circondotti… ebbe espressi.

5. [Val.] Coll'aggiunto di Molto, pleon. non com. Cocchi Bagn. 77. L'acqua… è la molto massima parte.

6. Per Principalissimo. F. Vill. Vit. 6. (M.) Uomo d'ordine militare, e del regno di Sicilia… dopo il Re governatore, e massimo siniscalco. E 22. Taddeo… fu fisico massimo.

T. Vang. Quest'è il massimo e primo precetto (amare Dio).

7. T. Contrapponesi a Minimo, di qualsiasi quantità, numero o intensità. Quest'è il massimo. Altri latinamente Maximum, anche parlando. [Cont.] G. G. Not. fen. lun. Bisogna però vedere se i sensibili, che voi dite che ingannano gli astronomi, son minimi o massimi. Biring. O. Mec. Picc. VI. Molti falsi filosofi s'ingannano, mentre che con lunghe e molte questioni, sì come del massimo e del minimo ed altre simili, disputano i giorni integri.

8. T. Il più che si possa o soglia fare. Il massimo che si possa spendere.

9. Massimo dicesi anche sustantivamente Della maggiore delle pene che la legge infligge per un delitto, come: Gli hanno applicato il massimo della pena. (Man.)

10. (Fis.) [Gov.] Il più gran valore che assume una certa quantità variabile sottoposta a misura. Il Massimo ha per suo contrapposto il Minimo, e fra i due sta il Medio o la Media.

[Gov.] Termometro a massimo, che segna la temperatura più alta alla quale venne sottoposto.

[Gov.] Massimo di densità o Densità massima dell'acqua o di altri corpi. È un certo grado di addensamento che siffatti corpi hanno a una data temperatura, e che scema poi tanto pel crescere quanto pel diminuire del calore.

[T.] Nel senso più pr. all'orig. T. Causa massima. – Produrre il massimo effetto col minimo mezzo: massima sapiente di A. Rosmini che onora la potenza sapiente del Creatore, e il senno e la forza di chi più gli somiglia: verace misura di tutte le grandezze e le glorie. Per abus. Il massimo difetto.

Col Di. T. Il massimo de' suoi pregi. – Il massimo dei benefizi.

Col Tra. T. Massimo tra gli scrittori.

Con partic. preposte. T. In massima parte. In questo senso l'agg. non si pospone al sost. mai. In parte massima.

T. Al massimo grado, Nel massimo grado, avverbii per denotare l'intensità d'un effetto, d'una qualità, in bene o anco in male. Al, par che dica di più in quanto accenna tendenza a tuttavia crescere; Nel, dice di più in quanto accenna stato più fermo e più abituale

II. T. Quest'ult. modo avverb. usasi per estens. quasi iperb.; come i seg. Della massima importanza. – Colla massima facilità. – Colla massima cortesia. – Ero nelle massime consolazioni.

T. Anco di male. Nelle massime angustie. – Nella massima confusione. – Con la massima severità.

III. Usi spec. T. Dottore massimo, della Chiesa crist.

T. Altri disse non pure Napoleone Magno, ma Il Massimo.

T. Cloaca massima, grande edificazione rom. Fig. Ogni grande città corrotta, Ogni luogo di mor. immondezza, Cloaca massima.

T. Ottavo massimo, forma di libro, dove il foglio piegato in ottavo è il più grande che soglia usarsi.

IV. Sost. T. Dal massimo al minimo, e di pers. e di quantità. Le comprende tutte.

Plur. T. I massimi d'azione chimica non sempre rispondono al massimo d'azione calorica o luminosa.
† Massimo - V. MASSIME avv.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: massimizzerò, massimizzi, massimizziamo, massimizziate, massimizzino, massimizzò, massimizzo « massimo » massiva, massivamente, massive, massivi, massivo, massmediale, massmediali
Parole di sette lettere: massimi « massimo » massiva
Lista Aggettivi: massiccio, massimalista « massimo » massivo, massmediologico
Vocabolario inverso (per trovare le rime): accumulassimo, tumulassimo, granulassimo, stipulassimo, esulassimo, incapsulassimo, postulassimo « massimo (omissam) » amassimo, ricamassimo, affamassimo, diffamassimo, infamassimo, sfamassimo, amalgamassimo
Indice parole che: iniziano con M, con MA, iniziano con MAS, finiscono con O

Commenti sulla voce «massimo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze