Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «meno», il significato, curiosità, forma del verbo «menare» aggettivo indefinito, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Meno

Forma verbale
Meno è una forma del verbo menare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di menare.
Aggettivo
Meno è un aggettivo indefinito invariabile (per cui non cambia per il singolare e il plurale, maschile e femminile).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di meno (minore, inferiore, minimo, minoranza, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
più (45%), male (15%), poco (6%), sottrazione (6%), insufficiente (2%), tempo (2%), tasse (2%), scarso (2%), segno (2%), tanto (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate meno

Tempus fugit...
  
Giochi di Parole
La parola meno è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ne).
Divisione in sillabe: mé-no. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: menò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: nome.
Componendo le lettere di meno con quelle di un'altra parola si ottiene: +bar = abnorme; +ada = adenoma; +[adì, dai, dia] = adenomi; +ara = amareno; +ara = amarone; +ani = anemoni; +[ari, ira, ria] = animerò; +[sai, sia] = animose; +ala = anomale; +[sai, sia] = anosmie; +tai = antemio; +[tar, tra] = armento; +[ari, ira, ria] = armonie; +[tau, tua] = aumento; +bio = bonomie; +tic = cimento; +cra = cremano; +cra = cremona; ...
Vedi anche: Anagrammi per meno
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ceno, mano, meco, melo, memo, mena, meni, menu, mero, mino, mono, peno, seno, xeno.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bene, beni, cena, cene, ceni, cent, gene, geni, iena, iene, lena, lene, lenì, pena, pene, peni, rena, rene, reni, seni, vena, vene.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: ameno, mento.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: bone, eone, ione, none, pone, zone.
Parole con "meno"
Iniziano con "meno": menoma, menomi, menomo, menomò, menomai, menomano, menomare, menomata, menomate, menomati, menomato, menomava, menomavi, menomavo, menomerà, menomerò, menomino, menorrea, menorree, menomammo, menomando, menomante, menomanti, menomarmi, menomarsi, menomarti, menomasse, menomassi, menomaste, menomasti, ...
Finiscono con "meno": ameno, almeno, armeno, dimeno, dimenò, romeno, rumeno, dammeno, malmeno, malmenò, nemmeno, noumeno, docimeno, fenomeno, anadumeno, nondimeno, perlomeno, tantomeno, catecumeno, dacoromeno, energumeno, nientemeno, quantomeno, epifenomeno, perispomeno, nientedimeno, properispomeno, nientepopodimeno.
Contengono "meno": amenorrea, amenorree, primenote, dismenorrea, dismenorree, ipomenorrea, ipomenorree, lumenometri, lumenometro, fenomenologa, fenomenologi, fenomenologo, ipermenorrea, ipermenorree, dismenorroica, dismenorroici, dismenorroico, fenomenologhe, fenomenologia, fenomenologie, volumenometri, volumenometro, dismenorroiche, fenomenologica, fenomenologici, fenomenologico, fenomenologiche, fenomenologicamente.
»» Vedi parole che contengono meno per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola fenologa dà FENOmenoLOGA; in fenologi dà FENOmenoLOGI; in fenologo dà FENOmenoLOGO; in fenologhe dà FENOmenoLOGHE; in fenologia dà FENOmenoLOGIA; in fenologie dà FENOmenoLOGIE; in fenologica dà FENOmenoLOGICA; in fenologici dà FENOmenoLOGICI; in fenologico dà FENOmenoLOGICO; in fenologiche dà FENOmenoLOGICHE.
Inserendo al suo interno dia si ha MEdiaNO; con tan si ha MENtanO; con tir si ha MENtirO (mentirò); con ton si ha MENtonO; con dica si ha MEdicaNO; con dita si ha MEditaNO; con diti si ha MEditiNO; con noma si ha MEnomaNO; con nomi si ha MEnomiNO; con rita si ha MEritaNO; con riti si ha MEritiNO; con neghi si ha MEneghiNO; con ridia si ha MEridiaNO; con scola si ha MEscolaNO; con scoli si ha MEscoliNO; con soste si ha MEsosteNO; con talli si ha MEtalliNO; con scolaro si ha MEscolaroNO; con scolava si ha MEscolavaNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "meno" si può ottenere dalle seguenti coppie: meato/atono, meco/cono, medi/dino, media/diano, medica/dicano, medico/dicono, mediti/ditino, melaria/lariano, melati/latino, meli/lino, melodi/lodino, memo/mono, meoli/olino, merenda/rendano, meritassi/ritassino, mescendo/scendono, mescola/scolano, mescolava/scolavano, mescoli/scolino, mese/seno, mesi/sino...
Usando "meno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arme * = arno; come * = cono; dime * = dino; fame * = fano; lime * = lino; * nodi = medi; * nola = mela; * nolo = melo; * nome = meme; * nota = meta; * note = mete; nome * = nono; orme * = orno; seme * = seno; brame * = brano; brume * = bruno; esame * = esano; forme * = forno; frame * = frano; freme * = freno; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "meno" si può ottenere dalle seguenti coppie: mera/arno, mero/orno.
Usando "meno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arem * = arno; * onta = meta; * online = meline; * ontani = metani; * ontano = metano.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "meno" si può ottenere dalle seguenti coppie: cime/noci, dime/nodi, lame/nola, meme/nome, minime/nomini, nome/nono, riteme/norite, strame/nostra, teme/note.
Usando "meno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: noci * = cime; nodi * = dime; nola * = lame; nome * = meme; * cime = noci; * dime = nodi; * lame = nola; * lime = noli; * meme = nome; * nome = nono; * teme = note; note * = teme; nomini * = minime; * minime = nomini; * riteme = norite; * strame = nostra; norite * = riteme; nostra * = strame.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "meno" si può ottenere dalle seguenti coppie: mecca/nocca, medi/nodi, medino/nodino, meiosi/noiosi, mela/nola, melo/nolo, meme/nome, meriti/noriti, mesologia/nosologia, mesologie/nosologie, mesoterapia/nosoterapia, mesoterapie/nosoterapie, meta/nota, metano/notano, metati/notati, metato/notato, mete/note, mette/notte, metti/notti, mezze/nozze.
Usando "meno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arno * = arme; cono * = come; dino * = dime; fano * = fame; lino * = lime; * cono = meco; * dino = medi; * lino = meli; * mono = memo; * sino = mesi; nono * = nome; orno * = orme; sono * = some; brano * = brame; bruno * = brume; esano * = esame; forno * = forme; frano * = frame; grano * = grame; * atono = meato; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "meno" (*) con un'altra parola si può ottenere: ed * = emendo; * tre = mentore; * ito = mietono; cari * = camerino; dina * = dimenano; flag * = flamengo; * acri = macerino; * atra = materano; * lama = melanoma; * lami = melanomi; * lati = melantio; * arno = menarono; otto * = omettono; pera * = permeano; peri * = permeino; ridi * = rimedino; aridi * = amerindio; cinta * = cimentano; cinti * = cimentino; copra * = comperano; ...
Frasi con "meno"
»» Vedi anche la pagina frasi con meno per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Meno male che sei arrivata... si è fatto tardi e stavo per andare via.
  • A meno di un colpo di fortuna, la vittoria è impossibile.
  • Per mantenere la linea non servono prodotti miracolosi, bisogna mangiare meno e meglio.
Proverbi
  • Chi più spende meno spende.
  • Voglia di lavorare saltami addosso e fammi lavorare meno che posso.
  • Meno siamo meglio stiamo.
  • Più si chiacchiera, meno si ama.
  • Chi più sa meno crede.
Canzoni
  • Meno male (Cantata da: Simone Cristicchi; Anno 2010)
  • Meno male che adesso non c'è Nerone (Cantata da: Edoardo Bennato; Anno 1975)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Eccetto, Eccetto che, Salvo che, Fuorchè, A meno che, Tranne - Eccetto ed Eccetto che suona meglio nel senso di riserbare per sè. - « Tutto può abbandonarmi, eccetto l'onore o eccetto che l'onore. » - Il modo Salvo che o Salvo accenna, più che altro, limitazione in cose disputate. - « Accetto tutte le condizioni, salvo che quella, ecc. » - Il modo Fuorchè suona, più che altro, esclusione, o per avversione o per altra passione. - « Con tutti tratto, fuor che con lui. » - Tranne, accenna a esclusione pura e semplice. - « Tutti sono rei, tranne lui. » - Dante usò propriamente questo modo, non come congiunzione, ma come persona di verbo, traine, ne trai, parlando con uno. Il modo fu franteso, e il Tasso lo usò per congiunzione esclusiva; e di qui è nato tal uso poco proprio. Le differenze qui poste sono per accertare la stretta proprietà; ma l'uso spesso li confonde. Coloro per i quali ha sempre più grato sapore la roba di fuori che la nostrale, trascurano tutta questa grazia di Dio, e in ciascun caso dicono barbaramente A meno che. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: menino, menippea, menippee, menippei, menippeo, menischi, menisco « meno » menoma, menomai, menomammo, menomando, menomano, menomante, menomanti
Parole di quattro lettere: meni « meno » menu
Lista Aggettivi: memore, meneghino « meno » mensile, mentale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riavveleno, cileno, madrileno, cantilenò, cantileno, allenò, alleno « meno (onem) » ameno, nientemeno, docimeno, dimeno, dimenò, nientedimeno, nondimeno
Indice parole che: iniziano con M, con ME, iniziano con MEN, finiscono con O

Commenti sulla voce «meno» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze