Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mese», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mese

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: mesetto. Accrescitivi: mesone. Dispregiativi: mesaccio.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
anno (30%), giorno (6%), calendario (6%), gennaio (5%), corrente (4%), periodo (4%), febbraio (4%), tempo (3%), fine (3%), giorni (2%), dodici (2%), scorso (2%), solare (2%), mensile (2%), agosto (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Misure del tempo [Settimana « * » Bimestre]
Parole Monovocaliche [Mescé « * » Mesentere]
Giochi di Parole
La parola mese è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (se).
Divisione in sillabe: mé-se. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: seme (scambio di consonanti).
Componendo le lettere di mese con quelle di un'altra parola si ottiene: +mas = ammesse; +[sai, sia] = assieme; +tai = astemie; +cra = caserme; +[ori, rio] = emisero; +[api, pia] = episema; +pii = episemi; +ano = esamone; +poi = esempio; +[eri, ire, rei] = esimere; +[ari, ira, ria] = esimerà; +[ori, rio] = esimerò; +[avi, iva, vai, ...] = esimeva; +ivi = esimevi; +voi = esimevo; +ago = esogame; +sir = essermi; +[tar, tra] = estrema; +tir = estremi; +[tau, tua] = esumate; +uro = esumerò; ...
Vedi anche: Anagrammi per mese
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: lese, mele, meme, mere, mesi, mete, mise, muse, rese, tese.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: desk, fesa, gesù, lesa, lesi, leso, pesa, pesi, peso, pesò, resa, resi, reso, tesa, tesi, teso, test, west.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: mense, mesce, messe, meste.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: sema, seme, semi.
Parole con "mese"
Iniziano con "mese": mesetti, mesetto, mesentere, mesenteri, mesenchima, mesenchimi, mesencefali, mesencefalo, mesenterica, mesenterici, mesenterico, mesenchimale, mesenchimali, mesenteriche, mesencefalica, mesencefalici, mesencefalico, mesencefaliche.
Finiscono con "mese": siamese, eschimese, esquimese, sanremese.
»» Vedi parole che contengono mese per la lista completa
Incastri
Inserendo al suo interno alt si ha MaltESE; con laro si ha MElaroSE; con cent si ha MEScentE; con tizi si ha MEStiziE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "mese" si può ottenere dalle seguenti coppie: meco/cose, mele/lese, meli/lise, melico/licose, mera/rase, mere/rese, meri/rise, mero/rose, metallo/tallose, mete/tese.
Usando "mese" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arme * = arse; come * = cose; erme * = erse; fame * = fase; fumé * = fuse; lime * = lise; * seco = meco; * sedi = medi; * seme = meme; * seni = meni; * seno = meno; * sera = mera; * sere = mere; * seri = meri; * seta = meta; * sete = mete; orme * = orse; rame * = rase; rime * = rise; teme * = tese; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "mese" si può ottenere dalle seguenti coppie: mele/else, mena/anse, menu/unse, mera/arse, mere/erse, mero/orse.
Usando "mese" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arem * = arse; * esco = meco; * estro = metro; * estati = metati.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "mese" si può ottenere dalle seguenti coppie: come/seco, dame/seda, dime/sedi, game/sega, gnome/segno, meme/seme, melme/semel, minime/semini, nome/seno, rame/sera, rime/seri, stame/sesta, stime/sesti, teme/sete.
Usando "mese" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: seco * = come; seda * = dame; sedi * = dime; sega * = game; seme * = meme; seno * = nome; sera * = rame; seri * = rime; * come = seco; * dame = seda; * dime = sedi; * game = sega; * meme = seme; * nome = seno; * rame = sera; * rime = seri; * teme = sete; sete * = teme; segno * = gnome; semel * = melme; ...
Lucchetti Alterni
Usando "mese" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arse * = arme; cose * = come; erse * = erme; fase * = fame; fuse * = fumé; lise * = lime; * cose = meco; * lise = meli; * rise = meri; * rose = mero; orse * = orme; rise * = rime; colse * = colme; forse * = forme; frase * = frame; risse * = risme; salse * = salme; mesce * = scese; * messi = sessi; * messo = sesso; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "mese" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ci = mescei; * cra = mescerà; * ilo = mielose; erro * = emersero; * crei = mescerei; * tiri = mestieri; orto * = omertose; * ritma = meristema; * ritmi = meristemi; * cremo = mesceremo; * crete = mescerete; * tamia = metasemia; * crebbe = mescerebbe; * creste = mescereste; ritrai * = rimesterai; * tirante = mestierante; * tiranti = mestieranti; ritremo * = rimesteremo; * crebbero = mescerebbero.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "mese"
»» Vedi anche la pagina frasi con mese per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mese è un piccolo comune della Valchiavenna in provincia di Sondrio.
  • Il mese in cui sono nato faceva molto freddo e c'era molta neve. Almeno così mi hanno detto!
  • C'è un solo mese dell'anno che ha ventotto giorni.
Proverbi
  • La donna bisogna praticarla un giorno, un mese e un'estate per sapere che odore sa.
  • Amore di villeggiatura soltanto un mese dura.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Mese, Mesata

Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Mese - Dal latino mensis, che secondo Cicerone viene da mensura, (misura.) Dopo aver osservato i cambiamenti quotidiani delle tenebre e della luce, cioè dei giorni, gli uomini posero mente al movimento della luna, movimento manifesto, poichè essa si vede ad apparire grande e luminosa e quindi sparire. Ora, siccome ella prova tutte quelle variazioni in un tempo determinato, e v'hanno regole tanto palpabili quanto sicure dei ritorni delle sue diverse apparizioni, così fu detto mese lo spazio di tempo ch'essa impiega a percorrere l'intero periodo della diversità delle sue fasi.

E' certo che la maggior parte degli antichi popoli, come gli Ebrei, i Greci ed i Romani, sino all'epoca di Giulio Cesare contavano i tempi mediante i mesi lunari periodici. Gli Ebrei non indicavano i loro mesi se non coll'ordine in cui essi stavano fra loro: il primo, il secondo, il terzo, e via di seguito. Mosè, Giosuè, i Giudici, i Re, adottarono lo stesso uso, e solo dopo la cattività di Babilonia gl'Israeliti presero i nomi dei mesi da' Caldei e da' Persi, presso i quali aveano fatto sì lunga permanenza. (vedi Calendario) [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Mese - S. m. Aff. al lat. aureo Mensis. Una delle dodici parti dell'anno, ciascuna delle quali contiene trenta o trentun giorno; salvo il mese di febbrajo che ha solamente ventotto giorni negli anni ordinarii, e ventinove ne' bisestili. Mor. S. Greg. (C) Mese non è altro che una misura di tempo ricolta di molti giorni. Bocc. Nov. 8. g. 3. In così fatti ragionamenti, ed in simili, con mangiare, e con battiture fu tenuto Ferondo da dieci mesi. E nov. 1. g. 5. Perciocchè del mese di maggio era, tutto era fronzuto. Dant. Par. 25. Il verno avrebbe un mese d'un sol dì. Petr. Son. 39. part. I. Beneletto sia il giorno, il mese, e l'anno.

T. Era gia incominciato il mese. – Sul principio del…; Ai primi del…; Gli ultimi del… – A fir di mese. – Alla metà del mese, A mezzo mese. – Nel mese entrante.

T. Prov. Tosc 200. Tutti i mesi non son di trentuno. (Non sempre le condizioni medesime nè in bene nè in male.)

Mesi e mesi, Molti mesi, o in gen Lungo tempo. Segner. Crist Instr. 3. 16. 18. (Man.) Se vi siete ribellati al giusto dominio del signor vostro, non tardate, come avete fatto altre volte, mesi e mesi, di ritornare a servirlo E Pred. Pal. Ap 9. 8. Quante volte sarà egli stato battendo costantemente mesi e mesi alle porte del nostro cuore, senza ottenere una risposta amorevole in tanti dì?

Mese per mese, posto avverb. lo stesso che D'ogni mese. Car. Lett. 3. 9. (M.) Ma perchè egli non se gli può cavar di mano mese per mese, come voi vorreste; ch'egli talvolta non ha da spendere per casa: egli non vuole avervi a pensare, ed ha detto…

[Cont.] Di mese in mese. Ord. Cond. mil. Fir. 2. Alli quali tutti e singuli soldati, e cavalieri e pedoni, che si conducesseno, com'è detto, e a' loro capitani… far si possa e debbia pagamento e satis fazione per lo comune di Firenze di mese in mese, cioè in principio di caduno mese.

[G.M.] E per dire Maggior lunghezza di tempo: Mesi ed anni. – Stettero mesi ed anni senza rivedersi.

2. [Cors.] Mese lunare, dicesi il tempo che corre da una luna nuova all'altra. S. Ant. Lett. 33. Comandò nella sua legge, che ogni anno il quartodecimo dì del primo mese lunare… ciascuna famiglia dovessi mangiare uno agnello arrostito. [Cont.] Barbaro, Arch. Vitr. 371. La luna in giorni ventiotto, e quasi un'ora, girandosi a torno il cielo e ritornando a quel segno, d'onde prima si mosse, compie il mese lunare. Cit. Tipocosm. 63 Il mese esser quando la luna, avendo girato per il cerchio suo, è giunta a 'l sole (è di nuovo in congiunzione col sole).

[Cont.] Per opp. al Lunare dicesi Comune ciascuno de' dodici ne' quali si divide l'anno. Ha perciò maggior numero di giorm. Barbaro, Arch. Vitr. 372. Mese si chiama in quattro modi, e prima il mese comune: e secondo questa nominazione dodici sono i mesi.

3. Ass. T. Essere nel sesto mese o sim., di gravidanza. – Essere nel mese, nel nono. o del parto. – È in quattro mesi. [Val.] Fag. Rim. 1. 245. Quell'altra è nel mese,… Siete d'umore Che, in vece d'un bambin, n'abbia a far duoi.

4. T. Di quel che segue nel mese. Ha avuto un mese di male. – Tre mesi di scuola, quattro di vacanza, di noja.

5. [Cont.] Mese, lo stipendio, il salario di chi è pagato a mese. Mese compiuto, lo stipendio intero d'un mese quand'anche l'opera abbia durato meno. Ran. Sardo, Cron. Pis. Arch. St. It. VI. p. 112. Avuta la vittoria, e pagato ogni tedesco paga doppia e mese compiuto e la menda delli cavalli morti, rimase l'oste a Lucca. [Cont.] Tanto il mese od il mese, lo stipendio, il salario. Lavorante a mese, quello che s'accorda di mese in mese finchè continua il bisogno dell'opera sua. Doc. Arte. San. M. III. 158. Per incaminare detto lavoro ed a buon conto della detta lor mercede e premio di lor fatiche, l'Opera li sia tenuta pagare scudi vintotto simiti, cioè scudi quattro il mese per li detti sette mesi, sempre finito il mese. Breve Orafi San. I. 31. Intendasi di quali lavorenti o gignori che fussero obligati a' loro maestri, o ad anno o a mese, o per lavorenti che n'appaia carta, o scritta chiara.

T. Mi offrì di pagarmi mezzo mese.

6. Non aver tutti i suoi mesi vale Essere scemo di cervello. Malm. 4. 8. (C) E perch'ei non avea tutti i suoi mesi, Fu il primo ad esclamare, e far marina.

7. Nel pl. Mesi per Mestrui. Lib. cur. malatt. (C) Provoca alle donne i loro mesi. E appresso: Quando la femmina… arriva ad esser priva delli suoi mesi…

[T.] Sen. Ben. Varch. 4. 23. Come il sole col suo circuito fa l'anno; così la luna, assai minor cerchio girando, fa il mese.

T. Mese volgente, del ling. scritto. Fam. Il mese che siamo. Verso la fine del… – Alla fine di questo mese. – Finire il mese nella medesima casa, Finire di starci. – Non è finito il mese, del tempo; Egli non ha finito il mese, che era patteggiato per tale o tale operazione. – Così passò il mese. – Il mese passato. – Il mese scorso. – Sono già scorsi nove mesi da che… – Il mese è di trenta, di trentuno. – Gli corre la paga da un mese in qua di sessanta scudi. – Il mese che s'entra; tra un mese e mezzo era di ritorno qui.

T. Quanto gli rende il mese? – Mi serviranno per vivere due mesi. – Ogni sei mesi.

T. Pagare a mese. – Un tanto al mese.

T. I mesi passano, del tempo in gen, e delle spese che porta.

II. T. Col Di. Nel mese d'agosto. – Il mese de' fiori; Della vendemmia. – Fare il maggio, o Il mese di maggio, celebrarlo con divozione alla Vergine. – Mese mariano.

III. T. Col Di, delle cose che nel mese succedono. Due mesi di freddo. – Veda un poco che bella ricompensa di tre mesi di servitù. – Un mese di riposo. – I mesi delle vacanze.

IV. T. Del da pagarsi o del riscuotere ciascun mese o per qualche mese o per uno. Cinque mesi di soldo.

T. Mi deve del mese passato. – Mi ha pagato sei mesi di pigione. – Ogni mese me lo fa sospirare. – Ancora non mi sono rimessa de' sei mesi scorsi.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: mescoliate, mescolii, mescolino, mescolio, mescolò, mescolo, mescono « mese » mesencefali, mesencefalica, mesencefaliche, mesencefalici, mesencefalico, mesencefalo, mesenchima
Parole di quattro lettere: mero « mese » mesi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): togolese, audiolese, craniolese, cerebrolese, tirolese, sudtirolese, tivolese « mese (esem) » siamese, sanremese, eschimese, esquimese, libanese, albanese, danese
Indice parole che: iniziano con M, con ME, iniziano con MES, finiscono con E

Commenti sulla voce «mese» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze