Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «messo», il significato, curiosità, forma del verbo «mettere» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Messo

Forma verbale
Messo è una forma del verbo mettere (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di mettere.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
comunale (32%), posto (13%), tolto (7%), comune (5%), inserito (4%), sistemato (3%), male (3%), via (2%), commesso (2%), appoggiato (2%), levato (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Giochi di Parole
La parola messo è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
Divisione in sillabe: més-so. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: mosse (scambio di vocali).
Componendo le lettere di messo con quelle di un'altra parola si ottiene: +ara = amassero; +uva = assumevo; +[avi, iva, vai, ...] = avessimo; +cip = compisse; +idi = disosmie; +dir = dormisse; +ivi = emissivo; +tai = emostasi; +ito = esotismo; +[far, fra] = formasse; +[agi, gai, già] = gessiamo; +gal = glossema; +gli = glossemi; +[eri, ire, rei] = isseremo; +mal = lessammo; +[ali, ila, lai] = lessiamo; +[eta, tea] = maestose; +tai = maestosi; +tao = maestoso; +[dan, dna] = mondasse; +ano = monoasse; +tan = montasse; +dir = mordessi; ...
Vedi anche: Anagrammi per messo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cesso, fesso, gesso, lesso, masso, mesco, messa, messe, messi, mesto, mosso, nesso, sesso, tesso, vesso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cessa, cessi, desse, dessi, fessa, fesse, fessi, gessa, gessi, lessa, lesse, lessi, nessi, ressa, resse, ressi, sessi, tessa, tesse, tessi, tessé, vessa, vessi.
Con il cambio di doppia si ha: metto, mezzo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: esso.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: emesso, omesso, smesso.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cosse, fosse, mosse, rosse, tosse.
Parole con "messo"
Finiscono con "messo": emesso, omesso, smesso, ammesso, dimesso, immesso, rimesso, commesso, dismesso, malmesso, permesso, premesso, promesso, sommesso, manomesso, riammesso, scommesso, trasmesso, estromesso, intromesso, ricommesso, ripromesso, sottomesso, compromesso, riscommesso, ritrasmesso, capocommesso, fedecommesso, ricetrasmesso, teletrasmesso, ...
»» Vedi parole che contengono messo per la lista completa
Parole contenute in "messo"
esso.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "messo" si può ottenere dalle seguenti coppie: meco/cosso, mela/lasso, mele/lesso, memo/mosso, merita/ritasso, mero/rosso, mesca/scasso, mesci/scisso, mesco/scosso, mese/sesso, meste/stesso, meta/tasso, mete/tesso, mesca/caso, mescerò/ceroso, mesco/coso, mescolerò/coleroso, meste/teso, mesto/toso.
Usando "messo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: come * = cosso; geme * = gesso; lame * = lasso; lume * = lusso; * soci = mesci; seme * = sesso; teme * = tesso; grame * = grasso; grome * = grosso; * sosia = messia; preme * = presso; addome * = addosso; infime * = infisso; salame * = salasso; squame * = squasso; percome * = percosso.
Lucchetti Riflessi
Usando "messo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * osca = mesca; * osco = mesco; * osta = mesta; * oste = meste; * osti = mesti; * osata = mesata; * osate = mesate.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "messo" si può ottenere dalle seguenti coppie: mesci/soci.
Usando "messo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cosso * = come; lasso * = lame; lusso * = lume; * cosso = meco; * lasso = mela; * mosso = memo; * rosso = mero; * tasso = meta; grasso * = grame; grosso * = grome; * scasso = mesca; * scisso = mesci; * scosso = mesco; * teso = meste; * toso = mesto; mese * = sesso; * messia = sosia; addosso * = addome; infisso * = infime; * ritasso = merita; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "messo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * atra = materasso; setter * = smettessero.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "messo"
»» Vedi anche la pagina frasi con messo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Nonostante tutto il messo comunale è arrivato in orario.
  • Ho messo poco zucchero nella frutta per non aumentare i valori della glicemia nel mio sangue.
  • Dopo aver messo da parte il rancore, mi sono sentita l'animo più leggero.
Proverbi
  • Innanzi alla virtù Dio ha messo il dolore.
Libri
  • Il mio cuore messo a nudo (Scritto da: Charles Baudelaire; Anno 1864)
Canzoni
  • Ho messo via (Cantata da: Ligabue; Anno 1993)
  • Cosa hai messo nel caffè (Cantata da: Riccardo Del Turco e Antoine; Anno 1969)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Cursore, Messo - Cursore è quegli che reca le notificazioni degli ordini di un magistrato e gli atti giudiziali. - Messo è donzello di comunità, che porta le cartelle delle tasse, gli inviti e simili. E più largamente si chiama Messo qualunque persona si mandi ad alcuno con qualche particolare ingerenza; ma in questo senso è più raro, salvochè nella locuzione comune: «Ho perso il messo e il mandato,» per la quale vedi i vocabolarii. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Intimare, Annunziare, Nunziare, Denunziare; Annunzio, Annunziazione; Nunzio, Messo - Annunziare è dar nuova o avviso di cosa non saputa: intimare è annunziare cosa spiacevole con minaccia di farla eseguire per forza: s'intima la guerra, s'intimano le sentenze: il padron di casa intima agli inquilini restii, o di pagare o di sgombrare sul fatto: a siffatto annunzio ognun pensa a ripieghi. L'Annunziazione della B. Vergine: questo vocabolo non ha altro significato. Nunziare sembrami un pretto latinismo che ha il suo equivalente in annunziare. Denunziare alla giustizia un reo o un reato, è dirle ciò che si sa dell'uno e dell'altro onde metterla sulle tracce di quello, e illuminarla intorno a questo; è meno diretto dell'accusare, ma sovente ha lo stesso scopo od effetto. Messo è chi è mandato a portar lettera, ambasciata o altro che di consimile: nunzio è chi dice, annunzia la cosa a viva voce: in nunzio, l'idea di essere mandato non è così strettamente collegata come in messo; eccetto il caso de' nunzii apostolici che sono gli ambasciatori della S. Sede presso le corti estere. [immagine]
Mandare, Inviare, Mandato, Messo - Inviare è un mandare più solenne: si manda un domestico, s'invia un inviato propriamente, un ambasciatore. Mandare vale anche da sè, isbrigarsi d'uno, levarsi la seccatura, dicendosi: l'ho mandato: oppure si compie la frase, e allora si dice proprio l'ho mandato a spasso, l'ho mandato via: onde si vede che il mandare non comporta cerimonie o riguardi; e qui l'inviare non sarebbe a suo luogo. Mandare poi è dar l'ordine dell'andata a un luogo, a una persona; inviare è additare la strada, mettere in sulla via. Chi è mandato ad eseguire un ordine deve cercare da sè i mezzi di adempirlo, trovar la strada, aprirsi una via; all'inviato si danno credenziali, raccomandazioni per cui la via s'apre da sè, gli riesce larga e facile. Mandato, se non è participio, come nell'esempio qui sopra, è l'ordine; messo è chi lo porta: il messo non porta pena; eseguisce il mandato senza alcuna sua responsabilità. Messo poi è l'usciere della comunità. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: messicano, messico, messidoro, messina, messinese, messinesi, messinscena « messo » mesta, mestamente, mestatore, mestatori, mestatrice, mestatrici, meste
Parole di cinque lettere: messi « messo » mesta
Vocabolario inverso (per trovare le rime): genuflesso, plesso, amplesso, simplesso, complesso, immunocomplesso, perplesso « messo (ossem) » emesso, premesso, dimesso, rimesso, malmesso, ammesso, riammesso
Indice parole che: iniziano con M, con ME, iniziano con MES, finiscono con O

Commenti sulla voce «messo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze