Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mica», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mica

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Decrescenti Alfabeticamente [Mia « * » Mie]
Giochi di Parole
La parola mica è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ci).
Divisione in sillabe: mì-ca. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: acmi, cima (scambio di consonanti).
Componendo le lettere di mica con quelle di un'altra parola si ottiene: +cap = accampi; +due = acidume; +udì = acidumi; +[aro, ora] = acromia; +[ero, ore, reo] = acromie; +oro = acromio; +umo = acuimmo; +[agi, gai, già] = agamici; +ago = agamico; +ara = amarica; +[ira, ria] = amarici; +[aro, ora] = amarico; +sob = ambisco; +bea = amebica; +bei = amebici; +[beo, boe] = amebico; +[era, rea] = america; +[ire, rei] = americi; +ano = amicona; +[neo, noè] = amicone; +noi = amiconi; ...
Vedi anche: Anagrammi per mica
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bica, cica, dica, mici, mima, mina, mira, mixa, moca, pica.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bici, dice, dici, dico, fico, lici, pici, vice, vico.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: mia.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: amica, emica, micia, umica.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: baci, caci, daci, paci, taci.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: cima, cime.
Parole con "mica"
Iniziano con "mica": micacea, micacee, micacei, micaceo.
Finiscono con "mica": amica, emica, umica, comica, gamica, mimica, nemica, ohmica, osmica, semica, timica, agamica, anemica, atomica, bromica, chimica, cosmica, cromica, dermica, filmica, formica, glomica, gnomica, inimica, karmica, mirmica, permica, ritmica, sismica, termica, ...
Contengono "mica": amicale, amicali, inimicai, pemmican, vermicai, affumicai, amicabile, amicabili, amicalità, formicaio, inimicano, inimicare, inimicata, inimicate, inimicati, inimicato, inimicava, inimicavi, inimicavo, semicapra, semicapre, semicapri, semicapro, vermicaio, affumicano, affumicare, affumicata, affumicate, affumicati, affumicato, ...
»» Vedi parole che contengono mica per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola alé dà AmicaLE; in ali dà AmicaLI; in veri dà VERmicaI; in abile dà AmicaBILE; in abili dà AmicaBILI; in alita dà AmicaLITA (amicalità); in affusti dà AFFUmicaSTI.
Inserendo al suo interno alé si ha MaleICA; con ace si ha MICaceA; con noi si ha MInoiCA; con teri si ha MICteriA; con rospi si ha MICrospiA; con steri si ha MIsteriCA; con romani si ha MICromaniA; con noriti si ha MInoritiCA; con etologi si ha MICetologiA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "mica" si può ottenere dalle seguenti coppie: miami/amica, midi/dica, mieli/elica, mieti/etica, militi/litica, mimante/manteca, mimanti/mantica, mimasti/mastica, mimo/moca, minasti/nastica, minati/natica, mio/oca, mire/reca, miro/roca, miseri/serica, misteri/sterica, mite/teca.
Usando "mica" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: acmi * = acca; armi * = arca; dami * = daca; lumi * = luca; * cadi = midi; * cali = mili; * cane = mine; * cani = mini; * cara = mira; * care = mire; * cari = miri; * caro = miro; * case = mise; * casi = misi; numi * = nuca; remi * = reca; temi * = teca; amami * = amaca; brami * = braca; calmi * = calca; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "mica" si può ottenere dalle seguenti coppie: mina/anca, mini/inca, miope/epoca, mira/arca, miro/orca, mise/esca.
Usando "mica" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * acmi = mimi; * acne = mine; * acni = mini; * acre = mire; * acri = miri; * acro = miro; * aceti = mieti; * aceto = mieto; * accetta = micetta; * accetti = micetti; * accetto = micetto.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "mica" si può ottenere dalle seguenti coppie: chimi/cachi, dami/cada, dettami/cadetta, domi/cado, fonemi/cafone, fremi/cafre, gliomi/caglio, lami/cala, lavami/calava, lessemi/calesse, limi/cali, meristemi/cameriste, meronimi/cameroni, minimi/camini, noemi/canoe, patemi/capate, polinomi/capolino, premi/capre, primi/capri, rami/cara, remi/care...
Usando "mica" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dami = cada; * domi = cado; * lami = cala; * limi = cali; * rami = cara; * remi = care; * rimi = cari; * semi = case; * somi = caso; cada * = dami; cado * = domi; cala * = lami; cali * = limi; cara * = rami; care * = remi; cari * = rimi; case * = semi; caso * = somi; * chimi = cachi; * fremi = cafre; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "mica" si può ottenere dalle seguenti coppie: midi/cadi, miglia/caglia, miglio/caglio, milano/calano, mili/cali, mille/calle, milligrammi/calligrammi, milza/calza, milze/calze, mimerà/camera, mimici/camici, mimino/camino, mimma/camma, minai/canai, minaste/canaste, minata/canata, minate/canate, minati/canati, minato/canato, mine/cane, mini/cani...
Usando "mica" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: acca * = acmi; arca * = armi; daca * = dami; luca * = lumi; * moca = mimo; * reca = mire; * roca = miro; * teca = mite; nuca * = numi; reca * = remi; teca * = temi; amaca * = amami; braca * = brami; * micce = cacce; * micio = cacio; calca * = calmi; micie * = cieca; cosca * = cosmi; forca * = formi; greca * = gremì; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "mica" (*) con un'altra parola si può ottenere: abs * = ambisca; adì * = amidica; * adì = maidica; * ano = manioca; * usl = musical; coni * = comincia; gres * = gremisca; * ordì = miocardi; nudi * = numidica; tali * = tamilica; carni * = carminica; ernia * = emicrania; ernie * = emicranie; * anale = maniacale; * anali = maniacali; * selva = miscelava; santa * = smanicata; sante * = smanicate; santi * = smanicati; santo * = smanicato; ...
Frasi con "mica"
»» Vedi anche la pagina frasi con mica per una lista di esempi.
Libri
  • Allah non e mica obbligato (Scritto da: Ahmadou Kourouma; Anno 2003)
Canzoni
  • Non voglio mica la luna (Cantata da: Fiordaliso; Anno 1984)
  • Non l'hai mica capito (Cantata da: Vasco Rossi; Anno 1980)
  • E non finisce mica il cielo (Cantata da: Mia Martini; Anno 1982)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Mica, Punto, Nulla, Niente - Mica è particella che rinforza la negativa. - «Non si può mica saper com'andrà.» - A Milano si dice Minga, ma non le precede negativa. - Punto significa mancanza assoluta. - «Non ce n'è punto; Non c'è punto vino.» Si usa sempre unito o con riferenza a un nome, salvo in qualche caso che l'orecchio lo rifiuta. - Nulla indica mancanza di ogni cosa. - «Non c'è nulla», cioè niuna delle cose che ci dovrebbero essere, o si crede che ci debbano essere. - Niente è più generico, e non accenna nè a numero nè a quantità. - «Non ne so niente.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Mica, Punto, Punto punto, Nè punto nè poco, Nulla, Nulla nulla - Mica sta bene nelle frasi di disapprovazione o di scusa, cioè negazione condizionale; è sempre combinato col non; uno dice: non istà mica bene fare la tal cosa, perchè ecc.; e l'altro risponde: non l'ho mica fatto io. Punto è negazione più assoluta. Punto punto, negazione totale: a ciò che dite non do retta punto, nè ci credo punto punto; cioè non ne credo una sola parola. Nulla nulla ha lo stesso significato di punto punto, quando è detto assolutamente; e forse è più asseveratamente negativo di esso; nulla è naturalmente men forte di nulla nulla; ma quest'ultimo ha pure un altro senso che equivale a, per poco: nulla nulla che mi muova, guadagno la mia giornata; nulla nulla che me ne venga l'idea o la volontà, faccio ecc. Nè punto nè poco vale, niente affatto; ma si dice per disprezzo e con una certa amarezza: chi fu già una volta ingannato protesta di non volere più credere nè punto nè poco a parole lusinghiere; ma se è credulo di natura, nè una nè due lezioni gli basteranno. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Mica - Dalla voce micare (brillare). In passato si dava il nome di mica ad un gran numero di sostanze, comunque assai diverse fra loro, perché avevano la proprietà di dividersi in piccole lastre sottili, flessibili, e più o meno brillanti.

La mica è un prisma romboidale di cento venti a cento sessanta gradi, trasparente, di lucentezza vitrea, e si divide in lame sottilissime.

La sua origine risale alle più antiche formazioni. Entra nella composizione del granito ec.

In Siberia si sostituisce al cristallo per le finestre; in alcuni paesi si adopra invece del corno per le lanterne; s'impiega nella composizione di varie vernici ec. ec. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: miastenici, miastenico, miastenie, miatonia, miatonie, miatrofia, miatrofie « mica » micacea, micacee, micacei, micaceo, micce, miccia, miceli
Parole di quattro lettere: miao « mica » mici
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sestuplica, ottuplica, aulica, idraulica, termoidraulica, abulica, brulica « mica (acim) » amica, gamica, agamica, poligamica, endogamica, monogamica, esogamica
Indice parole che: iniziano con M, con MI, iniziano con MIC, finiscono con A

Commenti sulla voce «mica» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze