Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «moltitudine», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Moltitudine

Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di moltitudine (gran numero, miriade, marea, mare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola moltitudine è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: mol-ti-tù-di-ne. È un pentasillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
moltitudine si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): nut + [delimito]; munto + lidite; lutto + dimeni; mulo + indetti; multo + [indite]; muti + dolenti; motti + lunedì; [munì] + [delitto]; munti + ditelo; [mino] + duttile; [minuto] + tilde; lutti + [demoni]; tutoli + denim; lunotti + [dime]; [lumi] + [dettino]; multi + [denoti]; [limo] + dentuti; [mutilo] + [denti]; [lumino] + [detti]; multino + [dite]; [minuti] + tolde; [limi] + [dentuto]; [mutili] + [tendo]; [lumini] + [detto]; temo + indulti; [temuto] + lindi; [meno] + duttili; [emunto] + tildi; [letto] + numidi; lento + tumidi; [lume] + indotti; multe + [ditino]; ...
Componendo le lettere di moltitudine con quelle di un'altra parola si ottiene: +renacci = trecentoundicimila; +[conciato, occitano, tacciono] = ottocentoundicimila; +recanatese = duecentotrentaseimila; +recanatese = seicentotrentaduemila.
Vedi anche: Anagrammi per moltitudine
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: moltitudini.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: molte, moli, mole, moti, motti, moine, modi, mode, miti, mite, midi, mine, olii, otiti, otite, oidi, liti, lite, lidie, lidi, lide, ludi, lune, tuie.
Parole contenute in "moltitudine"
din, udì, dine, molti, udine.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "moltitudine" si può ottenere dalle seguenti coppie: moa/altitudine, molla/latitudine.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "moltitudine" si può ottenere dalle seguenti coppie: molla/altitudine, molta/attitudine.
Lucchetti Alterni
Usando "moltitudine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * latitudine = molla.
Frasi con "moltitudine"
»» Vedi anche la pagina frasi con moltitudine per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Una moltitudine di cittadini arrabbiati per i continui roghi tossici è sfilata per le vie del centro di Napoli.
  • Quella foto candidata in quel concorso ricevette una moltitudine di apprezzamenti.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Affluenza, Concorso, Moltitudine, Folla, Calca - Affluenza è delle persone e delle merci, ed è quando da una o più parti ne vengono tante a un tratto, che sembrano una fiumana. - «Il treno è ritardato per l'affluenza dei viaggiatori.» - Delle sole persone è il Concorso; ed è quando ne vengono molte in un dato luogo, da varii luoghi, ma spicciolatamente. - Moltitudine indica solo gran numero di persone considerate come unite insieme; mentre Folla significa molta gente raccolta in un luogo, dove sta a disagio; ma quando il disagio è molto, e l'una persona sta quasi pigiata addosso all'altra, allora si dice Calca. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Affluenza, Ridondanza, Concorso, Moltitudine, Folla, Afflusso - Affluenza, concorso, abbondanza di persone, di cose in un luogo. Ridondanza, di cose più che di persone; è quella soprabbondanza che reca fastidio. Concorso dicesi di persone e di cose: concorso di gente, di circostanze, ecc., in concorso il moto sembra più volontario o almeno più rapido che in affluenza. Moltitudine non include necessaria l'idea di moto a, può essere in uno spazio più o meno ristretto. Folla non dice neppure moto a, racchiude l'idea della ristrettezza dello spazio relativamente al numero di persone che in esso sono: ha senso traslato e dicesi: folla d'affari, di pensieri ecc. Afflusso è propriamente concorso di umori in qualche parte: affluenza ha quasi perduto il senso proprio di afflusso da cui deriva; afflusso invece non ha più che di rado senso traslato. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Moltitudine - e † MULTITUDINE. S. f. Aff. al lat. aureo Multitudo. Numero copioso, Gran quantità; e dicesi delle persone e delle cose. (Fanf.) Bocc. Nov.9. g. 9. (C) Tutta l'universal moltitudine delle femmine essere agli uomini sottomessa

[Cont.] Garimb. Cap. 398. La moltitudine dei valenti soldati, che abbondavano nell'esercito di Cesare, derivasse dalla concorrenza posta tra loro dagli onori, dalle dignità; alle quali in quella milizia non si caminava per altra via, che per quella del valore.

T. Moltitudine di cose, di parole, di cure, d'idee.

Bocc. Concl. 9. (C) Conviene nella moltitudine delle cose, diverse qualità di cose trovarsi.

[Cont.] Fausto da Long. Meteor. 16. La moltitudine de la brina similmente significa l'acqua, perchè è segno che sono elevati molti vapori, de' quali si genera la pioggia; la mutazione de' venti, e lo spesso balenare e fulminare, importano il medesimo. G. G. N. sci. XIII. 100. Nè v'ingannerete d'un palmo, e massime se piglierete moltitudini grandi di vibrazioni.

[Camp.] D. Conv. IV. 5. E chi dirà che fosse sanza divina spirazione Fabrizio infinita quasi moltitudine d'oro rifiutare per non volere abbandonare sua patria? Bib. Re, I. 1. Per moltitudine di pianto e di mio dolore (multitudine doloris) io ho favellato infino ad ora. Coll. SS. Pad. 1. 10. 8. La qual maggioranza di moltitudine è nella disuguaglianza degli uomini. E 3. 12. 39. Anche dice, secondo la moltitudine de' dolori miei nel cuor mio. Gr. S. Gir. 3. S. Piero disse, che carità è disfacimento della moltitudine de' peccati. Varch. Stor. 9. 224. E perchè la moltitudine, e varietà delle leggi generava nel creare, e mandar fuora gli ambasciadori ed i commessarii, difficultà e confusione, si vinse… una provvisione…

T. Fr. Giord. Pred. R. Con lusinganti parole adulano alla moltitudine del popolo. Cron. Vell. 103. (C) Era sì grande moltitudine di loro, che sarebbe stato una sciocchezza a uscire fuori.

2. Elliss. sott. di gente o simili. Ciriff Calv. 3. 99. (C) Egli è ben ver, che dove è moltitudine, È forza che vi sia confusïone, T. Bocc. Laber. 54. Non ti ho detto quanto questa perversa moltitudine sia golosa, ritrosa e ambiziosa. Cic. Uffic. volg. 77. Che coloro allettino gli animi della moltitudine alla benivolenzia… Giacomell. Carit. volg. 168. La moltitudine correva alla reggia e si muoveva tutta Babilonia Vang. Se forse noi non andiamo a comprare per tutta questa moltitudine cibi. E: Seguiva una gran moltitudine. E: Lo temevano, perchè tutta la moltitudine si maravigliava sopra la dottrina di Lui. E: Apposero i pani alla moltitudine. [Val.] Lanc. Eneid. 12. 753. Allora con istudio le sparte madri, e la moltitudine disarmati… assediarono. T. Vang. Lo pregarono tutta la moltitudine della regione dei Gerazeni. = Salvin. Dis. acc (Gh.) Quelli di lor varia lettura fan pompa, e con quei tanti bravi nomi dell'antichità mettono nella moltitudine ammirazione. E Disc. ac. 1. 38. La ignorante e veramente cieca moltitudine non potrebbe vivere senza quelli (spettacoli). Machiav. Op. 5. 214. Sempre sarà facile persuaderlo alla moltitudine. E 5. 232. Nessuna cosa esser più vana e più insolente della moltitudine. Guicciard. 1. 205. Licenza sfrenata della moltitudine.

3. T. E di pers. e di cose, e unite materialmente in un luogo, o anco sparse, ma considerata insieme dal pensiero. E in ciò si distingue da Folla.

4. T. Pl.: Dice il maggior numero con senso sovente di poca stima.

5. T. Moltitudine d'animali. Sacch. N. 71. Essendo una moltitudine di porci stretta insieme. – Moltitudine di formiche.

Ell. [Val.] † Pucc. Centil. 83. 1. Persone e bestie e cose moltitudine.

6. † Per Abbondanza. Sall. Giug. 168. (M.) Tanta… moltitudine d'acqua fu dal cielo mandata,… Ott. Com. Inf. 5. 76. Fu la prima femmina che portò arme, e sparse moltitudine di sangue umano.

7. Ass. per Grandezza. [Cont] G. G. Dif. XI. 411. Questa linea va semplicemente divisa in parti uguali, secondo qualsivoglia moltitudine.

[T.] (Rosm.) La moltitudine è più nature insieme raccolte. T. Buommat. Tratt. 8. cap. 4. Parte dell'appellativo dicono essere il collettivo, il quale nel singolare accenna moltitudine; come lo esercito, la gente.

II. Di viventi. T. Ar. Fur. 19. 76. Quivi la moltitudine confusa Dell'armigere femmine si trasse. Fir. As. 118. Conversava nel mezzo della moltitudine degli uomini (una Dea). – Frequentissima moltitudine di popolo. G. V. 25. Capeavi ad agio infinita moltitudine di gente.

T. Vang. Già non potevano trarre la rete per la moltitudine de' pesci.

III. Ass. T. Caro, En. L. 6. Enea, la moltitudine e il tumulto (delle Ombre), Maravigliando…

T. Pallav. Bene 4. 52. Il parere della moltitudine.

T. Segnatam. di popolo, riguardato come una pers. Bocc. Lett. Pin. Ross. 273. Le 'ngiurie della commossa moltitudine.

Plur. T. Le nostre moltitudini. – Sommovimenti delle moltitudini. – Le moltitudini indigenti. – Patronato civile delle moltitudini. – Far migliori le moltitudini, meglio che il fr. Masse, ripetuto dagl'It., volgo di ripetitori, una massa di dotti pedanti.

IV. Di cose. T. Bocc. Introd. 23. Alla gran moltitudine de' corpi… non bastando la terra sacra alle sepolture.

T. Tratt. Segr. cos. donn. Tutto loro confidamento si è nella varietà e moltitudine delle medicine.

T. Fir. As. 109. La moltitudine delle voci (che si fanno sentire a Psiche). – La moltitudine de' fatti esterni. Bellin. Disc. 1. 233. Richiama l'animo a considerazioni sì nuove e sì varie, che la sola moltitudine e inaspettatezza lo sorprende e il confonde.

V. Per estens. T. Modo bibl. Ps. Secondo la moltitudine delle vostre misericordie.

T. Nella moltitudine della sua misericordia.

[Pol.] Imit. Crist. 1. 6. 1. L'umile e povero di spirito conversa in moltitudine di pace.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: moltiplichino, moltiplicò, moltiplico, moltissima, moltissime, moltissimi, moltissimo « moltitudine » moltitudini, molto, molva, molve, momentacci, momentaccio, momentanea
Parole di undici lettere: moltiplichi « moltitudine » moltitudini
Vocabolario inverso (per trovare le rime): vicissitudine, beatitudine, latitudine, colatitudine, gratitudine, ingratitudine, altitudine « moltitudine (enidutitlom) » improntitudine, attitudine, piattitudine, inattitudine, inettitudine, rettitudine, fluoresceine
Indice parole che: iniziano con M, con MO, iniziano con MOL, finiscono con E

Commenti sulla voce «moltitudine» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze