Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «natale», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Natale

Aggettivo
Natale è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: natale (femminile singolare); natali (maschile plurale); natali (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di natale (nascita, nativo, natio, natività, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
pasqua (22%), festa (13%), albero (8%), dicembre (5%), natività (4%), santo (3%), regali (3%), babbo (3%), bianco (3%), casa (3%), nascita (3%), palle (2%), prossimo (2%), regalo (2%), notte (2%), presepe (2%), rosso (2%), famiglia (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Consigli Regali: Addobbi per la casa per Natale; Auguri di Buon Natale; Come preparare una tavola natalizia; Idee regalo per Natale

Foto taggate natale

Pre7

Natale a Seefeld

Natività sotto il ponte
Tag correlati: presepe, luci, natività, madonna, albero, statue, notte, statuine, luminarie, notturno, stella, giuseppe, presepio, bambino, gesù, maria, piazza, pecore, decorazioni, chiesa, pastori, alberi, palle, capanna, neve, paglia, acqua, stelle, bue, cometa
Giochi di Parole
La parola natale è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: na-tà-le. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: antela.
natale si può ottenere combinando le lettere di: tan + alé.
Componendo le lettere di natale con quelle di un'altra parola si ottiene: +nei = alienante; +sei = alienaste; +sii = alienasti; +sii = alienista; +gal = allagante; +gel = allegante; +nel = allenante; +[ile, lei] = alleniate; +alt = allentata; +[ilo, oli] = allietano; +gli = allignate; +[ali, ila, lai] = allineata; +[ile, lei] = allineate; +ili = allineati; +[ilo, oli] = allineato; +col = allocante; +[sul, usl] = allunaste; +lui = alluniate; +ago = alogenata; ...
Vedi anche: Anagrammi per natale
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: fatale, iatale, nasale, natali, natole, navale.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: batali, batalo, fatali, iatali.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: nate.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: belata, celata, gelata, melata, pelata, telata, velata.
Parole con "natale"
Finiscono con "natale": neonatale, prenatale, antenatale, perinatale, anteneonatale.
Parole contenute in "natale"
alé, nata, tale. Contenute all'inverso: tan.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "natale" si può ottenere dalle seguenti coppie: naia/iatale, nasci/scitale, nato/totale, navi/vitale.
Usando "natale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: canata * = cale; manata * = male; menata * = mele; panata * = pale; sanata * = sale; sonata * = sole; venata * = vele; vinata * = vile; stonata * = stole; suonata * = suole; antenata * = antele; dina * = ditale; dona * = dotale; lena * = letale; modanata * = modale; ostinata * = ostile; pina * = pitale; risanata * = risale; bruna * = brutale; forconata * = forcole; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "natale" si può ottenere dalle seguenti coppie: nato/ottale.
Usando "natale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pian * = pitale.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "natale" si può ottenere dalle seguenti coppie: banana/talebana, dna/taled, destinata/ledesti, donata/ledo, neonata/leneo, promanata/leproma, sanata/lesa, sonata/leso, stanata/lesta, stonata/lesto, venata/leve, vinata/levi.
Usando "natale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * donata = ledo; * sanata = lesa; * sonata = leso; * venata = leve; * vinata = levi; * neonata = leneo; * stanata = lesta; * stonata = lesto; talebana * = banana; ledo * = donata; lesa * = sanata; leso * = sonata; leve * = venata; levi * = vinata; * destinata = ledesti; * promanata = leproma; leneo * = neonata; lesta * = stanata; lesto * = stonata; * banana = talebana; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "natale" si può ottenere dalle seguenti coppie: nata/alea, natatori/aleatori, natatoria/aleatoria, natatorie/aleatorie, natatorio/aleatorio, nate/alee, natante/lente, natanti/lenti.
Usando "natale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ditale * = dina; dotale * = dona; letale * = lena; * vitale = navi; pitale * = pina; brutale * = bruna; * scitale = nasci; capitale * = capina; maritale * = marina; mele * = menata; sole * = sonata; nato * = totale; vele * = venata; vile * = vinata; stole * = stonata; suole * = suonata; * natatori = aleatori; antele * = antenata; ostile * = ostinata; * natatoria = aleatoria; ...
Sciarade incatenate
La parola "natale" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: nata+alé, nata+tale.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "natale" (*) con un'altra parola si può ottenere: * fin = naftaline.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "natale"
»» Vedi anche la pagina frasi con natale per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per il cenone di Natale compro di solito il capitone, ma poi mi tocca lottare con la sua viscidità.
  • A Natale spero di avere in regalo una moto di grossa cilindrata, con cui poter girare in lungo e in largo la penisola.
  • Ogni anno a natale iniziano i soliti obblighi: regali, auguri a tutti, essere più buoni, dover obbligatoriamente fare il pranzo con parenti, ecc.
Proverbi
  • Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi.
  • Natale con i tuoi, Capodanno con chi vuoi.
Libri
  • Canto di Natale (Scritto da: Charles Dickens; Anno 1843)
  • Il Natale del 1833 (Scritto da: Mario Pomilio; Anno 1983)
Titoli di Film
  • Natale in crociera (Regia di Neri Parenti; Anno 2007)
  • Natale a New York (Regia di Neri Parenti; Anno 2006)
  • Natale in Sudafrica (Regia di Neri Parenti; Anno 2010)
  • Natale a Rio (Regia di Neri Parenti; Anno 2008)
  • Natale a Miami (Regia di Neri Parenti; Anno 2005)
  • A Christmas Story - Una storia di Natale (Regia di Bob Clark; Anno 1983)
  • La banda dei Babbi Natale (Regia di Paolo Genovese; Anno 2010)
  • Natale a Beverly Hills (Regia di Neri Parenti; Anno 2009)
  • Natale sul Nilo (Regia di Neri Parenti; Anno 2002)
  • Natale in India (Regia di Neri Parenti; Anno 2003)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Natale, Ceppo - A indicare i giorni festivi ne' quali si commemora la nascita di Cristo, son sinonimi; se non che Ceppo è solo dell'uso familiare, e, più che alle feste religiose, allude a quelle di casa. Ceppo vale poi anche il dono che si suol far per Natale, specialmente a' bambini, e Ceppo si dice anche una specie di piramide fatta di canne, ricoperta di verde e più specialmente di fronde di cipresso, e con mele, arancie o altre frutte infisse o appese a' lati. G.F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Paese, Patria, Luogo natale, Il mio luogo, I miei luoghi - La voce paese ha diversi significati; molti paesi e molte e magnifiche città sono nell'Italia, patria nostra comune, la quale fu però detta, e chi ormai non lo sa?... « Il bel paese che Apennin parte e 'l mar circonda e l'Alpe ». La voce patria ha avuto ed ha molte interpretazioni secondo la passione di chi parla: per i più è il suolo geografico, topografico; per molti sono le istituzioni, la religione, i magistrati, il popolo, per un monarchico, la patria è dove sta il re; per un repubblicano dove è l'assemblea nazionale; per il militare, là dove sventola il vessillo della nazione; per il borghese, la città dov'è nato; per il terrazzano, l'ombra del suo campanile, e per ognuno in particolare è amato con maggior predilezione il luogo natale, là dove s'è veduto il giorno, s'è bamboleggiato, cresciuto: molti, costretti da circostanze a viverne lontani, non puonno trattenere le lagrime al parlare del loro luogo, che è proprio il loro paese natale, e de' loro luoghi, che sono assieme a questo i circonvicini, i circostanti ad esso ove si fecero le prime scorse, le prime scappate della gioventù. [immagine]
Nascimento, Nascita, Nascere, Natività, Natale, Natali, Natalizio, Pasqua, Ceppo - Nascimento è l'atto del nascere; nascita è il fatto: uno cita sempre la nascita propria, quando sia onorevole; il nascimento no, se non fu accompagnato da circostanze straordinarie. «Natività, bene il Tommaseo, serba pochi usi e limitati: la natività di Gesù, della Vergine, di S. Giovanni Battista: cieco dalla natività». Altri dice cieco dalla nascita, nè saprei qual meglio; ma certo può dirsi bene un modo e l'altro. Nascere e nascimento, anco di cose inanimate: nascer del sole, del giorno; seguire, osservare una cosa dal suo nascimento: nascita no. Nascita e natali dicono l'altezza o la bassezza dell'origine; e così: essere di una certa nascita, di alti o bassi natali: nascita però pare che dica sempre almeno una discreta elevazione, nè, parmi, si direbbe bene: di bassa nascita. Il Natale è per noi cristiani la festa solenne in cui si commemora la natività di Gesù Bambino; e così feste natalizie son questa e le altre che l'accompagnano: giorno natalizio è quello della nascita di ciascheduno; e regali natalizii son quelli fatti o in questo giorno o più comunemente nelle feste del Natale. In alcuni luoghi, e specialmente nel Piemonte, si fanno feste e regali non nel dì natalizio di ciascheduno, ma invece nel giorno suo onomastico.

«I Toscani chiaman pasqua anco la festa del Natale, e per distinguerla dalla pasqua di risurrezione dicesi poi pasqua del natale o di ceppo; pasqua di rose, la Pentecoste. E famigliarmente: a ceppo, per ceppo, fatto ceppo, giorno di ceppo, notte di ceppo. Modo derivato dall'antica consuetudine di bruciare a quei giorni il ceppo, e di battere il ceppo per farne uscire i regali pe' bambini di casa». Tommaseo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Natale - S. m. Natività, Nascimento, Nascita. (Fanf.) Aureo lat. Fr. Giord. Pred. R. (C) Venuto il giorno del natale del Re. Serd. Stor. 1. 13. All'una delle quali fu posto nome di S. Agostino, perch' e' giunse per sorte il dì del suo natale. E 2. 71. Discoperse un'altra isola, la quale fu nominata Santa Elena, perchè era allora il dì del suo natale. Varch. Stor. 2. 11. (M.) Dopo lunga e assai gagliarda difesa, il giorno di S. Mattía, alli 24 di febbrajo, che era appunto il natale dell'imperadore, nel MDXXIV, gli ruppe. [Val.] Fag. Rim. 2. 331. Nipotino garbato, al natal vostro, Che bei presagi vi si debbon fare!

[Cont.] Fauno, Ant. Roma, I. 3. Feste palilie, che si facevano in onore di Pale dea de' pastori, perchè si faceano in questo dì stesso che fu edificato Roma; e 'l chiamavano perciò i Romani il Natale della patria.

2. Natale, o Pasqua di Natale, si dice la Solennità celebrata dalla Chiesa del nascimento di Cristo. Bocc. Nov. 5. g. 7. (C) Ora appressandosi la festa del Natale, la donna disse al marito:… Pass. 136. La notte di Natale. Cr. 9. 74. 1. Intorno a Pasqua di Natale. Più com. Pasqua di Ceppo.

3. [Val.] Dare il natale e i natali, dicesi di luogo, dov'uno è nato o nasce. Fortig. Ricciard. 29. 53. La bella Aberlona, Che del gran fiume Dea in riva è posta, Mi diè i natali.

4. [Camp.] † Fare i natali di alcuno, per Solennizzare l'anniversario natalizio. S. Gio. Gris. Om. E quando si facevano li natali di Erode, ballò la figliuola d'Erodiade in mezzo, e piacque ad Erode.

5. † E fem. [Camp.] Per Giorno natalizio. Sottint. Festa o sim. Bib. I. 40. Faraone fece uno grande convito alli uomini ed a' principi suoi, conciofosse cosa ch'era la natale di Faraone.

T. Natale sost. sottintende Giorno o sim.; nè propriam. potrebbesi dire Il dì del suo natale; ma può sottintendersi in altra forma Natale principio della vita o sim.

Raro anco nella ling. scritta. T. Red. Lett. 1. 289. Questo vizio, come per un contagio, si attacca quasi a tutti coloro che in que' paesi hanno avuto il natale. Anon. Terreno del mio natale.

II. Più com. nel ling. scritto plur. T. La famiglia onde sortì i natali. Splendore dei natali.

Origine della stirpe. T. Natali illustri, Oscuri. Poveri. – Una commedia francese intitolata La force du naturel, e che pare tradotta da G. Gozz. traduce Naturel in Natali; giacchè trattasi delle disposizioni originarie, le quali prevalgono alla educazione.

III. T. Della patria, che è o dovrebb'essere tutt'una famiglia, onde il nome di Nazione, che prima valeva Schiatta. – Il luogo dov'ebbe i natali. La terra che gli diede i natali. Si onora d'avergli dato i natali.

IV. Fig. T. Pallav. Ben. 4. 44. Fin da' primi natali di questa città.

V. T. Ai Cristiani Natale, il martirio; il dì che commemora la morte del Martire festeggiasi come cominciamento della sua vita beata.

VI. T. L'uso più com. concerne La natività del N. S. G. C., e nel seg. la locuz. è compiuta. Maestruzz. 2. 27. Ferie solenni, ovvero festive, sono alquante precipue feste, cioè il Natale del Signore… l'Epifania. – Il dì di Natale. Prov. Tosc. 271. La vigilia di Natale. E 193. Quando Natale viene in domenica. E 200. Natale viene una sola volta l'anno (ogni vita invecchia, ogni felicità tramonta).

VII. T. Del tempo in cui vengono le feste di Natale, anche qualche dì prima e qualche dì poi. A Natale. Prov. Tosc. 183. Da San Martino a Natale. E 182. Avanti Natale, nè freddo nè fame (o Per fino a Natale il freddo non fa male): da Natale in là, il freddo se ne va. E 183. Da Natale al giuoco, da Pasqua al fuoco. (Qui Da suona Verso).

T. La festa senza art A Natale, per Natale: ma Il Natale (di Cristo) sottint. Dì.
Natale - Agg. com. Dicesi del Luogo, e del Tempo in che la pers. è nata; Natío. Aureo lat. Filoc. 1. 29. (C) Dolente che strana plebe fosse apparecchiata per andare ad abitare il suo natal sito. Amet. 71. Enea, lasciati i luoghi natali. Poliz. st. 1. 51. Mia natal patria è nell'aspra Liguria Sopr'una costa alla riva marittima. Fir. Rim. 50. (M.) Vicino al mio natal fiorito loco… Tra i più chiar fonti si giace una valle.

2. Per Natalizio. Bemb. pros. 1. 45. (C) Della vostra molta cortesia ringraziandovi, che avete, con isconcio di voi, il mio natale dì della vostra presenza onorato. Guicc. Stor. 15. 767. (Man.) Il medesimo giorno natale di Cesare, deliberati…

[T.] Festeggiare, Celebrare il dì natale d'alcuno. Oraz. A buon diritto questo dì è più solenne a me e più santo quasi del natale mio proprio, giacchè da esso Mecenate mio ordina il corso degli anni.

T. L'anno natale, in cui l'uomo è nato.

T. Oraz. Il genio che accompagna e governa l'astro natale dell'uomo, La stella sotto cui l'uomo nasce.

II. T. Ov. La terra natale tutti con non so quale dolcezza alletta a sè. – La città sua natale. Ritornato al natale villaggio. Sul poggio natale.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: nasucci, nasuccio, nasuta, nasute, nasuti, nasuto, nata « natale » natali, natalità, natalizi, natalizia, natalizie, natalizio, natante
Parole di sei lettere: nasuto « natale » natali
Lista Aggettivi: nascosto, nasuto « natale » natalizio, natatorio
Vocabolario inverso (per trovare le rime): fatale, iatale, palatale, prepalatale, labiopalatale, mediopalatale, anteropalatale « natale (elatan) » prenatale, antenatale, perinatale, neonatale, anteneonatale, statale, parastatale
Indice parole che: iniziano con N, con NA, iniziano con NAT, finiscono con E

Commenti sulla voce «natale» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest natale


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze